basilicata ricettività di qualitàBASILICATA: Pubblicata sul BUR il bando "Ricettività di qualità".
OBIETTIVO: sostenere le imprese del settore turistico per migliorare la qualità dell’offerta ricettiva e la competitività delle strutture ricettive esistenti, favorire la creazione di nuovi posti letto e di posti di lavoro utilizzando il patrimonio immobiliare esistente e valorizzando le principali destinazioni turistiche regionali.
RISORSE: € 12.400.000,00 a valere sulle risorse del Patto per la Basilicata FSC 2014-2020.
INVESTIMENTI MINIMI: sono ammissibili al bando regionale i programmi di investimento con un importo minimo di 200 mila euro.
BENEFICIARI : possono accedere alle agevolazioni le PMI (micro, piccole e medie imprese) che intendono realizzare il proprio programma di investimento in strutture ubicate nel territorio della Regione Basilicata e che siano già costituite e iscritte nel Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio alla data di inoltro della domanda.
ATTIVITÀ ECONOMICHE AMMESSE: attività ricettive alberghiere ed extralberghiere; attività di ristorazione direttamente correlate a un’attività ricettiva esistente; attività sportive direttamente correlate a un’attività ricettiva esistente; attività inerenti il benessere fisico della persona direttamente correlate ad una attività ricettiva esistente; attività inerenti la congressualità direttamente correlate ad una attività ricettiva esistente.
PROGRAMMI AMMESSI: le tipologie di programmi di investimento ammissibili ad agevolazioni sono i seguenti: - attivazione di nuova attività ricettiva e delle relative attività complementari; - ampliamento di attività ricettiva esistente; - riqualificazione di attività ricettiva esistente; - riattivazione di attività ricettiva esistente; - attivazione di nuove attività complementari a una struttura ricettiva esistente; - ampliamento di esistenti attività complementari a una struttura ricettiva esistente; - riqualificazione di esistenti attività complementari a una struttura ricettiva esistente.
CONTRIBUTO: sull’importo delle spese ritenute ammissibili è concesso un contributo in conto impianti pari al - 45% delle spese ammesse ad agevolazione per le micro e piccole imprese; - 35% delle spese ammesse ad agevolazione per le medie imprese.
QUOTA PRIVA DI SOSTEGNO PUBBLICO: L’impresa deve garantire che almeno una quota del 25% dell’investimento candidato deve essere priva di qualsiasi forma di sostegno pubblico.
CONTRIBUTO MASSIMO: Il contributo massimo concedibile non potrà superare € 700.000,00.
DOMANDA: la procedura di presentazione delle Domande di Agevolazione è a sportello telematico. Lo sportello telematico sarà aperto dal 01/10/2017 al 15/11/2017.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

 

BASILICATA BANDO RICETTIVITÀ DI QUALITÀ

 

Chiedi un appuntamento a Potenza
Chiedi un appuntamento a Matera
Chiedi un appuntamento in altre città

Chiedi Informazioni

SEI UN PROFESSIONISTA? COLLABORA CON NOI

 

 

Incentivi per il potenziamento e miglioramento dell’offerta turistico ricettiva locale

RICETTIVITÀ DI QUALITÀ
Incentivi per il potenziamento e miglioramento dell’offerta turistico ricettiva locale
Patto per la Basilicata- FSC 2014-2020

  • E' stata pubblicata sul BUR n. 29 del 1 agosto 2017 la Deliberazione di Giunta Regionale n. 740 " DGR n.517 del 17/05/2016. Patto per lo sviluppo della Regione Basilicata sottoscritto in data 2 maggio 2016.
    Intervento strategico n. 19" Sostegno all'insediamento, innovazione e rafforzamento di impresa
    Programma di sostegno specifico per le imprese del settore turistico".
    Avviso Pubblico "Ricettività di qualità" approvata in data 19 luglio 2017.

RISORSE

€ 12.400.000,00 a valere sulle risorse del Patto per la Basilicata FSC 2014-2020.

OBIETTIVO

Sostenere le imprese del settore turistico per migliorare la qualità dell’offerta ricettiva e la competitività delle strutture ricettive esistenti, favorire la creazione di nuovi posti letto e di posti di lavoro utilizzando il patrimonio immobiliare esistente e valorizzando le principali destinazioni turistiche regionali.

  • Potenziare, migliorare, innovare e qualificare l’offerta ricettiva regionale, attraverso interventi di attivazione, ampliamento, riattivazione e riqualificazione delle attività ricettive, realizzati esclusivamente attraverso interventi di riconversione e riqualificazione edilizia del patrimonio immobiliare già esistente

INVESTIMENTI MINIMI

sono ammissibili al bando regionale i programmi di investimento con un importo minimo di 200 mila euro.

BENEFICIARI

Possono accedere alle agevolazioni le PMI (micro, piccole e medie imprese) che intendono realizzare il proprio programma di investimento in strutture ubicate nel territorio della Regione Basilicata e che siano già costituite e iscritte nel Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio alla data di inoltro della domanda.

REQUISITI

Le imprese che intendano presentare domanda di agevolazione a valere sul presente Avviso sono tenute alla data di presentazione della domanda a:

  • a) avere la piena disponibilità dell’immobile oggetto del programma di investimento secondo la definizione di cui all’allegato A;
  • b) non rientrare tra coloro che hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato, gli aiuti che sono individuati quali illegali o incompatibili dalla Commissione Europea;
  • c) non rientrare tra coloro che non hanno rimborsato alla Regione Basilicata l’agevolazione a seguito di rinuncia o revoca del contributo.
    Possono accedere alle agevolazioni le imprese che, alla data di inoltro della candidatura telematica, hanno ottenuto provvedimenti di concessione di rateizzazione delle somme da restituire a seguito di rinuncia o revoca del contributo e sono in regola con le prescrizioni del piano di rientro;
  • d) non essere impresa in difficoltà1;
  • e) di non avere effettuato una delocalizzazione verso la sede operativa oggetto del programma di investimento nei due anni precedenti la data di inoltro della domanda telematica;
  • f) di impegnarsi a non effettuare una delocalizzazione nei due anni successivi al completamento del programma di investimento ammissibile ad agevolazione;
  • g) trovarsi nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essendo in stato di scioglimento o liquidazione o sottoposte a procedure di fallimento o di concordato preventivo, liquidazione coatta amministrativa o volontaria e amministrazione controllata o straordinaria;
  • h) non trovarsi nelle condizioni di prevenzione previste dall’art. 67 del D.Lgs. n. 159/2011 (normativa antimafia);
  • i) di essere in regola con la disciplina antiriciclaggio (ove applicabile).

ATTIVITÀ ECONOMICHE AMMESSE

Sono ammissibili alle agevolazioni i programmi di investimento da realizzare sul territorio della Regione Basilicata, realizzati sul patrimonio immobiliare già esistente e promossi nel settore turistico-alberghiero di cui ai Codici Ateco indicati al successivo paragrafo.

I programmi di investimento, alla data di presentazione della domanda, devono essere corredati di progettazione almeno definitiva e di tutte le autorizzazioni propedeutiche all’avvio dell’investimento.

Le attività economiche cui destinare le risorse a valere sul presente Avviso Pubblico sono le seguenti:

  • attività ricettive alberghiere ed extralberghiere;
  • attività di ristorazione direttamente correlate a un’attività ricettiva esistente;
  • attività sportive direttamente correlate a un’attività ricettiva esistente;
  • attività inerenti il benessere fisico della persona direttamente correlate ad una attività ricettiva esistente;
  • attività inerenti la congressualità direttamente correlate ad una attività ricettiva esistente

PROGRAMMI AMMESSI

In riferimento alle predette attività economiche e alle attività ricettive correlate, le tipologie di programmi di investimento ammissibili ad agevolazioni sono i seguenti:

  • attivazione di nuova attività ricettiva e delle relative attività complementari;
  • ampliamento di attività ricettiva esistente;
  • riqualificazione di attività ricettiva esistente;
  • riattivazione di attività ricettiva esistente;
  • attivazione di nuove attività complementari a una struttura ricettiva esistente;
  • ampliamento di esistenti attività complementari a una struttura ricettiva esistente;
  • riqualificazione di esistenti attività complementari a una struttura ricettiva esistente.

Ai fini dell’individuazione della tipologia di attività ammissibile ad agevolazione si farà esclusivo riferimento alle attività ricettive di seguito specificamente elencate così come definite dalla Legge Regionale 4 giugno 2008, n. 6:

TIPOLOGIA DI ATTIVITÀ AMMISSIBILE

Ai fini dell’individuazione della tipologia di attività ammissibile ad agevolazione si farà esclusivo riferimento alle attività ricettive di seguito specificamente elencate così come definite dalla Legge Regionale 4 giugno 2008, n. 6:

  • a) Alberghi
  • b) Motels
  • c) Villaggi albergo
  • d) Residenze turistico alberghiere
  • e) Esercizi di affittacamere
  • f) Ostelli per la gioventù
  • g) Rifugi escursionistici
  • h) Rifugio di Montagna
  • i) Attività ricettive di turismo rurale
  • j) Residenze d’epoca
  • k) Albergo diffuso, Borgo Albergo (Ospitalità diffusa)

Ai fini dell’individuazione della tipologia di attività ammissibile ad agevolazione si farà esclusivo riferimento alle attività ricettive di seguito specificamente elencate così come definite dalla Legge Regionale 4 giugno 2008, n. 6:

  • l) Alberghi
  • m)Motels
  • n) Villaggi albergo
  • o) Residenze turistico alberghiere
  • p) Esercizi di affittacamere
  • q) Ostelli per la gioventù
  • r) Rifugi escursionistici
  • s) Rifugio di Montagna
  • t) Attività ricettive di turismo rurale
  • u) Residenze d’epoca
  • v) Albergo diffuso, Borgo Albergo (Ospitalità diffusa)

Con riferimento alle strutture ricettive “esercizi di affittacamere”, sono ammissibili ad agevolazione, le strutture che prevedono almeno quattro camere, ognuna fornita di proprio bagno.

DATA DI AVVIO

I programmi di investimento ammissibili ad agevolazione devono essere avviati successivamente alla data di inoltro della domanda di agevolazione Telematica.

DATA DI ULTIMAZIONE

I programmi di investimento ammissibili ad agevolazione devono essere ultimati entro e non oltre 24 mesi dalla data di notifica del provvedimento di concessione nella casella PEC di destinazione dell’impresa indicata nella domanda di agevolazione telematica.

INVESTIMENTO MINIMO

Sono ammissibili i programmi di investimento con un importo candidato uguale o superiore a €200.000,00.

TERRITORIALITA'

I programmi di investimento dovranno riguardare strutture ubicate nel territorio della Regione Basilicata

TIPOLOGIE DI INTERVENTI AMMESSI

I programmi di investimento dovranno riguardare interventi di attivazione, ampliamento, riqualificazione e riattivazione delle attività ricettive, realizzati esclusivamente attraverso interventi di riconversione e riqualificazione edilizia del patrimonio immobiliare già esistente.

  • Nel patrimonio immobiliare esistente sono compresi gli edifici già ultimati

Nel caso di interventi di ampliamento il progetto di investimento potrà prevedere la realizzazione di nuove volumetrie sole se esclusivamente annesse alla struttura ricettiva esistente.

Con riferimento alle strutture ricettive “esercizi di affittacamere”, sono ammissibili ad agevolazione, le strutture che prevedono almeno quattro camere, ognuna fornita di proprio bagno.

ESCLUSIONI

Sono esclusi dalle agevolazioni i programmi di investimento riguardanti i bed and breakfast e gli agriturismi.

CAMPO DI APPLICAZIONE ATECO

Il programma di investimento deve riguardare uno dei settori ammissibili rientranti nella classificazione Codice Ateco ISTAT 2007 di seguito indicati:

  • I.55.10 - “Alberghi e strutture simili”;
  • I.55.20 - “Alloggi per vacanze e altre strutture per brevi soggiorni”
    ad esclusione delle “Attività di alloggio connesse alle aziende agricole” rientrante nella categoria codice ateco ISTAT 2007 55.20.52 e “Case ed appartamenti per vacanze, case per ferie e bed and Breakfast” rientrante nella categoria codice Ateco ISTAT 2007 55.20.51.

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili ad agevolazione le spese relative alle seguenti tipologie:

  • a) Spese generali,
    nel limite massimo del 7% dell’importo totale del programma di investimento ammissibile ad agevolazione, relative a:
    - a.1) spese per consulenze redazione progetto di investimento;
    - a.2) progettazione e direzione lavori;
    - a.3) collaudi previsti per legge;
    - a.4) spese per garanzie fideiussorie prestate da soggetti abilitati a copertura dell’erogazione concessa con il presente avviso a titolo di anticipazione.
  • b) Spese connesse all’investimento materiale:
    - b.1) suolo aziendale nel limite massimo del 5% dell’importo complessivo del programma di investimento ammissibile ad agevolazione. In tal caso dovrà essere presentata, a corredo della domanda di agevolazione, a pena di inammissibilità, perizia giurata di stima (redatta da ingegneri, architetti, geometri, dottori agronomi, agrotecnici o periti industriali edili, iscritti ai rispettivi ordini professionali) che attesti il valore di mercato del bene;
    - b.2) opere murarie ed assimilate e impianti di cui al DM 37/2008 comprese le spese di ristrutturazione nel limite massimo del 70% dell’importo complessivo del programma di investimento ammissibile ad agevolazione;
    - b.3) macchinari, attrezzature varie, arredi nuovi di fabbrica, hardware, impianti specifici ovvero di produzione e mezzi mobili non targati purché strettamente necessari al ciclo di produzione e dimensionati all’effettiva produzione, identificabili singolarmente e a servizio esclusivo della struttura ricettiva oggetto di intervento.
  • c) Spese connesse all’investimento immateriale:
    -
    c.1) acquisto di brevetti e licenze, costi di affiliazione, know-how e conoscenze tecniche non brevettate, connessi alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa. Tali spese sono ammissibili alle agevolazioni in misura non superiore al 20% dell’importo complessivo del programma di investimento ammissibile ad agevolazione;
    - c.2) programmi informatici funzionali all’attività di impresa. Rientrano in tali servizi, a titolo di esempio, le attività di progettazione di architetture telematiche, di hosting, di e-commerce, di gestione data-base, a condizione che siano connesse al programma di investimento e funzionali all’attività di impresa. Tali spese sono ammissibili alle agevolazioni in misura non superiore al 30% dell’importo complessivo del programma di investimento ammissibile ad agevolazione.
    - c.3) spese connesse all’acquisizione di certificazioni, intese come importo pagato dall’impresa all’organismo certificatore per l’acquisizione della certificazione. Sono agevolabili solo i costi relativi all’acquisizione della prima certificazione con esclusione degli interventi successivi di verifica periodica e di adeguamento a intervenute disposizioni in materia di certificazione.

Le spese per servizi annessi (es. piscine, bar, market, parcheggi e garage, impianti ricreativi, impianti sportivi ecc.), attraverso i quali viene migliorata la qualità del servizio ricettivo esistente sono ammissibili a condizione che le attività siano esercitate direttamente dalla struttura ricettiva beneficiaria, che siano pertinenti alla struttura ricettiva principale ove viene svolta l'attività ammissibile e a prevalente beneficio della stessa.

CONTRIBUTO

Sull’importo delle spese ritenute ammissibili è concesso un contributo in conto impianti, nel rispetto delle disposizioni contenute negli Orientamenti in materia di aiuti di stato a finalità regionale 2014/2020 e degli art. 13 e 14 del Regolamento UE n. 651/2014 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea L 187/2 del 26.06.2014, secondo le intensità espresse in termine di equivalente sovvenzione lorda (ESL), di cui alla Mappa degli aiuti a finalità regionale 2014/2020, pari al:

  • 45% delle spese ammesse ad agevolazione per le micro e piccole imprese;
  • 35% delle spese ammesse ad agevolazione per le medie imprese.

QUOTA PRIVA DI SOSTEGNO PUBBLICO

L’impresa deve garantire che almeno una quota del 25% dell’investimento candidato deve essere priva di qualsiasi forma di sostegno pubblico.

CONTRIBUTO MASSIMO

Il contributo massimo concedibile non potrà superare € 700.000,00.

DOMANDA

la procedura di presentazione delle Domande di Agevolazione è a sportello telematico.

Lo sportello telematico sarà aperto dal 01/10/2017 al 15/11/2017.

 

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 


SEI UN PROFESSIONISTA ESPERTO IN FINANZA AGEVOLATA?
COLLABORA CON NOI

COLLABORA CON NOI

COLLABORA


 

SEI UN CONSULENTE?

 TI INTERESSA LA FINANZA AGEVOLATA?

VUOI UN SUPPORTO COMPLETO?

AFFILIAZIONI INFORMAZIONI
 

AFFILIATI A ITALIA CONTRIBUTI

SCOPRI I VANTAGGI DELL'AFFILIAZIONE IN CON ITALIA CONTRIBUTI

PULSANTE INFORMAZIONI AFFILIAZIONE


 

ITALIA CONTRIBUTI HEADER960.LOGO.500

  VI INTERESSANO AGEVOLAZIONI FINANZIARIE DI UN'ALTRA REGIONE?

CHIEDI INFORMAZIONICHIEDI APPUNTAMENTO

VISITA I NOSTRI SITI REGIONALI:

- LombardiaContributi.it

- PiemonteContributi.it

- VenetoContributi.it

- ValledAostaContributi.it

- LiguriaContributi.it

- TrentinoAltoAdigeContributi.it

- FriuliVeneziaGiuliaContributi.it

- EmiliaRomagnaContributi.it

- ToscanaContributi.it

- UmbriaContributi.it

- MarcheContributi.it

- LazioContributi.it

- AbruzzoContributi.it

- MoliseContributi.it

- CampaniaContributi.it

- PugliaContributi.it

- BasilicataContributi.it

- CalabriaContributi.it

- SiciliaContributi.it

- SardegnaContributi.it

PULSANTE.CHIEDI.INFORMAZIONI


 
Logo Italia Contributi
(TM) ITALIA CONTRIBUTI E' UN MARCHIO DEPOSITATO E PROTETTO
Tutti i diritti sono riservati
Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione

 

 

 


CHI È ON LINE

Abbiamo 5407 visitatori e un utente online

ITALIA CONTRIBUTI: CHI SIAMO

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

CONTRATTI DI SVILUPPO

chiedi appuntamento 2 Giallo

NUOVI CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

SEI UN PROFESSIONISTA ESPERTO IN FINANZA AGEVOLATA? COLLABORA CON NOI

COLLABORA CON NOISEI UN PROFESSIONISTA ESPERTO IN FINANZA AGEVOLATA?

COLLABORA

TI INTERESSA LA FINANZA AGEVOLATA? CHIEDI L'AFFILIAZIONE

VUOI ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SUI CONTRIBUTI E LE AGEVOLAZIONI FINANZIARIE? ABBONATI

MODULO ABBONAMENTO

NON PERDERE I CONTRIBUTIABBONATI

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

AUTOTRASPORTO CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI 2017

autotrasporto 2017

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

IMPRESE SOCIALI NO PROFIT ONLUS

MISE ECONOMIA SOCIALE

PROGRAMMA EUROPEO ENI CBC BACINO DEL MEDITERRANEO

ENI CBC MED CALL OPEN

ACCORDI PER L'INNOVAZIONE

RICERCA.SVILUPPO ACCORDI PER LINNOVAZIONE.250

SMART START ITALIA - START UP INNOVATIVE

SMART START ITALIA GIOVANI E DONNE

PROGRAMMI EUROPEI A GESTIONE DIRETTA

programmi europei a gestione diretta

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

INVITALIA NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO.2017.250

RESTO AL SUD

RESTO AL SUD

MIUR: RICERCA E SVILUPPO

MIUR BANDO RICERCA E SVILUPPO SPERIMENTALE

Zona Franca Sisma Centro Italia

MISE.zona franca urbana sisma centro italia

SMART & START ITALIA 2017

SMART.E.START.250

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI IN AGRICOLTURA

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA LOTTO 3 PROROGA

LOMBARDIA ARTIGIANATO

Lombardia.Artigianato.Investimenti 200

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

NUOVA SABATINI 2017-2018

NUOVA SABATINI 2017 2018

CREDITO DI IMPOSTA 50%

CREDITO DI IMPOSTA 50

INTERREG ITALIA CROAZIA

INTERREG ITALIA CROAZIA 2017

IPER E SUPER AMMORTAMENTO

SUPER AMMORTAMENTO E IPER AMMORTAMENTO

PROGRAMMA SPAZIO ALPINO ITALIA

PROGRAMMA SPAZIO ALPINO ITALIA

BEI LIFE4ENERGY

LIFE4ENERGY.JPG FINANZIAMENTI EFFICIENZA ENERGETICA IMPRES

CONTRATTI DI SVILUPPO PER LA TUTELA AMBIENTALE

MISE TUTELA AMBIENTALE ENERGIA E GAS

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

PIEMONTE RISPARMIO ENERGETICO ENTI LOCALI PIEMONTESI

PIEMONTE RIDUZIONE CONSUMI ENEGETICI

ERASMUS PER GIOVANI IMPRENDITORI

Erasmuspergiovaniimprenditori

INCENTIVO OCCUPAZIONE SUD

incentivo occupazione sud

INCENTIVO ASSUNZIONE GIOVANI

assunzione giovani neet

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

CHIEDI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Iscriviti alla Newsletter

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO PER DONNE E GIOVANI

INVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO

Beni Sequestrati alla Criminalità

MISE BENI SEQUESTRATI ALLA CRIMINALITA ORGANIZZATA

AGEVOLAZIONI INTERNAZIONALIZZAZIONE E EXPORT

mise.internazionalizzazione

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI


HORIZON 2020 - PON IMPRESE & COMPETITIVITA'

PON 2014 2020 RICERCA SVILUPPO

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

CERCA

MICROCREDITO E FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

CULTURA CREA

CULTURA.CREA

BENI CULTURALI: IMPRESE CREATIVE

PON.FESR.CULTURA

LIFE (2014-2020) Programma per l’ambiente e l’azione per il clima

AMBIENTE.PROGRAMMA.LIFE

No Profit, Sociale e Volontariato

NOPROFIT.SOCIALE.VOLONTARIATO

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

FINALITA

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER PMI

SETTORI

Area di Crisi di Piombino e Livorno

TOSCANA.AREA.DI.CRISI.PIOMBINO.E.LIVORNO

CREDITO DI IMPOSTA 45%

CREDITO.DI.IMPOSTA.INVESTIMENTINEL.MEZZOGIORNO 45

INTERREG ITALIA-SVIZZERA 2014-2020

INTERREG.ITALIA.SVIZZERA.2014 2020

CERCA

Patrimonializzazione delle Pmi

Export: inserimento sui mercati esteri

Partecipazione a Fiere

SMART & START ITALIA

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER LE PMI

CERCA

Iscriviti alla Newsletter

AGEVOLAZIONI NAZIONALI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Zona Franca Sisma Centro Italia

MISE.zona franca urbana sisma centro italia

CONTRATTI DI SVILUPPO