LAZIO AZIENDE AGRICOLE FONTI RINNOVABILILAZIO: contributi alle imprese agricole che realizzano impianti per la produzione e distribuzione di energia da fonti rinnovabili usando biomasse.
SOSTEGNO: La presente tipologia di operazione introduce un regime di sostegno per le imprese agricole che realizzano investimenti materiali e/o immateriali per l’ammodernamento delle strutture e l’introduzione di tecnologie innovative, funzionali al raggiungimento degli obiettivi esplicitati nella misura, che dovranno comportare un miglioramento del rendimento globale dell’azienda agricola. E’ previsto il sostegno per una migliore utilizzazione dei fattori produttivi, anche attraverso una riduzione dei costi di produzione, per promuovere la qualità, tutelare l’ambiente naturale e migliorare le condizioni sulla sicurezza del lavoro, igiene e benessere degli animali.
INVESTIMENTI AMMESSI: investimenti materiali e/o immateriali finalizzati all’aumento dell’efficienza energetica dei processi produttivi in agricoltura, nonché alla riduzione dei consumi di energia nelle aziende agricole.
BENEFICIARI: Agricoltori attivi singoli o associati in possesso dei requisiti di cui all’articolo 9 del Reg. (UE) n. 1307/2013.
INTERVENTI AMMESSI: realizzazione di impianti per la produzione e distribuzione di energia da fonti rinnovabili usando biomasse, con esclusione di quelle ad uso alimentare, e altre fonti di energia rinnovabile, destinate alla produzione di energia elettrica e/o calore.
SPESE AMMESSE: A. la costruzione, ammodernamento e miglioramento o riconversione di beni immobili (opere strutturali) produttivi dell’azienda, nonché l’acquisto o leasing di nuovi macchinari e attrezzature o di altre dotazioni aziendali per la produzione di energia;B. acquisto o leasing di nuove macchinari e attrezzature o di altre dotazioni aziendali per la produzione di energia;C. le spese immateriali per l’acquisizione programmi informatici, acquisizione di brevetti/licenze;D. le “spese generali” limitatamente calcolate per gli investimenti di cui alle sopra richiamate lettere A e B nel limite massimo del 12% della spesa ammissibile
AMBITO TERRITORIALE DI INTERVENTO: la misura si applica su tutto il territorio della Regione Lazio.
AGEVOLAZIONI: a. Contributo in conto capitale: da calcolarsi in percentuale sul costo totale ammissibile dell’intervento; b. Contributo in conto interessi; c. Garanzie a condizione agevolate.
CONTRIBUTO:  L'intensità dell'aiuto è fissata nella misura massima del 40% della spesa ammessa.  L’aliquota di sostegno è maggiorata del 20% qualora ricorra uno dei seguenti casi: investimenti effettuati da giovani agricoltori che si sono insediati nei cinque anni precedenti la domanda di sostegno alla presente misura e che hanno presentato domanda per l’accesso alla Misura 112 del Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013, anche senza aver percepito il premio; investimenti effettuati in zone montane; investimenti collegati ad operazioni di cui agli art. 28 e 29 del Reg. 1305/2013, ovvero agli agricoltori attivi che hanno assoggettato la propria azienda al metodo di produzione biologica e che hanno aderito alla misura 11 (art. 29) del programma o agli agricoltori attivi che hanno aderito alla misura 10 (art.28) che realizzano investimenti strettamente connessi all’impegno agro-climaticoambientale assunto. investimenti collettivi realizzati da associazioni di agricoltori.
L'aiuto non può comunque mai superare il 60% della spesa ammessa.
MASSIMALI: Per gli interventi finanziati sono fissati i seguenti limiti: Euro 3.000.000,00 quale limite massimo del costo totale dell’investimento ammissibile; Euro 10.000,00 quale spesa minima ammissibile a finanziamento.
DOMANDA: entro il 20 febbraio 2017.

 

CHIEDI INFORMAZIONICHIEDI APPUNTAMENTO

LAZIO PSR Operazione 4.1.4.

