emilia romagna partecipazione export e partecipazione a eventi fieristiciEMILIA ROMAGNA: Bando per progetti di promozione dell’export per imprese non esportatrici e per la partecipazione a eventi fieristici 2017.
FINALITAì: rafforzare la presenza delle imprese emiliano-romagnole su mercati internazionali, contribuendo a diversificare i mercati di sbocco e a rafforzare la competitività del sistema produttivo regionale.
OBIETTIVI: il bando vuole accrescere il numero delle imprese esportatrici e attraverso queste la quota di prodotti e servizi esportati. Questo obiettivo è perseguito mettendo a disposizione delle imprese finanziamenti a fondo perduto per progetti pluriennali in grado di produrre mutamenti strutturali nell’azienda.
Il bando inoltre supporta i progetti finalizzati alla penetrazione di mercati esteri attraverso le partecipazioni fieristiche all’estero, la realizzazione di eventi promozionali e l’attivazione di consulenze per l’ottenimento di certificazioni per l’export e per la registrazione e la protezione del marchio sui paesi target.
BENEFICIARI, POSSONO PARTECIPARE AL BANDO:
TIPOLOGIA A: - le imprese di piccola e media dimensione non esportatrici o esportatrici non abituali, aventi sede o unità operativa in Regione Emilia-Romagna; - le reti formali di imprese piccola e media dimensione, tutte non esportatrici o esportatrici non abituali, aventi tutte sede o unità operativa in Regione Emilia-Romagna e fra di loro non associate o collegate.
TIPOLOGIA B: - le imprese piccole e media dimensione aventi sede o unita operativa in Regione Emilia-Romagna; - le reti formali di imprese di piccola e media dimensione, aventi tutte sede o unita operativa in Regione Emilia-Romagna e fra di loro non associate o collegate.
CONTRIBUTO REGIONALE PER PROGETTI DELLA TIPOLOGIA A: a fondo perduto nella misura massima del 45% delle spese ammissibili. Il contributo regionale non potrà comunque superare il valore di Euro 100.000,00
Per le reti di impresa il contributo massimo concedibile è calcolato nella misura di Euro 100.000,00 per ogni impresa della Rete, fino a un massimo di Euro 400.000,00 per progetto.
CONTRIBUTO REGIONALE PER PROGETTI DELLA TIPOLOGIA B: a fondo perduto nella misura massima del 30% delle spese ammissibili. Il contributo regionale non potrà comunque superare il valore di Euro 30.000,00. Per le reti di impresa il contributo massimo concedibile è calcolato nella misura di Euro 30.000,00 per ogni impresa della Rete, fino a un massimo di Euro 120.000,00 per progetto.
DOMANDE: Il bando aprirà i termini di presentazione delle domande in due diverse chiamate: la prima dal 15 maggio al 15 giugno 2017; la seconda dal 11 settembre al 11 ottobre 2017

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

EMILIA ROMAGNA POR-FESR 2014-2020

Chiedi un appuntamento a Milano
Chiedi un appuntamento a Roma

Chiedi un appuntamento in altre città

Chiedi Informazioni

SEI UN PROFESSIONISTA? AFFILIATI CON NOI

 

BANDO PER PROGETTI DI PROMOZIONE DELL’EXPORT PER IMPRESE NON ESPORTATRICI E PER LA PARTECIPAZIONE A EVENTI FIERISTICI 2017

Il bando, approvato dalla Giunta regionale con delibera n. 452 del 10 aprile 2017 (pdf, 634.5 KB),  intende rafforzare la presenza delle imprese emiliano-romagnole su mercati internazionali, contribuendo a diversificare i mercati di sbocco e a rafforzare la competitività del sistema produttivo regionale.

OBIETTIVI

Il bando vuole accrescere il numero delle imprese esportatrici e attraverso queste la quota di prodotti e servizi esportati. Questo obiettivo è perseguito mettendo a disposizione delle imprese finanziamenti a fondo perduto per progetti pluriennali in grado di produrre mutamenti strutturali nell’azienda.

  • Gli elementi cruciali sono la creazione delle condizioni interne per la pianificazione, l’avvio e il consolidamento di percorsi di internazionalizzazione di medio periodo.

Il bando inoltre supporta i progetti finalizzati alla penetrazione di mercati esteri attraverso le partecipazioni fieristiche all’estero, la realizzazione di eventi promozionali e l’attivazione di consulenze per l’ottenimento di certificazioni per l’export e per la registrazione e la protezione del marchio sui paesi target.

BENEFICIARI

Possono partecipare al bando:

Tipologia A

  • le imprese di piccola e media dimensione non esportatrici o esportatrici non abituali, aventi sede o unità operativa in Regione Emilia-Romagna;
  • le reti formali di imprese piccola e media dimensione, tutte non esportatrici o esportatrici non abituali, aventi tutte sede o unità operativa in Regione Emilia-Romagna e fra di loro non associate o collegate.

Tipologia B

  • le imprese piccole e media dimensione aventi sede o unita operativa in Regione Emilia-Romagna;
  • le reti formali di imprese di piccola e media dimensione, aventi tutte sede o unita operativa in Regione Emilia-Romagna e fra di loro non associate o collegate.

INTERVENTI AMMESSI

PROGETTI TIPOLOGIA A

  • Progetti realizzati da piccole e medie imprese
  • non esportatrici o esportatrici non abituali,
  • finalizzati a realizzare un percorso strutturato, nell’arco di massimo due annualità,
  • costruito a partire da un piano export,
  • su un massimo di due paesi esteri scelti dall’impresa;

PROGETTI TIPOLOGIA B

  • Progetti realizzati da piccole e medie imprese, 
  • anche gia esportatrici,
  • per la partecipazione a un programma costituito da almeno 3 fiere svolte in paesi esteri.

OGNI IMPRESA PUÒ PRESENTARE DOMANDA SOLO PER UNA DELLE DUE TIPOLOGIE DI PROGETTO

I progetti avranno inizio a partire dalla data di presentazione della domanda e dovranno essere conclusi entro il 31/12/2018.

COSTO DEL PROGETTO

Il costo del progetto dovrà essere di minimo 20.000,00 Euro, tenendo eventualmente conto delle riduzioni risultanti a seguito dell’esclusione di eventuali voci di spesa valutate come inammissibili dalla Regione.

SPESE AMMISSIBILI

SONO AMMISSIBILI SOLO I COSTI NECESSARI PER LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO.

  • I costi devono riferirsi ad attività avviate a partire dalla data di presentazione della domanda di contributo (che corrisponde alla data di inizio del progetto) e concluse entro il 31/12/2018.
  • Tutte le spese relative al progetto devono essere fatturate a partire dalla data di inizio del progetto (data di presentazione della domanda) ed entro il 31/12/201815.
  • Le spese dovranno essere interamente sostenute (quietanziate) entro la data di presentazione della rendicontazione di progetto, fissata al 01/04/2019.

Per la realizzazione dei progetti della tipologia A sono ammissibili le seguenti tipologie di spesa:

  • 1. Spese di consulenza esterna volte ad identificare e sviluppare un percorso di internazionalizzazione pluriennale, comprensivo della relazione iniziale sulle capacità/potenzialità di sviluppo dell’impresa sui mercati esteri (check up aziendale) e redazione del piano export.
    Questa spesa è ammessa fino al limite massimo di Euro 20.000,00;
  • 2. Spese di consulenza per la ricerca di partner commerciali o industriali, agenti, buyers;
  • 3. Spese relative al “Temporary export manager” (TEM) dedicato alla conduzione, coordinamento e gestione delle attività del progetto, con riferimento anche alle attività svolte nel paese target, fino ad un massimo di € 50.000,00 al netto degli oneri.
    Il TEM dovrà essere scelto fra professionisti o società di consulenza con comprovata esperienza in materia di internazionalizzazione che rispondano ai requisiti minimi;
    4. Spese relative all’organizzazione di incontri d’affari e visite aziendali in Emilia-Romagna di potenziali partner commerciali e produttivi esteri (dai paesi target scelti dall’impresa), incluse le spese di viaggio, vitto e alloggio dei rappresentanti delle imprese estere, con l’esclusione delle spese di viaggio, vitto e alloggio dei dipendenti, soci o rappresentanti dell’impresa beneficiaria del
    contributo. Spese per l’organizzazione di eventi promozionali quali: affitto e allestimento sale, catering, hostess e/o interpreti;
    5. Spese di consulenza esterna per valutare la fattibilità o supportare la predisposizione di una rete commerciale all’estero o di centri di servizio di vendita o controllo, assistenza post-vendita, logistica (con l’esclusione di contratti di rappresentanza/agente di vendita, conto vendita, franchising o simili e delle spese di gestione ordinaria di tali attività);
  • 6. Spese per la partecipazione a fiere di livello internazionale o di livello nazionale svolte nei paesi esteri scelti dall’impresa. In particolare:
    • il costo dell’area espositiva, della progettazione dello stand e del suo allestimento;
    • il trasporto dei materiali e dei prodotti, compresa l’assicurazione ed escluse le spese doganali;
    • il costo di hostess e interpreti/traduttori;
      Solo per settori ammissibili della sezione “Industrie culturali e creative” coerenti con la Strategia S3, sarà ammissibile anche la spesa per la partecipazione ad una sola fiera di qualifica internazionale realizzata in Italia;
  • 7. Spese per la registrazione e la protezione del marchio nei mercati di destinazione individuati nel progetto;
  • 8. Spese per consulenze finalizzate all’ottenimento delle certificazioni per l’esportazione e alla protezione del marchio nei mercati di destinazione individuati nel progetto;
  • 9. Spese per la predisposizione o revisione del sito internet aziendale in lingua straniera e per la sua pubblicizzazione tramite internet (quali, a titolo di esempio: search engine optimization, search engine marketing, direct email marketing, content management, compreso il monitoraggio e la reportistica dei risultati), elaborazione di piani di web marketing. Tali spese sono ammesse nel limite massimo del 5% della somma delle spese sopra indicate;
  • 10. Spese per la produzione di materiali promozionali (in lingua inglese o nelle lingue dei mercati di destinazione individuati dal progetto), ad esclusione della manualistica tecnica, nel limite massimo del 5% della somma delle spese dalla voce 1 alla voce 8;
  • 11. Spese generali, calcolate nella misura forfettaria del 2,5% del totale delle spese dalla voce 1 alla voce 816.

Per la realizzazione dei progetti della tipologia B sono ammissibili le spese per

la partecipazione a fiere con qualifica internazionale o nazionale svolte nei paesi esteri scelti dall’impresa.

IN PARTICOLARE:

  • 1. il costo dell’area espositiva, della progettazione dello stand e del suo allestimento;
  • 2. il trasporto dei materiali e dei prodotti, compresa l’assicurazione ed escluse le spese doganali;
  • 3. il costo di hostess e interpreti/traduttori;
  • 4. le spese di consulenza per la ricerca di partner commerciali o industriali, agenti, buyers e per l’organizzazione di incontri di affari da realizzare nel contesto fieristico;
  • 5. le spese per la registrazione e la protezione del marchio nei mercati di destinazione individuati nel progetto;
  • 6. le spese per consulenze finalizzate all’ottenimento delle certificazioni per l’esportazione e alla protezione del marchio nei mercati di destinazione individuati nel progetto.

SPESE ESCLUSE

SONO ESCLUSE LE SPESE:

  • - Per prestazioni erogate dal legale rappresentante, o da qualunque altro soggetto facente parte degli organi societari o da loro familiari con vincolo di parentela o affinità di primo grado17;
  • - Per prestazioni erogate all’impresa beneficiaria da società con rapporti di controllo o collegamento così come definito ai sensi dell’art. 2359 del c.c. o che abbiano in comune soci, amministratori o procuratori con poteri di rappresentanza.

CONTRIBUTO REGIONALE

PROGETTI DELLA TIPOLOGIA A

Il contributo regionale sarà concesso a fondo perduto nella misura massima del 40% delle spese ammissibili.

Il contributo regionale non potrà comunque superare il valore di Euro 100.000,00

Per le reti di impresa di cui al par. 3, il contributo massimo concedibile è calcolato nella misura di Euro 100.000,00 per ogni impresa della Rete, fino a un massimo di Euro 400.000,00 per progetto.

  • Il contributo massimo viene aumentato fino al 45% delle spese ammissibili, comunque entro il limite massimo di Euro 100.000,00, in fase di concessione, a condizione che l’impresa beneficiaria si impegni ad aumentare l’occupazione complessiva, prevedendo un incremento degli occupati a tempo indeterminato da verificare alla fine del progetto calcolato secondo il seguente schema:

OCCUPATI A T.I. NELL’IMPRESA
ALLA DATA DI PRESENTAZIONE
DELLA DOMANDA                                     -INCREMENTO OCCUPAZIONALE

Fino a 20                                                   1 unità
Da 21 a 40                                                2 unità
Da 41 a 60                                                3 unità
Da 61 a 80                                                4 unità
Da 81 e oltre                                             5 unità

Gli incrementi occupazionali devono essere calcolati al netto dei trasferimenti di personale da altre imprese dello stesso gruppo o in caso di acquisizioni o fusioni.

  • Nel caso di contratti di rete si dovranno sommare i dipendenti delle imprese coinvolte per definire la classe di appartenenza sopra descritte.
  • In questo caso il riscontro sarà operato confrontando il numero complessivo di dipendenti a tempo indeterminato occupati in tutte le imprese del raggruppamento alla data di presentazione della domanda, con il numero complessivo di dipendenti a tempo indeterminato occupati in tutte le imprese del raggruppamento alla data di conclusione del progetto.

PROGETTI DELLA TIPOLOGIA B

Il contributo regionale sarà concesso a fondo perduto nella misura massima del 30% delle spese ammissibili.

Il contributo regionale non potrà comunque superare il valore di Euro 30.000,0019.

Per le reti di impresa di cui al par. 3, il contributo massimo concedibile è calcolato nella misura di Euro 30.000,00 per ogni impresa della Rete, fino a un massimo di Euro 120.000,00 per progetto.

SCADENZE

Il bando aprirà i termini di presentazione delle domande in due diverse chiamate:

  • la prima dal 15 maggio al 15 giugno 2017
  • la seconda dal 11 settembre al 11 ottobre 2017

 

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONICHIEDI APPUNTAMENTO

VI INTERESSANO AGEVOLAZIONI FINANZIARIE DI UN'ALTRA REGIONE?

VISITA I NOSTRI SITI REGIONALI:

- LombardiaContributi.it

- PiemonteContributi.it

- VenetoContributi.it

- ValledAostaContributi.it

- LiguriaContributi.it

- TrentinoAltoAdigeContributi.it

- FriuliVeneziaGiuliaContributi.it

- EmiliaRomagnaContributi.it

- ToscanaContributi.it

- UmbriaContributi.it

- MarcheContributi.it

- LazioContributi.it

- AbruzzoContributi.it

- MoliseContributi.it

- CampaniaContributi.it

- PugliaContributi.it

- BasilicataContributi.it

- CalabriaContributi.it

- SiciliaContributi.it

- SardegnaContributi.it

PULSANTE.CHIEDI.INFORMAZIONI

 



SEI UN PROFESSIONISTA O UN CONSULENTE?
 TI INTERESSA LA FINANZA AGEVOLATA?
 
 
AFFILIAZIONE IN FRANCHISING
 
TI PIACEREBBE INTRAPRENDERE SUBITO UN'ATTIVITA' PRESTIGIOSA E REDDITIZIA?

AFFILIATI A ITALIA CONTRIBUTI

NON OCCORRE ALCUNA ISCRIZIONE IN ALBI O ELENCHI
 
SOLO MOLTA SERIETA' PROFESSIONALE E A TUTTO IL RESTO PENSIAMO NOI
ANCHE AD INVIARVI I CLIENTI

SCOPRI I VANTAGGI DELL'AFFILIAZIONE IN FRANCHISING CON ITALIA CONTRIBUTI

PULSANTE INFORMAZIONI AFFILIAZIONE


(TM) ITALIA CONTRIBUTI E' UN MARCHIO DEPOSITATO E PROTETTO
Tutti i diritti sono riservati
Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione

 

 

 


CHI È ON LINE

Abbiamo 3936 visitatori e nessun utente online

ITALIA CONTRIBUTI: CHI SIAMO

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

chiedi appuntamento 2 Giallo

SEI UN PROFESSIONISTA ESPERTO IN FINANZA AGEVOLATA? COLLABORA CON NOI

COLLABORA CON NOISEI UN PROFESSIONISTA ESPERTO IN FINANZA AGEVOLATA?

COLLABORA

TI INTERESSA LA FINANZA AGEVOLATA? CHIEDI L'AFFILIAZIONE

PROGRAMMA EUROPEO ENI CBC BACINO DEL MEDITERRANEO

ENI CBC MED CALL OPEN

SMART START ITALIA - START UP INNOVATIVE

SMART START ITALIA GIOVANI E DONNE

PROGETTI A FAVORE DELLE VITTIME DELLA TRATTA

VITTIME DELLA TRATTA

PROGRAMMI EUROPEI A GESTIONE DIRETTA

programmi europei a gestione diretta

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

INVITALIA NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO.2017.250

RESTO AL SUD

RESTO AL SUD

MIUR: RICERCA E SVILUPPO

MIUR BANDO RICERCA E SVILUPPO SPERIMENTALE

Zona Franca Sisma Centro Italia

MISE.zona franca urbana sisma centro italia

MISE AEROSPAZIO

MISE AEROSPAZIO

SMART & START ITALIA 2017

SMART.E.START.250

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI IN AGRICOLTURA

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA LOTTO 3 PROROGA

LOMBARDIA ARTIGIANATO

Lombardia.Artigianato.Investimenti 200

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

NUOVA SABATINI 2017-2018

NUOVA SABATINI 2017 2018

CREDITO DI IMPOSTA 50%

CREDITO DI IMPOSTA 50

INTERREG ITALIA CROAZIA

INTERREG ITALIA CROAZIA 2017

IPER E SUPER AMMORTAMENTO

SUPER AMMORTAMENTO E IPER AMMORTAMENTO

PROGRAMMA SPAZIO ALPINO ITALIA

PROGRAMMA SPAZIO ALPINO ITALIA

BIO BASED INDUSTRIES 2017

bio based industries 2017

BEI LIFE4ENERGY

LIFE4ENERGY.JPG FINANZIAMENTI EFFICIENZA ENERGETICA IMPRES

CONTRATTI DI SVILUPPO PER LA TUTELA AMBIENTALE

MISE TUTELA AMBIENTALE ENERGIA E GAS

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

PIEMONTE RISPARMIO ENERGETICO ENTI LOCALI PIEMONTESI

PIEMONTE RIDUZIONE CONSUMI ENEGETICI

ERASMUS PER GIOVANI IMPRENDITORI

Erasmuspergiovaniimprenditori

INCENTIVO OCCUPAZIONE SUD

incentivo occupazione sud

INCENTIVO ASSUNZIONE GIOVANI

assunzione giovani neet

MICROCREDITO E FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

CHIEDI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Iscriviti alla Newsletter

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO PER DONNE E GIOVANI

INVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO

Beni Sequestrati alla Criminalità

MISE BENI SEQUESTRATI ALLA CRIMINALITA ORGANIZZATA

AGEVOLAZIONI INTERNAZIONALIZZAZIONE E EXPORT

mise.internazionalizzazione

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI


HORIZON 2020 - PON IMPRESE & COMPETITIVITA'

PON 2014 2020 RICERCA SVILUPPO

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

CERCA

MICROCREDITO E FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

CULTURA CREA

CULTURA.CREA

BENI CULTURALI: IMPRESE CREATIVE

PON.FESR.CULTURA

LIFE (2014-2020) Programma per l’ambiente e l’azione per il clima

AMBIENTE.PROGRAMMA.LIFE

No Profit, Sociale e Volontariato

NOPROFIT.SOCIALE.VOLONTARIATO

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

FINALITA

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER PMI

SETTORI

Area di Crisi di Piombino e Livorno

TOSCANA.AREA.DI.CRISI.PIOMBINO.E.LIVORNO

CREDITO DI IMPOSTA 45%

CREDITO.DI.IMPOSTA.INVESTIMENTINEL.MEZZOGIORNO 45

INTERREG ITALIA-SVIZZERA 2014-2020

INTERREG.ITALIA.SVIZZERA.2014 2020

CERCA

Patrimonializzazione delle Pmi

Export: inserimento sui mercati esteri

Partecipazione a Fiere

SMART & START ITALIA

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER LE PMI

CERCA

Iscriviti alla Newsletter

AGEVOLAZIONI NAZIONALI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Zona Franca Sisma Centro Italia

MISE.zona franca urbana sisma centro italia