window.dataLayer = window.dataLayer || []; function gtag(){dataLayer.push(arguments);} gtag('js', new Date()); gtag('config', 'G-7YHD30JE5L'); AGEVOLAZIONI VIGENTI NAZIONALI - Italia Contributi

Italia Contributi

AGEVOLAZIONI VIGENTI NAZIONALI

AL VIA LA MISURA "ON - OLTRE NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO": agevolazioni in favore della nuova imprenditorialità giovanile e femminile. Domande dal 19 maggio 2021.

iNVITALIA.ON NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO 2021 400

ON - OLTRE NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO:  è l'incentivo promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico che sostiene le micro e piccole imprese composte in prevalenza o totalmente da giovani tra i 18 e i 35 anni oppure da donne di tutte le età. 
FINALITA': sostenere in tutto il territorio nazionale la creazione di micro e piccole imprese a prevalente o totale partecipazione giovanile o femminile e a sostenerne lo sviluppo attraverso migliori condizioni per l’accesso al credito e la concessione di un contributo a fondo perduto.
BENEFICIARIle imprese costituite da meno di 60 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione; le imprese costituite da più  di trentasei mesi; di micro e piccola dimensione; costituite in forma societaria; in cui la compagine societaria sia composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da soggetti di età compresa tra i 18 ed i 35 anni ovvero da donne.
Possono, altresì, richiedere le agevolazioni anche le persone fisiche che intendono costituire un'impresa.
AGEVOLAZIONI CONCEDIBILI PER IMPRESE COSTITUITE DA MENO DI 60 MESI: finanziamento agevolato, a un tasso pari a zero della durata massima di dieci anni, e di contributo a fondo perduto, per un importo complessivamente non superiore al novanta per cento della spesa ammissibile, fermo restando che il contributo a fondo perduto può essere concesso nei limiti del venti per cento. Massimale 1.500.000 euro.
AGEVOLAZIONI CONCEDIBILI PER IMPRESE COSTITUITE DA PIU' DI 36 MESI E MENO DI 60 MESI: finanziamento agevolato, a un tasso pari a zero della durata massima di dieci anni, e di contributo a fondo perduto, per un importo complessivamente non superiore al novanta per cento della spesa ammissibile, fermo restando che il contributo a fondo perduto può essere concesso nei limiti del quindici per cento delle sole immobilizzazioni materiali e immateriali. Massimale 3.000.000 euro.
DOMANDE: a sportello dal 19 maggio 2021.

CLICCA SUL PULSANTE SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI E PRE-FATTIBILITA' GRATUITA

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA   PULSANTE AZZURRO ON INVITALIA 200

 

 

Leggi tutto: AL VIA LA MISURA "ON - OLTRE NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO": agevolazioni in favore della nuova imprenditorialità...

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA' ALLE IMPRESE FUORI DAL SISTEMA BANCARIO TRADIZIONALE: finanziamenti in pochi giorni fino a € 800.000 e fino a 5 milioni a imprese sane. Istruttoria gratuita in pochi giorni. Presenta la domanda.

FINANZIAMENTI DA FONDI DI INVESTIMENTO PRIVATIFINANZIAMENTI PER LIQUIDITA' CON PROCEDURA URGENTE: fino a € 800.000 e fino a 5.000.000 a imprese sane. Procedura fuori dal circuito bancario tradizionale, senza garanzie, con garanzia rilasciata dal Fondo Centrale di Garanzia, istruttoria ed esito in pochi giorni. Pre fattibilità gratuita.
BENEFICIARI: società di capitali (Srl o Spa), società di persone (Snc o Sas), società Cooperative, Consorzi e altre società di capitali.
REQUISITI: almeno 500.000 di fatturato e almeno 2 bilanci depositati o almeno 2 dichiarazioni dei redditi presentate per le Snc e le Sas.
DURATA DEL FINANZIAMENTO: 6/7 anni con 1 anno di pre ammortamento.
TERRITORIALITA': sono ammesse le imprese con sede in tutte le regioni.
DESTINAZIONE DEL FINANZIAMENTO: non è richieste nessun vincolo di destinazione.
Il finanziamento può essere usato per qualsiasi finalità, per esempio per ripristinare la liquidità, per acquisto scorte, marketing, pubblicità dipendenti, spese di esercizio, oneri di gestione vari, o per dare il via ad un nuovo progetto.
MASSIMALE FINAZIAMENTO: - Fino a 800.000 per imprese con fatturato fino a € 3.200.000;
- Fino a 5 milioni per imprese con fatturato superiore a € 3.200.000.
PROCEDURA: COMPLETAMENTE ON LINE.
ENTE ISTRUTTORE: il prodotto finanziario è erogato direttamente da un primario operatore finanziario nazionale, di rilevanza europea, controllato e autorizzato dalla Banca D'Italia, che eseguirà l'istruttoria formale e in caso di approvazione erogherà direttamente il finanziamento, senza intervento delle Banche.
TEMPI D'ISTRUTTORIA:  7 giorni circa;
TASSI: di tipologia bancaria ordinaria, in base al rating del richiedente.
GARANZIE RICHIESTE: nessuna, con accesso diretto al Fondo Centrale di Garanzia.
AGEVOLAZIONE: concessione della garanzia gratuita del Fondo Centrale di Garanzia, senza nessuna richiesta di intervento di un confidi.
REQUISITI: aziende sane e assenza di segnalazioni negative.
DOMANDE: a sportello.
PRE FATTIBILITA' GRATUITA': per una prefattibilità gratuita clicca quì.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA  PULSANTE CHIEDI PRE FATTIBILITA GRATUITA 200
Leggi tutto: FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA' ALLE IMPRESE FUORI DAL SISTEMA BANCARIO TRADIZIONALE: finanziamenti in pochi giorni fino...

INPS: esonero contributivo del 100% per l’assunzione di giovani a tempo indeterminato e per le trasformazioni dei contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato.

inps esonero contributivo 100 per centoINPS: esonero contributivo del 100% per l’assunzione di giovani a tempo indeterminato e per le trasformazioni dei contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato.
ESONERO CONTRIBUTIVO DEL 100%: per le nuove assunzioni a tempo indeterminato e per le trasformazioni dei contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato effettuate nel biennio 2021-2022, al fine di promuovere l'occupazione giovanile stabile, l'esonero contributivo e' riconosciuto nella misura del 100 per cento.
PERIODO MASSIMO: trentasei mesi, nel limite massimo di importo pari a 6.000 euro annui, con riferimento ai soggetti che alla data della prima assunzione incentivata non abbiano compiuto il trentaseiesimo anno di eta'. Resta ferma l'aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche.
L'esonero contributivo e' riconosciuto per un periodo massimo di quarantotto mesi ai datori di lavoro privati che effettuino assunzioni in una sede o unita' produttiva ubicata nelle seguenti regioni: Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Sicilia, Puglia, Calabria e Sardegna.
DONNE LAVORATRICI: Per le assunzioni di donne lavoratrici effettuate nel biennio 2021-2022, in via sperimentale, l'esonero contributivo e' riconosciuto nella misura del 100 per cento nel limite massimo di importo pari a 6.000 euro annui.
Le assunzioni devono comportare un incremento occupazionale netto calcolato sulla base della differenza tra il numero dei lavoratori occupati rilevato in ciascun mese e il numero dei lavoratori mediamente occupati nei dodici mesi precedenti.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA  PULSANTE CHIEDI PRE FATTIBILITA GRATUITA 200
Leggi tutto: INPS: esonero contributivo del 100% per l’assunzione di giovani a tempo indeterminato e per le trasformazioni dei...

SIMEST, PARTECIPAZIONE A FIERE E MOSTRE: rifinanziata la misura per i finanziamenti agevolati per la partecipazione a fiere e mostre. Domande dal 3 giugno 2021

SACE SIMEST PARTECIPAZIONE A FIERE E MOSTRE 400PARTECIPAZIONE A FIERE E MOSTRE: rifinanziata la misura per i finanziamenti agevolati per la partecipazione a fiere e mostre. 
Estesi i finanziamenti agevolati anche alle operazioni nei paesi dell Unione Europea.
FINALITA'Sostenere la partecipazione a fiere, mostre, missioni di sistema e eventi promozionali, anche virtuali, per promuovere l'impresa italiana e il suo business sui nuovi mercati internazionali.
BENEFICIARI: tutte le imprese con sede legale in Italia (anche costituite in forma di “Rete Soggetto”) che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno un bilancio relativo a un esercizio completo.

AGEVOLAZIONEfinanziamento a tasso agevolato delle spese per area espositiva, spese logistiche, spese promozionali e spese per consulenze connesse alla partecipazione a fiere/mostre in Paesi esteri, incluse le missioni di sistema promosse da MISE e MAECI e organizzate da ICE - Agenzia, Confindustria e altre istituzioni e associazioni di categoria. 
ANCHE IN ITALIA: sono finanziabili anche le spese sostenute per la partecipazione a fiere internazionali in Italia.
FINANZIAMENTO MASSIMO: il finanziamento può coprire fino al 100% delle spese preventivate, fino a un massimo del 15% dei ricavi dell'ultimo esercizio. Importo massimo finanziabile: € 150.000.
DURATA DEL FINANZIAMENTO: 4 anni di cui 12 mesi di preammortamento.
CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO: 40% del finanziamento con il massimo di € 100.000.
DOMANDE dal 3 giugno 2021.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA  PULSANTE CHIEDI PRE FATTIBILITA GRATUITA 200
Leggi tutto: SIMEST, PARTECIPAZIONE A FIERE E MOSTRE: rifinanziata la misura per i finanziamenti agevolati per la partecipazione a...

CONTRATTI DI SVILUPPO: pubblicatata la direttiva per i contributi ai programmi di investimento nel settore turismo e per e valorizzare il sistema di ricettività e ospitalità connesso al settore della trasformazione dei prodotti agricoli. Sportello aperto

CONTRATTO DI SVILUPPO SETTORE TURISMOCONTRATTI DI SVILUPPO: pubblicata nella Gazzetta Ufficiale la Direttiva del Ministro dello sviluppo economico con la quale sono fornite indicazioni operative per i programmi di sviluppo turistici e integrazione settoriale.
RISORSE: disponibili 130 milioni per le imrese che intendono realizzare programmi di investimento nel settore turismo e per e valorizzare il sistema di ricettività e ospitalità connesso al settore della trasformazione dei prodotti agricoli. 
AREE INTERESSATE: le aree interne del paese e i programmi nel settore della trasformazione dei prodotti agricoli accompagnati a servizi di ospitalità.
SOGLIA DI ACCESSO: la soglia di accesso ai contratti di sviluppo nel settore del turismo scende da 20 a 7,5 milioni di euro (e l’importo minimo del progetto d’investimento del proponente si riduce a 3 milioni di euro) per i programmi di investimento da realizzare nelle aree interne del Paese o per il recupero e la riqualificazione di strutture edilizie dismesse. 
TRASFORMAZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE DI PRODOTTI AGRICOLI: é previsto, inoltre, l’utilizzo delle risorse della Direttiva per i programmi di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli uniti ad investimenti per la creazione, la ristrutturazione e l’ampliamento di strutture idonee alla ricettività e all’accoglienza dell’utente (servizi di ospitalità). 

RIQUALIFICAZIONE DELLE STRUTTURE EDILIZIE DISMESSE: per i programmi di sviluppo che prevedono investimenti per il recupero e la riqualificazione di strutture edilizie dismesse è prevista la verifica di: -ultima attività esercitata nel sito interessato; -data di dismissione; -attuale proprietà e lo stato conservativo del sito.
PROGRAMMI CON PIÙ DI UN PROGETTO DI INVESTIMENTO: per i programmi di sviluppo che prevedono più di un progetto di investimento, ogni progetto deve essere realizzato in una delle Aree Interne o deve prevedere il recupero e la riqualificazione di strutture dismesse. 
TRASFORMAZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE DI PRODOTTI AGRICOLI: requisito per le attività di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli con gli investimenti legati ai servizi di ospitalità: coincidenza dei soggetti proponenti o aderenti per la realizzazione dei servizi di ospitalità e quelli per la trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli; dimensione significativa del programma di investimento riguardante l’attività di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli rispetto agli investimenti previsti per la ricettività e l’accoglienza.
DOMANDE: sportello aperto. Domande on line.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA  PULSANTE CHIEDI PRE FATTIBILITA GRATUITA 200

Leggi tutto: CONTRATTI DI SVILUPPO: pubblicatata la direttiva per i contributi ai programmi di investimento nel settore turismo e...

MISE: "Macchinari innovativi": in partenza dal 27 aprile il secondo sportello per le agevolazioni alle imprese fino al 75% delle spese per programmi di investimento innovativi.

MISE MACCHINARI INNOVATIVIMISE: "MACCHINARI INNOVATIVI": CAMPANIA, CALABRIA, PUGLIA, BASILICATA E SICILIA: assegnate ulteriori risorse finanziarie al sostegno delle domande di agevolazione presentate al primo dei due sportelli previsti 
2° SPORTELLO: al via dal 27 aprile la seconda edizione del bando Macchinari Innovativi.
FINALITA': favorire investimenti di PMI e reti d’impresa nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia in favore di programmi di investimento innovativi finalizzati a consentire la trasformazione tecnologica e digitale delle piccole e medie imprese mediante l’utilizzo delle tecnologie abilitanti afferenti al piano Impresa 4.0 ovvero a favorire la loro transizione verso il paradigma dell’economia circolare.
BENEFICIARI: le micro, piccole e medie imprese (PMI); i liberi professionisti iscritti agli ordini professionali o aderenti alle associazioni professionali; le imprese fino a un massimo di sei soggetti co-proponenti che aderiscono ad un contratto di rete.
CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO: le agevolazioni sono concessenella forma del contributo in conto impianti e del finanziamento agevolato, per una percentuale nominale calcolata rispetto alle spese ammissibili pari al 75 %. 
DOMANDE SECONDO SPORTELLO: a partire dal 27 aprile 2021.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA  PULSANTE CHIEDI PRE FATTIBILITA GRATUITA 200
Leggi tutto: MISE: "Macchinari innovativi": in partenza dal 27 aprile il secondo sportello per le agevolazioni alle imprese fino...

MISE, COOPERATIVE: aperto lo spertello per i finanziamenti agevolati e i contributi alle cooperative. Finanziamenti a tasso zero fino a 2 milioni di euro pari al 100% degli investimenti. (3)

MISE CFI AGEVOLAZIONI ALLE COOPERATIVECOOPERATIVE, NUOVA MARCORA: aperto lo spertello per i finanziamenti agevolati e i contributi alle cooperative.
Previsti finanziamenti a tasso zero del 100% degli investimenti, fino a 2 milioni.
FINALITA': agevolare nascita, consolidamento e sviluppo di società cooperative di piccola e media dimensione, appartenenti a tutti i settori economici, in tutto il territorio nazionale.
BENEFICIARIPossono beneficiare delle agevolazioni le società cooperative:
a) regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese;
b) che si trovano nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non siano in stato di scioglimento o liquidazione, non siano sottoposte a procedure concorsuali e che non si trovano in condizioni tali da risultare impresa in difficoltà, così come individuata dal Regolamento di esenzione;
c) operanti in tutti i settori produttivi.
INIZIATIVE E SPESE AMMISSIBILI: le agevolazioni sono finalizzate a sostenere iniziative volte alla nascita, allo sviluppo e al consolidamento, su tutto il territorio nazionale, di società cooperative e le agevolazioni sono concesse, alternativamente, a fronte:
a) della realizzazione di programmi di investimento non ancora avviati alla data di presentazione della richiesta di finanziamento agevolato alle società finanziarie, alle condizioni ed entro i limiti delle intensità massime di aiuto previste.
b) di esigenze di liquidità aziendale, direttamente finalizzate all’attività di impresa;
FINANZIAMENTO AGEVOLATOil finanziamento agevolato ha le seguenti caratteristiche: durata non inferiore a tre anni e non superiore a dieci anni, comprensivi di un periodo di preammortamento massimo di tre anni; tasso di interesse pari allo zero per cento; in caso di finanziamenti concessi per nuovi investimenti, possono coprire l’intero importo del programma di investimento; è concesso per un importo non superiore ad euro due milioni.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA  PULSANTE CHIEDI PRE FATTIBILITA GRATUITA 200
Leggi tutto: MISE, COOPERATIVE: aperto lo spertello per i finanziamenti agevolati e i contributi alle cooperative. Finanziamenti a...

ABRUZZO, LAZIO, MARCHE E UMBRIA: al via “Rilancio PMI Cratere Sismico”, il nuovo incentivo che sostiene le attività economiche danneggiate dai terremoti del 2016/2017. Finanziamento agevolato a tasso zero fino a 30.000 euro. Domande dal 14 giugno 2021.

RILANCIO PMI CRATERE SISMICOABRUZZO, LAZIO, MARCHE E UMBRIA: al via “Rilancio PMI Cratere Sismico”, il nuovo incentivo che sostiene le attività economiche danneggiate dai terremoti del 2016/2017.  
RILANCIO PMI CRATERE SISMICO: si tratta del nuovo incentivo promosso dal Commissario straordinario del Governo per la ricostruzione sisma 2016 e gestito da Invitalia, che sostiene il ripristino e il riavvio delle attività economiche danneggiate dagli eventi sismici avvenuti in Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria a partire dal 2016.
BENEFICIARImicro, piccole e medie imprese, esercitate anche nella forma della libera professione individuale, presenti nei territori dei comuni delle regioni interessate.
REQUISITI: Riguarda esclusivamente le realtà produttive già costituite e attive al momento in cui si sono verificati i terremoti e le cui sedi siano state dichiarate inagibili a causa degli eventi sismici stessi.
SETTORI AMMESSIle iniziative imprenditoriali finanziabili riguardano tutti i settori.
FINANZIAMENTO AGEVOLATO: L'incentivo consiste in un finanziamento agevolato a tasso zero, fino a 30.000 euro,  che copre il 100% delle spese sostenute ed è finalizzato a realizzare nuovi prodotti, processi o servizi, oppure a migliorare i processi e le linee produttive. Il finanziamento agevolato, sarà senza alcuna forma di garanzia.
Verrà erogato in anticipo in un’unica soluzione.
Dovrà essere restituito secondo un piano di ammortamento di massimo 10 anni, con un periodo di preammortamento di 3 anni.
DOMANDE: dal 14 giugno 2021.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA  PULSANTE CHIEDI PRE FATTIBILITA GRATUITA 200
Leggi tutto: ABRUZZO, LAZIO, MARCHE E UMBRIA: al via “Rilancio PMI Cratere Sismico”, il nuovo incentivo che sostiene le attività...

SACE-SIMEST: finanziamenti agevolati alle imprese esportatrici, fino ad 800.000 euro per il miglioramento della solidità patrimoniale.

SIMEST IMPRESE ESPORTATRICISACE-SIMEST IMPRESE ESPORTATRICI: finanziamenti agevolati alle imprese esportatrici, fino ad 800.000 euro per il miglioramento della solidità patrimoniale.
si tratta di un finanziamento agevolato in regime “de minimis"” per rafforzare la solidità patrimoniale dell' impresa favorendone la competitività sui mercati esteri.
BENEFICIARI: Pmi e Midcap, con sede legale in Italia, costituite in forma di società di capitali con almeno due bilanci depositati e un fatturato estero la cui media degli ultimi due esercizi sia almeno il 20% del fatturato aziendale totale, oppure pari ad almeno il 35% del fatturato aziendale dell’ultimo bilancio depositato.
AGEVOLAZIONI: operative in tutte le fasi di crescita sui mercati esteri, anche all'interno dell'Unione Europea.  Liquidità a Tasso Agevolato e, fino al 30 giugno 2021, senza garanzie. 
CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO:  inoltre fino a fine 2021 puoi richiedere una quota del finanziamento a fondo perduto, nel limite di € 800.000 di agevolazioni pubbliche complessive concesse da SIMEST, entro i limiti previsti dal regime di Temporary Framework.
FINANZIAMENTO AGEVOLATOIl finanziamento massimo è di 800.000,00 euro e comunque non potrà superare il 40% del patrimonio netto della tua impresa risultante dall’ultimo bilancio approvato e depositato.
DOMANDE: on line presso il portale simest. 
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA  PULSANTE CHIEDI PRE FATTIBILITA GRATUITA 200
Leggi tutto: SACE-SIMEST: finanziamenti agevolati alle imprese esportatrici, fino ad 800.000 euro per il miglioramento della...

INSERIMENTO NEI MERCATI ESTERI: rifinanziata la misura che concede contributi e finanziamenti agevolati per l'inserimento nei mercati esteri. Domande a partire dal 3 giugno 2021.

SACE SIMEST Inserimento Mercati Esteri 400INSERIMENTO NEI MERCATI ESTERI:  finanziamenti per l'inserimento nei mercati esteri di tutti i paesi, anche all’interno dell’Unione Europea.
FINALITÀ: realizzazione di programmi di investimento finalizzati al lancio e alla diffusione di nuovi prodotti/ servizi; o all’acquisizione di nuovi mercati per prodotti/servizi già esistenti.
BENEFICIARI: tutte le imprese italiane aventi sede legale in Italia, in forma singola o aggregata che devono costituire una "Rete Soggetto" e che abbiano depositato presso il Registro imprese almeno due bilanci relativi a due esercizi completi.
FINANZIAMENTO AGEVOLATO: l'importo massimo finanziabile può raggiungere il 100% del totale preventivato e non può superare il 25% del fatturato medio dell'ultimo biennio.
FINANZIAMENTO MINIMO50 mila euro.
FINANZIAMENTO MASSIMO 4 milioni di euro.
CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO: pari al 20% del finanziamento fino a un massimo di € 100.000,00.
DOMANDE: a partire dal 3 giugno 2021.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA  PULSANTE CHIEDI PRE FATTIBILITA GRATUITA 200
Leggi tutto: INSERIMENTO NEI MERCATI ESTERI: rifinanziata la misura che concede contributi e finanziamenti agevolati per...

SUPERBONUS 110%: in arrivo la proroga al 2023 con semplificazioni degli adempimenti e delle procedureper la cessione del credito prevedendo anche l' ampliamento dei beneficiari.

SUPERBONUS 110 2021 400

SUPERBONUS 110%: in arrivo la proroga al 2023 con semplificazioni degli adempimenti e delle procedureper la cessione del credito prevedendo anche l' ampliamento dei beneficiari.
AGEVOLAZIONE SUPERBONUS 110%: si tratta di un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici. 
BENEFICIARI: il Superbonus si applica agli interventi effettuati da: condomìni; persone fisiche, al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, arti e professioni, che possiedono o detengono l'immobile oggetto dell'intervento; Istituti autonomi case popolari (IACP) o altri istituti che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di "in house providing"; cooperative di abitazione a proprietà indivisa; Onlus e associazioni di volontariato; associazioni e società sportive dilettantistiche, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi; I soggetti Ires rientrano tra i beneficiari nella sola ipotesi di partecipazione alle spese per interventi trainanti effettuati sulle parti comuni in edifici condominiali.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA  PULSANTE CHIEDI PRE FATTIBILITA GRATUITA 200
Leggi tutto: SUPERBONUS 110%: in arrivo la proroga al 2023 con semplificazioni degli adempimenti e delle procedureper la cessione...

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO: modificati i criteri e i parametri valutazione della nuova misura in favore della nuova imprenditorialità giovanile e femminile. Domande dal 19 maggio 2021. (2)

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO 2021 400

NUOVE IMPRESE A TASSO ZEROpubblicata la circolare applicativa del 8 aprile 2021 che fornisce indicazioni per la corretta attuazione dell’intervento in favore della nuova imprenditorialità giovanile e femminile.
FINALITA': sostenere in tutto il territorio nazionale la creazione di micro e piccole imprese a prevalente o totale partecipazione giovanile o femminile e a sostenerne lo sviluppo attraverso migliori condizioni per l’accesso al credito e la concessione di un contributo a fondo perduto.
BENEFICIARIle imprese costituite da meno di 60 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione; le imprese costituite da più  di trentasei mesi; di micro e piccola dimensione; costituite in forma societaria; in cui la compagine societaria sia composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da soggetti di età compresa tra i 18 ed i 35 anni ovvero da donne.
Possono, altresì, richiedere le agevolazioni anche le persone fisiche che intendono costituire un'impresa.
AGEVOLAZIONI CONCEDIBILI PER IMPRESE COSTITUITE DA MENO DI 60 MESI: finanziamento agevolato, a un tasso pari a zero della durata massima di dieci anni, e di contributo a fondo perduto, per un importo complessivamente non superiore al novanta per cento della spesa ammissibile, fermo restando che il contributo a fondo perduto può essere concesso nei limiti del venti per cento.
AGEVOLAZIONI CONCEDIBILI PER IMPRESE COSTITUITE DA PIU' DI 60 MESI: finanziamento agevolato, a un tasso pari a zero della durata massima di dieci anni, e di contributo a fondo perduto, per un importo complessivamente non superiore al novanta per cento della spesa ammissibile, fermo restando che il contributo a fondo perduto può essere concesso nei limiti del quindici per cento delle sole immobilizzazioni materiali e immateriali.
DOMANDE: a sportello dal 19 maggio 2021.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA  PULSANTE CHIEDI PRE FATTIBILITA GRATUITA 200
Leggi tutto: NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO: modificati i criteri e i parametri valutazione della nuova misura in favore della nuova...

MISE: "Macchinari innovativi": assegnati nuovi fondi per il primo sportello e dal 27 aprile apre il secondo sportello per le agevolazioni alle imprese fino al 75% delle spese per programmi di investimento innovativi.

MISE MACCHINARI INNOVATIVIMISE: "MACCHINARI INNOVATIVI": CAMPANIA, CALABRIA, PUGLIA, BASILICATA E SICILIA: assegnate ulteriori risorse finanziarie al sostegno delle domande di agevolazione presentate al primo dei due sportelli previsti 
2° SPORTELLO: al via dal 27 aprile la seconda edizione del bando Macchinari Innovativi.
FINALITA': favorire investimenti di PMI e reti d’impresa nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia in favore di programmi di investimento innovativi finalizzati a consentire la trasformazione tecnologica e digitale delle piccole e medie imprese mediante l’utilizzo delle tecnologie abilitanti afferenti al piano Impresa 4.0 ovvero a favorire la loro transizione verso il paradigma dell’economia circolare.
BENEFICIARI: le micro, piccole e medie imprese (PMI); i liberi professionisti iscritti agli ordini professionali o aderenti alle associazioni professionali; le imprese fino a un massimo di sei soggetti co-proponenti che aderiscono ad un contratto di rete.
CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO: le agevolazioni sono concessenella forma del contributo in conto impianti e del finanziamento agevolato, per una percentuale nominale calcolata rispetto alle spese ammissibili pari al 75 %. 
DOMANDE SECONDO SPORTELLO: a partire dal 27 aprile 2021.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA  PULSANTE CHIEDI PRE FATTIBILITA GRATUITA 200
Leggi tutto: MISE: "Macchinari innovativi": assegnati nuovi fondi per il primo sportello e dal 27 aprile apre il secondo sportello...

CULTURA CREA: da lunedì 26 aprile apre lo sportello per la nuova "Cultura Crea". Agevolazioni per le startup di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Contributi e finanziamenti agevolati alle imprese dell'industria culturale e turistica.

cultura crea nuovoCULTURA CREA 2.0: si tratta della versione rinnovata e potenziata di "Cultura Crea". FINALITA': l'incentivo sostiene la nascita e la crescita di imprese e iniziative no profit nel settore turistico-culturale.
TERRITORIALITA':i finanziamenti sono attivi nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.
AMBITI DI INTERVENTO:
STARTUP, per la nascita di nuove imprese di micro, piccola e media dimensione della filiera culturale e creativa; 
IMPRESE CONSOLIDATE, per la crescita e l'integrazione delle micro, piccole e medie imprese della filiera culturale, creativa, dello spettacolo e delle filiere dei prodotti tradizionali e tipici; 
IMPRESE SOCIALI, per sostenere i soggetti del terzo settore nelle attività collegate alla gestione di beni, servizi e attività culturali, favorendo forme di integrazione.
AGEVOLAZIONI: Finanziamento agevolato a tasso zero e contributo a fondo perduto sulle spese ammesse, con una premialità aggiuntiva per giovani, donne e imprese con rating di legalità.
CONTRIBUTO: gli incentivi, concessi nell’ambito del regolamento de minimis, possono coprire fino all’80% delle spese totali, elevabili al 90% in caso di premialità.
DOMANDA: online a partire dal 26 aprile 2021.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA  PULSANTE CHIEDI PRE FATTIBILITA GRATUITA 200
Leggi tutto: CULTURA CREA: da lunedì 26 aprile apre lo sportello per la nuova "Cultura Crea". Agevolazioni per le startup di...

INPS: pubblicati i chiarimenti per l'esonero contributivo del 100% per l’assunzione di giovani a tempo indeterminato e per le trasformazioni dei contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato.

inps esonero contributivo 100 per centoINPS: pubblicati dall'Inps i chiarimenti per ottenere l'esonero contributivo del 100% per l’assunzione di giovani a tempo indeterminato e per le trasformazioni dei contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato.
ESONERO CONTRIBUTIVO DEL 100%: per le nuove assunzioni a tempo indeterminato e per le trasformazioni dei contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato effettuate nel biennio 2021-2022, al fine di promuovere l'occupazione giovanile stabile, l'esonero contributivo e' riconosciuto nella misura del 100 per cento.
PERIODO MASSIMO: trentasei mesi, nel limite massimo di importo pari a 6.000 euro annui, con riferimento ai soggetti che alla data della prima assunzione incentivata non abbiano compiuto il trentaseiesimo anno di eta'. Resta ferma l'aliquota di computo delle prestazioni pensionistiche.
L'esonero contributivo e' riconosciuto per un periodo massimo di quarantotto mesi ai datori di lavoro privati che effettuino assunzioni in una sede o unita' produttiva ubicata nelle seguenti regioni: Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Sicilia, Puglia, Calabria e Sardegna.
DONNE LAVORATRICI: Per le assunzioni di donne lavoratrici effettuate nel biennio 2021-2022, in via sperimentale, l'esonero contributivo e' riconosciuto nella misura del 100 per cento nel limite massimo di importo pari a 6.000 euro annui.
Le assunzioni devono comportare un incremento occupazionale netto calcolato sulla base della differenza tra il numero dei lavoratori occupati rilevato in ciascun mese e il numero dei lavoratori mediamente occupati nei dodici mesi precedenti.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA  PULSANTE CHIEDI PRE FATTIBILITA GRATUITA 200

Leggi tutto: INPS: pubblicati i chiarimenti per l'esonero contributivo del 100% per l’assunzione di giovani a tempo indeterminato e...

LOMBARDIA: Bando Linea Internazionalizzazione Plus. Contributi per l'internazionalizzazione delle imprese Lombarde. Domande a partire dal 20 aprile 2021.

LOMBARDIA INTERNAZIONALIZAZIONE PLUSLOMBARDIA: BANDO LINEA INTERNAZIONALIZZAZIONE PLUS: Il bando promuove l’internazionalizzazione del tessuto imprenditoriale lombardo, supportando la realizzazione di progetti di internazionalizzazione complessi da parte delle PMI.
FINALITA': tramite programmi integrati di sviluppo, le PMI lombarde potranno dotarsi di un portafoglio articolato di servizi e attività per la partecipazione ad iniziative finalizzate ad avviare in maniera strutturata e/o consolidare il proprio business nei mercati esteri.
BENEFICIARIPMI con i seguenti requisiti: a) siano iscritte e attive al Registro delle Imprese da almeno 24 mesi; b) abbiano una sede operativa in Lombardia al momento dell’erogazione dell’agevolazione.
AGEVOLAZIONE: l'agevolazione è concessa fino al 100% delle spese ammissibili di cui l’80% sotto forma di finanziamento agevolato ed il restante 20% sotto forma di contributo a fondo perduto.
FINANZIAMENTO: il tasso nominale annuo di interesse applicato al Finanziamento è fisso ed è pari allo 0%.
IMPORTO FINANZIABILE: l’importo dell’Agevolazione richiedibile è compreso tra un minimo di 40.000,00 Euro e un massimo di 500.000,00 Euro.
La durata del finanziamento è compresa tra i 3 e i 6 anni, con un periodo di preammortamento massimo pari a 24 mesi.
DOMANDE: a partire dal 20 aprile 2021.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA  PULSANTE CHIEDI PRE FATTIBILITA GRATUITA 200
Leggi tutto: LOMBARDIA: Bando Linea Internazionalizzazione Plus. Contributi per l'internazionalizzazione delle imprese Lombarde....

SUPERBONUS 110%: entro il 15 aprile bisogna comunicare l'opzione per la cessione del credito o lo sconto in fattura.

SUPERBONUS 110 2021 400

SUPERBONUS 110%: entro il 15 aprile bisogna comunicare l'opzione per la cessione del credito o lo sconto in fattura.
AGEVOLAZIONE SUPERBONUS 110%: si tratta di un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici. 
BENEFICIARI: il Superbonus si applica agli interventi effettuati da: condomìni; persone fisiche, al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, arti e professioni, che possiedono o detengono l'immobile oggetto dell'intervento; Istituti autonomi case popolari (IACP) o altri istituti che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di "in house providing"; cooperative di abitazione a proprietà indivisa; Onlus e associazioni di volontariato; associazioni e società sportive dilettantistiche, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi; I soggetti Ires rientrano tra i beneficiari nella sola ipotesi di partecipazione alle spese per interventi trainanti effettuati sulle parti comuni in edifici condominiali.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA  PULSANTE CHIEDI PRE FATTIBILITA GRATUITA 200
Leggi tutto: SUPERBONUS 110%: entro il 15 aprile bisogna comunicare l'opzione per la cessione del credito o lo sconto in fattura.

CRESCI AL SUD: il fondo che investe in partecipazioni nel capitale di rischio delle Piccole e Medie Imprese in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Domande a sportello.

cresci al sud invitalia 2

IL FONDO “CRESCI AL SUD”: Il Fondo Cresci al Sud acquisisce partecipazioni, prevalentemente di minoranza, nel capitale di rischio delle Piccole e Medie Imprese aventi sede legale e operativa nelle 8 regioni del Mezzogiorno: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.
OBIETTIVO: potenziare gli investimenti nelle PMI ad alto potenziale delle otto regioni del Mezzogiorno al fine agevolare attraverso investimenti nel capitale delle PMI, la loro crescita dimensionale, migliorando la competitività. 
FINALITÀ: contribuirte alla crescita dimensionale delle imprese, cco la capitalizzazione e l’accesso al credito, favorendo innovazione nell'organizzazione, nel processo e nel prodotto, dell’attrazione di capitale umano di qualità.
LINEE DI INTERVENTOinvestimenti nel capitale delle piccole e medie imprese con il coinvolgimento di investitori istituzionali, pubblici e privati; incremento dell’Aiuto per la Crescita Economica per le imprese nel Mezzogiorno; sostegno alle PMI meridionali ad alto potenziale, con un mix di agevolazioni a fondo perduto e finanziamenti agevolati; incentivi di filiera per l’aggregazione e valorizzazione dei fornitori delle grandi imprese operanti nel Mezzogiorno.
REQUISITI DELLE IMPRESE: principali caratteristiche delle aziende target: numero di dipendenti inferiore a 250valore della produzione non inferiore a 10 milioni di euro; fatturato non superiore a 50 milioni di euro o totale attivo non superiore a 43 milioni di euro; sede legale e operativa nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia; virtuosità in termini di fondamentali economico-finanziari, posizionamento di mercato, vantaggio competitivo, potenziale di sviluppo sia per linee interne che per linee esterne.
STARTUPSono altresì ammessi investimenti in società di nuova costituzione purché derivanti dallo scorporo o aggregazione di attività già esistenti, ferma restando la soglia minima di ricavi delle vendite e delle prestazioni per tali attività scorporate o frutto dell’aggregazione di almeno 5 milioni di euro.
AGEVOLAZIONE: in pratica il Fondo, gestito da Invitalia, anche avvalendosi della Banca del Mezzogiorno e di altre società interamente partecipate, investe nel capitale delle imprese, insieme ad investitori privati indipendenti, individuati attraverso una procedura aperta e trasparente, e ad investitori pubblici, come Cassa depositi e prestiti (CDP), la Banca europea per gli investimenti (BEI) e il Fondo europeo per gli investimenti (FEI).
DOMANDE: a sportello.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA  PULSANTE CHIEDI PRE FATTIBILITA GRATUITA 200
Leggi tutto: CRESCI AL SUD: il fondo che investe in partecipazioni nel capitale di rischio delle Piccole e Medie Imprese in...

ITALIA-SVIZZERA: al via il terzo bando Interreg Italia-Svizzera per progetti di Cooperazione Italia-Svizzera sulla mobilità integrata e sostenibile, Servizi sociali per l’integrazione delle comunità e la Governance transfrontaliera.Domande a sportello.

INTERREG.ITALIA.SVIZZERA 400INTERREG ITALIA-SVIZZERA: al via il terzo bando Interreg Italia-Svizzera per progetti di Cooperazione Italia-Svizzera sulla mobilità integrata e sostenibile, Servizi sociali per l’integrazione delle comunità e la Governance transfrontaliera.
PROGETTI FINANZIABILI DI COOPERAZIONE ITALIA- nuovi progetti sugli assi 1 Competitività delle imprese e 4 Servizi per l’integrazione delle comunità; moduli aggiuntivi sugli assi 1 Competitività delle imprese, 4 Servizi per l’integrazione delle comunità e 5 Rafforzamento della governancetransfrontaliera.
DURATA DEI PROGETTI: la durata dei progetti non deve superare i 18 mesi.
BENEFICIARI: Sono ammessi a partecipare in qualità di Capofila e/o partner i soggetti pubblici, gli organismi di diritto pubblico che rispondano ai requisiti di cui al codice dei Contratti pubblici, i soggetti privati aventi capacità giuridica.

CONTRIBUTO DI PARTE ITALIANA: 
a) Moduli aggiuntivi su progetti esistenti: la quota del contributo concesso per parte italiana non potrà superare in nessun caso la soglia di 150.000 euro di contributo pubblico (FESR+ eventuale quota statale per i soggetti pubblici o assimilabili) a prescindere dal numero di partner coinvolti (1 o più).
b) Nuovi progetti: la quota del contributo concesso per parte italiana non potrà superare in nessun caso le soglie di 350.000 euro in quota FESR per progetto; 150.000 euro di contributo pubblico (FESR + eventuale quota statale per i soggetti pubblici o assimilabili) per singolo partner.
INTENSITÀ DEL CONTRIBUTO Per parte italiana: L’intensità del finanziamento di parte italiana sarà del 100% del costo ammesso per i beneficiari pubblici e assimilabili (85% FESR + 15% quota statale). Per i beneficiari privati il contributo pubblico (corrispondente a sole risorse FESR) sarà dell’85% del costo ammesso.
DOMANDE: a sportello fino ad esaurimento risorse.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA  PULSANTE CHIEDI PRE FATTIBILITA GRATUITA 200
Leggi tutto: ITALIA-SVIZZERA: al via il terzo bando Interreg Italia-Svizzera per progetti di Cooperazione Italia-Svizzera sulla...

CULTURA CREA 2.0: dal 26 aprile le domande per le startup di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Contributi e finanziamenti agevolati alle imprese dell'industria culturale e turistica.

cultura crea nuovoCULTURA CREA 2.0: si tratta della versione rinnovata e potenziata di "Cultura Crea". FINALITA': l'incentivo sostiene la nascita e la crescita di imprese e iniziative no profit nel settore turistico-culturale.
TERRITORIALITA':i finanziamenti sono attivi nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.
AMBITI DI INTERVENTO:
STARTUP, per la nascita di nuove imprese di micro, piccola e media dimensione della filiera culturale e creativa; 
IMPRESE CONSOLIDATE, per la crescita e l'integrazione delle micro, piccole e medie imprese della filiera culturale, creativa, dello spettacolo e delle filiere dei prodotti tradizionali e tipici; 
IMPRESE SOCIALI, per sostenere i soggetti del terzo settore nelle attività collegate alla gestione di beni, servizi e attività culturali, favorendo forme di integrazione.
AGEVOLAZIONI: Finanziamento agevolato a tasso zero e contributo a fondo perduto sulle spese ammesse, con una premialità aggiuntiva per giovani, donne e imprese con rating di legalità.
CONTRIBUTO: gli incentivi, concessi nell’ambito del regolamento de minimis, possono coprire fino all’80% delle spese totali, elevabili al 90% in caso di premialità.
DOMANDA: online a partire dal 26 aprile 2021.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA  PULSANTE CHIEDI PRE FATTIBILITA GRATUITA 200

Leggi tutto: CULTURA CREA 2.0: dal 26 aprile le domande per le startup di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia....

COOPERATIVE, NUOVA MARCORA: apre dal 23 aprile lo spertello per i finanziamenti agevolati e i contributi alle cooperative. Finanziamenti a tasso zero fino a 2 milioni di euro pari al 100% degli investimenti.

MISE CFI AGEVOLAZIONI ALLE COOPERATIVECOOPERATIVE, NUOVA MARCORA: apre dal 23 aprile lo spertello per i finanziamenti agevolati e i contributi alle cooperative. Finanziamenti a tasso zero del 100% degli investimenti, fino a 2 milioni.
FINALITA': agevolare nascita, consolidamento e sviluppo di società cooperative di piccola e media dimensione, appartenenti a tutti i settori economici, in tutto il territorio nazionale.
BENEFICIARIPossono beneficiare delle agevolazioni le società cooperative:
a) regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle imprese;
b) che si trovano nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non siano in stato di scioglimento o liquidazione, non siano sottoposte a procedure concorsuali e che non si trovano in condizioni tali da risultare impresa in difficoltà, così come individuata dal Regolamento di esenzione;
c) operanti in tutti i settori produttivi.
INIZIATIVE E SPESE AMMISSIBILI: le agevolazioni sono finalizzate a sostenere iniziative volte alla nascita, allo sviluppo e al consolidamento, su tutto il territorio nazionale, di società cooperative e le agevolazioni sono concesse, alternativamente, a fronte:
a) della realizzazione di programmi di investimento non ancora avviati alla data di presentazione della richiesta di finanziamento agevolato alle società finanziarie, alle condizioni ed entro i limiti delle intensità massime di aiuto previste.
b) di esigenze di liquidità aziendale, direttamente finalizzate all’attività di impresa;
FINANZIAMENTO AGEVOLATOil finanziamento agevolato ha le seguenti caratteristiche: durata non inferiore a tre anni e non superiore a dieci anni, comprensivi di un periodo di preammortamento massimo di tre anni; tasso di interesse pari allo zero per cento; in caso di finanziamenti concessi per nuovi investimenti, possono coprire l’intero importo del programma di investimento; è concesso per un importo non superiore ad euro due milioni.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: COOPERATIVE, NUOVA MARCORA: apre dal 23 aprile lo spertello per i finanziamenti agevolati e i contributi alle...

LOMBARDIA, "Credito Adesso Evolution": finanziamenti e contributi in conto interessi. Domande a sportello fino ad esaurimento fondi.

LOMBARDIA CREDITO ADESSO EVOLUTION 400LOMBARDIACREDITO ADESSO EVOLUTIONFINALITÀ: Credito Adesso Evolution finanzia il fabbisogno di capitale circolante di imprese, professionisti anche associati della Lombardia con la concessione di finanziamenti abbinati a contributi in conto interessi.
BENEFICIARI: imprese, anche artigiane, con organico fino a 3 mila dipendenti (Pmi e midcap) operative da almeno 24 mesi in Lombardia con una media dei ricavi tipici, risultante dagli ultimi due esercizi contabilmente chiusi, di almeno 120 mila euro.
FINANZIAMENTO: importo: compreso tra 30 mila e 800 mila euro per le Pmi, tra 100 mila e 1,5 milioni di euro per le midcap, tra 18 mila e 200 mila euro per professionisti e studi associati, e non oltre il 25% dalla media dei ricavi tipici risultante dagli ultimi due esercizi contabilmente chiusi alla data di presentazione della domanda; durata: tra 24 e 72 mesi (di cui preammortamento massimo di 24 mesi); 
CONTRIBUTO IN CONTO INTERESSI: Credito Adesso Evolution prevede la concessione di un contributo in conto interessi abbinato al finanziamento e pari al 3% e comunque non superiore al tasso definito per il finanziamento sottostante, e di importo massimo di 70 mila euro. 
DOMANDE: a sportello fino a esaurimento delle risorse finanziarie disponibili.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    PULSANTE CHIEDI PRE FATTIBILITA GRATUITA 200
Leggi tutto: LOMBARDIA, "Credito Adesso Evolution": finanziamenti e contributi in conto interessi. Domande a sportello fino ad...

FINANZIAMENTIDISPONIBILI PER LE IMPRESE CON IL CROWDLANDING: il finanziamento fin tech con procedura totalmente on line, 100% digitale, in crowdlanding, per le piccole e medie imprese, erogato in pochi giorni, tramite fondi di investimento e investitori p

crowdlanding finanziamenti per le impreseCROWDLANDING: il finanziamento Fin Tech con procedura totalmente on line, 100% digitale, in crowdlanding, per le piccole e medie imprese, erogato in pochi giorni, tramite fondi di investimento e investitori privati.
FINALITÀ: finanziare le piccole e medie imprese sane, per agevolare la ripresa e lo sviluppo.
MASSIMALE: fino a 5 milioni, comunque non oltre il 25% del fatturato, tramite uno strumento finanziario moderno, conveniente e rapido, al di fuori del circuito bancario tradizionale.
BENEFICIARI: Imprese attive da più di due anni, di tutti i settori, delle seguenti tipologie: Srl, Spa o altra Società di Capitali; Sas o Snc; Cooperativa o Consorzi a r.l.;
AGEVOLAZIONE: garanzia gratuita rilasciata dal Fondo Centrale di Garanzia.
REQUISITI: le imprese devono avere almeno due bilanci depositati o due dichirazioni dei redditi presentate un fatturato superiore a € 500.000.
MERITO CREDITIZIO: non ci devono essere segnalazioni negative alla Centrale Rischi o al Crif, ne per l'impresa richiedente, ne per tutti gli  amministratori e i soci, comprese anche eventuali società collegate o associate e tutti i loro amministratori e soci.
PROCEDURA: totalmente on line, 100% digitale.
TEMPISTICA: prefattibilità gratuita 3 giorni. Istruttoria definitiva 7 giorni. Erogazione immediata senza obbligo di aprire un nuovo conto.
TASSI E COMMISSIONI: sono variabili in base al rating dell'impresa e applicabili previo accordo solo al momento dell'approvazione della richiesta ed erogazione del finanziamento.
COSTI: NESSUN COSTO FISSO paghererete solo in caso di accettazione del preventivo del finanziamento concesso, in caso contrario non pagherete niente.
DOMANDA: RICHIEDI LA PRE-FATTIBILITà GRATUITA TRAMITE QUESTO COLLEGAMENTO

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

VERIFICA ORA DEI REQUISITI 400

 

 

 

 

Leggi tutto: FINANZIAMENTIDISPONIBILI PER LE IMPRESE CON IL CROWDLANDING: il finanziamento fin tech con procedura totalmente on...

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO: modificati i criteri e i parametri valutazione della nuova misura in favore della nuova imprenditorialità giovanile e femminile. Domande dal 19 maggio 2021.

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO 2021 400

NUOVE IMPRESE A TASSO ZEROpubblicata la circolare applicativa del 8 aprile 2021 che fornisce indicazioni per la corretta attuazione dell’intervento in favore della nuova imprenditorialità giovanile e femminile.
FINALITA': sostenere in tutto il territorio nazionale la creazione di micro e piccole imprese a prevalente o totale partecipazione giovanile o femminile e a sostenerne lo sviluppo attraverso migliori condizioni per l’accesso al credito e la concessione di un contributo a fondo perduto.
BENEFICIARIle imprese costituite da meno di 60 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione; le imprese costituite da più  di trentasei mesi; di micro e piccola dimensione; costituite in forma societaria; in cui la compagine societaria sia composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da soggetti di età compresa tra i 18 ed i 35 anni ovvero da donne.
Possono, altresì, richiedere le agevolazioni anche le persone fisiche che intendono costituire un'impresa.
AGEVOLAZIONI CONCEDIBILI PER IMPRESE COSTITUITE DA MENO DI 60 MESI: finanziamento agevolato, a un tasso pari a zero della durata massima di dieci anni, e di contributo a fondo perduto, per un importo complessivamente non superiore al novanta per cento della spesa ammissibile, fermo restando che il contributo a fondo perduto può essere concesso nei limiti del venti per cento.
AGEVOLAZIONI CONCEDIBILI PER IMPRESE COSTITUITE DA PIU' DI 60 MESI: finanziamento agevolato, a un tasso pari a zero della durata massima di dieci anni, e di contributo a fondo perduto, per un importo complessivamente non superiore al novanta per cento della spesa ammissibile, fermo restando che il contributo a fondo perduto può essere concesso nei limiti del quindici per cento delle sole immobilizzazioni materiali e immateriali.
DOMANDE: a sportello dal 19 maggio 2021.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA  PULSANTE CHIEDI PRE FATTIBILITA GRATUITA 200
Leggi tutto: NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO: modificati i criteri e i parametri valutazione della nuova misura in favore della nuova...

CONTRATTI DI SVILUPPO: 130 milioni disponibili per le imrese per programmi di investimento nel settore turismo e per e valorizzare il sistema di ricettività e ospitalità connesso al settore della trasformazione dei prodotti agricoli. Sportello aperto, dom

CONTRATTO DI SVILUPPO SETTORE TURISMOCONTRATTI DI SVILUPPO: disponibili 130 milioni per le imrese che intendono realizzare programmi di investimento nel settore turismo e per e valorizzare il sistema di ricettività e ospitalità connesso al settore della trasformazione dei prodotti agricoli. 
AREE INTERESSATE: le aree interne del paese e i programmi nel settore della trasformazione dei prodotti agricoli accompagnati a servizi di ospitalità.
NUOVE RISORSE: con la Direttiva MISE del 19 marzo 2021 (pubblicata in Gazzetta Ufficiale il 6 aprile 2021) si rendono disponibili 130 milioni per rafforzare e sviluppare nuovi investimenti nel settore del turismo e valorizzare il sistema di ricettività e ospitalità connesso al settore della trasformazione dei prodotti agricoli.
SOGLIA DI ACCESSO: la soglia di accesso ai contratti di sviluppo nel settore del turismo scende da 20 a 7,5 milioni di euro (e l’importo minimo del progetto d’investimento del proponente si riduce a 3 milioni di euro) per i programmi di investimento da realizzare nelle aree interne del Paese o per il recupero e la riqualificazione di strutture edilizie dismesse. 
TRASFORMAZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE DI PRODOTTI AGRICOLI: é previsto, inoltre, l’utilizzo delle risorse della Direttiva per i programmi di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli uniti ad investimenti per la creazione, la ristrutturazione e l’ampliamento di strutture idonee alla ricettività e all’accoglienza dell’utente (servizi di ospitalità). 
RIQUALIFICAZIONE DELLE STRUTTURE EDILIZIE DISMESSE: per i programmi di sviluppo che prevedono investimenti per il recupero e la riqualificazione di strutture edilizie dismesse è prevista la verifica di: -ultima attività esercitata nel sito interessato; -data di dismissione; -attuale proprietà e lo stato conservativo del sito.
PROGRAMMI CON PIÙ DI UN PROGETTO DI INVESTIMENTO: per i programmi di sviluppo che prevedono più di un progetto di investimento, ogni progetto deve essere realizzato in una delle Aree Interne o deve prevedere il recupero e la riqualificazione di strutture dismesse. 
TRASFORMAZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE DI PRODOTTI AGRICOLI: requisito per le attività di trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli con gli investimenti legati ai servizi di ospitalità: coincidenza dei soggetti proponenti o aderenti per la realizzazione dei servizi di ospitalità e quelli per la trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli; dimensione significativa del programma di investimento riguardante l’attività di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli rispetto agli investimenti previsti per la ricettività e l’accoglienza.
DOMANDE: sportello aperto. Domande on line

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: CONTRATTI DI SVILUPPO: 130 milioni disponibili per le imrese per programmi di investimento nel settore turismo e per e...

MISE: "Macchinari innovativi": dal 27 aprile apre il secondo sportello per le agevolazioni alle imprese fino al 75% delle spese per programmi di investimento innovativi.

MISE MACCHINARI INNOVATIVICAMPANIA, CALABRIA, PUGLIA, BASILICATA E SICILIA: al via dal 27 aprile la seconda edizione del bando Macchinari Innovativi.
FINALITA': favorire investimenti di PMI e reti d’impresa nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.
BENEFICIARI: le micro, piccole e medie imprese (PMI); i liberi professionisti iscritti agli ordini professionali o aderenti alle associazioni professionali; le imprese fino a un massimo di sei soggetti co-proponenti che aderiscono ad un contratto di rete.
CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO: le agevolazioni sono concessenella forma del contributo in conto impianti e del finanziamento agevolato, per una percentuale nominale calcolata rispetto alle spese ammissibili pari al 75 %. 
DOMANDE SECONDO SPORTELLO: dal 27 aprile 2021.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: MISE: "Macchinari innovativi": dal 27 aprile apre il secondo sportello per le agevolazioni alle imprese fino al 75%...

DIGITAL TRANFORMATION DELLE PMI: ancora oltre 50 milioni per gli incentivi alle imprese per l’ agevolazione in favore della Digital Transformation dei processi produttivi relativi ai settori del manifatturiero, commercio, turismo e beni culturali.

MISE DIGITAL TRANSFORMATION 400

DIGITAL TRANSFORMATION DELLE PMI: L’incentivo promosso dal Ministero dello Sviluppo economico mira a supportare la competitività e gli investimenti innovativi delle PMI in tecnologie abilitanti relative al Piano Nazionale Impresa 4.0.
FINALITA': favorire la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi delle micro, piccole e medie imprese.
BENEFICIARI: le PMI che operano in via prevalente o primaria nel settore manifatturiero e/o in quello dei servizi diretti alle imprese manifatturiere e/o nel settore turistico e/o nel settore del commercio; hanno conseguito, nell'esercizio cui si riferisce l'ultimo bilancio approvato e depositato, un importo dei ricavi delle vendite e delle prestazioni pari almeno a euro 100.000,00; dispongono di almeno due bilanci approvati e depositati presso il Registro delle imprese.
AGEVOLAZIONI: per entrambe le tipologie di progetto ammissibili a beneficio le agevolazioni sono concesse sulla base di una percentuale nominale dei costi e delle spese ammissibili pari al 50 percento, articolata come segue: 10 percento sotto forma di contributo; 40 percento come finanziamento agevolato.
DOMANDEa sportello fino ad esaurimento fondi.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: DIGITAL TRANFORMATION DELLE PMI: ancora oltre 50 milioni per gli incentivi alle imprese per l’ agevolazione in favore...

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA' ALLE IMPRESE FUORI DAL SISTEMA BANCARIO TRADIZIONALE: finanziamenti fino a € 800.000 e fino a 5 milioni a imprese sane. Istruttoria gratuita in 7 giorni.

FINANZIAMENTI DA FONDI DI INVESTIMENTO PRIVATIFINANZIAMENTI PER LIQUIDITA' CON PROCEDURA URGENTE: fino a € 800.000 e fino a 5.000.000 a imprese sane. Procedura fuori dal circuito bancario tradizionale, senza garanzie, con garanzia rilasciata dal Fondo Centrale di Garanzia, istruttoria ed esito in pochi giorni. Pre fattibilità gratuita.
BENEFICIARI: società di capitali (Srl o Spa), società di persone (Snc o Sas), società Cooperative, Consorzi e altre società di capitali.
REQUISITI: almeno 500.000 di fatturato e almeno 2 bilanci depositati o almeno 2 dichiarazioni dei redditi presentate per le Snc e le Sas.
DURATA DEL FINANZIAMENTO: 6/7 anni con 1 anno di pre ammortamento.
TERRITORIALITA': sono ammesse le imprese con sede in tutte le regioni.
DESTINAZIONE DEL FINANZIAMENTO: non è richieste nessun vincolo di destinazione.
Il finanziamento può essere usato per qualsiasi finalità, per esempio per ripristinare la liquidità, per acquisto scorte, marketing, pubblicità dipendenti, spese di esercizio, oneri di gestione vari, o per dare il via ad un nuovo progetto.
MASSIMALE FINAZIAMENTO: - Fino a 800.000 per imprese con fatturato fino a € 3.200.000;
- Fino a 5 milioni per imprese con fatturato superiore a € 3.200.000.
PROCEDURA: COMPLETAMENTE ON LINE.
ENTE ISTRUTTORE: il prodotto finanziario è erogato direttamente da un primario operatore finanziario nazionale, di rilevanza europea, controllato e autorizzato dalla Banca D'Italia, che eseguirà l'istruttoria formale e in caso di approvazione erogherà direttamente il finanziamento, senza intervento delle Banche.
TEMPI D'ISTRUTTORIA:  7 giorni circa;
TASSI: di tipologia bancaria ordinaria, in base al rating del richiedente.
GARANZIE RICHIESTE: nessuna, con accesso diretto al Fondo Centrale di Garanzia.
AGEVOLAZIONE: concessione della garanzia gratuita del Fondo Centrale di Garanzia, senza nessuna richiesta di intervento di un confidi.
REQUISITI: aziende sane e assenza di segnalazioni negative.
DOMANDE: a sportello.
PRE FATTIBILITA' GRATUITA': per una prefattibilità gratuita clicca quì.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA' ALLE IMPRESE FUORI DAL SISTEMA BANCARIO TRADIZIONALE: finanziamenti fino a € 800.000 e...

BASILICATA, CALABRIA, CAMPANIA, PUGLIA E SICILIA: Cultura Crea si rinnova e raddoppia. In arrivo i contributi anti-Covid e la nuova versione degli incentivi per le imprese turistico-culturali. Al via due nuovi sportelli il 19 e 26 aprile (2)

cultura crea nuovoBASILICATA, CALABRIA, CAMPANIA, PUGLIA E SICILIA: Cultura Crea si rinnova e raddoppia. In arrivo i contributi anti-Covid e la nuova versione degli incentivi per le imprese turistico-culturali. Al via due nuovi sportelli il 19 e 26 aprile.
IMPRESE TURISTICO CULTURALI DEL MEZZOGIORNO: l’incentivo, rivolto alle imprese turistico-culturali del Mezzogiorno, è promosso dal Ministero della cultura nell’ambito del PON "Cultura e Sviluppo”, gestito da Invitalia, riparte ad aprile con due nuovi sportelli agevolativi.
1) CULTURA CREA PLUS: il 19 aprile 2021 sarà operativo Cultura Crea Plus.
Si tratta di un contributo a fondo perduto per sostenere le imprese e i soggetti del terzo settore colpiti dall’emergenza Covid e attivi nel settore culturale e nel sistema dell’intermediazione turistica.
DOMANDE: le domande devono essere presentate secondo i criteri e le modalità indicate nella Direttiva operativa del Ministero della Cultura n. 238 del 29 marzo 2021.
2) CULTURA CREA 2.0: il 26 aprile 2021 partirà Cultura Crea 2.0, la nuova versione di Cultura Crea destinata alle iniziative imprenditoriali e no profit nel settore dell'industria culturale e turistica.  il nuovo incentivo che va a sostituire quello già esistente.
NOVITA': tante le novità rispetto alla precedente versione di cui le più significative riguardano l’ampliamento dei territori di intervento, della platea di beneficiari e delle spese ammissibili alle agevolazioni.
TUTORAGGIO: sarà inoltre previsto un servizio di Tutoring per tutte le imprese beneficiarie che ne faranno richiesta: parliamo di un tutoraggio tecnico-gestionale erogato direttamente dal Soggetto Gestore e del valore complessivo di 10 mila euro finalizzato a trasferire ai soggetti beneficiari competenze specialistiche in settori strategici quali marketing, gestione delle risorse umane e innovazione di processo e di prodotto.
DOMANDE: le domande a partire dal 26 aprile 2021, devono essere presentate secondo i criteri e le modalità indicate nella Direttiva operativa del Ministero della Cultura n. 237 del 29 marzo 2021.
VECCHIO SPORTELLO DI CULTURA CREA: La stessa Direttiva stabilisce che dalle ore 24.00 del 29 marzo 2021 venga chiuso il vecchio sportello di Cultura Crea (disciplinata dal Decreto Mibact n. 576 del 10 dicembre 2020, che modifica il precedente Decreto Mibact dell’11 maggio 2016). Le domande in compilazione sul precedente sportello di Cultura Crea potranno essere riformulate in base alla nuova disciplina.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: BASILICATA, CALABRIA, CAMPANIA, PUGLIA E SICILIA: Cultura Crea si rinnova e raddoppia. In arrivo i contributi...

CAMPANIA, CALABRIA, PUGLIA, BASILICATA E SICILIA, al via il secondo bando del Mise: "Macchinari innovativi". Agevolazioni alle imprese fino al 75% delle spese per programmi di investimento innovativi. Domande dal 13 aprile 2021.

MISE MACCHINARI INNOVATIVICAMPANIA, CALABRIA, PUGLIA, BASILICATA E SICILIA: al via la seconda edizione del bando Macchinari Innovativi.
FINALITA': favorire investimenti di PMI e reti d’impresa nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.
BENEFICIARI: le micro, piccole e medie imprese (PMI); i liberi professionisti iscritti agli ordini professionali o aderenti alle associazioni professionali; le imprese fino a un massimo di sei soggetti co-proponenti che aderiscono ad un contratto di rete.
CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO: le agevolazioni sono concessenella forma del contributo in conto impianti e del finanziamento agevolato, per una percentuale nominale calcolata rispetto alle spese ammissibili pari al 75 %. 
DOMANDE SECONDO SPORTELLO: dal 13 aprile 2021.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: CAMPANIA, CALABRIA, PUGLIA, BASILICATA E SICILIA, al via il secondo bando del Mise: "Macchinari innovativi"....

SUPERBONUS 110%: L'agenzia delle Entrate chiarisce i dubbi e aggiorna le risposte alle istanze d‘interpello relative al Superbonus 110%.

SUPERBONUS 110 2021 400

SUPERBONUS 110%: L'agenzia delle Entrate chiarisce i dubbi e aggiorna le risposte alle istanze d‘interpello relative al Superbonus 110%.
AGEVOLAZIONE SUPERBONUS 110%: si tratta di un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici. 
BENEFICIARI: il Superbonus si applica agli interventi effettuati da: condomìni; persone fisiche, al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, arti e professioni, che possiedono o detengono l'immobile oggetto dell'intervento; Istituti autonomi case popolari (IACP) o altri istituti che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di "in house providing"; cooperative di abitazione a proprietà indivisa; Onlus e associazioni di volontariato; associazioni e società sportive dilettantistiche, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi; I soggetti Ires rientrano tra i beneficiari nella sola ipotesi di partecipazione alle spese per interventi trainanti effettuati sulle parti comuni in edifici condominiali.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: SUPERBONUS 110%: L'agenzia delle Entrate chiarisce i dubbi e aggiorna le risposte alle istanze d‘interpello relative...

DECRETO SOSTEGNI: contributi a fondo perduto ai titolari di partita IVA che svolgono attività d’impresa, arte o professione, e per tutti gli enti non commerciali e del terzo settore danneggiati dal Covid. Domande dal 30 marzo al 28 maggio 2021

Sostegno alle partite ivaDECRETO SOSTEGNI: pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto legge che introduce misure di sostegno a imprese, professionisti, lavoratori autonomi e agli operatori economici coinvolti dall'emergenza Covid che hanno subito una diminuzione del fatturato nel 2020.
BENEFICIARI: i titolari di partita IVA residenti o stabiliti nel Territorio dello Stato che svolgono in Italia attività d’impresa, di lavoro autonomo e di reddito agrario, che nel secondo periodo di imposta precedente al periodo di entrata in vigore del decreto abbiano conseguito un ammontare di ricavi o di compensi non superiore a 10 milioni di euro. 
ENTI NON COMMERCIALI: il contributo spetta anche agli enti non commerciali.
CODICI ATECO: à stato eliminato il riferimento ai codici Ateco, prevedendo un meccanismo di calcolo del contributo più equo e premiante per le piccole e medie imprese, basato sulle perdite di fatturato subite.
REQUISITIi ricavi e i compensi relativi all’anno 2019 non devono superare i 10 milioni di euro; la media mensile del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2020 deve risultare inferiore almeno del 30% rispetto a quella dell’anno 2019.Quest’ultimo requisito non è necessario per i soggetti che hanno attivato la partita Iva a partire dal 1° gennaio 2019.
CONTRIBUTI: sono cinque le fasce di contributo a fondo perduto determinato in percentuale sul fatturato del 2019:
- 60% per i soggetti con ricavi e compensi non superiori a 100mila euro;
- 50% per i soggetti con ricavi o compensi da 100 mila a 400mila euro;
- 40% per i soggetti con ricavi o compensi superiori a 400mila euro e fino a 1 milione di euro;
- 30% per i soggetti con ricavi o compensi superiori a 1 milione e fino a 5 milioni di euro;
- 20% per i soggetti con ricavi o compensi superiori a 5 milioni e fino a 10 milioni di euro.
MASSIMALI: tale importo non potrà, in ogni caso, essere inferiore a 1.000 euro per le persone fisiche e a 2.000 euro per gli altri soggetti e non potrà essere superiore a 150 mila euro.
START UP: anche le start up potranno accedere ai sostegni.
DOMANDE: dal 30 marzo al 28 maggio 2021

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: DECRETO SOSTEGNI: contributi a fondo perduto ai titolari di partita IVA che svolgono attività d’impresa, arte o...

EMILIA-ROMAGNA finanziamenti agevolati a sostegno delle società cooperative fino a 2 milioni di euro. Domande on line.

EMILIA ROMAGNA FONCOOPER FINANZIAMENTI ALLE COOPERATIVEEMILIA-ROMAGNA: finanziamenti agevolati a sostegno delle società cooperative fino a 2 milioni di euro. 
FONDO FONCOOPER: la Regione sostiene gli investimenti delle imprese cooperative mediante finanziamenti agevolati offerti al sistema cooperativo a valere sul fondo di rotazione Foncooper.
FINALITA': Il Foncooper sostiene la concessione diretta di finanziamenti a tasso agevolato  concernenti provvedimenti per il credito alla cooperazione e misure a salvaguardia dell’occupazione, concessi a società cooperative operanti nel territorio della Regione Emilia-Romagna.
BENEFICIARI: Società cooperative, regolarmente costituite, escluse quelle di abitazione, rientranti nei limiti dimensionali previsti per le PMI.
Le società cooperative possono essere sia a mutualità prevalente che non prevalente
PROGETTI AMMISSIBILIprogetti finalizzati all’aumento della produttività o dell’occupazione o di entrambe mediante incremento e/o ammodernamento dei mezzi di produzione e/o dei servizi tecnici, commerciali e amministrativi dell’impresa; alla valorizzazione dei prodotti e razionalizzazione del settore distributivo; alla ristrutturazione e riconversione degli impianti; alla realizzazione e all’acquisto di impianti nel settore della produzione, della distribuzione, del turismo e dei servizi; all’ammodernamento, potenziamento ed ampliamento dei progetti di cui al primo punto.
FINALITA' AMMISSIBILIinstallazione di un nuovo stabilimento; ampliamento di uno stabilimento esistente; diversificazione della produzione di uno stabilimento mediante prodotti nuovi aggiuntivi; trasformazione radicale del processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente; acquisizione di attivi di uno stabilimento.
AGEVOLAZIONE: finanziamento a tasso agevolato, avente le seguenti caratteristiche:
l’ammontare del finanziamento non può essere superiore al 70% della spesa ammissibile;
importo massimo: 2.000.000,00 euro; tasso: 25% del tasso di riferimento europeo;
DOMANDEesclusivamente on-line.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: EMILIA-ROMAGNA finanziamenti agevolati a sostegno delle società cooperative fino a 2 milioni di euro. Domande on line.

IMPRENDITORIA GIOVANILE IN AGRICOLTURA: FINANZIAMENTI E CONTRIBUTI FINO A 1.500.000 per i progetti di sviluppo o consolidamento nei settori della produzione agricola, della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli e diversificazione

ismea imprenditoria giovanile in agricolturaISMEA: IMPRENDITORIA GIOVANILE IN AGRICOLTURA
Si tratta della realizzazione di progetti di sviluppo o consolidamento nei settori della produzione agricola, della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli e della diversificazione del reddito agricolo.
FINALITA': favorire il ricambio generazionale in agricoltura ed ampliare aziende agricole esistenti condotte da giovani;
BENEFICIARI: micro, piccole e medie imprese agricole organizzate sotto forma di ditta individuale o di società, composte da giovani di età compresa tra i 18 e i 40 anni non compiuti, con i seguenti requisiti:
SUBENTRO: imprese agricole regolarmente costituite da non più di 6 mesi con sede operativa sul territorio nazionale, con azienda cedente attiva da almeno due anni, economicamente e finanziariamente sana;
AMPLIAMENTO: imprese agricole attive e regolarmente costituite da almeno due anni, con sede operativa sul territorio nazionale, economicamente e finanziariamente sane.
FINANZIAMENTO: Investimenti fino a 1.500.000 €; Durata da 5 a 15 anni;
AGEVOLAZIONI: mutuo agevolato, a tasso zero, per un importo non superiore al 75 per cento delle spese ammissibili;
CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO: nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, in alternativa ai mutui agevolati di cui al punto precedente, è erogato un contributo a fondo perduto fino al 35 per cento della spesa ammissibile nonché un mutuo agevolato, a tasso zero, di importo non superiore al 60 per cento della spesa ammissibile.
Per le attività di agriturismo e le altre attività di diversificazione del reddito agricolo saranno concesse agevolazioni in regime de minimis nel limite massimo di 200.000,00 €.
DOMANDE: on line, fino ad esaurimento fondi.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: IMPRENDITORIA GIOVANILE IN AGRICOLTURA: FINANZIAMENTI E CONTRIBUTI FINO A 1.500.000 per i progetti di sviluppo o...

IMPRENDITORIA FEMMINILE IN AGRICOLTURA: finanziamenti agevolati fino a 300.0000 euro all'imprenditoria femminile in agricoltura. Domande on line presso Ismea, fino ad esaurimento fondi.

ismea imprenditoria femminile in agricolturaIMPRENDITORIA FEMMINILE IN AGRICOLTURA:  agevolazioni per la realizzazione di progetti di sviluppo o consolidamento nel settore agricolo e in quello della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli.
FINALITÀ: Favorire lo sviluppo ed il consolidamento di aziende agricole condotte e amministrate da donne.
BENEFICIARI: aziende micro, piccole e medie condotte e amministrate da donne, in forma singola o associata.
PROGETTI AMMESSI: progetti per lo sviluppo o il consolidamento delle aziende agricole, attraverso investimenti nel settore agricolo e in quello della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli. 
TERRITORIALITÀ: le imprese devono avere sede operativa nel territorio nazionale. 
PROGETTI AMMESSI: progetti di sviluppo che perseguano obiettivi di miglioramento del rendimento e della sostenibilità dell'azienda, miglioramento delle condizioni agronomiche e ambientali, di igiene e benessere degli animali e/o la realizzazione e il miglioramento di infrastrutture connesse allo sviluppo e alla modernizzazione dell'agricoltura.
CARATTERISTICHE DELL'INTERVENTO: mutui fino a 300.000 euro, della durata variabile da 5 a 15 anni.
AGEVOLAZIONI: mutuo agevolato, a tasso zero, per un importo non superiore al 95% delle spese ammissibili.
DOMANDE: fino ad esaurimento fondi.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: IMPRENDITORIA FEMMINILE IN AGRICOLTURA: finanziamenti agevolati fino a 300.0000 euro all'imprenditoria femminile in...

MISE: Credito d'imposta formazione 4.0, fino al 60% per tutte le imprese. Il credito è utilizzabile, esclusivamente in compensazione.

CREDITO DI IMPOSTA FORMAZIONE 400CREDITO D'IMPOSTA FORMAZIONE 4.0: la misura è volta a sostenere le imprese nel processo di trasformazione tecnologica e digitale creando o consolidando le competenze nelle tecnologie abilitanti necessarie a realizzare il paradigma 4.0.
BENEFICIARItutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, incluse le stabili organizzazioni di soggetti non residenti, indipendentemente dalla natura giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione, dal regime contabile e dal sistema di determinazione del reddito ai fini fiscali.
MISURA DEL CREDITO DI IMPOSTA: Il credito d’imposta è riconosciuto in misura del:
- 50% delle spese ammissibili e nel limite massimo annuale di € 300.000 per le micro e piccole imprese;
- 40% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di € 250.000 per le medie imprese;
- 30% delle spese ammissibili nel limite massimo annuale di € 250.000 le grandi imprese.
AUMENTO: la misura del credito d’imposta è aumentata per tutte le imprese, fermo restando i limiti massimi annuali, al 60% nel caso in cui i destinatari della formazione ammissibile rientrino nelle categorie dei lavoratori dipendenti svantaggiati o molto svantaggiati.
PROCEDURA DI ACCESSOil credito d’imposta deve essere indicato nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta in cui sono state sostenute le spese e in quelle relative ai periodi d’imposta successivi fino a quando se ne conclude l’utilizzo.
UTILIZZO IN COMPENSAZIONEil credito è utilizzabile, esclusivamente in compensazione, a decorrere dal periodo d’imposta successivo a quello di sostenimento delle spese ammissibili, presentando il modello F24 attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: MISE: Credito d'imposta formazione 4.0, fino al 60% per tutte le imprese. Il credito è utilizzabile, esclusivamente in...

ECCO IL CROWDLANDING: il finanziamento fin tech con procedura totalmente on line, 100% digitale, in crowdlanding, per le piccole e medie imprese, erogato in pochi giorni, tramite fondi di investimento e investitori privati, fino a 5 milioni.

crowdlanding finanziamenti per le impreseECCO IL CROWDLANDING: il finanziamento Fin Tech con procedura totalmente on line, 100% digitale, in crowdlanding, per le piccole e medie imprese, erogato in pochi giorni, tramite fondi di investimento e investitori privati.
FINALITÀ: finanziare le piccole e medie imprese sane, per agevolare la ripresa e lo sviluppo.
MASSIMALE: fino a 5 milioni, comunque non oltre il 25% del fatturato, tramite uno strumento finanziario moderno, conveniente e rapido, al di fuori del circuito bancario tradizionale.
BENEFICIARI: Imprese attive da più di due anni, di tutti i settori, delle seguenti tipologie: Srl, Spa o altra Società di Capitali; Sas o Snc; Cooperativa o Consorzi a r.l.;
AGEVOLAZIONE: garanzia gratuita rilasciata dal Fondo Centrale di Garanzia.
REQUISITI: le imprese devono avere almeno due bilanci depositati o due dichirazioni dei redditi presentate un fatturato superiore a € 500.000.
MERITO CREDITIZIO: non ci devono essere segnalazioni negative alla Centrale Rischi o al Crif, ne per l'impresa richiedente, ne per tutti gli  amministratori e i soci, comprese anche eventuali società collegate o associate e tutti i loro amministratori e soci.
PROCEDURA: totalmente on line, 100% digitale.
TEMPISTICA: prefattibilità gratuita 3 giorni. Istruttoria definitiva 7 giorni. Erogazione immediata senza obbligo di aprire un nuovo conto.
TASSI E COMMISSIONI: sono variabili in base al rating dell'impresa e applicabili previo accordo solo al momento dell'approvazione della richiesta ed erogazione del finanziamento.
COSTI: NESSUN COSTO FISSO paghererete solo in caso di accettazione del preventivo del finanziamento concesso, in caso contrario non pagherete niente.
DOMANDA: RICHIEDI LA PRE-FATTIBILITà GRATUITA TRAMITE QUESTO COLLEGAMENTO

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

VERIFICA ORA DEI REQUISITI 400

 

 

 

 

Leggi tutto: ECCO IL CROWDLANDING: il finanziamento fin tech con procedura totalmente on line, 100% digitale, in crowdlanding, per...

MISE, DISTRIBUTORI CARBURANTI: dal 30 marzo le domande per richiedere il contributo

DISTRIBUTORI DI CARBURANTE MISEMISE, DISTRIBUTORI CARBURANTI: pubblicato il decreto attuativo, dal 30 marzo le domande per richiedere il contributo.
DISTRIBUTORI CARBURANTI NELLE AUTOSTRADE la misura prevede l’erogazione di un contributo alle micro, piccole e medie imprese titolari del servizio di distribuzione di carburante nelle autostrade, commisurato ai contributi previdenziali e assistenziali dovuti sulle retribuzioni da lavoro dipendente corrisposte nei mesi di marzo, aprile e maggio 2020.
BENEFICIARI:  le PMI in regola con il versamento dei contributi previdenziali ed assistenziali alla data del 1° marzo 2020 e che, alla data di presentazione della domanda, sono in possesso dei requisiti di seguito indicati: risultano regolarmente costituite, iscritte e “attive” al Registro imprese; svolgono un servizio di distribuzione di carburanti, disponendo di un impianto; non sono destinatarie di sanzioni interdittive; si trovano nel pieno e libero esercizio dei propri diritti e che non sono in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali con finalità liquidatorie.
CONTRIBUTO: l
a misura prevede l’erogazione di un contributo alle micro, piccole e medie imprese titolari del servizio di distribuzione di carburante nelle autostrade, commisurato ai contributi previdenziali e assistenziali dovuti sulle retribuzioni da lavoro dipendente corrisposte nei mesi di marzo, aprile e maggio 2020.
RISORSE: la dotazione finanziaria stanziata dal decreto Rilancio per l’intervento è pari a 4 milioni di euro.
DOMANDE: Dalle ore 12 del 30 marzo 2021 e fino alle ore 12 del 18 maggio 2021 le Pmi titolari del servizio di distribuzione di carburanti nelle autostrade potranno richiedere il contributo previsto per il periodo d’emergenza Covid.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: MISE, DISTRIBUTORI CARBURANTI: dal 30 marzo le domande per richiedere il contributo

BENI STRUMENTALI, AGEVOLAZIONI PER LE IMPRESE: pubblicata la circolare riguardo l'applicazione del contributo con erogazione unica anche per i finanziamenti oltre 200.000 €.

nuova sabatini 2024 400

NUOVA SABATINI 2021: Per tutte le domande presentate dalle imprese alle banche e agli intermediari finanziari a partire dal 1° gennaio 2021, l’erogazione del contributo è effettuata in un’unica soluzione, indipendentemente dall’importo del finanziamento deliberato, anziché in sei quote annuali come previsto dall’impianto originario dello strumento agevolativo. A tale scopo, la Legge di Bilancio ha stanziato ulteriori 370 milioni di euro per il 2021.
MODIFICHE ALLA DISCIPLINA: ricordiamo che la legge di bilancio 2021 ha apportato modifiche alla misura agevolativa per l'acquisto di beni strumentali.
CONTRIBUTI MAGGIORATI PER IL SUD: pari al 5,5%, a favore delle micro e piccole imprese che effettuano investimenti in tecnologie Industria 4.0 nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.
CONTRIBUTO GREEN: pari al 3,575%, previsto nel caso di acquisto, anche mediante operazioni di leasing finanziario, di macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, a basso impatto ambientale, nell’ambito di programmi finalizzati a migliorare l’ecosostenibilità dei prodotti e dei processi produttivi.
FINALITA': migliorare l’accesso al credito per investimenti produttivi delle piccole e medie imprese.
GARANZIA GRATUITA: il finanziamento assistito da garanzia gratuita concessa dal Fondo Centrale di Garanzia.
CONTRIBUTI: la Nuova Sabatini concede contributi dal Ministero dello sviluppo economico a fronte di finanziamenti bancari quinquennali per l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature, hardware, software ed in tecnologie digitali.
BENEFICIARI: la misura è rivolta alle micro, piccole e medie imprese operanti in tutti i settori, inclusi agricoltura e pesca, e prevede l’accesso ai finanziamenti e ai contributi a tasso agevolato per gli investimenti (anche mediante operazioni di leasing finanziario) in macchinari, impianti, beni strumentali di impresa e attrezzature nuovi di fabbrica ad uso produttivo, nonché per gli investimenti in hardware, software ed in tecnologie digitali.
FINANZIAMENTI AGEVOLATI: finanziamenti di importo non superiore a 4 milioni di euro a fronte degli investimenti sopra descritti, anche frazionato in più iniziative di acquisto.
MASSIMALE: i finanziamenti coprono il 100% dei costi ammissibili ed hanno una durata massima di cinque anni dalla stipula del contratto.
EROGAZIONE DEL FINANZIAMENTO: 100% delle spese ammesse in via anticipata a fronte dei preventivi di acquisto.
DOMANDE: a sportello.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: BENI STRUMENTALI, AGEVOLAZIONI PER LE IMPRESE: pubblicata la circolare riguardo l'applicazione del contributo con...

FONDI EUROPEI: FINANZIAMENTO AGEVOLATO DALLA BEI, BANCA EUROPEA DEGLI INVESTIMENTI, ALLE IMPRESE PICCOLE, MEDIE E GRANDI. DURATA 12 ANNI, MASSIMO 50% PER PROGRAMMI DI SVILUPPO FINO A 25 MILIONI. PROGETTI DI IMPORTO SUPERIORE TRAMITE PROCEDURA DIRETTA.

PRESTITI BEI 2021FINANZIAMENTI AGEVOLATI BEI: Si tratta di un prestito da parte della Banca Europa degli Investimenti o BEI. La BEI è l'istituzione finanziaria dell'Unione Europea e può intervenire per cofinanziare progetti specifici attuati sia nel settore pubblico che privato, purché tali progetti siano sostenibili sotto il profilo economico, finanziario, tecnico e ambientale.
BENEFICIARI: Possono beneficiare dei prestiti BEI le Piccole e medie Imprese (PMI) industriali, artigianali, cooperative, servizi, turistiche, commerciali, agricole, in tutto il territorio nazionale.
PROGETTI AMMISSIBILI: sono finanziabili nuovi investimenti produttivi, destinati quindi ad aumnentare la capacità produttiva, modernizzare impianti o attrezzature, miglioramenti delle prestazioni ambientali, progetti di ricerca e sviluppo.
SPESE AMMISSIBILI: le spese ammissibili sono quelle necessarie per la realizzazione degli investimenti, quindi: acquisto del terreno, di macchinari, impianti, attrezzature, opere murarie, attività immateriali quali brevetti, licenze, know-how spese di ricerca e sviluppo.
SETTORI AMMISSIBILI: sono finanziabili investimenti in tutti i settori, con alcune limitate esclusioni o restrizioni per alcuni settori industriali o agro-industriali c.d. "sensibili".
AGEVOLAZIONE: prestito a medio-lungo termine, di durata variabile e negoziabile, generahnente da 4 a 12 anni.
MASSIMALE: Il finanziamento copre al massimo il 50% dell'investimento.
INVESTIMENTI FINO A 25 MILIONI: per investimenti fino a 25.000.000 EUR, la BEI finanzia le imprese attraverso linee di credito che la Bei attiva presso istituti finanziari selezionati, i quali a loro volta finanzieranno progetti di investimento conformi ai criteri dettati dalla stessa BEI.
INVESTIMENTI SUPERIORI A 25 MILIONI: per progetti di importo superiore ai 25.000.000 EUR si dovrà invece contattare direttamente la Banca Europea degli Investimenti.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: FONDI EUROPEI: FINANZIAMENTO AGEVOLATO DALLA BEI, BANCA EUROPEA DEGLI INVESTIMENTI, ALLE IMPRESE PICCOLE, MEDIE E...

INAIL BANDO ISI 2020: domande a partire dal 1 giugno 2021. Contributi fino al 65% alle imprese che investono in sicurezza.

INAIL BANDO ISI 2020.400INAIL BANDO ISI 2020: l'Inail  ha pubblicato il calendario per la presentazione delle domande di finanziamento per gli investimenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro: domande a partire dal 1 giugno 2021.
FINALITÀ: incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento documentato delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori rispetto alle condizioni preesistenti.
BENEFICIARI: tutte le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato ed agricoltura e gli Enti del terzo settore.
PROGETTI AMMESSI: sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto ricomprese in 4 Assi di finanziamento: Progetti di investimento e Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale - Asse di finanziamento 1 (sub Assi 1.1 e 1.2); Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC) - Asse di finanziamento 2; Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto - Asse di finanziamento 3; Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività - Asse di finanziamento 4.
CONTRIBUTO PER GLI ASSI 1, 2 e 3: il finanziamento è costituito da un contributo in conto capitale fino al 65% delle spese ammissibili, calcolate al netto dell’IVA, sostenute e documentate, per la realizzazione del progetto.
MASSIMALE PER GLI ASSI 1, 2 e 3: il progetto da finanziare deve essere tale da comportare un contributo compreso tra un minimo di € 5.000,00 ed un massimo di € 130.000,00.
LIMITE MINIMO DI SPESA PER GLI ASSI 1, 2 e 3: non è previsto per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.
CONTRIBUTO PER ASSE 4: contributo in conto capitale fino al 65% delle spese ammissibili.
MASSIMALE PER ASSE 4: il progetto da finanziare deve essere tale da comportare un contributo compreso tra un minimo di € 2.000,00 ed un massimo di € 50.000,00.
DOMANDE: a partire dal 1° giugno 2021 e fino al 15 luglio 2021.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: INAIL BANDO ISI 2020: domande a partire dal 1 giugno 2021. Contributi fino al 65% alle imprese che investono in...

MISE: prorogato al 31 dicembre 2021 il credito d'imposta per la quotazione delle PMI. Fino al 50% delle spese di consulenza sostenute delle spese di consulenza sostenute, fino a un massimo di 500.000 euro.

CREDITO DI IMPOSTA QUOTAZIONE PMI 400MISE: è stato prorogato fino al 31 dicembre 2021 il credito d’imposta per sostenere la quotazione delle PMI sui mercati regolamentati o in sistemi multilaterali di negoziazione di uno Stato membro dell’Unione europea o dello Spazio economico europeo.
FINALITA': il credito d’imposta sostiene le PMI che decidono di quotarsi in un mercato regolamentato o in sistemi multilaterali di negoziazione di uno Stato membro dell’Unione europea o dello Spazio economico europeo.
BENEFICIARI: le PMI che sono costituite e regolarmente iscritte al registro delle imprese, operano nei settori economici rientranti nell’ambito di applicazione del regolamento di esenzione, compreso quello della produzione primaria di prodotti agricoli, e sostengono costi di consulenza allo scopo di ottenere, entro il 31 dicembre 2020, l’ammissione alla quotazione in un mercato regolamentato o in sistemi multilaterali di negoziazione di uno Stato membro dell’Unione europea o dello Spazio economico europeo.
AGEVOLAZIONE: le imprese potranno, infatti, usufruire di un credito d’imposta pari al 50% delle spese di consulenza sostenute, fino a un massimo di 500.000 euro.
MASSIMALE: 500.000 euro.
OBIETTIVO: rafforzare la patrimonializzazione delle PMI, favorendone la crescita anche in termini organizzativi e gestionali.
RISORSE: per la misura è prevista una dotazione finanziaria di 30 milioni di euro.
DOMANDE: dal 1 ottobre 2021 al 31 marzo 2022 le imprese potranno presentare le domande per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2021.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: MISE: prorogato al 31 dicembre 2021 il credito d'imposta per la quotazione delle PMI. Fino al 50% delle spese di...

SELFIEMPLOYMENT: al via, dal 22 febbraio, la nuova misura che finanzia a tasso zero le microimprese in tutta Italia, con incentivi anche per donne e disoccupati di qualsiasi età.

INVITALIA SELFIEMPLOYMENT 2021

INVITALIA, NUOVO SELFIEMPLOYMENT: gli incentivi di Selfiemployment cambiano e si rivolgono ad una platea più ampia di destinatari.
NOVITA': dal 22 febbraio 2021, infatti, i finanziamenti per avviare una piccola attività imprenditoriale in tutta Italia e in qualsiasi settore saranno aperti, senza limiti di età, anche a donne inattive e disoccupati di lunga durata, oltre che ai Neet iscritti al programma Garanzia Giovani.
FINALITA': Un cambiamento che punta a offrire l’opportunità di mettersi in proprio anche a chi, a causa dell’emergenza Covid, ha perso il lavoro o rischia di perderlo nei prossimi mesi e a quelle donne che potranno così riappropriarsi della loro dimensione lavorativa, dopo averla messa da parte per esigenze familiari.
BENEFICIARI: l’incentivo è rivolto ai NEET, alle donne inattive e ai disoccupati di lunga durata con una forte attitudine al lavoro autonomo e all’imprenditorialità.
AGEVOLAZIONI: l’intervento finanzia al 100% progetti di investimento con un importo compreso tra 5.000 e 50.000 euro. Si tratta di finanziamenti agevolati senza interessi, senza garanzie, rimborsabili in 7 anni con rate mensili che partono dopo dodici mesi dall’erogazione del prestito.
TIPOLOGIE DI FINANZIAMENTI: è possibile richiedere tre diverse tipologie di finanziamenti: microcredito, da 5.000 a 25.000 euro; microcredito esteso, da 25.001 a 35.000 euro; piccoli prestiti, da 35.001 a 50.000 euro.
SOLUZIONI FINANZIARIE PIÙ FAVOREVOLI: insieme a questa novità vengono introdotte anche soluzioni finanziarie e operative più vantaggiose rispetto alla precedente edizione di Selfiemployment, in particolare: documentazione più agile e snella per la presentazione della domanda; allungamento del periodo richiesto (da 60 a 90 giorni) per la costituzione della nuova società/ditta individuale; allungamento del periodo (da 6 a 12 mesi) per l’inizio della restituzione del finanziamento Microcredito e Microcredito esteso; per i Piccoli Prestiti, il 1° SAL (fatture non quietanzate) passa da un massimo del 50% al 70% del finanziamento;
TERRITORIALITÀ: tutta Italia e grazie all’incremento della nuova dotazione finanziaria saranno inoltre riaperti gli sportelli (chiusi in precedenza per insufficienza di risorse) per i residenti nelle regioni Marche, Toscana, Umbria e Molise.
DOMANDA: sarà possibile presentare la domanda dalle ore 12 del 22 febbraio 2021, esclusivamente online, sulla piattaforma informatica di Invitalia.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: SELFIEMPLOYMENT: al via, dal 22 febbraio, la nuova misura che finanzia a tasso zero le microimprese in tutta Italia,...

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA' ALLE IMPRESE CON PROCEDURA URGENTE: finanziamenti fino a € 800.000 e fino a 5.000.000 a imprese sane. Ora anche alle società Cooperative. Fuori dal circuito bancario tradizionale, senza garanzie, istruttoria in 7 giorni.

FINANZIAMENTI DA FONDI DI INVESTIMENTO PRIVATIFINANZIAMENTI PER LIQUIDITA' CON PROCEDURA URGENTE: fino a € 800.000 e fino a 5.000.000 a imprese sane. Procedura fuori dal circuito bancario tradizionale, senza garanzie, con garanzia rilasciata dal Fondo Centrale di Garanzia, istruttoria ed esito in pochi giorni. Pre fattibilità gratuita.
BENEFICIARI: società di capitali (Srl o Spa), società di persone (Snc o Sas), imprese individuali.
REQUISITI: almeno 250.000 di fatturato e almeno 2 bilanci depositati o almeno 2 dichiarazioni dei redditi presentate per le Snc e le Sas.
DURATA DEL FINANZIAMENTO: 6 anni con 1 anno di pre ammortamento.
TERRITORIALITA': sono ammesse le imprese con sede in tutte le regioni.
DESTINAZIONE DEL FINANZIAMENTO: non è richieste nessun vincolo di destinazione.
Il finanziamento può essere usato per qualsiasi finalità, per esempio per ripristinare la liquidità, per acquisto scorte, marketing, pubblicità dipendenti, spese di esercizio, oneri di gestione vari, o per dare il via ad un nuovo progetto.
MASSIMALE FINAZIAMENTO: - Fino a 800.000 per imprese con fatturato fino a € 3.200.000;
- Fino a 5 milioni per imprese con fatturato superiore a € 3.200.000.
PROCEDURA: COMPLETAMENTE ON LINE.
ENTE ISTRUTTORE: il prodotto finanziario è erogato direttamente da un primario operatore finanziario nazionale, di rilevanza europea, controllato e autorizzato dalla Banca D'Italia, che eseguirà l'istruttoria formale e in caso di approvazione erogherà direttamente il finanziamento, senza intervento delle Banche.
TEMPI D'ISTRUTTORIA:  10/15 giorni circa;
TASSI: di tipologia bancaria ordinaria, non agolatati, ma variabili in base al rating del richiedente.
GARANZIE RICHIESTE: nessuna, con accesso diretto al Fondo Centrale di Garanzia.
AGEVOLAZIONE: concessione della garanzia gratuita del Fondo Centrale di Garanzia, senza nessuna richiesta di intervento di un confidi.
REQUISITI: aziende sane e assenza di segnalazioni negative.
DOMANDE: a sportello.
PRE FATTIBILITA' GRATUITA': per una prefattibilità gratuita clicca quì.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA' ALLE IMPRESE CON PROCEDURA URGENTE: finanziamenti fino a € 800.000 e fino a 5.000.000 a...

LOMBARDIA, tutte le agevolazioni regionali per le imprese operative a febbraio 2021

LOMBARDIA 2021 TUTTE LE AGEVOLAIONI PER LE IMPRESE 400

LINEA D’INTERVENTO CONTROGARANZIE 3, FINALITA': sostenere le imprese nell’accesso al credito nell’ambito dell'attuale emergenza epidemiologica da Covid-19.
OPERAZIONI DI M&A - LEVERAGED & ACQUISITION FINANCE65 milioni di euro per finanziare la crescita per linee esterne, il cambio generazionale e il passaggio di proprietà delle imprese lombarde tramite operazioni di fusione e acquisizione in co-finanziamento con gli intermediari finanziari convenzionati.
Il Finanziamento è concesso per l’acquisizione di quote societarie e rami d’azienda, il rifinanziamento del debito pre-operazione e/o gli investimenti per eventuali sinergie post-operazione.
MORATORIA REGIONALE: la Moratoria Regionale consente ai soggetti richiedenti in possesso dei requisiti richiesti di sospendere il pagamento della quota capitale o di allungare la scadenza fino al 100% della durata residua dell’ammortamento dei finanziamenti in essere al 31 gennaio 2020 a valere su misure agevolative regionali elencate di seguito.
SYNDICATED LOANS: è un’iniziativa a sostegno delle imprese lombarde che dovranno realizzare programmi di investimento dall’elevato fabbisogno finanziario e prevede la partecipazione di Finlombarda S.p.A. ai finanziamenti in ‘pool’ originati da uno o più intermediari finanziari. I finanziamenti in ‘pool’ o prestiti sindacati sono finanziamenti concessi congiuntamente da due o più intermediari.
BANDO FIERE:  bando Fiere sostiene le MPMI attraverso la partecipazione alle manifestazioni fieristiche internazionali che si svolgono in Lombardia, in modo da creare occasioni di incontro tra imprenditori italiani ed esteri, finalizzati ad attrarre investimenti e a promuovere accordi commerciali, mediante un contributo a fondo perduto.
BANDO IMPRESE AGRICOLE: bando per le agevolazioni finanziarie alle imprese agricole per il credito di funzionamento 2019. il bando sostiene il fabbisogno di liquidità necessaria al funzionamento delle imprese agricole mediante la concessione di contributi in conto interesse.
FONDO PER IL SOSTEGNO AL CREDITO PER LE IMPRESE COOPERATIVEIl Fondo sostiene la creazione e la competitività delle imprese cooperative lombarde, nonché delle cooperative sociali e dei loro consorzi, con particolare attenzione alle iniziative intraprese da lavoratori provenienti da imprese sottoposte a procedure fallimentari ovvero in condizione di “svantaggio lavorativo”.
CREDITO PPP: Credito PPP è un finanziamento dedicato a investimenti per la realizzazione di opere e servizi pubblici o di pubblica utilità, sostenuti dai soggetti aggiudicatari di Concessioni e Contratti di PPP.
AL VIA, AGEVOLAZIONI LOMBARDE PER LA VALORIZZAZIONE DEGLI INVESTIMENTI AZIENDALI: AL VIA supporta nuovi investimenti da parte delle PMI, mediante la concessione di un finanziamento a medio lungo termine, assistito da una garanzia a valere sul Fondo di Garanzia AL VIA e abbinato a un contributo a fondo perduto in conto capitale. Si compone di due linee: la Linea Sviluppo Aziendale e la Linea Rilancio Aree Produttive.
MINIBOND: Regione Lombardia sostiene le imprese lombarde che hanno la potenzialità per emettere obbligazioni (Minibond).
TURNAROUND FINANCINGÈ un’iniziativa finalizzata a sostenere le imprese lombarde che hanno intrapreso un processo di ristrutturazione e necessitano di risorse per finanziare la fase di rilancio del business.
MORATORIA CURA ITALIA: a favore delle Pmi che hanno beneficiato di mutui e finanziamenti a rimborso rateale nell’ambito di tutte le misure gestite, in virtù della quale è sospeso fino al 31 gennaio 2021 il pagamento delle rate o dei canoni di leasing in scadenza prima del 31 gennaio 2021. Le imprese non ancora ammesse alle misure di sostegno, possono essere ammesse, entro il 31 dicembre 2020.
PIÙ CREDITO LIQUIDITÀ: Più Credito alla Lombarda è l’iniziativa di Finlombarda per sostenere le esigenze di liquidità del sistema produttivo della Lombardia che comprende i prodotti ‘Più Credito Liquidità’ e ‘Più Credito Fornitori Lombardia’. Più Credito Liquidità supporta le imprese della Lombardia con finanziamenti per importi compresi tra 1 e 15 milioni di euro.
PIÙ CREDITO FORNITORI LOMBARDIA: Più Credito alla Lombarda è l’iniziativa di Finlombarda per sostenere le esigenze di liquidità del sistema produttivo della Lombardia che comprende i prodotti ‘Più Credito Liquidità’ e ‘Più Credito Fornitori Lombardia’. Più Credito Fornitori Lombardia supporta la filiera delle imprese fornitrici di Regione Lombardia con finanziamenti utili al pagamento dei debiti commerciali e alle esigenze di liquidità.
MORATORIA REGIONALE: la Moratoria regionale si rivolge alle imprese di tutte le dimesioni, ai Comuni e a tutti i soggetti compresi quelli che non esercitano attività di impresa e consente di richiedere la sospensione del pagamento della quota capitale o di allungare la scadenza fino al 100% della durata residua dell’ammortamento dei finanziamenti in essere al 31 gennaio 2020 a valere su alcune misure agevolative regionali.
CREDITO ADESSO EVOLUTION: Credito Adesso Evolution finanzia il fabbisogno di capitale circolante delle imprese e dei professionisti della Lombardia attraverso la concessione di finanziamenti abbinati a contributi in conto interessi. Apertura sportello dal 1 febbraio 2021 (ore 10:30) con una dotazione finanziaria di 270 milioni di euro per i finanziamenti e di 25 milioni di euro per i contributi.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: LOMBARDIA, tutte le agevolazioni regionali per le imprese operative a febbraio 2021

CULTURA CREA: modificate le agevolazioni e i contributi alle imprese culturali e creative. Ampliati i territori di intervento, la platea dei beneficiari e le spese ammesse. Pubblicato il Decreto in Gazzetta Ufficiale. A breve operativi due nuovi sportelli

cultura crea 2021CULTURA CREA: modificate le agevolazioni e i contributi alle imprese culturali e creative. Ampliati i territori di intervento, la platea dei beneficiari e le spese ammesse.
MODIFICHE PRINCIPALI: ampliati i territori di intervento, la platea dei beneficiari e le spese ammesse alle agevolazioni; più un servizio di Tutoring per i beneficiari delle agevolazioni.
OPERATIVITA': a breve sarà sospeso il vecchio sportello, per ripartire in pochissimi giorni con un nuovo sportello, dotato di nuove regole destinate alle imprese della filiera culturale e creativa.
SECONDO SPORTELLO:a breve partirà anche un secondo sportello ad hoc “Emergenza Covid-19” per chi è stato danneggiato dalla pandemia, le informazioni saranno disponibili a breve sul sito di Invitalia.
NORMATIVA: tutto è contenuto nel Decreto Ministeriale del Mibact del 10 Dicembre 2020 pubblicato in Gazzetta Ufficiale (n. 40) il 17 febbraio scorso, che va a modificare il vecchio DM dell’11 Maggio 2016, introducendo modifiche ed integrazioni all’incentivo.
DOMANDE: le modalità di apertura dei due nuovi sportelli agevolativi saranno definite con apposite direttive, che saranno emanate dell’Autorità di Gestione del Programma Operativo Nazionale Cultura & Sviluppo 2014 – 2020. 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    PULSANTE VERDE CHIARO 210
Leggi tutto: CULTURA CREA: modificate le agevolazioni e i contributi alle imprese culturali e creative. Ampliati i territori di...

Startup e PMI innovative, nuovo incentivo per le persone fisiche che investono in startup e PMI innovative. Agevolazione fiscale del 50% dell’investimento effettuato nelle startup innovative.

startup e Pmi innovativeNUOVO INCENTIVO PER LE PERSONE FISICHE CHE INVESTONO IN STARTUP E PMI INNOVATIVE:  è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Mise che attua il nuovo incentivo per le persone fisiche che investono in startup e PMI innovative.
CONTRIBUTO:  si tratta  di un'agevolazione fiscale, introdotta dal Decreto Rilancio, del  50% dell’investimento effettuato nelle startup innovative.
INVESTIMENTO MASSIMO AGEVOLABILE: l'investimento è agevolabile fino ad un massimo di 100 mila euro, per ciascun periodo di imposta) e nelle PMI innovative fino ad un massimo di 300 mila euro, oltre tale limite, sulla parte eccedente l'investitore può detrarre il 30% in ciascun periodo d'imposta), nei limiti delle soglie fissate dal regime “de minimis”.
MODALITA' DELL'INVESTIMENTO: l’investimento, può essere effettuato direttamente o anche indirettamente attraverso fondi comuni (Oicr), e deve essere mantenuto per almeno 3 anni.
INVESTIMENTI AMMESSI: sono ammessi tutti gli investimenti già effettuati nel corso dell’anno 2020 e fino all’operatività della piattaforma: l’impresa beneficiaria può presentare domanda nel periodo compreso tra il primo marzo e il 30 aprile 2021.
A regime gli investimenti dovranno essere effettuati solo dopo la presentazione della domanda.
DOMANDA: la presentazione della domanda, la registrazione e la verifica dell’aiuto “de minimis” sarà effettuata esclusivamente tramite la piattaforma informatica in corso di predisposizione dal MiSE.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA

 

Leggi tutto: Startup e PMI innovative, nuovo incentivo per le persone fisiche che investono in startup e PMI innovative....

ECOBONUS 2021: pienamente operativo l'incentivo per l’acquisto di veicoli a basse emissioni sia alle categorie dei motocicli L1 e delle auto M1 sia alla nuova categoria dei veicoli commerciali N1.

ECOBONUS 2021ECOBONUS: disponibili oltre 700 milioni di euro per l'acquisto di veicoli a basse emissioni relativi sia alle categorie dei motocicli L1 e delle auto M1 sia alla nuova categoria dei veicoli commerciali N1
ECOBONUSè la misura promossa del Ministero dello Sviluppo Economico che offre contributi per l’acquisto di veicoli a ridotte emissioni, così come previsto dalla Legge di Bilancio 2019 e successive modifiche normative.
CONTRIBUTO: è ampliata la gamma di veicoli a basse emissioni M1, per le quali sarà possibile richiedere il contributo, che potrà arrivare fino a 8 mila euro per l’acquisto con rottamazione e fino a 5 mila euro per l’acquisto senza rottamazione.
All’Ecobonus si potranno aggiungere sconti fino a 2 mila euro che verranno concessi direttamente dai venditori.Alle tipologie M1 già previste, si aggiunge, infatti, la fascia di veicoli con emissioni di C02 61/110 g/km appartenente alla classe ambientale Euro 6 con prezzo di listino non superiore ai 40 mila euro.
DOMANDE: fino al 31 dicembre 2020, sarà possibile prenotare sul sito ecobonus.mise.gov.it l’incentivo per l’acquisto di veicoli a basse emissioni di categoria M1, con le novità introdotte nel Decreto Rilancio.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA

 

Leggi tutto: ECOBONUS 2021: pienamente operativo l'incentivo per l’acquisto di veicoli a basse emissioni sia alle categorie dei...

MISE, FONDO PER L’INTRATTENIMENTO DIGITALE: contributi a fondo perduto del 50% alle imprese dell’intrattenimento digitale per realizzare un prototipo di videogioco

MISE FONDO intrattenimento digitaleMISE, FONDO PER L’INTRATTENIMENTO DIGITALE: è un Fondo istituito presso il Ministero dello sviluppo economico con l’obiettivo di sostenere lo sviluppo dell’industria dell’intrattenimento digitale a livello nazionale attraverso la concessione di contributi a fondo perduto in favore di progetti che, attraverso lo sviluppo delle fasi di concezione e pre-produzione, intendono realizzare un prototipo di videogioco destinato alla distribuzione commerciale.
BENEFICIARI: Possono beneficiare delle agevolazioni le imprese che, alla data di presentazione della domanda di agevolazione svolgono, in via prevalente, l’attività economica di “Edizione di software” o “Produzione di software, consulenza informatica e attività connesse”.
PROGETTI AMMISSIBILI: i progetti ammissibili alle agevolazioni devono prevedere, attraverso lo sviluppo delle fasi di concezione e pre-produzione, la realizzazione di un prototipo di videogioco destinato alla distribuzione commerciale; essere realizzati presso la propria sede operativa ubicata in Italia, come indicata nella domanda di agevolazione; prevedere, ciascuno, la realizzazione di un singolo prototipo; prevedere spese e costi ammissibili complessivamente non inferiori a euro 20.000,00; essere avviati successivamente alla data di presentazione della domanda di agevolazione, dove per data di avvio si intende la data del primo titolo di spesa/costo ammissibile alle agevolazioni; essere ultimati entro 18 mesi dalla data del provvedimento di concessione delle agevolazioni.
CONTRIBUTO: le agevolazioni sono concesse nella forma di contributo a fondo perduto, nella misura del 50% delle spese e dei costi ammissibili sostenuti per la realizzazione del progetto ammesso.
DE MINIMIS: il contributo è riconosciuto ai sensi del “de minimis” ai sensi del quale l’aiuto massimo concedibile per ciascuna “impresa unica” non può superare l’importo di euro 200.000,00 nell’arco di tre esercizi finanziari.
DOMANDEI termini e le modalità di presentazione delle domande di agevolazione saranno definiti con successivo provvedimento del Direttore generale per gli incentivi alle imprese. 

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: MISE, FONDO PER L’INTRATTENIMENTO DIGITALE: contributi a fondo perduto del 50% alle imprese dell’intrattenimento...

SUPERBONUS 110%: ecco la guida completa e la normativa aggiornata.

SUPERBONUS 110 2021 400AGEVOLAZIONE SUPERBONUS 110%: si tratta di un’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per specifici interventi in ambito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici. 
BENEFICIARI: il Superbonus si applica agli interventi effettuati da: condomìni; persone fisiche, al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, arti e professioni, che possiedono o detengono l'immobile oggetto dell'intervento; Istituti autonomi case popolari (IACP) o altri istituti che rispondono ai requisiti della legislazione europea in materia di "in house providing"; cooperative di abitazione a proprietà indivisa; Onlus e associazioni di volontariato; associazioni e società sportive dilettantistiche, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi; I soggetti Ires rientrano tra i beneficiari nella sola ipotesi di partecipazione alle spese per interventi trainanti effettuati sulle parti comuni in edifici condominiali.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: SUPERBONUS 110%: ecco la guida completa e la normativa aggiornata.

INDUSTRIA DEL TESSILE: pubblicato il Decreto per il sostegno all’industria del tessile.

INDUSTRIA TESSILEINDUSTRIA DEL TESSILE: è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto del Ministero dello Sviluppo economico che definisce le modalità e i criteri per richiedere le agevolazioni a sostegno delle piccole imprese operanti nell'industria del tessile, della moda e degli accessori.
BENEFICIARI: piccole imprese di nuova o recente costituzione che realizzano progetti innovativi e tecnologici.
FINALITA': sostenere il settore del tessile, con particolare riguardo alle start-up che investono nel design e nella creazione, nonché allo scopo di promuovere i giovani talenti del settore del tessile, della moda e degli accessori che valorizzano prodotti made in Italy di alto contenuto artistico e creativo.
PROGETTI AMMISSIBILI: progetti finalizzati alla realizzazione di nuovi elementi di design; progetti finalizzati all’introduzione nell’impresa di innovazioni di processo produttivo; progetti finalizzati alla realizzazione e all’utilizzo di tessuti innovativi; progetti ispirati ai principi dell’economia circolare finalizzati al riciclo di materiali usati o all’utilizzo di tessuti derivanti da fonti rinnovabili; progetti finalizzati all’introduzione nell’impresa di innovazioni digitali.
CONTRIBUTI: è prevista l'erogazione di contributi a fondo perduto riconosciuti nella misura massima del 50 per cento delle spese ammissibili.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI 

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA

 

Leggi tutto: INDUSTRIA DEL TESSILE: pubblicato il Decreto per il sostegno all’industria del tessile.

MARCHE E UMBRIA, AREA DI CRISI MERLONI: prorogata al 18 marzo 2022 la durata dell’Accordo di Programma per gli incentivi per il rilancio dell’area di crisi complessa “A. Merloni”.

marche e umbria Area di crisi merloni 400MARCHE E UMBRIA, AREA DI CRISI MERLONI: prorogata al 18 marzo 2022 la durata dell’Accordo di Programma per gli incentivi per il rilancio dell’area di crisi complessa “A. Merloni”.
FINALITÀ: promuovere la realizzazione di una o più iniziative imprenditoriali nel territorio dei Comuni localizzati nell’area di crisi, finalizzate al rafforzamento del tessuto produttivo locale e all’attrazione di nuovi investimenti.
BENEFICIARI: società di capitali già costituite di Piccole, Medie e Grandi dimensioni, Reti di Impresa.
INIZIATIVE AMMISSIBILI: sono ammissibili alle agevolazioni, purché realizzate nei comuni rientranti nell’area di crisi industriale complessa, le iniziative che prevedono investimenti per la tutela ambientale, eventualmente completati da progetti per l’innovazione dell’organizzazione e da progetti per la formazione del personale, con spese ammissibili non inferiori a 1 milione di euro oppure a 1,2 milioni di euro nel caso di programmi presentati da Contratti di Rete (minimo 400 mila euro per soggetto partecipante alla rete).
LOCALIZZAZIONE:per l’accesso ai benefici le iniziative imprenditoriali devono essere realizzate nel territorio dei Comuni ammessi. Leggi tutto l'articolo per scaricare l'elenco dei Comuni ammessi.
AGEVOLAZIONI: finanziamento agevolato pari ad una percentuale compresa tra il 30% e il 50% degli investimenti ammissibili e contributo in conto impianti e alla spesa entro i limiti previsti dal regolamento (UE).
MASSIMALE: la somma del finanziamento agevolato, del contributo in conto impianti e alla spesa non può essere superiore al 75% del totale del programma di spesa ritenuto ammissibile.
DOMANDE:dal 20 gennaio 2021, fino a esaurimento risorse.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    PULSANTE VERDE CHIARO 210
Leggi tutto: MARCHE E UMBRIA, AREA DI CRISI MERLONI: prorogata al 18 marzo 2022 la durata dell’Accordo di Programma per gli...

FONDO SALVAGUARDIA IMPRESE: è on line la procedura informatica per chiedere l'intervento del Fondo Salvaguardia Imprese che acquisisce partecipazioni di minoranza, nel capitale di rischio di imprese in difficoltà economico-finanziaria.

 

fondo salvaguardia impreseFONDO SALVAGUARDIA IMPRESE: al via a partire da 2 febbraio le domande per Fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali e la prosecuzione dell’attività d’impresa.
FINALITA': il Fondo acquisisce partecipazioni di minoranza, nel capitale di rischio di imprese in difficoltà economico-finanziaria che propongono un piano di ristrutturazione per garantire la continuità di impresa e salvaguardare l’occupazione e finanzia programmi di ristrutturazione anche attraverso il trasferimento di impresa.
BENEFICIARI: imprese che hanno avviato un confronto presso la struttura per la crisi d’impresa del Ministero dello sviluppo economico; imprese in difficoltà economico finanziaria oppure con flussi di cassa prospettici inadeguati a far fronte regolarmente alle obbligazioni pianificate; imprese che soddisfano almeno una delle seguenti condizioni: titolari di marchi storici di interesse nazionale; società di capitali con numero di dipendenti superiore a 250 (dato consolidato comprensivo dei lavoratori a termine, degli apprendisti e dei lavoratori con contratto di lavoro subordinato a tempo parziale, impiegati in unità locali dislocate sul territorio nazionale);  e tengono beni e rapporti di rilevanza strategica per l’interesse nazionale, indipendentemente dal numero degli occupati.
OBIETTIVIsostenere la continuità e lo sviluppo dell’attività d’impresa; ridurre gli impatti occupazionali connessi alla situazione di crisi economico-finanziaria; attivare capitali privati/pubblici a sostegno dell’attuazione dei piani di ristrutturazione delle imprese in difficoltà; instaurare una partnership tra la proprietà/management ed INVITALIA finalizzata alla creazione di valore per tutti gli azionisti, con un piano di ristrutturazione condiviso.
DOMANDE: a partire dal 2 febbraio 2021.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO PER MAGGIORI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    PULSANTE VERDE CHIARO 210
Leggi tutto: FONDO SALVAGUARDIA IMPRESE: è on line la procedura informatica per chiedere l'intervento del Fondo Salvaguardia...

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO: pubblicato il Decreto che ridefinisce la disciplina di attuazione della misura in favore della nuova imprenditorialità giovanile e femminile

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO 2021 400NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO: pubblicato il Decreto che ridefinisce la disciplina di attuazione della misura in favore della nuova imprenditorialità giovanile e femminile.
FINALITA': sostenere in tutto il territorio nazionale la creazione di micro e piccole imprese a prevalente o totale partecipazione giovanile o femminile e a sostenerne lo sviluppo attraverso migliori condizioni per l’accesso al credito e la concessione di un contributo a fondo perduto.
BENEFICIARIle imprese costituite da meno di 60 mesi alla data di presentazione della domanda di agevolazione; le imprese costituite da più  di trentasei mesi; di micro e piccola dimensione; costituite in forma societaria; in cui la compagine societaria sia composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote di partecipazione, da soggetti di età compresa tra i 18 ed i 35 anni ovvero da donne.
Possono, altresì, richiedere le agevolazioni anche le persone fisiche che intendono costituire un'impresa.
AGEVOLAZIONI CONCEDIBILI PER IMPRESE COSTITUITE DA MENO DI 60 MESI: finanziamento agevolato, a un tasso pari a zero della durata massima di dieci anni, e di contributo a fondo perduto, per un importo complessivamente non superiore al novanta per cento della spesa ammissibile, fermo restando che il contributo a fondo perduto può essere concesso nei limiti del venti per cento.
AGEVOLAZIONI CONCEDIBILI PER IMPRESE COSTITUITE DA PIU' DI 60 MESI: finanziamento agevolato, a un tasso pari a zero della durata massima di dieci anni, e di contributo a fondo perduto, per un importo complessivamente non superiore al novanta per cento della spesa ammissibile, fermo restando che il contributo a fondo perduto può essere concesso nei limiti del quindici per cento delle sole immobilizzazioni materiali e immateriali.
LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA
Leggi tutto: NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO: pubblicato il Decreto che ridefinisce la disciplina di attuazione della misura in favore...

Altri articoli...

Sottocategorie

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

MISE CFI AGEVOLAZIONI ALLE COOPERATIVE

 

finanziamenti per le imprese 2022

CONTRATTI DI SVILUPPO INDUSTRIALE

cultura crea nuovo copia

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITà

ITALIA CONTRIBUTI PRE FATTIBILTA GRATUITA 300

INVITALIA ON 400

 

NUOVA SABATINI 2024 250

INVITALIA MCC FINANZIAMENTO PER LA CRESCITA copia

 

anticipo fatture 95 in 48 ore

SMART START ITALIA nuove imprese innovative 2019 2020

 

PULSANTE FINANZIAMENTO LIQUIDITA FINO A 800.000 E 5.000.000

 

SMART START ITALIA nuove imprese innovative 2019 2020

 

Iscriviti alla newsletter gratuita

crowdlanding finanziamenti per le imprese

 

Iscriviti alla newsletter gratuita

LEGGE LIQUIDITA

FINANZIAMENTO GARANTITO CON PROVVISTA BEI

 

MISE CFI AGEVOLAZIONI ALLE COOPERATIVE

 

INVITALIA ON 400

 

NUOVA SABATINI 2024 250

CORONAVIRUS ITALIA CONTRIBUTI SERVIZI ASSICURATI

 

RESTO AL SUD INVITALIA

FINANZIAMENTI SMART FINO A EURO 60.000

 

Iscriviti alla newsletter gratuita

nuovi finanziamenti agevolati 2019

 

DECRETO LIQUIDITà FINANZIAMENTI FINO A 800.000 EURO

IMPRESE AGROINDUSTRIALI

CONTRATTO DI SVILUPPO AGROINDUSTRIALE 250

FINANZIAMENTI DA FONDI DI INVESTIMENTO

 

INVITALIA ON 400

 

SMART START 2019

CREDITO DI IMPOSTA 300

 

Iscriviti alla newsletter gratuita

FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE FNI

UFFICI NEGOZI SHOW ROOM permanenti in paesi extra ue

CERCA

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI.300

 

MISE IMPRESE SOCIALI 250

 

CONTRATTI DI SVILUPPO TURISTICO

CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0 2018

RICERCA E SVILUPPO

RICERCA E SVILUPPO SCIENZA DELLA VITA

INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE

INTERNAZIONALIZZAZIONE SPESE PROMOZIONALI INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE 250

Patrimonializzazione delle Pmi Esportatrici

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PATRIMONIALIZZAZIONE.PMI 250

MARCHI+3

MARCHI3 2018 MISE

Iscriviti alla Newsletter gratuita

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

PULSANTE FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

AGEVOLAZIONI PER L'EXPORT

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 250

START UP INNOVATIVE

SMART START ITALIA GIOVANI E DONNE

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

PRESTITO SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250

Iscriviti alla Newsletter

IMPRESE E COOPERATIVE SOCIALI

MISE ECONOMIA SOCIALE

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

Banca nazionale delle Terre Agricole

ismea banca nazionale delle terre agricole

ACCORDI PER L'INNOVAZIONE

RICERCA.SVILUPPO ACCORDI PER LINNOVAZIONE.250

CONTRATTI DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO PULSANTE QUADRATO

PROGRAMMI EUROPEI A GESTIONE DIRETTA

programmi europei a gestione diretta

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI IN AGRICOLTURA

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA LOTTO 3 PROROGA

LOMBARDIA ARTIGIANATO

Lombardia.Artigianato.Investimenti 200

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CREDITO DI IMPOSTA 50%

CREDITO DI IMPOSTA 50

SMART & START ITALIA 2017

SMART.E.START.250

IPER E SUPER AMMORTAMENTO

SUPER AMMORTAMENTO E IPER AMMORTAMENTO

BEI LIFE4ENERGY

LIFE4ENERGY.JPG FINANZIAMENTI EFFICIENZA ENERGETICA IMPRES

CONTRATTI DI SVILUPPO PER LA TUTELA AMBIENTALE

MISE TUTELA AMBIENTALE ENERGIA E GAS

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

PIEMONTE RISPARMIO ENERGETICO ENTI LOCALI PIEMONTESI

PIEMONTE RIDUZIONE CONSUMI ENEGETICI

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Beni Sequestrati alla Criminalità

MISE BENI SEQUESTRATI ALLA CRIMINALITA ORGANIZZATA

AGEVOLAZIONI INTERNAZIONALIZZAZIONE E EXPORT

mise.internazionalizzazione

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI


HORIZON 2020 - PON IMPRESE & COMPETITIVITA'

PON 2014 2020 RICERCA SVILUPPO

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

MICROCREDITO E FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

BENI CULTURALI: IMPRESE CREATIVE

PON.FESR.CULTURA

LIFE (2014-2020) Programma per l’ambiente e l’azione per il clima

AMBIENTE.PROGRAMMA.LIFE

No Profit, Sociale e Volontariato

NOPROFIT.SOCIALE.VOLONTARIATO

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

FINALITA

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER PMI

SETTORI

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Agevolazioni inserimento sui mercati esteri

INTERNAZIONALIZZAZIONE.CREDITI.ESPORTAZIONE

CERCA

Partecipazione a Fiere

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PRIMA PARTECIPAZIONE.FIERE.E.MOSTRE

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER LE PMI

CERCA

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Iscriviti alla newsletter gratuita

Console Debug Joomla!

Sessione

Informazioni profilo

Utilizzo memoria

Query Database