Logo Italia Contributi

Richiedi un Appuntamento a Milano

Richiedi un appuntamento in altre città

Richiedi informazioni

Sei un Commercialista? Collabora con noi​

INVESTIMENTI NELLE SINGOLE AZIENDE AGRICOLE PER APPROVVIGIONAMENTO/UTILIZZAZIONE DI

FONTI ENERGIA RINNOVABILI, SOTTOPRODOTTI, MATERIALI DI SCARTO E RESIDUI E MATERIE GREZZE NON ALIMENTARI

Tipologia di operazione 4.1.4.

FINALITÀ

Il Bando è finalizzato a garantire la continuità dell’azione amministrativa della Regione Lazio a sostegno delle imprese del settore della produzione primaria.

  • La presente tipologia di operazione introduce un regime di sostegno per le imprese agricole che realizzano investimenti materiali e/o immateriali per l’ammodernamento delle strutture e l’introduzione di tecnologie innovative, funzionali al raggiungimento degli obiettivi esplicitati nella misura, che dovranno comportare un miglioramento del rendimento globale dell’azienda agricola.
  • E’ previsto il sostegno per una migliore utilizzazione dei fattori produttivi, anche attraverso una riduzione dei costi di produzione, per promuovere la qualità, tutelare l’ambiente naturale e migliorare le condizioni sulla sicurezza del lavoro, igiene e benessere degli animali.

CARATTERISTICHE DEGLI INVESTIMENTI

Per avere accesso ai benefici, i soggetti richiedenti devono proporre investimenti che:

  • a. siano coerenti con le Priorità cui la tipologia di operazione stessa concorre e precisamente:

- P2 “potenziare la redditività delle aziende agricole e le competitività dell’agricoltura in tutte le sue forme, promuovere tecniche innovative per le aziende agricole e la gestione sostenibile delle foreste”.

- P5 “Incentivare l'uso efficiente delle risorse e il passaggio ad un’economia a basse emissioni di carbonio” intersecando le focus area e resiliente al clima nel settore agroalimentare e forestale”;

  • b. siano coerenti con le Focus Area in cui si colloca:

- 2A -“migliorare le prestazioni economiche di tutte le aziende agricole e incoraggiarne la ristrutturazione e l’ammodernamento, in particolare per aumentare la quota di mercato e l’orientamento al mercato nonché la diversificazione delle attività;

- 5C - “Favorire l'approvvigionamento e l'utilizzo di fonti di energia rinnovabili, sottoprodotti, materiali di scarto, residui e altre materie grezze non alimentari ai fini della bioeconomia”;
- 5D - “Ridurre le emissioni di gas a effetto serra e di ammoniaca”;

  • c. mirino al soddisfacimento dei seguenti fabbisogni specifici e/o trasversali:

- F.9 Incentivare gli investimenti a supporto della competitività e innovazione
- F.33 recupero e valorizzazione dei sottoprodotti e degli scarti dell’agricoltura, della selvicoltura e dell’industria alimentare;
- F. 34 sviluppare le bioenergie con l’adozione dei sistemi a basse emissioni di sostanze inquinanti e limitando la sottrazione di suolo agricolo.

Nell’ambito della presente operazione, sono previsti, nello specifico, investimenti materiali e/o immateriali finalizzati all’aumento dell’efficienza energetica dei processi produttivi in agricoltura, nonché alla riduzione dei consumi di energia nelle aziende agricole.

AMBITO TERRITORIALE DI INTERVENTO

  • La misura si applica su tutto il territorio regionale.

BENEFICIARI

Possono accedere ai benefici previsti dal presente bando i seguenti soggetti:

- Agricoltori attivi singoli o associati in possesso dei requisiti di cui all’articolo 9 del Reg. (UE) n. 1307/2013.

INTERVENTI AMMESSI

Sono previsti interventi per la realizzazione di impianti per la produzione e distribuzione di energia da fonti rinnovabili usando biomasse, con esclusione di quelle ad uso alimentare, e altre fonti di energia rinnovabile, destinate alla produzione di energia elettrica e/o calore. Sono previsti interventi per l’installazione di:

  • pompe di calore a bassa entalpia, ovvero quelle che sfruttano lo scambio termico con il sottosuolo;
  • impianti di micro-cogenerazione/trigenerazione alimentati a biomassa;
  • sistemi intelligenti di stoccaggio di energia termica ed eletrica, quali ad esempio accumulatori)
  • solare fotovoltaico;
  • solare termico;
  • microeolico. Sono ammissibili esclusivamente impianti con un potenza massima di 200 kW.

SPESE AMMESSE

Nell’ambito delle tipologie di intervento suddette sono ammissibili a sostegno le spese per:

  • A. la costruzione, ammodernamento e miglioramento o riconversione di beni immobili (opere strutturali) produttivi dell’azienda, nonché l’acquisto o leasing di nuovi macchinari e attrezzature o di altre dotazioni aziendali per la produzione di energia;
  • B. acquisto o leasing di nuove macchinari e attrezzature o di altre dotazioni aziendali per la produzione di energia;
  • C. le spese immateriali per l’acquisizione programmi informatici, acquisizione di brevetti/licenze;
  • D. le “spese generali” limitatamente calcolate per gli investimenti di cui alle sopra richiamate lettere A e B nel limite massimo del 12% della spesa ammissibile

AGEVOLAZIONI

Sono previsti finanziamenti nelle seguenti tipologie di sostegno:

  • a. Contributo in conto capitale: da calcolarsi in percentuale sul costo totale ammissibile dell’intervento;
  • b. Contributo in conto interessi;
  • c. Garanzie a condizione agevolate.

CONTRIBUTO

L'intensità dell'aiuto è fissata nella misura massima del 40% della spesa ammessa.

L’aliquota di sostegno è maggiorata del 20% qualora ricorra uno dei seguenti casi:

  • investimenti effettuati da giovani agricoltori che rispettano le condizioni di cui all’art. 2, comma 1, lett. n) del Reg. (UE) n. 1305/2013, che si sono insediati nei cinque anni precedenti la domanda di sostegno alla presente misura e che hanno presentato domanda per l’accesso alla Misura 112 del Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013, anche senza aver percepito il premio;
  • investimenti effettuati in zone montane di cui alla lettera a) del paragrafo 1 dell’articolo 32 del Reg. 1305/2013;
  • investimenti collegati ad operazioni di cui agli art. 28 e 29 del Reg. 1305/2013, ovvero agli agricoltori attivi che hanno assoggettato la propria azienda al metodo di produzione biologica e che hanno aderito alla misura 11 (art. 29) del programma o agli agricoltori attivi che hanno aderito alla misura 10 (art.28) che realizzano investimenti strettamente connessi all’impegno agro-climaticoambientale assunto.
  • investimenti collettivi realizzati da associazioni di agricoltori.

Nel caso di investimenti che riguardano la trasformazione e/o la commercializzazione dei prodotti agricoli di cui all’allegato I del trattato l’aliquota del sostegno non potrà essere superiore a quella stabilita nella sottomisura 4.2. e pertanto sarà sempre pari al
40% senza che sia possibile, in alcun caso, applicare la maggiorazione del 20%

L'AIUTO NON PUÒ COMUNQUE MAI SUPERARE IL 60% DELLA SPESA AMMESSA.

MASSIMALI:

PER GLI INTERVENTI FINANZIATI SONO FISSATI I SEGUENTI LIMITI:

  • Euro 3.000.000,00 quale limite massimo del costo totale dell’investimento ammissibile;
  • Euro 10.000,00 quale spesa minima ammissibile a finanziamento.

DOMANDA

  • LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI SOSTEGNO DEVE AVVENIRE ENTRO IL 20 FEBBRAIO 2017

 

MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONICHIEDI APPUNTAMENTO

 Logo Italia Contributi

VI INTERESSANO AGEVOLAZIONI FINANZIARIE DI UNA REGIONE PARTICOLARE?

VISITA I NOSTRI SITI REGIONALI:

- LombardiaContributi.it

- PiemonteContributi.it

- VenetoContributi.it

- ValledAostaContributi.it

- LiguriaContributi.it

- TrentinoAltoAdigeContributi.it

- FriuliVeneziaGiuliaContributi.it

- EmiliaRomagnaContributi.it

- ToscanaContributi.it

- UmbriaContributi.it

- MarcheContributi.it

- LazioContributi.it

- AbruzzoContributi.it

- MoliseContributi.it

- CampaniaContributi.it

- PugliaContributi.it

- BasilicataContributi.it

- CalabriaContributi.it

- SiciliaContributi.it

- SardegnaContributi.it

 PULSANTE.ISCRIVITI.NEWSLETTER

professionisti.collaborazioni


© Copyright - ITALIA CONTRIBUTI S.R.L.

Tutti i diritti sono riservati
Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione.

Se vuoi ripubblicare questo articolo sul tuo blog o sito internet puoi farlo citando la fonte, inserendo la dicitura "Questo articolo è stato originariamente pubblicato sul sito web www.italiacontributi.it" e includendo un link attivo diretto alla pagina dell\'articolo.


CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

COLLABORAZIONI PROFESSIONALI

CHIEDI UN APPUNTAMENTO

ITALIA CONTRIBUTI: CHI SIAMO

NUOVA SABATINI TER 2017-2018

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

FONDI BEI PER LE IMPRESE 2017

FONDI.BEI.2017

INAIL BANDO ISI 2016-2017

INAIL.BANDO.ISI.2016 2017

BONIFICHE AMIANTO

MINISTERO.AMBIENTE.BONIFICHE.AMIANTO.CREDITO.DI.IMPOSTA

inail bando isi agricoltura 2016-2017

INAIL BANDO ISI Agricoltura 2016 2017

Iscriviti alla Newsletter

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO PER DONNE E GIOVANI

INVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO

Beni Sequestrati alla Criminalità

MISE BENI SEQUESTRATI ALLA CRIMINALITA ORGANIZZATA

MARCHI STORICI

marchi storici

AGEVOLAZIONI INTERNAZIONALIZZAZIONE E EXPORT

mise.internazionalizzazione

Imprenditoria Femminie Fondo di Garanzia

MISE.L.662.FONDO.DI.GARANZIA.IMPRESE.FEMMINILI

SMART & START ITALIA 2017

SMART.E.START.250


HORIZON 2020 - PON IMPRESE & COMPETITIVITA'

PON 2014 2020 RICERCA SVILUPPO

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

CERCA

AGEVOLAZIONI AMBIENTALI

MISE.AGEVOLAZIONI.AMBIENTALI.250

MICROCREDITO E FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

CULTURA CREA

CULTURA.CREA

BENI CULTURALI: IMPRESE CREATIVE

PON.FESR.CULTURA

SUPER AMMORTAMENTO 140%

super.ammortamento.140 2016

LIFE (2014-2020) Programma per l’ambiente e l’azione per il clima

AMBIENTE.PROGRAMMA.LIFE

No Profit, Sociale e Volontariato

NOPROFIT.SOCIALE.VOLONTARIATO

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

FINALITA

MISE INCENTIVI RINN0VABILI 2016

DECRETO.RINNOVABILI

CONCORSI E PREMI

concorsi.e.preni.italia

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER PMI

SETTORI

CREDITO DI IMPOSTA 20%

credito.di.imposta.20.2016.2019

INTERREG ITALIA-SVIZZERA 2014-2020

INTERREG.ITALIA.SVIZZERA.2014 2020

CERCA

Tutte le agevolazioni finanziarie per le Donne

AGEVOLAZIONI.DONNE

Ismea: Primo Insediamento Giovani

Ismea: Subentro e Ampliamento in Agricoltura

CHI È ON LINE

Abbiamo 4131 visitatori e 2 utenti online

Patrimonializzazione delle Pmi

Export: inserimento sui mercati esteri

Partecipazione a Fiere

CONTROLLA I TUOI REQUISITI

SMART & START ITALIA

MICROCREDITO

MICROCREDITO.250

 

 

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER LE PMI

CERCA

Iscriviti alla Newsletter

AGEVOLAZIONI NAZIONALI

COLLABORAZIONI PROFESSIONALI

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI