Tutte le agevolazioni finanziarie per gli Artigiani

- CLICCA SUL TITOLO DI CIASCUN ARTICOLO PER LEGGERE TUTTO.


- REGISTRATI GRATUITAMENTE CLICCANDO QUI


- PER RICHIEDERE INFORMAZIONI CLICCA QUI

  • Fondo di garanzia per le Pmi: dal 7 novembre operativa la garanzia sui mini bond

    Mini.BondDal 7 novembre 2014 le piccole e medie imprese potranno presentare al Gestore del Fondo di garanzia per le PMI (Banca del Mezzogiorno – MedioCredito Centrale S.p.A.) le richieste di garanzia relative ai “mini bond”, le operazioni di sottoscrizione di obbligazioni o titoli simili.  Sono state pubblicate, infatti, il 23 ottobre 2014 le “Disposizioni operative” aggiornate del Fondo, che entrano in vigore il quindicesimo giorno successivo alla loro pubblicazione.  (info)

    Il Fondo di Garanzia per le PMI è uno strumento istituito con Legge n. 662/96 e operativo dal 2000, con l'obiettivo di favorire l’accesso alle fonti finanziarie da parte delle piccole e medie imprese. Da ultimo, il decreto interministeriale 5 giugno 2014 (G.U. n.172 del 26 luglio 2014) ha definito i requisiti e le caratteristiche delle operazioni ammissibili, le modalità di concessione della garanzia, i criteri di selezione, nonché l’ammontare massimo delle disponibilità finanziarie del Fondo.(info)

    Lo strumento consiste nella concessione di una garanzia pubblica che si affianca e spesso si sostituisce alle garanzie reali  portate dalle imprese. Rivolgendosi al Fondo l’impresa non ha un contributo in denaro, ma ha la concreta possibilità di ottenere finanziamenti senza garanzie aggiuntive (e quindi senza costi di fidejussioni o polizze assicurative) sugli importi garantiti dal Fondo.

  • CALABRIA:aperto dal 1 ottobre il bando per il Riequilibrio Finanziario delle PMI

    CALABRAI-RIEQUILIBRIO.FINANZIARIOPer dare risposte concrete ai problemi di liquidità finanziaria delle piccole e medie imprese nonché delle imprese artigiane operanti in Calabria, troppo spesso sottocapitalizzate e costrette a ricorrere all’indebitamento bancario a breve termine. il Dipartimento Attività Produttive della Regione Calabria, con decreto n. 9690 dl 5 agosto 2014, ha messo a disposizione 8 milioni di euro, provenienti dai fondi PAC – Piano di Azione e Coesione.
    Il bando Riequilibrio Finanziario darà la possibilità alle imprese calabresi che abbiano contratto un mutuo o un debito con la banca, di dilazionarne i tempi di restituzione delle somme in un periodo medio-lungo.

    In particolare si tratta di operazioni di consolidamento a medio termine di passività a breve a titolo oneroso e alla rinegoziazione a lungo termine di finanziamenti a medio termine di durata massima di anni 7, compreso un periodo di 12 mesi di preammortamento.

    Il Bando apre il 1 ottobre  e sarà possibile presentare le domande per usufruire delle agevolazioni destinate alle micro, piccole e medie imprese industriali, commerciali e di servizio, ivi incluse le imprese artigiane, per il riequilibrio finanziario della propria struttura aziendale. Chiedi informazioni 

  • LIGURIA: nuovi finanziamenti alle imprese artigiane - approvato il regolamento

    LIGURIA ARTIGIANATOLa regione Liguria ha approvato il regolamento per la concessione di credito più facile alle imprese artigiane liguri.
    Attraverso l'attuazione della misura prevista dal primo stralcio del Piano annuale degli interventi per l'artigianato 2013,  prevede la concessione di contributi in conto interessi su finanziamenti bancari e su operazioni di locazione finanziaria, erogati, a fronte di investimenti, a favore di imprese artigiane iscritte nell'Albo artigiani.

    Possono poi accedere al credito agevolato le imprese iscritte nel Registro imprese e gli aspiranti imprenditori artigiani: in entrambi i casi le imprese devono ottenere l'iscrizione all'Albo artigiano entro 12 mesi dalla data di presentazione della domanda di finanziamento agevolato alla banca. Bando aperto: misura a sportello. Chiedi informazioni

  • LOMBARDIA - "Credito in Cassa": pubblicato sul BUR l'avviso pubblico alle imprese per la domanda di partecipazione all'intervento

    CREDITO.IN.CASSA.B2B.200Il giorno 27 settembre 2013 è stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia (Serie Ordinaria n. 39) l’”Avviso Pubblico alle Imprese per la partecipazione all’intervento “Credito In Cassa” e per la realizzazione delle operazioni di cessione pro soluto dei crediti scaduti” che definisce requisiti, modalità e termini per la partecipazione delle Imprese.
    L'avviso è rivolto a tutte le imprese di qualsiasi dimensione ed operanti in qualsiasi settore, titolari di crediti certificati nei confronti degli Enti Locali. (info)
    L'agevolazione permette di smobilizzare i crediti certificati vantati dalle Imprese, mediante lo strumento della cessione pro soluto a titolo definitivo. Previsto un contributo in conto interessi e la garanzia gratuita.(info)

    La domanda di partecipazione dovrà essere presentata dal 30 settembre 2013.(info)

  • PUGLIA: Pubblicato il nuovo Avviso Microcredito. Estesi i benefici anche ai professionisti individuali.

    Puglia.MicroprestitoÈ stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n.134 del 25 settembre 2014 il nuovo Avviso per il Microcredito d'Impresa della Puglia che consente l'accesso ai finanziamenti anche alle attività professionali e di consulenza esercitate in forma individuale.
    Previsti finanziamenti a tasso agevolato fino a 25.000 euro.
    Non sono richiesta garanzie reali ma è obbligatorio l'appoggio di un garante morale costituito esclusivamente da persone con ruoli di ririferimento in organizzazioni, associazioni, comunità o gruppi sociali radicati sul territorio.
    La misura non ha termini di scadenza per la presentazione di domande di finanziamento. È una misura a sportello. Chiedi informazioni

  • LIGURIA: “Nuovi finanziamenti per il credito agevolato delle imprese artigiane liguri (1,8 milioni)”

    LIGURIA ARTIGIANATOAmmontano a 1 milioni e 850mila i nuovi finanziamenti messi a disposizione dalla Giunta regionale Ligure su proposta dell'assessore allo sviluppo economico per il credito agevolato delle imprese artigiane della Liguria.

    Le risorse previste che saranno gestite da Artigiancassa per agevolare le imprese artigiane che fanno richiesta di un mutuo, ottenendo un contributo in conto interessi su finanziamenti e leasing per l'acquisto delle attrezzature o la ristrutturazione e l'acquisto dei locali.

    "Si tratta di agevolazioni al credito che le imprese artigiane potranno ottenere rivolgendosi alle banche, attraverso misure di abbattimento del tasso di interesse fino al 90%".

    Chiedi informazioni

  • TOSCANA:finaziamenti a tasso zero per progetti di investimento proposti da imprese giovanili e femminili

    FondoRotativo-FURPGli aiuti per la realizzazione dei progetti di investimento sono concessi nella forma di finanziamento a tasso zero pari al:  - 60% del programma di investimento ammesso all’agevolazione a seguito di valutazione; - 70% del programma di investimento ammesso all’agevolazione a seguito di valutazione, limitatamente ai programmi di investimento proposti da imprese giovanili e femminili. (info)

    Possono presentare domanda le Micro, Piccole e Medie Imprese ( PMI), ivi comprese le società consortili a partire dal 1 settembre 2014 per le imprese delle categorie Artigianato e Cooperazione. (info)

    Il valore totale del progetto di investimento ammesso non può essere superiore a € 1.000.000,00.

    Per le imprese della categoria Industria la data di apertura sarà fissata con apposito decreto della Regione Toscana.

  • CALABRIA: pubblicati i regolamenti operativi del Fondo Unico di Ingegneria Finanziaria

    CALABRIA.FONDO.REGIONALE.DI.INGEGNERIA.FINANZIARIAA seguito dell’istituzione del Fondo Unico Regionale di Ingegneria finanziaria, sono stati approvati i Regolamenti Operativi relativi ai 4 Fondi costituenti il Fondo Unico Regionale di Ingegneria finanziaria, che vengono di seguito pubblicati in preinformazione.
    Il Fondo Unico è articolato in quattro strumenti, aventi le seguenti dotazioni finanziarie:/span>

      -
    Fondo Mezzanine Financing:  € 25.638.000
      - Fondo per il Rafforzamento delle imprese industriali, artigiane e di servizi esistenti: € 27.359.000
      - Fondo di Garanzia per la concessione di garanzie dirette, cogaranzie e/o controgaranzie: € 20.000.000
      -

    Fondo Equity Investment per la creazione e il potenziamento di imprese innovative: € 3.000.000

    Gli strumenti diverranno operativi, e pertanto potranno essere presentate le domande, a fine mese di settembre 2014, a seguito di decreto dirigenziale del Dipartimento Attività Produttive.

  • Fondo Vertis Capital: private equity per il centro sud

    Il fondo Vertis Capital privilegia gli investimenti nel capiFondo Vertis Capitaltale di societa' con ricavi compresi tra euro 5 e 25 mln.

    Gli investimenti sono indirizzati verso imprese di piccole e medie dimensioni, con fatturato indicativamente inferiore a 50 milioni di euro, con sede legale ubicata nelle seguenti regioni:Sicilia, Sardegna, Calabria, Basilicata, Puglia, Campania, Abruzzo, Molise, Lazio. Possono essere realizzati investimenti anche in imprese con sede fuori dal territorio purchè già operative e/o con programmi di sviluppo nel territorio.

    Beneficiari sono le Imprese, i professionisti e le Cooperative. Dimensioni: micro impresa, piccola impresa, media impresa, tutte con forti prospettive di redditività. L' agevolazione finanziaria è della tipologia "Venture Capital", con investimento e sottoscrizione di capitale di rischio di minoranza nel capitale dell'impresa. L'importo di ciascun investimento è, di norma, compreso tra 2 e 7 milioni di euro. Misura aperta: operazioni a sportello
  • NUOVA SABATINI: ampliate le agevolazioni per le imprese

    Nuova SabatiniCon l'approvazione definitiva del Decreto legge Competitività del 7 agosto sono state aumentate le agevolazioni per le imprese  che effettuano investmenti in beni stumentali. In particolare è stato introdotto un nuovo contributo agglintivo del 15% sotto forma di credito di imposta da calcolarsi sugli incrementi degli investimenti effettuati in beni strumentali.

    In particolare si tratta di un contributo del 15% sugli investimenti realizzati oltre la media del quinquennio precedente. Il credito è scaglionato in tre rate annuali di pari importo, da utilizzarsi in compensazione nel modello F24 - dal 1° gennaio del secondo anno successivo a quello di effettuazione dell'investimento.

    Chiedi Informazioni

  • Dal 30 settembre le domande per le agevolazioni su progetti di R&S negli ambiti tecnologici di Horizon 2020

    AGEVOLAZIONI/Fondo.Crescita.Sostenibile-horizon2020.jpg300 milioni di euro per le imprese con i progetti di R&S negli ambiti tecnologici di Horizon 2020.In data 25 luglio 2014 è stato firmato il decreto del Direttore generale per gli incentivi alle imprese con il quale vengono individuati i termini e le modalità di presentazione delle domande per l’accesso alle agevolazioni del Fondo per la crescita sostenibile. Previsto finanziamento agevolato fino al 70%.

    Tali agevolazioni sono dirette a sostenere la realizzazione di progetti di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale negli ambiti tecnologici individuati dal programma “Horizon 2020” dell'Unione europea.Le domande di agevolazioni possono essere presentate a partire dal 30 settembre 2014.

  • FRIULI VENEZIA GIULIA: modificato il regolamento per la concessione di finanziamenti agevolati a medio/lungo termine a favore delle imprese artigiane

    artigianato.friuliFondo di rotazione per le imprese artigiane sezione anticrisi - L.R. 6/2013 art.2 comma 11 e seg.

    Si tratta di un finanziamento agevolato al tasso fisso del 1%, a medio/lungo termine, a favore delle imprese iscritte all’albo imprese artigiane che operano sul territorio regionale.

    Le dotazioni del Fondo sono utilizzate per l’attivazione di finanziamenti a condizioni agevolate con le seguenti finalità: -realizzazione di investimenti aziendali: -consolidamento di debiti a breve termine in debiti a medio lungo termine; -sostenere le esigenze di credito a breve medio termine.

    Investimento: minimo euro 10.000,00 massimo euro 1.500.000,00 con una copertura massima dell’80% dell’investimento ritenuto ammissibile. Consolidamento debiti e credito a breve e medio termine: minimo 10.000,00 massimo euro 300.000,00.

    Procedura a sportello: bando aperto.

  • Piemonte: Contratto di Insediamento per imprese di altre regioni

    images/nuove-imprese.150.gifLa Misura è finalizzata a favorire l'attrazione e lo sviluppo in Piemonte di attività e investimenti di piccole dimensioni provenienti dall'estero o da altre regioni italiane, per migliorare la competitività e la diversificazione del tessuto imprenditoriale e produttivo regionale e creare nuova occupazione diretta e indiretta.

    Beneficirari: PMI e Grandi imprese che aprono una nuova unità locale o costituzione di una nuova società in Piemonte, che generi una ricaduta occupazionale minima di almeno 3 addetti.

    Previsto un Contributo a fondo perduto del 50%, in regime de minimis, correlato alla dimensione dell'investimento e al numero di occupati generato da un minimo di 50. 000 euro ad un massimo di 200.000 con premialità aggiuntiva di €20.000 in caso di assunzione di lavoratori svantaggiati.

    Misura operativa: procedura a sportello.

  • Finanziamenti agevolati delle spese per l'apertura di strutture all'estero: DL 112/2008 art.6 l.a

    images/ICONE/internazionalizzazione2.jpgFinanziamenti agevolati delle spese per l'apertura di strutture all'estero per il lancio e la diffusione di nuovi prodotti e servizi o l'acquisizione di nuovi mercati. Decreto Legge 112 - 2008 articolo 6 lettera a. (nei limiti degli aiuti di importanza minore "De minimis").

    Finanziamento a tasso agevolato delle spese sostenute nella realizzazione di programmi, con caratteristiche di investimento, volti a costituire insediamenti durevoli in Paesi non membri dell'Unione europea. Beneficiari: Imprese con sede legale in Italia. Spese finanziabili:la struttura (le spese per l’acquisto di immobili sono ammissibili nel limite del 50% del valore dell’immobile); le azioni promozionali; interventi vari. Il finanziamento può coprire fino all'85%. Misura aperta: Domande a sportello.

    Chiedi Informazioni

  • FNI - FINANZIAMENTI PER SFRUTTAMENTO BREVETTI

    AGEVOLAZIONI/FNI_BREVETTI.150.gifPer sostenere la realizzazione di progetti di investimento finalizzati alla valorizzazione economica dei brevetti per invenzione industriale o dei disegni/modelli, il Ministero dello Sviluppo Economico ha dato vita a una linea di finanziamenti agevolati per le micro, piccole e medie imprese. Possono accedere al finanziamento le micro, piccole e medie imprese ubicate nel territorio nazionale, anche in forma congiunta, che operano in un qualsiasi settore di attività economica.

    I finanziamenti sono concessi per la realizzazione di un progetto di valorizzazione di uno o più brevetti per invenzione industriale o disegni/modelli finalizzati a introdurre sul mercato nuovi prodotti/servizi o ad aumentarne il contenuto innovativo e devono riguardare, investimenti in attivi materiali e immateriali, creazione di un nuovo stabilimento, estensione di uno stabilimento esistente, diversificazione della produzione di uno stabilimento anche mediante prodotti nuovi aggiuntivi, trasformazione fondamentale del processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente, costi dei servizi di consulenza prestati da consulenti esterni. L’impresa può essere tanto titolare del brevetto o del disegno/modello, tanto licenziataria. Il brevetto o il disegno o modello deve avere validità in Italia. Finanziamenti di ammontare massimo pari a 3 milioni di euro per impresa e di durata compresa tra i 36 mesi e i 10 anni. Nessuna garanzia personali, reale o assicurativa per le imprese e/o i loro soci.

    BANDO APERTO - PROCEDURA A SPORTELLO

    Chiedi Informazioni

  • PUGLIA: Aiuti agli investimenti iniziali (PO Puglia 2007 - 2013 titolo II)

    AGEVOLAZIONI/PUGLIA/PUGLIA.INVESTIMENTI.150.gifAgevolazione per favorire lo sviluppo delle attività economiche delle imprese di piccole dimensioni facilitando l’accesso al credito. Ammessi progetti di investimento di importo non inferiori a € 30.000 per creazione di nuova unità produttiva, ampliamento o ammodernamento di unità produttiva esistente, diversificazione della produzione in nuovi prodotti aggiuntivi, cambiamento fondamentale del processo di produzione.Ammesse spese acquisto suolo, opere murarie, infrastrutture, macchinari, impianti, attrezzature, acquisto programmi, brevetti e licenze.

    L'agevolazione è destinata alle imprese con fatturato fino a 10 milioni di Euro del settore artigiano, commercio e industria. E' previsto un contributo del 45% sul montante interessi.Le agevolazioni saranno calcolate, indipendentemente dall’ammontare del progetto ammissibile, su un importo finanziato massimo di euro 600.000,00, in caso di microimprese e di euro 1.000.000,00, in caso di piccole imprese.
    Alle imprese per gli investimenti in macchinari ed attrezzature potrà essere erogato un contributo aggiuntivo in conto impianti che non potrà essere superiore al 20% dell’investimento e all’importo massimo di euro 200.000,00. adenza: A sportello fino all'esaurimento delle risorsBANDO APERTO: PROCEDURA A SPORTELLO (fino ad esaurimento risorse).

  • PUGLIA: "NIDI" - Nuove Iniziative d'Impresa

    images/AGEVOLAZIONI/PUGLIA/PUGLIA.NIDI.150.gifNidi è lo strumento con cui la Regione Puglia offre un aiuto per l'avvio di una nuova impresa con un contributo a fondo perduto e un prestito rimborsabile.

    Obiettivo è agevolare l'autoimpiego di persone con difficoltà di accesso al mondo del lavoro.

    Si può richiedere l'agevolazione per  avviare una nuova impresa o se si ha un'impresa costituita da meno di 6 mesi ed inattiva.
    L'impresa dovrà essere partecipata per almeno la metà, sia del capitale sia del numero di soci, da soggetti appartenenti ad almeno una delle seguenti categorie: giovani con età tra 18 anni e 35 anni, donne di età superiore a 18 anni, disoccupati che non abbiano avuto rapporti di lavoro subordinato negli ultimi 3 mesi, persone in procinto di perdere un posto di lavoro, lavoratori precari con partita IVA. Sono ammesse sia ditte individuali che società cooperativa con meno di 10 soci, Snc, Sas, associazione tra professionisti, Srl. Sono ammessi attività manifatturiere, artigianali e servizi diversi. Progetti di investimento massimo fino a 150.000 €,  e la copertura complessiva può arrivare al massimo del  100%. e' previsto un contributo a fondo perduto massimo del 50% e un finanziamento agevolato massimo del 50%. Bando Aperto: procedura a sportello.

  • FINANZIAMENTO AGRICOLTURA REGIONI DEL SUD: MCC-BDM

    FINANZIAMENTI IMPRESE-DEL-SUD BDM MCC.150

    FINANZIAMENTO AGRICOLTURA REGIONI DEL SUD: Finanziamento riservato alle imprese già esistenti da almento 3 anni delle regioni Sud e delle Isole.Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna sono le regioni interessate da questa misura che prevede l'erogazione di mutui per investimento o per liquidità aziendale anche chirografari. Minimo 50.000 euro e massimo 500.000 per i chirografari, mentre gli ipotecari sono senza limite di importo. I finanziamenti sono assistiti da garanzia gratuita dell' Ismea pari all' 80% e non prevedono assicurazione copertura. Richiesta inesistenza di segnalazioni negative e bilanci congrui all'importo richiesto. Richiesta iscrizione al registro delle imprese come impresa agrcola.
    Misura aperta, procedura a sportello.

  • FINANZIAMENTO IMPRESE REGIONI DEL SUD: MCC-BDM

    mcc bdm.200

    FINANZIAMENTO IMPRESE REGIONI DEL SUD: Finanziamento riservato alle imprese già esistenti da almento 3 anni delle regioni Sud e delle Isole.Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna sono le regioni interessate da questa misura che prevede l'erogazione di mutui per investimento o per liquidità aziendale anche chirografari. Minimo 50.000 euro e massimo 500.000 per i chirografari, mentre gli ipotecari sono senza limite di importo. I finanziamenti sono assistiti da garanzia gratuita del MCC o dell' Ismea pari all' 80% e non prevedono assicurazione copertura. Richiesta inesistenza di segnalazioni negative e bilanci congrui all'importo richiesto. Misura aperta, procedura a sportello.

    Chiedi Informazioni

  • "UC Start Up": Finanziamento fino a 100.000 euro per Nuove Imprese Femminili

    AGEVOLAZIONI/START-UP-IMPRESE-FEMMINILI-UC.150.gifNuove Imprese Femminili - Finanziamento "UC Start Up" con fondo di garanzia. Con Start up viene finanziata una nuova impresa femminile (o a maggioranza femminile) con un finanziamento fino a 100.000 Euro. Durata del finanziamento: fino a 7 anni. Possibile un preammortamento fino a 2 anni. Tasso di interesse fisso o variabile. E' prevista l'acquisizione del fondo di garanzia gratuito statale. Richiesta iscrizione alla C.C.I.A.A. da non più di 21 mesi e mezzi propri del 30%. Agevolazione valida per tutte le regioni.

    Misura Aperta, procedura a sportello.

    Chiedi Informazioni

  • FONDO DI GARANZIA: NOVITÀ PER LE PMI

    AGEVOLAZIONI/fondo-do-garanzia-pmi-2.jpg
    Sono state approvate le condizioni di ammissibilità e le disposizioni di carattere generale per la concessione della garanzia su portafogli di finanziamenti erogati a piccole e medie imprese.
    Le disposizioni si applicano a decorrere dalla data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, pertanto dall’8 maggio.
    ricordiamo che il Fondo Centrale di Garanzia per le PMI è uno strumento istituito con Legge n. 662/96 (art. 2, comma 100, lettera a) e operativo dal 2000.favorire l’accesso alle fonti

    La sua finalità è quella di finanziarie delle piccole e medie imprese mediante la concessione di una garanzia pubblica che si affianca e spesso si sostituisce alle garanzie reali  portate dalle imprese.

  • LAZIO Accesso delle piccole e medie imprese ai programmi europei di ricerca e sviluppo

    AGEVOLAZIONI/LAZIO/Lazio_Accesso_PMI_Programmi-Europei_Ricerca-SviluppoLa regione Lazio ha stanziato 2 milioni di euro all PMI del Lazio per stimolare le attività di ricerca, sviluppo e innovazione delle imprese che hanno l’opportunità di partecipare ai programmi dall’Europa.Obiettivo generale: stimolare le attività di ricerca, sviluppo e innovazione delle imprese favorendo il loro accesso ai programmi comunitari di ricerca e sviluppo attraverso adeguati sostegni finanziari.L’agevolazione copre il 75% dei costi fino ad un massimo di 10 mila o 20 mila euro.Scadenza: fino a esaurimento delle risorse finanziarie. Chiedi informazioni

  • Piemonte: Microcredito - Piano straordinario per l’occupazione

    PIEMONTE.MICROCREDITOPiemonte: piano straordinario per l’occupazione. Misura I.6 - Microcredito.

    La Finalità della misura è quella di Favorire l’accesso al credito ai soggetti che non sono in grado di fare autonomamente ricorso al credito bancario ordinario (soggetti non bancabili).

    Beneficiari sono le imprese di nuova costituzione in forma giuridica di società di persone, società cooperative di produzione lavoro, incluse le società cooperative sociali, e ditte individuali. Le imprese devono essere interamente formate da soggetti non bancabili e devono presentare domanda di agevolazione entro 12 mesi dalla data di costituzione e devono avere sede legale ed operativa nel territorio della Regione Piemonte. Inoltre sono beneficiari anche i soggetti non bancabili titolari di Partita Iva nella fase di avvio della attività, che abbiano sede operativa fissa in Piemonte. Le domande devono essere presentate entro 12 mesi dall’attribuzione della Partita Iva.

    L'agevolazione consiste nel rilascio di una garanzia gratuita sull’80% di un finanziamento agevolato di importo compreso tra i 3.000 € e 25.000 €. Durata del finanziamento 48 mesi (di cui 6 di preammortamento) per importi fino ad un massimo di € 10.000; 72 mesi (di cui 12 di preammortamento) per importi fino ad un massimo di € 25.000. 

    Misura a Sportello. Fondi disponibili. Chiedi informazioni

  • DESTINAZIONE ITALIA - IMPRENDITORIA GIOVANILE: Estese a tutto il territorio nazionale le agevolazioni per le nuove imprese giovanili

    INVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZEROCon il "Decreto Legge Destinazione Italia" recentemente pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale sono state modificate le norme che regolano la concessione delle agevolazioni di cui al D. Lgs. 185/00 Titolo I (con Decreto Legge n.145/2013).

    Sono previsti contributi alle nuove società giovanili che operano nei settori della produzione di beni nel settore industria e artigianato, trasformazione di prodotti agricoli, ed erogazione di servizi in qualsiasi settore, incluse le iniziative nel commercio e nel turismo.

    Le iniziative possono essere localizzatein tutto il territorio nazionale.

    Per concedere le suddette agevolazioni, e' al momento necessario attendere l'emanazione del relativo Regolamento di attuazioneda parte del Ministero dello Sviluppo Economico, che indicherà anche le modalità di presentazione della domanda di ammissione alle agevolazioni. Con l’avvenuta emanazione del Regolamento, sarà anche pubblicata la modulistica per la presentazione della domanda e sarà possibile richiedere le agevolazioni. Ricordiamo che con la nuova misura sono concessi finanziamenti a tasso zero per progetti di investimento fino a 1.500.000 euro, aventi le seguenti caratteristiche: Chiedi informazioni

  • PIEMONTE: concessione di finanziamenti agevolati all' artigianato L.R.1/2009 (2)

    pIEMONTE.ARTIGIANATOPIEMONTE: Artigianato Legge Regionale n. 1/2009 (ex l.r. 21/1997). L’obiettivo della misura è quello di sostenere investimenti mirati allo sviluppo e alla qualificazione delle piccole e medie imprese artigiane. La Misura consiste in un finanziamento agevolato del 100%, a sostegno dello sviluppo e della qualificazione delle piccole e medie imprese artigiane.

    Importo minimo pari a 25 mila euro e massimo di 150.000 euro, finalizzati all’avviamento di nuove imprese, innovazione di prodotti/servizi/processi, ricerca e sviluppo, qualità certificata e miglioramento della compatibilità ambientale.

    Il finanziamento da restituire in 60 mesi è in parte a tasso zero e in parte a tasso convenzionato.
    La Legge Regionale 1/2009 è operativa ed i fondi sono disponibili, si potrà presentare domanda in qualunque momento fino a nuova disposizione. Chiedi informazioni

  • Pubblicato il bando Incubatori Invitalia: previsti contributi fino a 200.000 euro per le nuove imprese

    incubatori invitaliaNuovo Bando per la concessione di agevolazioni alle imprese insediate - o da insediare - presso gli incubatori della rete di Invitalia. Le agevolazioni consistono in contributi a fondo perduto, di entità non superiore al 65% delle spese di investimento ammissibili, fino a 200.000,00 euro per impresa, secondo la regola de minimis.Possono presentare domanda di agevolazione le micro e le piccole imprese che, alla data della domanda, rientrino in una delle due seguenti casistiche: (maggiori informazioni)

  • LAZIO: Fondo per il finanziamento del capitale circolante

    Lazio.Fondo-capitale-circolante-e-Investimenti-produttivi.150.jpgLa regione Lazio stanzia 35 milioni di euro per aumentare la liquidità delle imprese e stimolare gli investimenti produttivi. Si può accedere ai fondi fino a esaurimento delle risorse e comunque non oltre il 30 giugno 2014. L'obiettivo generale e quello di consentire il riequilibrio finanziario delle imprese sul territorio della regione e stimolare nuovi investimenti produttivi.Si tratta di un finanziamento a tasso agevolato da un minimo di 50.00 euro ad un massimo di 1 milione. Chiedi informazioni

  • Fondo Centrale di Garanzia per le PMI

    AGEVOLAZIONI/fondo-do-garanzia-pmi-2.jpgIl Fondo Centrale di Garanzia per le PMI è uno strumento istituito con Legge n. 662/96 (art. 2, comma 100, lettera a) e operativo dal 2000.favorire l’accesso alle fonti

    La sua finalità è quella di finanziarie delle piccole e medie imprese mediante la concessione di una garanzia pubblica che si affianca e spesso si sostituisce alle garanzie reali  portate dalle imprese.

    Rivolgendosi al Fondo centrale di Garanzia, pertanto, l’impresa non ha un contributo in denaro, ma ha la concreta possibilità di ottenere finanziamenti senza garanzie aggiuntive (e quindi senza costi di fidejussioni o polizze assicurative) sugli importi garantiti dal Fondo.

    Secondo le ultime rilevazioni, oltre il 99% delle imprese ha avuto accesso al finanziamento con la copertura del Fondo Centrale in assenza della presentazione di garanzie reali. (Richiedi informazioni)

NUOVI FINANZIAMENTI AGEVOLATI

nuovi finanziamenti agevolati 2019

 

RESTO AL SUD

RESTO AL SUD INVITALIA

FINANZIAMENTI DA FONDI PRIVATI DI INVESTIMENTO

FINANZIAMENTI DA FONDI DI INVESTIMENTO

 

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO 2020

 

FINANZIAMENTI EUROPEI

FINANZIAMENTO GARANTITO CON PROVVISTA BEI

 

SMART & START ITALIA

SMART START ITALIA nuove imprese innovative 2019 2020

 

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

NUOVA SABATINI

NUOVA SABATINI 2019 2020

Pre-Fattibilità Gratuita

ITALIA CONTRIBUTI PRE FATTIBILTA GRATUITA 300

CREDITO D'IMPOSTA 50% PER RICERCA E SVILUPPO

CREDITO DI IMPOSTA 300

 

ANTICIPO FATTURE

anticipo fatture 90 in 48 ore

 

FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE FNI

FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE FNI

START UP INNOVATIVE

SMART START 2019

CHIEDI APPUNTAMENTO

chiedi appuntamento 2 Giallo

STRUTTURE PERMANENTI IN PASI EXTRA UE

UFFICI NEGOZI SHOW ROOM permanenti in paesi extra ue

CERCA

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI.300

 

IMPRESE SOCIALI

MISE IMPRESE SOCIALI 250

 

ESPANSIONE ALL'ESTERO

mise.internazionalizzazione 2

CONTRATTO DI SVILUPPO TURISTICO

CONTRATTI DI SVILUPPO TURISTICO

CULTURA CREA 2019 LINEA 1

CULTURA CREA nuove imprese dellindustria culturale 2019

CULTURA CREA 2019 LINEA 2

CULTURA CREA SOCIETA IMPRESE GIA COSTITUITE ALMENO DA 3 ANNI DELLINDUSTRIA CULTURALE E TURISTICA 2019 2

CULTURA CREA LINEA 3

CULTURA CREA ONLUS ONG. COOPERATIVE SOCIALI E VOLONTARIATO OPERATIVI NEL SETTORE DELLINDUSTRIA CULTURALE 2019

CONTRATTO DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0 2018

CONTRATTO DI SVILUPPO INDUSTRIALE

CONTRATTI DI SVILUPPO INDUSTRIALE

RICERCA E SVILUPPO

RICERCA E SVILUPPO SCIENZA DELLA VITA

IMPRESE AGROINDUSTRIALI

CONTRATTO DI SVILUPPO AGROINDUSTRIALE 250

INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE

INTERNAZIONALIZZAZIONE SPESE PROMOZIONALI INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE 250

Patrimonializzazione delle Pmi Esportatrici

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PATRIMONIALIZZAZIONE.PMI 250

MARCHI+3

MARCHI3 2018 MISE

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

PULSANTE FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

CULTURA CREA 2019

CULTURA CREA 2019

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

AGEVOLAZIONI PER L'EXPORT

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 250

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

INVITALIA NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO 2017

START UP INNOVATIVE

SMART START ITALIA GIOVANI E DONNE

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

PRESTITO SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250

Iscriviti alla Newsletter

IMPRESE E COOPERATIVE SOCIALI

MISE ECONOMIA SOCIALE

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

Banca nazionale delle Terre Agricole

ismea banca nazionale delle terre agricole

ACCORDI PER L'INNOVAZIONE

RICERCA.SVILUPPO ACCORDI PER LINNOVAZIONE.250

CONTRATTI DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO PULSANTE QUADRATO

PROGRAMMI EUROPEI A GESTIONE DIRETTA

programmi europei a gestione diretta

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI IN AGRICOLTURA

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA LOTTO 3 PROROGA

LOMBARDIA ARTIGIANATO

Lombardia.Artigianato.Investimenti 200

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CREDITO DI IMPOSTA 50%

CREDITO DI IMPOSTA 50

SMART & START ITALIA 2017

SMART.E.START.250

IPER E SUPER AMMORTAMENTO

SUPER AMMORTAMENTO E IPER AMMORTAMENTO

BEI LIFE4ENERGY

LIFE4ENERGY.JPG FINANZIAMENTI EFFICIENZA ENERGETICA IMPRES

CONTRATTI DI SVILUPPO PER LA TUTELA AMBIENTALE

MISE TUTELA AMBIENTALE ENERGIA E GAS

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

PIEMONTE RISPARMIO ENERGETICO ENTI LOCALI PIEMONTESI

PIEMONTE RIDUZIONE CONSUMI ENEGETICI

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO PER DONNE E GIOVANI

INVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO

Beni Sequestrati alla Criminalità

MISE BENI SEQUESTRATI ALLA CRIMINALITA ORGANIZZATA

AGEVOLAZIONI INTERNAZIONALIZZAZIONE E EXPORT

mise.internazionalizzazione

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI


HORIZON 2020 - PON IMPRESE & COMPETITIVITA'

PON 2014 2020 RICERCA SVILUPPO

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

MICROCREDITO E FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

BENI CULTURALI: IMPRESE CREATIVE

PON.FESR.CULTURA

LIFE (2014-2020) Programma per l’ambiente e l’azione per il clima

AMBIENTE.PROGRAMMA.LIFE

No Profit, Sociale e Volontariato

NOPROFIT.SOCIALE.VOLONTARIATO

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

FINALITA

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER PMI

SETTORI

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Agevolazioni inserimento sui mercati esteri

INTERNAZIONALIZZAZIONE.CREDITI.ESPORTAZIONE

CERCA

Partecipazione a Fiere

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PRIMA PARTECIPAZIONE.FIERE.E.MOSTRE

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER LE PMI

CERCA

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI