AGEVOLAZIONI VIGENTI NAZIONALI

CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0 2019 300CONTRIBUTI E FINANZIAMENTI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

RISULTATI LUGLIO 2019: 150 progetti finanziati, 5,2 miliardi di investimenti attivati e 2,4 miliardi di contributi concessi.
CONTRATTO DI SVILUPPO DELLE IMPRESE: si tratta di contributi e finanziamenti nel settore industriale, compreso il settore agroalimentare, turistico, tutela ambientale, risparmio energetico, nonchè ricerca e sviluppo.
LOCALIZZAZIONE: tutto il territorio nazionale.
INVESTIMENTO MINIMO DELLE SINGOLE IMPRESE ADERENTI:
settore industriale: 1,5 milioni, trasformazione prodotti agricoli: 1,5 milioni; Turismo: 1,5 milioni; Tutela ambientale: 1,5 milioni.
INVESTIMENTO MINIMO DEL PROMOTORE:
settore industriale: 10 milioni, trasformazione prodotti agricoli: 3 milioni; Turismo: 5 milioni; Tutela ambientale: 10 milioni.
INVESTIMENTO MINIMO DELL' INTERO PROGETTO: 7,5 milioni per l'agroalimentare e 20 milioni per gli altri settori.
BENEFICIARI: tutte le imprese singole o associate, italiane ed estere. Inoltre il contratto di sviluppo potrà inoltre essere realizzato da più soggetti in forma congiunta tramite lo strumento del contratto di rete.
CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO E FINANZIAMENTI AGEVOLATI: le agevolazioni sono concesse nelle seguenti forme, anche in combinazione tra loro: finanziamento agevolato, nei limiti del 75% delle spese ammissibili; contributo in conto interessi; contributo in conto impianti; contributo diretto alla spesa; 
PARTECIPAZIONE AL CAPITALE DI RISCHIO: con decreto del mise sono state inoltre ampliate le modalità di intervento in favore delle imprese, prevedendo la possibilità per Invitalia, di integrare le agevolazioni in forma di contributo o di finanziamento intervenendo per integrare il capitale di rischio del soggetto proponente.
DOMANDE: Misura operativa. Domande a sportello.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

piano vendite immobili dello srtato 2019PIANO VENDITE IMMOBILI DELLO STATO: pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Ministeriale. l’Agenzia ha già pubblicato bandi regionali per la dismissione dei beni di minor valore su tutto il territorio nazionale.
IL PORTAFOGLIO:  proposto al mercato con questi bandi nazionali coinvolge immobili importanti e di pregio per un valore complessivo di 145 milioni di euro a base d’asta.
LA SELEZIONE: è stata oggetto di analisi approfondite e segmentazione per individuare e costruire una proposta di potenziale interesse per il mercato, con asset già dotati di destinazioni d’uso adeguate e compatibili con percorsi di sviluppo immobiliare, su cui è possibile investire da subito, una volta concluse le procedure d’acquisto. Si tratta di un portafoglio variegato ed eterogeneo di strutture dislocate da nord a sud in tutta Italia, tipologie di beni differenti che comprendono edifici residenziali, commerciali, ex caserme, ex conventi, ex carceri, terreni, immobili storici e strutture industriali.
TRA LE OPPORTUNITÀ DI INVESTIMENTO ci sono diverse ex caserme a Trieste e Tarvisio (UD) in Friuli Venezia Giulia, in Veneto a Venezia, vicino al Ponte di Rialto, un ex convento con cortili e sale affrescate, in Piemonte palazzi ed ex caserme nel centro di Novara, una villa vista mare in Liguria e in Lombardia aree industriali, appartamenti e un loft sui Navigli a Milano. In Emilia Romagna ci sono palazzi storici a Piacenza e Bologna, in Toscana una splendida villa antica nelle campagne di Firenze e locali commerciali a Piazza del Campo a Siena. Ci sono opportunità suggestive come le case cantoniere proposte in Umbria, un complesso immobiliare nel centro storico di Ascoli Piceno nelle Marche e l’ex convento nel centro di Sulmona in Abruzzo. Nei bandi compare anche un complesso industriale dismesso in Molise, nel Lazio un bell’appartamento in zona centrale a Roma e in Campania, a Caserta, un’ex caserma immersa nel verde. In vendita anche un faro sulla costa ionica della Calabria e terreni edificabili in Sicilia.
I BANDI DI VENDITA: Sono tre i bandi di gara per la vendita di 93 beni dei 420 inseriti nella lista allegata al Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze che definisce il perimetro e le modalità di azione del piano straordinario di dismissione degli immobili pubblici, previsto dalla Legge di Bilancio 2019. 
IL PORTAFOGLIO: Si tratta di un portafoglio variegato ed eterogeneo di strutture dislocate da nord a sud in tutta Italia, che comprendono edifici residenziali, commerciali, ex caserme, ex conventi, ex carceri, terreni, immobili storici e strutture industriali. 
Gli asset sono già dotati di destinazioni d’uso adeguate e compatibili con percorsi di sviluppo immobiliare, su cui è possibile investire da subito.
LE SCADENZE DEI BANDI: PRIMO BANDO, relativo a 50 immobili, con scadenza il prossimo 15 ottobre 2019.
SECONDO BANDO, per 37 immobili con scadenza prevista per il 15 novembre 2019-
TERZO BANDO, con scadenza il 15 novembre 2019, relativo a 6 beni per i quali è possibile presentare sia un’offerta unitaria per più lotti, sia offerte per singoli lotti.
DOMANDE DI PARTECIPAZIONE: Le sedute di asta, con incanto, si svolgeranno con modalità telematica attraverso la Rete Aste Notarili del Consiglio Nazionale del Notariato (RAN). Collegandosi alla piattaforma dagli studi notarili su tutto il territorio italiano è possibile partecipare alle aste via web, con rilanci da parte dei partecipanti. 
OPPORTUNITA' DI FINANZIAMENTO: nel disciplinare d’asta sono anche elencate le opportunità di finanziamento che possono essere attivate dagli aggiudicatari, grazie alle collaborazioni istituzionali che l’Agenzia del Demanio ha attivato con soggetti finanziatori nazionali come Invitalia e Istituto per il Credito Sportivo, per supportare gli investimenti per l’acquisto degli immobili e la realizzazione di progetti di valorizzazione a seguito dell’acquisto.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

INTERREG.ITALIA.SVIZZERA 2019ITALIA-SVIZZERA: al via il secondo avviso interreg italia-svizzera per progetti di Cooperazione Italia-Svizzera. Domande fino al 31 ottobre 2019.
SECONDO AVVISO: l’AdG ha approvato l’Avviso pubblicato sul BUR il 02 luglio 2019. 
PROGETTI DI COOPERAZIONE ITALIA-SVIZZERA: sarà possibile presentare progetti dal 26 giugno 2019 alle ore 12.00 al 31 ottobre 2019 alle ore 12.00 sui seguenti Assi del Programma:
Asse 3: Mobilità integrata e sostenibile;
Asse 4: Servizi per l’integrazione delle comunità;
Asse 5: Rafforzamento della governance transfrontaliera.
DURATA DEI PROGETTI: la durata dei progetti non deve superare i 24 mesi.
NUOVA FORMULA: l'avviso prevede anche una nuova formula, i cosiddetti "Small projects" della durata non superiore ai 15 mesi.
PROGETTI A SCALA LOCALE: si tratta di progetti a scala locale, volti ad accrescere la consapevolezza dei vantaggi della cooperazione e migliorare il processo di integrazione dell’area di confine attraverso un più deciso coinvolgimento delle comunità locali, e prevede progetti che possono comprendere fino a un massimo di 6 partner (italiani e svizzeri) provenienti da Regioni e Cantoni confinanti.
RISORSE: la dotazione di parte italiana è pari a € 17.518.755,88. La dotazione di parte svizzera è pari a CHF 9.945.528,00.
BENEFICIARI: Sono ammessi a partecipare in qualità di Capofila e/o partner i soggetti pubblici, gli organismi di diritto pubblico che rispondano ai requisiti di cui al codice dei Contratti pubblici, i soggetti privati aventi capacità giuridica.
CONTRIBUTO MINIMO E MASSIMO: la quota FESR del contributo pubblico per parte italiana per ogni singolo progetto non potrà essere inferiore a 100.000 euro e non potrà superare in nessun caso la soglia di 1.000.000 euro per l’Asse 3 e di 700.000 euro per gli Assi 4 e 5. 
CONTRIBUTO: Per parte italiana I contributi del Programma sono concessi a fondo perduto per conseguire i risultati indicati nella proposta progettuale. Per i beneficiari privati il contributo pubblico sarà dell’85% del costo ammesso.
DOMANDE: fino al 31 ottobre 2019.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

CROWDLENDING 2FINANZIAMENTI DIRETTI DA PARTE DI FONDI PRIVATI ALLE IMPRESE: finanziamenti diretti in alternativa al sistema bancario, da parte di Fondi di Investimento privati alle imprese sane e solide che vogliono crescere. Qualsiasi finalità di sviluppo, da € 100.000 a € 5.000.000 in pochi giorni senza garanzie  personali. Chiedi informazionie>>.
CROWDLENDING
: si tratta della possibilità di ricevere finanziamenti tramite un canale alternativo al tradizionale canale bancario, da parte di privati e Fondi di investimento Istituzionali sulla base di piattaforma fintech che mette in comunicazione in tempo reale e in modalità dinamica le imprese richiedenti e gli investitori, che possono essere sia privati che realtà istituzionali.
TEMPI MOLTO RAPIDI: istruttoria ed erogazione diretta in pochi giorni.
BENEFICIARI: aziende sane e solide di tutti i settori con almeno 2 bilanci, fatturato minimo di almeno € 500.000, e con un utile di bilancio già dichiarato che sia sufficiente a garantire la restituire la rata del finanziamento e comunque con requisiti di liquidità e solidità patrimoniale necessari a far fronte alla restituzione del prestito.
GARANZIE RICHESTE: nessuna garanzia personale. Nessuna assicurazione.
PROGETTI FINANZIABILI: tutte le tipologia di progetti di sviluppo e di crescita dell'impresa, ad esempio lavori di ristrutturazione, acquisizione di una nuova azienda, finanziamento di beni materiali o immateriali, sviluppo commerciale ecc….
IMPORTO FINANZIAMENTO: da € 100.000 a € 5.000.000 erogazione diretta in pochi giorni senza intervento del sistema bancario.
CHI SONO GLI INVESTITORI: sia prestatori privati che prestano direttamente sulla piattaforma scegliendo in autonomia i progetti, sia investitori istituzionali che investono automaticamente su tutti i progetti una volta approvati attraverso un fondo di investimento. Questa forma mista di investimento garantisce il finanziamento di tutti i progetti approvati.
TASSI E COMMISSIONI: variabili in base al rating dell'impresa e applicabili previo accordo solo al momento dell'approvazione della richiesta ed erogazione del finanziamento.
DURATA DEL FINANZIAMENTO: fino a 7 anni.
PRESENTA LA DOMANDA: CHIEDI INFORMAZIONI

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

ZFU SISMA CENTRO ITALIA NUOVO BANDO 2019SISMA CENTRO ITALIA: al via la call per le imprese non danneggiate direttamente dal sisma.
MANIFESTAZIONE DI INTERESSE: a partire dal 15 luglio 2019 le imprese non direttamente danneggiate dal sisma, che ha colpito il Centro Italia nel 2016 e 2017, possono presentare al Commissario Straordinario del Governo per la ricostruzione le manifestazioni di interesse per i contributi del bando INAIL, destinati alla messa in sicurezza di immobili e impianti ad uso produttivo.
FINALITA': si tratta di 30 milioni di euro di agevolazioni (stanziati con DL 189/2016), per assicurare la ripresa e lo sviluppo delle attività economiche in condizioni di sicurezza, per tutti i lavoratori dei 138 comuni di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria, colpiti dagli eventi sismici del 2016 e 2017.
BENEFICIARI: le imprese non direttamente danneggiate dal sisma che intendono mettere in in sicurezza immobili e impianti ad uso produttivo, comprese quelle che abbiano già effettuato lavori compatibili con le finalità dell’ordinanza n.82 del 10 luglio 2019.
RISORSE: 30 milioni di euro di agevolazioni stanziati con DL 189/2016.
INVITALIA: entro il 30 Settembre 2019, tramite Invitalia, tutte le imprese che intendano usufruire dei contributi, comprese quelle che abbiano già effettuato lavori compatibili con le finalità dell’ordinanza n.82 del 10 luglio 2019, possono inviare al Commissario Straordinario la manifestazione di interesse a presentare la domanda di contributo.
OBIETTIVO DELLA CALL: stimare il numero delle potenziali richieste di finanziamento da parte di tutte le imprese che, pur non avendo subito danni a causa del sisma, intendano effettuare interventi di rafforzamento locale, miglioramento sismico o messa in sicurezza dei componenti non strutturali e degli impianti negli immobili sede dell’attività.
CONTRIBUTO: sulla base del numero di manifestazioni di interesse che perverranno e dell’entità economica degli interventi proposti, il Commissario Straordinario emanerà un’apposita Ordinanza, che fisserà le percentuali di contribuzione sulla spesa ammissibile e gli importi massimi finanziabili.
DOMANDE: dal 15 luglio al 30 settembre la presentazione al Commissario Straordinario delle manifestazioni di interesse.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

UMBRIA CAPITALE DI RISCHIO PER LE IMPRESEUMBRIA, BANDI APERTI PER AGEVOLAZIONI SUL CAPITALE DI RISCHIO DELLE IMPRESE:
ACQUISIZIONE DI PARTECIPAZIONI: acquisizione di partecipazioni di minoranza a tempo determinato in una società di capitali vincolata alla realizzazione di un programma di investimento ovvero un piano di sviluppo.
L’INTERVENTO dovrà necessariamente comprendere una quota di cofinanziamento di un investitore privato indipendente almeno pari al 50% L’acquisizione è effettuata prevedendo contestualmente le modalità di uscita dall’investimento, ad esempio mediante sottoscrizioni di contratti di vendita a termine o anche da contratti preliminari di compravendita.
PRESTITO OBBLIGAZIONARIO CONVERTIBILE: prestito concesso a PMI nella forma di società di capitali a fronte dell’emissione di obbligazioni convertibili in azioni della stessa società emittente vincolato alla realizzazione di un programma di investimento ovvero un piano di sviluppo.
L’INTERVENTO dovrà necessariamente comprendere una quota di cofinanziamento di un investitore privato indipendente almeno pari al 50%.
PRESTITO PARTECIPATIVO: prestito partecipativo anche nella forma di prestito partecipativo subordinato, assistito o meno da garanzie collaterali vincolato alla realizzazione di un programma di investimento ovvero un piano di sviluppo.
L’INTERVENTO dovrà necessariamente comprendere una quota di cofinanziamento di un investitore privato indipendente almeno pari al 50%.
ANTICIPAZIONE A SOCI PER AUMENTO DEL CAPITALE SOCIALEFinanziamento per anticipazione concesso ad imprenditori (persone fisiche o società possedute a maggioranza da persone fisiche) finalizzato all’acquisto di partecipazioni di PMI costituite nella forma di società di capitali.
L’INTERVENTO è vincolato alla realizzazione di un programma di investimento ovvero un piano di sviluppo e dovrà necessariamente comprendere una quota di cofinanziamento di un investitore privato indipendente almeno pari al 50%.
DOMANDE: a sportello.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

MISE VOUCHER IN CONSULENZA PER INNOVAZIONEVOUCHER PER CONSULENZA IN INNOVAZIONE: si tratta di un nuovo intervento che sostiene con contributi a fondo perduto i processi di trasformazione tecnologica e digitale delle PMI e delle reti di impresa di tutto il territorio nazionale attraverso l’introduzione in azienda di figure manageriali in grado di implementare le tecnologie abilitanti previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0, nonché di ammodernare gli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa, compreso l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali.
RISORSE: 75 milioni di euro.
BENEFICIARIle imprese operanti su tutto il territorio nazionale che siano micro, piccola o media impresa.
SPESE AMMISSIBILI: sono mmissibili al contributo le spese sostenute a fronte di prestazioni di consulenza specialistica rese da un manager dell’innovazione qualificato, indipendente e inserito temporaneamente, con un contratto di consulenza di durata non inferiore a nove mesi, nella struttura organizzativa dell’impresa o della rete.
CONTRIBUTO: l’agevolazione è costituita da un contributo in forma di voucher concedibile in regime “de minimis”.
CONTRIBUTO MASSIMO: il contributo massimo concedibile è differenziato in funzione della tipologia di beneficiario: Micro e piccole: contributo pari al 50% dei costi sostenuti fino ad un massimo di 40 mila euro; Medie imprese: contributo pari al 30% dei costi sostenuti fino ad un massimo di 25 mila euro; Reti di imprese: contributo pari al 50% dei costi sostenuti fino ad un massimo di 80 mila euro.
DOMANDA: con un successivo provvedimento della Direzione generale per gli incentivi alle imprese da adottare entro 30 giorni dal 1 luglio 2019, data di pubblicazione del decreto 7 maggio 2019, saranno definiti i termini e le modalità per la presentazione, da parte di PMI e reti d’ impresa, delle domande di ammissione al contributo.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

incentivo occupazione sudINCENTIVO OCCUPAZIONE SUD: novita' con la legge di conversione del Decreto Crescita.
NOVITA': aumentati gli stanziamenti di ulteriori 200 milioni e stabilita la decorrenza degli incentivi a partire da maggio 2019 fino al 31 dicembre 2019.
AGEVOLAZIONE: si tratta di una agevolazione che consente ai datori di lavoro che assumano, tra il 1° maggio e il 31 dicembre 2019, persone disoccupate o privi di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi di ottenere un contributo per un importo massimo di 8.060 euro su base annua.
BENEFICIARI: datori di lavoro privati che assumano persone disoccupate in possesso delle seguenti caratteristiche: a) lavoratori di età compresa tra i 16 anni e 34 anni di età; b) lavoratori con 35 anni di età e oltre, privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi e che non hanno  avuto un rapporto di lavoro negli ultimi sei mesi con il medesimo datore di lavoro.
AMBITO TERRITORIALE DI AMMISSIBILITÀ: l’incentivo spetta esclusivamente laddove la sede di lavoro, per la quale viene effettuata l’assunzione, sia ubicata nelle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Abruzzo, Molise e Sardegna, indipendentemente dalla residenza del lavoratore.
TIPOLOGIE CONTRATTUALI INCENTIVATE: a) contratto di lavoro a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione; b) contratto di apprendistato professionalizzante. L’incentivo è riconosciuto anche in caso di lavoro a tempo parziale. L’incentivo è riconosciuto anche in caso di trasformazione a tempo indeterminato di un rapporto a tempo determinato; rientra nell’ambito di applicazione dell’incentivo anche il socio lavoratore di cooperativa, se assunto con contratto di lavoro subordinato.
IMPORTO DELL’INCENTIVO: l’incentivo è pari alla contribuzione previdenziale a carico del datore di lavoro, con esclusione di premi e contributi dovuti all’INAIL, per un periodo di 12 mesi a partire dalla data di assunzione, nel limite massimo di 8.060 euro su base annua, per lavoratore assunto, riparametrato e applicato su base mensile. 
PROCEDURA OPERATIVA: per usufruire dell’esonero contributivo occorre attendere la circolare operativa dell’INPS di prossima pubblicazione.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

FACTOR yMPRESA 2019 MIPAAFTFACTOR YMPRESA TURISMO: si tratta di un programma promosso dal Mipaaft (Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo) e gestito da Invitalia che offre servizi di accompagnamento e contributi economici alle imprese e agli aspiranti imprenditori della filiera turistica.
FINALITÀ: far crescere qualitativamente l'offerta turistica e rendere l'Italia più competitiva sui mercati internazionali.
BENEFICIARI: Possono accedere al programma persone fisiche di maggiore età, individualmente o in team, che in caso di ammissione alle agevolazioni si impegnino a costituire un’impresa in qualsiasi forma giuridica; oppure singole imprese costituite in qualsiasi forma giuridica e la cui data di costituzione non sia anteriore al 1° gennaio 2014; oppure startup innovative regolarmente costituite e iscritte nell’apposita sezione speciale del Registro delle imprese.
IDEA PROGETTUALE: gli innovatori in startup dovranno inviare a Invitalia un’idea progettuale centrata su una delle seguenti aree tematiche: 1) Accessibilità fisica; 2) Accessibilità delle informazioni; 3) Accessibilità generazionale; 4) Accessibilità culturale.
CALL INVITALIA: c’è tempo fino alle ore 10.00 del 16 settembre 2019 per rispondere alla call e presentare a Invitalia il proprio progetto di business sul tema del turismo accessibile, in grado di pensare a soluzioni capaci di abbattere ogni ostacolo legato a condizioni fisiche, di età, salute, ceto sociale e livello culturale e proporre soluzioni per superarli, al fine di ampliare il più possibile la fruibilità del nostro paese ai viaggiatori che domandano servizi specifici in ragione della propria condizione di vita.
AGEVOLAZIONE: le agevolazioni, progressive per fasi e cumulabili, consistono:
FASE 1): in un beneficio reale in servizi di accompagnamento e mentoring per un valore di € 1.500,00;
FASE 2): in un contributo in denaro di € 10.000,00.
PROCEDURA: Invitalia selezionerà le migliori 20 proposte progettuali che guadagneranno la partecipazione all’Accelerathon, una full immersion di 36 ore dove mentor e tutor di Invitalia lavoreranno insieme agli startupper per “accelererare” lo sviluppo dei progetti dei team per accompagnarli fino al pitch finale davanti ad una giuria. Tutto questo succederà alla Coffee House di Roma, il 27 e 28 settembre 2019, in un contesto prestigioso e di grande visibilità per tutte le startup finaliste: il World Tourism Event che ospiterà i vincitori di Factory per la premiazione.
PREMIAZIONE: saranno premiati i migliori 10 progetti d’impresa con un contributo economico di 10.000 euro ciascuno, a cui si aggiungono i servizi di accompagnamento forniti da Invitalia.
SCADENZA: 16 settembre 2019

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

economia circolare agevolazioni per progetti di ricerca e sviluppoDECRETO CRESCITA: 140 milioni per agevolazioni alle imprese per progetti di ricerca e sviluppo per la riconversione dei processi produttivi nell’ambito dell’economia circolare.
FINALITÀ: favorire la transizione delle attività economiche verso un modello di economia circolare, finalizzata alla riconversione produttiva del tessuto industriale.
BENEFICIARI: le imprese ed i centri di ricerca che soddisfano le seguenti caratteristiche: a) essere iscritte nel Registro delle imprese; b) operare in via prevalente nel settore manifatturiero ovvero in quello dei servizi diretti alle imprese manifatturiere; c) aver approvato e depositato almeno due bilanci.
REQUISITI DEI PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO: i progetti di ricerca e sviluppo devono:
A) TERRITORIALITA: essere realizzati nell'ambito di una o piu' unita' locali ubicate nel territorio nazionale;
B) MINIMO E MASSIMO: prevedere spese e costi ammissibili non inferiori a euro 500 mila e non superiori a euro 2 milioni;
C) DURATA: avere una durata non inferiore a dodici mesi e non superiore a trentasei mesi;
D) ATTIVITà PREVISTE:  i progetti devono prevedere attivita' di ricerca e sviluppo, strettamente connesse tra di loro in relazione all'obiettivo previsto dal progetto, finalizzate alla riconversione produttiva delle attivita' economiche attraverso la realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti.
AGEVOLAZIONI: le agevolazioni  sono concesse secondo le seguenti modalita':
FINANZIAMENTO AGEVOLATO: per una percentuale nominale delle spese e dei costi ammissibili pari al 50 per cento;
CONTRIBUTO DIRETTO ALLA SPESA: fino al 20 per cento delle spese e dei costi ammissibili.
DOMANDE: in attesa del decreto del Ministero dello Sviluppo economico con cui saranno stabiliti i criteri, le condizioni e le procedure per la concessione e l’erogazione dei finanziamenti e dei contributi a sostegno di progetti di ricerca e sviluppo finalizzati ad un uso più efficiente e sostenibile delle risorse.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

PULSANTE FINANZIAMENTO LIQUIDITA 2019FINANZIAMENTI PER LIQUIDITÀ, SCORTE E INVESTIMENTI: si tratta di un finanziamento agevolato concessi con l'ausilio della L.662/96, sia per i privati aspiranti imprenditori e sia per le imprese già esistenti.
VALIDITÀ: tutta Italia.
MASSIMALE PER GLI ASPIRANTI IMPRENDITORI: massimo importo erogabile 60.000 €.
MASSIMALE PER LE IMPRESE GIA' ESISTENTI: massimo importo erogabile per le imprese: 500.000 €.
AGEVOLAZIONE: garanzia gratuita pari al 80% ai sensi della L.662/96.
FINALITÀ: sono ammesse tutte le finalità: investimenti, liquidità e scorte, escluso risanamento debiti.
REQUISITI: richiesta assenza di segnalazioni negative.
FINANZIAMENTO: tempi di restituzione: fino a 7 anni.
TASSI: convenzionati variabili in relazione al merito creditizio del cliente.
AGEVOLAZIONE: finanziamento agevolato, non a tasso zero ma a tasso variabile, in base al rating, comunque a tassi convenzionati, erogato con l'ausilio del Fondo Centrale di Garanzia, da restituire in 7 anni.
ISTRUTTORIA: Tempi di istruttoria circa 30 giorni; Tempi di erogazione: pochi giorni.
DOMANDA: a sportello.

 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

MISE AEROSPAZIO 2019NUOVO BANDO PER L'AEROSPAZIO: pubblicato il nuovo bando per il finanziamento di progetti di ricerca e sviluppo nel settore dell’aerospazio civile.
BENEFICIARI: imprese che svolgono prevalentemente attività industriale nel settore aerospaziale.
REQUISITI: le imprese che nei due esercizi antecedenti la presentazione della domanda abbiano avuto un fatturato medio di almeno il 60% per le grandi imprese ovvero di almeno il 25% per le Pmi, da attività di progettazione, costruzione, trasformazione e manutenzione di aaeromobili, motori, sistemi ed equipaggiamenti aerospaziali, meccanici ed elettronici.
PROGETTI CONGIUNTI: le imprese possono presentare i progetti anche congiuntamente fra loro.
PROGETTI AMMISSIBILI: progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nel settore aerospaziale, caratterizzati da sostanziali innovazioni di prodotto, riferiti alle seguenti aree tecnologiche: a. Velivoli ad ala rotante; b. Velivoli ad ala fissa: c. Velivoli a pilotaggio remoto anche di impiego duale; d. Aerostrutture; e. Componenti e sistemi di propulsione per il settore aeronautico e/o aerospaziale; f. Tecnologie e architetture abilitanti la implementazione della propulsione ibridaelettrica su velivoli; g. Sistemi di comunicazione e di osservazione, anche di impiego duale.
DURATA DEI PROGETTI: i progetti devono avere una durata non inferiore a 2 e non superiore a 5 anni.
IMPORTO MINIMO: non sono ammessi al finanziamento progetti comportanti costi/spese, riconosciuti ammissibili, inferiori a 1 milione di euro se presentati da singole imprese o a 2 milioni di euro se presentati da imprese associate.
IMPORTO MASSIMO: non possono essere presentati progetti comportanti spese superiori a 60 milioni di euro.
FINANZIAMENTI A TASSO ZERO: i finanziamenti agevolati a tasso zero sono concessi nella misura massima del 70% delle spese/costi del progetto per le grandi imprese, e dell’85% per le PMI.
IMPRESE ASSOCIATE: nel caso di progetti realizzati da più imprese in forma associata, tali percentuali sono aumentate del 5% per le grandi imprese e del 10% per le PMI.
CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO: I finanziamenti agevolati sono restituiti nella misura dell’80% dell’importo erogato per le grandi imprese e del 70% per le PMI, in 10 quote annuali costanti con decorrenza dall’anno successivo all’erogazione a saldo del finanziamento.
DOMANDE: dal 1° luglio al 31 ottobre 2019.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

FINANZIAMENTI AGEVOLATI

nuovi finanziamenti agevolati 2019

 

Pre-Fattibilità Gratuita

ITALIA CONTRIBUTI PRE FATTIBILTA GRATUITA 300

MICROCREDITO

MICROCREDITO 2019

 

NUOVA SABATINI

NUOVA SABATINI 2019 2020

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO 2019

RESTO AL SUD

RESTO AL SUD INVITALIA

START UP INNOVATIVE

SMART START 2019

CHIEDI APPUNTAMENTO

chiedi appuntamento 2 Giallo

STRUTTURE PERMANENTI IN PASI EXTRA UE

UFFICI NEGOZI SHOW ROOM permanenti in paesi extra ue

CERCA

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI.300

 

IMPRESE SOCIALI

MISE IMPRESE SOCIALI 250

 

ESPANSIONE ALL'ESTERO

mise.internazionalizzazione 2

CONTRATTO DI SVILUPPO TURISTICO

CONTRATTI DI SVILUPPO TURISTICO

CULTURA CREA 2019 LINEA 1

CULTURA CREA nuove imprese dellindustria culturale 2019

CULTURA CREA 2019 LINEA 2

CULTURA CREA SOCIETA IMPRESE GIA COSTITUITE ALMENO DA 3 ANNI DELLINDUSTRIA CULTURALE E TURISTICA 2019 2

CULTURA CREA LINEA 3

CULTURA CREA ONLUS ONG. COOPERATIVE SOCIALI E VOLONTARIATO OPERATIVI NEL SETTORE DELLINDUSTRIA CULTURALE 2019

CONTRATTO DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0 2018

CONTRATTO DI SVILUPPO INDUSTRIALE

CONTRATTI DI SVILUPPO INDUSTRIALE

RICERCA E SVILUPPO

RICERCA E SVILUPPO SCIENZA DELLA VITA

IMPRESE AGROINDUSTRIALI

CONTRATTO DI SVILUPPO AGROINDUSTRIALE 250

INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE

INTERNAZIONALIZZAZIONE SPESE PROMOZIONALI INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE 250

Patrimonializzazione delle Pmi Esportatrici

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PATRIMONIALIZZAZIONE.PMI 250

MARCHI+3

MARCHI3 2018 MISE

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

PULSANTE FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

CULTURA CREA 2019

CULTURA CREA 2019

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

AGEVOLAZIONI PER L'EXPORT

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 250

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

INVITALIA NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO 2017

START UP INNOVATIVE

SMART START ITALIA GIOVANI E DONNE

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

PRESTITO SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250

Iscriviti alla Newsletter

IMPRESE E COOPERATIVE SOCIALI

MISE ECONOMIA SOCIALE

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

Banca nazionale delle Terre Agricole

ismea banca nazionale delle terre agricole

ACCORDI PER L'INNOVAZIONE

RICERCA.SVILUPPO ACCORDI PER LINNOVAZIONE.250

CONTRATTI DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO PULSANTE QUADRATO

PROGRAMMI EUROPEI A GESTIONE DIRETTA

programmi europei a gestione diretta

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI IN AGRICOLTURA

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA LOTTO 3 PROROGA

LOMBARDIA ARTIGIANATO

Lombardia.Artigianato.Investimenti 200

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CREDITO DI IMPOSTA 50%

CREDITO DI IMPOSTA 50

SMART & START ITALIA 2017

SMART.E.START.250

IPER E SUPER AMMORTAMENTO

SUPER AMMORTAMENTO E IPER AMMORTAMENTO

BEI LIFE4ENERGY

LIFE4ENERGY.JPG FINANZIAMENTI EFFICIENZA ENERGETICA IMPRES

CONTRATTI DI SVILUPPO PER LA TUTELA AMBIENTALE

MISE TUTELA AMBIENTALE ENERGIA E GAS

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

PIEMONTE RISPARMIO ENERGETICO ENTI LOCALI PIEMONTESI

PIEMONTE RIDUZIONE CONSUMI ENEGETICI

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO PER DONNE E GIOVANI

INVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO

Beni Sequestrati alla Criminalità

MISE BENI SEQUESTRATI ALLA CRIMINALITA ORGANIZZATA

AGEVOLAZIONI INTERNAZIONALIZZAZIONE E EXPORT

mise.internazionalizzazione

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI


HORIZON 2020 - PON IMPRESE & COMPETITIVITA'

PON 2014 2020 RICERCA SVILUPPO

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

MICROCREDITO E FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

BENI CULTURALI: IMPRESE CREATIVE

PON.FESR.CULTURA

LIFE (2014-2020) Programma per l’ambiente e l’azione per il clima

AMBIENTE.PROGRAMMA.LIFE

No Profit, Sociale e Volontariato

NOPROFIT.SOCIALE.VOLONTARIATO

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

FINALITA

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER PMI

SETTORI

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Agevolazioni inserimento sui mercati esteri

INTERNAZIONALIZZAZIONE.CREDITI.ESPORTAZIONE

CERCA

Partecipazione a Fiere

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PRIMA PARTECIPAZIONE.FIERE.E.MOSTRE

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER LE PMI

CERCA

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI