GIOVANI.2.GLazio, Campania, Sicilia. E' stato prorogato al 31/05/2016 il termine ultimo di presentazione delle domande per l’assegnazione di contributi e servizi a sostegno della nascita di nuove realtà imprenditoriali o di auto impiego in favore di giovani stranieri cittadini di paesi non appartenenti all’Unione Europea di età compresa tra i 18 e i 30 anni ovvero giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni con origini da paesi non appartenenti all’Unione Europea che abbiano acquisito la cittadinanza italiana successivamente alla nascita.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Direzione Generale dell'Immigrazione e delle politiche di integrazione intende finanziare nuove iniziative imprenditoriali o di auto-impiego presentate da giovani stranieri di età compresa tra i 18 e i 30 residenti nel Lazio, Campania e Sicilia. Il progetto mira a finanziare almeno 160 giovani, assegnando un contributo a fondo perduto di massimo 10.000 Euro a persona.
Nel caso in cui l'attività di impresa assuma un profilo giuridico societario sarà possibile cumulare le doti individuali dei Beneficiari appartenenti alla compagine sociale, sino ad un massimo di euro 50.000.

Il progetto offre un supporto concreto ai disoccupati e inoccupati per agevolarli nel processo di inserimento nel mondo del lavoro.

Beneficiari: possono richiedere i finanziamenti giovani disoccupati o inoccupati tra i 18 e i 30 anni, residenti in Lazio, Campania o Sicilia, in possesso di uno dei seguenti requisiti: cittadini di paesi non appartenenti all’Unione Europea, titolari di un regolare permesso di soggiorno che consente l’esercizio di attività di lavoro autonomo. Giovani con origini da paesi non appartenenti all’Unione Europea che abbiano acquisito la cittadinanza italiana successivamente alla nascita. Domande entro il 31 maggio 2016. Richiedi informazioni



NUOVE REALTÀ IMPRENDITORIALI O DI AUTO IMPIEGO IN FAVORE DI GIOVANI STRANIERI

Logo Italia Contributi



ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI E SERVIZI A SOSTEGNO DELLA NASCITA DI NUOVE REALTÀ IMPRENDITORIALI O DI AUTO IMPIEGO IN FAVORE DI GIOVANI STRANIERI CITTADINI DI PAESI NON APPARTENENTI ALL’UNIONE EUROPEA DI ETÀ COMPRESA TRA I 18 E I 30 ANNI OVVERO GIOVANI DI ETÀ COMPRESA TRA I 18 E I 30 ANNI CON ORIGINI DA PAESI NON APPARTENENTI ALL’UNIONE EUROPEA CHE ABBIANO ACQUISITO LA CITTADINANZA ITALIANA SUCCESSIVAMENTE ALLA NASCITA II EDIZIONE

  • E' stato prorogato al 31/05/2016 il termine ultimo di presentazione delle domande per l’assegnazione di contributi e servizi a sostegno della nascita di nuove realtà imprenditoriali o di auto impiego in favore di giovani stranieri cittadini di paesi non appartenenti all’Unione Europea di età compresa tra i 18 e i 30 anni ovvero giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni con origini da paesi non appartenenti all’Unione Europea che abbiano acquisito la cittadinanza italiana successivamente alla nascita

OBIETTIVO

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Direzione Generale dell'Immigrazione e delle politiche di integrazione intende finanziare nuove iniziative imprenditoriali o di auto-impiego presentate da giovani stranieri di età compresa tra i 18 e i 30 residenti nel Lazio, Campania e Sicilia.

  • Il progetto mira a finanziare almeno 160 giovani, assegnando un contributo a fondo perduto di massimo 10.000,00 Euro a persona.
  • I beneficiari verranno inoltre affiancati nelle fasi di presentazione, gestione e rendicontazione del progetto da un team di esperti.
  • Il progetto offre un supporto concreto ai disoccupati e inoccupati per agevolarli nel processo di inserimento nel mondo del lavoro.

BENEFICIARI

Beneficiari del presente Avviso per la selezione delle Idee di Impresa o di auto impiego sono giovani in possesso, alla data di presentazione della domanda di finanziamento, dei seguenti requisiti:

  • Cittadini di paesi non appartenenti all’Unione Europea di età compresa tra i 18 e i 30 anni titolari di un regolare permesso di soggiorno che consenta l’esercizio di attività di lavoro autonomo ovvero giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni con origini da paesi non appartenenti all’Unione Europea che abbiano acquisito la cittadinanza italiana successivamente alla nascita.
  • Residenti in una delle seguenti Regioni:
    • Lazio,
    • Campania
    • Sicilia
  • Stato di inoccupazione o di disoccupazione

SONO AMMESSE LE SEGUENTI TIPOLOGIE D’IMPRESA, COSTITUITE DOPO LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA:

• ditta individuale

• società di persone (società in nome collettivo e società in accomandita semplice) nelle quali i giovani di cui al paragrafo precedente rappresentino la maggioranza numerica dei componenti della compagine sociale e detengano la maggioranza delle quote. Per le S.a.s. il socio accomandatario deve essere giovane di cui al paragrafo precedete

• società cooperative in cui i giovani di cui al paragrafo precedente devono costituire la maggioranza numerica dei soci e rappresentino almeno il 60% del Consiglio di Amministrazione

• società di capitale nella sola forma di Società a Responsabilità Limitata Semplificata (ai sensi Legge 99/2013) nelle quali i giovani di cui al paragrafo precedente rappresentino la maggioranza numerica dei componenti della compagine sociale e detengano la maggioranza delle quote

CONTRIBUTO

Nel caso in cui l'attività di impresa assuma un profilo giuridico societario sarà possibile cumulare le doti individuali dei Beneficiari appartenenti alla compagine sociale, sino ad un massimo di euro 50.000,00 (cinquantamila/00).

 

  • I Beneficiari dovranno presentare un’idea imprenditoriale.
  • I Beneficiari che presenteranno domanda saranno inseriti all’interno di una graduatoria..
  • Nella definizione della graduatoria sarà data priorità alle donne, a coloro che si trovano in condizione di svantaggio occupazionale, con particolare attenzione ai giovani (fino ai 24 anni) ed ai disoccupati di lunga durata (oltre i 12 mesi).
  • La sussistenza di tali requisiti dovrà essere verificata dall’Ente Gestore, acquisendo la documentazione necessaria a tal fine.

Tutti i partecipanti al progetto di impresa (sia come socio/i che come singolo imprenditore) potranno presentare una sola richiesta di contributo;

  • Nel caso in cui medesimi soggetti compaiano in più progetti, tutte le domande relative a tali progetti saranno automaticamente ESCLUSI dal finanziamento.
  • Successivamente all’ammissione alla graduatoria “Creazione d’impresa”, i Beneficiari che dovessero perdere i requisiti di ammissibilità sono obbligati a inviare comunicazione scritta all’Ente Gestore e per conoscenza all’Ente Erogatore entro 5 giorni lavorativi.
  • L’Ente Gestore, con atto formale, procederà all’esclusione delle stesse dalla graduatoria dandone comunicazione all’Ente Erogatore.

 

LOCALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI FINANZIATI

LE SEDI OPERATIVE E LEGALI DOVRANNO ESSERE DOMICILIATE IN UNA DELLE REGIONI DELLA SPERIMENTAZIONE DEL PROGETTO, OSSIA:

  • LAZIO,
  • CAMPANIA
  • E SICILIA.

SETTORI DI ATTIVITÀ AMMESSI

I settori di attività ammessi sono quelli indicati nell’Allegato A dell' avviso.

scarica l'allegato settori ammessi

 

SETTORI ESCLUSI

Per quanto previsto all'articolo 1 del Reg. (UE) 1407/2013 "de minimis", non sono ammissibili a finanziamento progetti di start up di imprese attive nei seguenti settori:

  • pesca e acquacoltura
  • produzione primaria dei prodotti agricoli
  • trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli quando l'importo dell'aiuto è fissato in base al prezzo o al quantitativo di tali prodotti acquistati da produttori primari o immessi sul mercato dalle imprese interessate, ovvero quando l'aiuto è subordinato al fatto di venire parzialmente o interamente trasferito a produttori primari
  • aiuti ad attività connesse all'esportazione verso paesi terzi o Stati membri
  • aiuti condizionati all’impiego preferenziale di prodotti interni rispetto ai prodotti d'importazione
  • aiuti ad Imprese attive nel settore carboniero ai sensi del regolamento (CE) n. 1407/200
  • aiuti destinati all'acquisto di veicoli per il trasporto di merci su strada da parte di imprese che effettuano trasporto di merci su strada per conto terzi

SPESE AMMISSIBILI

I contributi in conto capitale sono concessi a fronte di spese:

  • stimate congrue
  • e direttamente collegate al ciclo aziendale dal progetto presentato;

I contributi saranno concessi a fronte di spese per investimento:

  • al netto dell’IVA
  • ritenute ammissibili dall’Ente Erogatore
  • di competenza economica e sostenute successivamente alla data dell’atto di accettazione di cui all’Art. 11

Fermo restando il valore massimo di € 10.000,00 (diecimila/00), non verranno ammesse a contributo richieste per complessive spese documentate inferiori a € 4.000,00 (quattromila/00).


RIENTRANO TRA I COSTI AMMISSIBILI A CONTRIBUTO, LE SEGUENTI TIPOLOGIE DI SPESA:

  • contributo per le spese di costituzione ed avvio:
    • Spese per la costituzione dell’Impresa
    • costi assicurativi e bancari connessi alla erogazione dei contributi - per tale tipologia di spesa, il costo massimo ammissibile è di € 800,00 (ottocento/00)
    • contratti per gli allacciamenti e i collegamenti delle utenze (esclusi i canoni)
    • spese per Iscrizione in CCIAA
  • macchinari, Impianti ed attrezzature varie, strettamente necessari all'attività dell'impresa, con esclusione di quelli relativi all'attività di rappresentanza
  • mezzi mobili, strettamente necessari ed inerenti all'esercizio dell'attività di impresa
  • programmi informatici connessi alle esigenze produttive e gestionali dell'impresa
  • opere murarie e assimilate, impiantistica connessa ed infrastrutture specifiche aziendali (entro il limite massimo del 10 % del contributo)

LE ATTREZZATURE, I MACCHINARI E I BENI STRUMENTALI DEVONO ESSERE NUOVI DI FABBRICA.

SPESE ESCLUSE

Non sono ammissibili le spese per:

• acquisto di terreni e fabbricati
• spese di gestione
• spese di manutenzione ordinaria
• spese di progettazione e direzione lavori
• studi di fattibilità
• acquisto di beni o servizi resi dal titolare o da soggetti che siano stati o siano soci o amministratori dell’impresa Beneficiaria o da imprese controllanti, controllate, collegate all’impresa Beneficiaria o da parenti e affini entro il grado secondo
• spese di competenza economica e sostenute in epoca anteriore alla data di avvio delle attività di impresa
• le spese sostenute con formula della Locazione Finanziaria (Leasing) non sono ammissibili
• non sono ammissibili spese per beni e servizi oggetto di altri finanziamenti

LA RICHIESTA DEL CONTRIBUTO NON POTRÀ AVVENIRE OLTRE IL TERMINE PERENTORIO 30.09.2016.

  • Gli investimenti si considerano ultimati quando tutti i beni sono stati consegnati, installati e resi funzionanti, oltre che fatturati e pagati.

 

LINEE DI ATTIVITÀ

Un team di esperti assisterà i potenziali beneficiari nelle fasi di stesura, presentazione, gestione e rendicontazione dei progetti.

CIÒ AVVERRÀ ATTRAVERSO:

  • Attività di networking e di messa in rete delle esperienze dei Beneficiari
  • Workshop e Seminari
  • Incontri individuali di mentoring sul progetto d’impresa e la sua realizzazione
  • Incontri individuali sulla gestione amministrativa dei finanziamenti erogati.

Questi servizi sono mirati al consolidamento ed allo sviluppo dell’iniziativa di impresa o autoimpiego.

INNOVAZIONE

L’elemento innovativo che caratterizza GIOVANI 2G consiste nell’affiancare la concessione di contributi a fondo perduto a sostegno dell'autoimprenditorialità e dell'autoimpiego con la messa a disposizione di prestazioni qualificate di accompagnamento, consulenza e tutoraggio.

Mission

Incentivare l’occupazione attraverso azioni mirate a sostegno dell'autoimprenditorialità e dell'autoimpiego di giovani disoccupati o inoccupati tra i 18 e i 30 anni, residenti in Lazio, Campania o Sicilia, in possesso di uno dei seguenti requisiti:

cittadini di paesi non appartenenti all’Unione Europea, titolari di un regolare permesso di soggiorno che consente l’esercizio di attività di lavoro autonomo.
giovani con origini da paesi non appartenenti all’Unione Europea che abbiano acquisito la cittadinanza italiana successivamente alla nascita

DOMANDA

  • LE DOMANDE DOVRANNO ESSERE PRESENTATE MEDIANTE LA PROCEDURA ON-LINE ENTRO IL TERMINE PERENTORIO DEL 31.05.2016.

MAGGIORI INFORMAZIONI

RICHIEDI

 

 

Logo Italia Contributi

http://www.finanziamentinews.it/article/07837/contributi-sostegno-auto-impiego-giovani-stranieri

http://www.giovani2g.it/

http://www.giovani2g.it/documenti/Avviso_Assegnazione_Contributi_2G.pdf

E' stato prorogato al 31/05/2016 il termine ultimo di presentazione delle domande per l’assegnazione di contributi e servizi a sostegno della nascita di nuove realtà imprenditoriali o di auto impiego in favore di giovani stranieri cittadini di paesi non appartenenti all’Unione Europea di età compresa tra i 18 e i 30 anni ovvero giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni con origini da paesi non appartenenti all’Unione Europea che abbiano acquisito la cittadinanza italiana successivamente alla nascita

Obiettivo
Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - Direzione Generale dell'Immigrazione e delle politiche di integrazione intende finanziare nuove iniziative imprenditoriali o di auto-impiego presentate da giovani stranieri di età compresa tra i 18 e i 30 residenti nel Lazio, Campania e Sicilia.

Il progetto mira a finanziare almeno 160 giovani, assegnando un contributo a fondo perduto di massimo 10.000,00 Euro a persona.

I beneficiari verranno inoltre affiancati nelle fasi di presentazione, gestione e rendicontazione del progetto da un team di esperti.

Il progetto offre un supporto concreto ai disoccupati e inoccupati per agevolarli nel processo di inserimento nel mondo del lavoro.

Beneficiari
Possono richiedere i finanziamenti giovani disoccupati o inoccupati tra i 18 e i 30 anni, residenti in Lazio, Campania o Sicilia, in possesso di uno dei seguenti requisiti:

cittadini di paesi non appartenenti all’Unione Europea, titolari di un regolare permesso di soggiorno che consente l’esercizio di attività di lavoro autonomo.
giovani con origini da paesi non appartenenti all’Unione Europea che abbiano acquisito la cittadinanza italiana successivamente alla nascita

Linee di attività
Un team di esperti assisterà i potenziali beneficiari nelle fasi di stesura, presentazione, gestione e rendicontazione dei progetti. Ciò avverrà attraverso:

Attività di networking e di messa in rete delle esperienze dei Beneficiari
Workshop e Seminari
Incontri individuali di mentoring sul progetto d’impresa e la sua realizzazione
Incontri individuali sulla gestione amministrativa dei finanziamenti erogati.
Questi servizi sono mirati al consolidamento ed allo sviluppo dell’iniziativa di impresa o autoimpiego.

 

Innovazione
L’elemento innovativo che caratterizza GIOVANI 2G consiste nell’affiancare la concessione di contributi a fondo perduto a sostegno dell'autoimprenditorialità e dell'autoimpiego con la messa a disposizione di prestazioni qualificate di accompagnamento, consulenza e tutoraggio.

 

Mission
Incentivare l’occupazione attraverso azioni mirate a sostegno dell'autoimprenditorialità e dell'autoimpiego di giovani disoccupati o inoccupati tra i 18 e i 30 anni, residenti in Lazio, Campania o Sicilia, in possesso di uno dei seguenti requisiti:

cittadini di paesi non appartenenti all’Unione Europea, titolari di un regolare permesso di soggiorno che consente l’esercizio di attività di lavoro autonomo.
giovani con origini da paesi non appartenenti all’Unione Europea che abbiano acquisito la cittadinanza italiana successivamente alla nascita

Regioni : Lazio, Campania, Sicilia

 

 

Dotazione 1.600.000,00

Beneficiari 160