window.dataLayer = window.dataLayer || []; function gtag(){dataLayer.push(arguments);} gtag('js', new Date()); gtag('config', 'G-7YHD30JE5L'); DECRETO SOSTEGNI: l'Agenzia delle Entrate fa chiarezza su "Rottamazione-ter" e "Saldo e Stralcio". Ecco procedure e scadenze sul condono cartelle, sospensione pagamenti e pignoramenti nel Decreto Sostegni. - Italia Contributi

DECRETO SOSTEGNI rottamazione ter e saldo e stralcioDECRETO SOSTEGNI: Agenzia delle Entrate fa chiarezza su "Rottamazione-ter" e "Saldo e Stralcio". Ecco le procedure e le scadenze sul condono cartelle, sospensione pagamenti e pignoramenti nel Decreto Sostegni.
BLOCCO DELLE A CARTELLE E PIGNORAMENTI: fino al 30 aprile,. La riscossione è sospesa fino al 30 aprile.
ROTTAMEZIONE TER E SALDO E STRALCIO: le rate per regolarizzare i mancati pagamenti della rottamazione o del saldo e stralcio 2020 vanno saldate entro il 31 luglio.
Poi c’è tempo fino al 30 novembre per quelle relative al 2021.
PRINCIPALI SCADENZE: queste sono le principali scadenze previste dal nuovo calendario della riscossione in base alle proroghe contenute nel Decreto Sostegni.
DATA DI NOTIFICA DEI CARICHI: in base al Decreto Sostegni, i carichi notificati tra il primo marzo e l’entrata in vigore del decreto (periodo non coperto da sospensione) restano comunque validi (anche se sono sospesi i pagamenti in scadenza fino a fine aprile).
MODIFICA SCADENZE: nell’ambito delle misure introdotte dal “Decreto Sostegni” (DL n. 41/2021), l’art. 4, comma 1, lett. b prevede una modifica delle scadenze entro cui effettuare il pagamento delle rate 2020 non ancora versate e di quelle dovute per il 2021.
ROTTAMAZIONE-TER: LE PROSSIME SCADENZE:
- RATE 2020: slitta al 31 luglio il termine per pagare le rate del 2020;
- RATE 2021: mentre il termine per pagare le rate del 2021 slitta al 30 novembre. 
ATTENZIONE: se il pagamento avverrà oltre i termini previsti o per importi parziali, la misura agevolativa non si perfezionerà e i versamenti effettuati saranno considerati a titolo di acconto sulle somme dovute.
SOGGETTI DECADUTI DALLA “ROTTAMAZIONE-TER:  i soggetti decaduti dalla “rottamazione-ter” per mancato, insufficiente o tardivo versamento delle somme scadute nel 2019, che non possono beneficiare del nuovo termine previsto per il pagamento delle rate in scadenza nel 2020, grazie alle novità introdotte dal “Decreto Rilancio” (DL 34/2020), possono comunque richiedere la rateizzazione delle somme ancora dovute ai sensi dell’art. 19 DPR 602/1973.

LEGGI TUTTO L'ARTICOLO SOTTOSTANTE PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 

 FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA

DECRETO SOSTEGNI - ROTTAMAZIONE-TER

 

 

 

 

 

DECRETO SOSTEGNI - ROTTAMAZIONE-TER

Nell’ambito delle misure introdotte dal “Decreto Sostegni” (DL n. 41/2021), l’art. 4, comma 1, lett. b prevede una modifica delle scadenze entro cui effettuare il pagamento delle rate 2020 non ancora versate e di quelle dovute per il 2021.

ROTTAMAZIONE-TER: LE PROSSIME SCADENZE

  • RATE 2020: slitta al 31 luglio il termine per pagare le rate del 2020
  • RATE 2021: mentre il termine per pagare le rate del 2021 slitta al 30 novembre. 

SCADENZA DELLE RATE 2020 NON ANCORA VERSATE

Per coloro che sono in regola con i versamenti delle rate del 2019, il termine “ultimo” per pagare tutte le rate in scadenza nel 2020 è differito al 31 luglio 2021.

  • Per mantenere i benefici dell’agevolazione, entro tale termine dovranno essere corrisposte le rate della “Rottamazione-ter” che erano in scadenza il 28 febbraio, il 31 maggio, il 31 luglio, il 30 novembre 2020 e che non sono state ancora versate.
  • Per il termine del 31 luglio 2021 sono previsti i cinque giorni di tolleranza di cui all’articolo 3, comma 14-bis, del DL n. 119 del 2018. Il pagamento dovrà, quindi, avvenire entro il 9 agosto 2021.

SCADENZE DELLE RATE 2021

Per coloro che sono in regola con i versamenti, il termine “ultimo” per pagare tutte le rate in scadenza nel 2021 è differito al 30 novembre.

  • Anche in questo caso, per mantenere i benefici della “Rottamazione-ter”, entro la scadenza prevista dal "Decreto Sostegni” dovranno essere corrisposte le rate in scadenza il 28 febbraio, il 31 maggio, il 31 luglio e il 30 novembre 2021.
  • Per il termine del 30 novembre 2021 sono previsti i cinque giorni di tolleranza di cui all’articolo 3, comma 14-bis, del DL n. 119 del 2018. Il pagamento dovrà, quindi, avvenire entro il 6 dicembre 2021.

ATTENZIONE

Se il pagamento avverrà oltre i termini previsti o per importi parziali, la misura agevolativa non si perfezionerà e i versamenti effettuati saranno considerati a titolo di acconto sulle somme dovute.

  • I soggetti decaduti dalla “Rottamazione-ter” per mancato, insufficiente o tardivo versamento delle somme scadute nel 2019, che non possono beneficiare del nuovo termine previsto per il pagamento delle rate in scadenza nel 2020, grazie alle novità introdotte dal “Decreto Rilancio” (DL 34/2020), possono comunque richiedere la rateizzazione delle somme ancora dovute ai sensi dell’art. 19 DPR 602/1973.
  • La medesima possibilità è stata altresì prevista dal “Decreto Ristori” (DL n. 137/2020) anche per i debiti che erano stati oggetto delle precedenti rottamazioni (prima Rottamazione e Rottamazione-bis) e successivamente decaduti dai benefici delle misure agevolative per mancato pagamento delle rate.

SCARICA I DOCUMENTI

 

FINANZIAMENTI DA FONDI DI INVESTIMENTO PRIVATI

 

clicca quì per la pre fattibilita' gratuita per finaziamento liquidita' urgente

 

finanziamenti 800

  

 

LIQUIDITà 800

 

 

FINANZIAMENTI PRIVATI 800

 

 

SABATINI 2020 2024 800

  

NITO 2020 800

  

SLIDER FINANZIAMENTI AGEVOLATI 800

 

 

SMART START BANNER 800X115

 

SEI UN CONSULENTE FINANZIARIO COLLABORA CON NOI SLIDER 800

 

 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    FINANZIAMENTO LIQUIDITA PRESENTA RICHIESTA

clicca quì per la pre fattibilita' gratuita per finaziamento liquidita' urgente

 

 


 
Logo Italia Contributi
®ITALIA CONTRIBUTI E' UN MARCHIO REGISTRATO E PROTETTO
Tutti i diritti sono riservati
Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione