EMILIA ROMAGNA INVESTIMENTI AGEVOLATIEMILIA-ROMAGNA contributi alle imprese per promuovere gli investimenti.
BANDO PROMOZIONE DEGLI INVESTIMENTI:  il bando è finalizzato a promuovere gli accordi regionali di insediamento e sviluppo, ovvero a sostenere progetti di investimento ad alto impatto tecnologico e occupazionale, che rispondano agli obiettivi di interesse regionale.
REQUISITI DEI PROGETTI: i progetti devono essere in grado di accrescere la capacità competitiva delle filiere e del sistema produttivo regionale e la loro capacità innovativa, produrre significativi effetti occupazionali diretti e indiretti, a livello quantitativo e qualitativo, nonché positive ricadute sul territorio in termini di impatto economico, di sostenibilità ambientale e sociale.
BENEFICIARI: le imprese singole che esercitano attività diretta alla produzione di beni e di servizi.
REQUISITI DELLE IMPRESE: già presenti con almeno una unità locale in Emilia-Romagna; non ancora attive in Emilia-Romagna, ma che intendono investire sul territorio regionale.
INTERVENTI AMMISSIBILI: le spese riguardanti le seguenti tipologie di interventi: aiuti a favore di ricerca e di sviluppo; investimenti per la realizzazione di strutture di ricerca; investimenti produttivi nelle aree assistite; acquisto di servizi di consulenza per le Pmi relative ai nuovi investimenti; investimenti per la tutela dell'ambiente per interventi finalizzati all’efficienza energetica, alla cogenerazione ad alto rendimento, alla produzione di energia da fonti rinnovabili, impianti di teleriscaldamento e teleraffreddamento, nonché al riciclaggio e il riutilizzo dei rifiuti; realizzazione di progetti di formazione; incentivi all'assunzione di lavoratori svantaggiati e lavoratori con disabilità.
CONTRIBUTO: Il contributo complessivo regionale riferito al programma di investimento non potrà superare i seguenti importi massimi:Per le sole imprese appartenenti ai settori delle industrie culturali e creative 700 mila Euro per proposte di investimento con impatto occupazionale compreso tra 10 e 19 dipendenti addizionali; 1,5 milioni di Euro per proposte di investimento con impatto occupazionale compreso tra 20 e 49 dipendenti addizionali; 4 milioni di Euro per proposte di investimento con impatto occupazionale compreso tra 50 e 149 dipendenti addizionali: 7 milioni di Euro per proposte di investimento con impatto occupazionale superiore ai 150 dipendenti addizionali rispetto al 31 dicembre 2018.
DOMANDE: le domande possono essere presentate in due finestre:
dal 25 marzo 2019 fino al 30 aprile 2019; dal 1 ottobre 2019 fino al 6 novembre 2019

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

PROMOZIONE DEGLI INVESTIMENTI IN EMILIA-ROMAGNA


 Chiedi un appuntamento a Milano
Chiedi un appuntamento a Torino
Chiedi un appuntamento a Verona
Chiedi un appuntamento a Bologna
Chiedi un appuntamento a Firenze
Chiedi un appuntamento a Roma
Chiedi un appuntamento a Napoli
Chiedi un appuntamento a Salerno
Chiedi un appuntamento a Bari

Chiedi un appuntamento in altre città

PROMOZIONE DEGLI INVESTIMENTI IN EMILIA-ROMAGNA

Legge regionale 14 del 18/07/14 - Por Fesr 2014-2020, Assi 1, 3 e 4, Azioni 1.1.1, 1.1.4, 3.1.1. e 4.2.1 - Contributi per le imprese

ACCORDI REGIONALI DI INSEDIAMENTO E SVILUPPO DELLE IMPRESE
BANDO 2019 - IN ATTUAZIONE DELL’ART. 6 LR 14 /2014

  • Il bando è finalizzato a promuovere gli accordi regionali di insediamento e sviluppo, ovvero a sostenere progetti di investimento ad alto impatto tecnologico e occupazionale, che rispondano agli obiettivi di interesse regionale.

REQUISITI DEI PROGETTI

i progetti devono essere in grado di accrescere la capacità competitiva delle filiere e del sistema produttivo regionale e la loro capacità innovativa, produrre significativi effetti occupazionali diretti e indiretti, a livello quantitativo e qualitativo, nonché positive ricadute sul territorio in termini di impatto economico, di sostenibilità ambientale e sociale.

PROGRAMMI DI INVESTIMENTO

Il programma di investimento deve sostanziarsi in uno o più progetti finanziabili, da realizzarsi in Emilia-Romagna, secondo le seguenti tipologie:

  • Interventi finalizzati alla creazione di un’infrastruttura di ricerca ;
  • Interventi di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale
  • Nuovi interventi di Investimento produttivo delle PMI sul territorio regionale
    (compresi i servizi di consulenza) e delle grandi imprese solo nelle aree assistite.
  • Interventi di investimento nella tutela dell’ambiente per interventi finalizzati
    all’efficienza energetica, alla cogenerazione, alla produzione di energia da fonti
    rinnovabili, interventi per il riciclo e il riutilizzo dei rifiuti;
  • Interventi di formazione connessi, correlati e definiti in funzione dei fabbisogni di
    competenze in esito agli interventi sopra elencati e aiuti all’assunzione di
    lavoratori svantaggiati e all’occupazione dei lavoratori disabili.

BENEFICIARI

Le imprese singole che esercitano attività diretta alla produzione di beni e di servizi.

REQUISITI DELLE IMPRESE

  • già presenti con almeno una unità locale in Emilia-Romagna; 
  • non ancora attive in Emilia-Romagna, ma che intendono investire sul territorio regionale.

INTERVENTI AMMISSIBILI

le spese riguardanti le seguenti tipologie di interventi:

  • aiuti a favore di ricerca e di sviluppo;
  • investimenti per la realizzazione di strutture di ricerca;
  • investimenti produttivi nelle aree assistite;
  • acquisto di servizi di consulenza per le Pmi relative ai nuovi investimenti;
  • investimenti per la tutela dell'ambiente per interventi finalizzati all’efficienza energetica, alla cogenerazione ad alto rendimento, alla produzione di energia da fonti rinnovabili, impianti di teleriscaldamento e teleraffreddamento, nonché al riciclaggio e il riutilizzo dei rifiuti;
  • realizzazione di progetti di formazione;
  • incentivi all'assunzione di lavoratori svantaggiati e lavoratori con disabilità.

CONTRIBUTO

Il contributo complessivo regionale riferito al programma di investimento non potrà superare i seguenti importi massimi:

- Per le sole imprese appartenenti ai settori delle industrie culturali e creative di cui alla priorità B:

  • 700 mila Euro per proposte di investimento con impatto occupazionale compreso tra 10 e 19 dipendenti addizionali (di cui almeno il 30% laureati) rispetto al 31 dicembre 2018;
  • 1,5 milioni di Euro per proposte di investimento con impatto occupazionale compreso tra 20 e 49 dipendenti addizionali (di cui almeno il 30% laureati) rispetto al 31 dicembre 2018.
  • 4 milioni di Euro per proposte di investimento con impatto occupazionale
    compreso tra 50 e 149 dipendenti addizionali (di cui almeno il 30% laureati)
    rispetto al 31 dicembre 2018;
    7 milioni di Euro per proposte di investimento con impatto occupazionale
    superiore ai 150 dipendenti addizionali rispetto al 31 dicembre 2018.

A. INVESTIMENTI PER LA REALIZZAZIONE DI STRUTTURE DI RICERCA

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili a finanziamento gli investimenti materiali ed immateriali connessi alla realizzazione di un'infrastruttura di ricerca che svolge esclusivamente attività economiche a condizione che l'accesso all'infrastruttura sia aperto a più utenti e concesso in modo trasparente e non discriminatorio e la struttura sia aperta alla collaborazione con le Università e gli altri organismi di ricerca, anche al fine della formazione delle risorse umane.

SPESE AMMISSIBILI

Per le spese ammissibili connesse agli investimenti materiali e immateriali necessari alla creazione
dell’infrastruttura di ricerca, i costi ammissibili sono quelli i individuati all’Art. 19 del bando (art. 26
Gber).

INTENSITÀ DELL’AIUTO

L’entità e l’intensità massima di aiuto espressa in Equivalente Sovvenzione Lorda (ESL) rispettano
i limiti riportati nel bando.

B. AIUTI A FAVORE DELLA RICERCA E SVILUPPO;

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili a finanziamento uno o più interventi di ricerca e sviluppo rivolti a introdurre sul
mercato nuovi prodotti o servizi, o adottare nuove tecnologie produttive che prevedano nuovi
investimenti e ampliamenti produttivi sul territorio regionale.

  • Gli interventi dovranno prevedere costi ammissibili non inferiori a 1 milione di euro.
  • Per le sole aziende appartenenti ai settori delle industrie culturali e creative di cui alla priorità B come individuata nella Strategia regionale di Specializzazione Intelligente (S3) l’importo minimo delle spese ammissibili è abbassato a 500 mila euro.
  • Perché gli interventi siano ammissibili devono prevedere collaborazioni con Università e/o
    organismi di ricerca e/o enti di ricerca, per un importo complessivo pari ad almeno il 15% dell’importo progettuale ritenuto ammissibile.

SPESE AMMISSIBILI

Per le spese connesse agli interventi di ricerca e sviluppo collegati agli obiettivi del programma di
investimenti, le spese ammissibili sono quelle indicate all’articolo 25, comma 3, del GBER e sono
individuate all’Art. 19 del bando.

INTENSITÀ DELL’AIUTO

L’entità e l’intensità massima di aiuto espressa in Equivalente Sovvenzione Lorda (ESL), in
relazione alle caratteristiche dimensionali del proponente e a seconda che l’intervento riguardi la
ricerca industriale o lo sviluppo sperimentale, rispettano i limiti riportati nella tabella all’art. 18 del
presente bando e sono determinati dalla Giunta su proposta del nucleo di valutazione.

C. REALIZZAZIONE DI PROGETTI DI FORMAZIONE E INCENTIVI ALL’ASSUNZIONE DI LAVORATORI SVANTAGGIATI E DI LAVORATORI CON DISABILITÀ

TIPOLOGIA DEGLI INTERVENTI AMMISSIBILI

Per la formazione, sono ammissibili gli interventi volti a formare le competenze funzionali e
correlate alla piena realizzazione dei programmi di investimento.

  • Gli interventi potranno configurarsi come prima formazione per i neo assunti e/p come azioni di
    riqualificazione/aggiornamento dei lavoratori.
  • Gli interventi possono essere realizzati direttamente dall’impresa o attraverso un ente di
    formazione professionale accreditato ai sensi delle disposizioni regionali.

In particolare sono ammissibili operazioni comprendenti progetti di formazione continua e azioni di accompagnamento alle imprese, ovvero attività formative non corsuali finalizzate alla qualificazione e al rafforzamento delle competenze delle imprese.

PER QUANTO ATTIENE ALLE ASSUNZIONI, SONO AMMISSIBILI I SEGUENTI INTERVENTI:

  • a. le assunzioni riguardanti i lavoratori svantaggiati.
  • b. le assunzioni riguardanti i lavoratori disabili.

Relativamente alle assunzioni, le spese ammissibili sono:

  • per gli interventi rientranti nella tipologia A sono:
    • costo salariale del lavoratore;
  • - per gli interventi rientranti nella tipologia B, le spese ammissibili sono:
    • costo salariale del lavoratore;
    • costi aggiuntivi per assistenza al lavoratore da parte di altro personale;
    • costi per acquisto di attrezzature/ software; trasporti;
    • salario del lavoratore per ore impiegate in riabilitazione.

Per entrambe le tipologie sono incentivabili solo le assunzioni per contratti di lavoro a tempo
indeterminato per un importo non inferiore a euro 6.000,00 e comunque solo nei casi in cui la
retribuzione assicurata al/alla lavoratore/lavoratrice a seguito della sua assunzione sia superiore a
€ 15.000,00 annui lordi.

INTENSITÀ DELL’AIUTO

L’intensità e l’entità massima di aiuto espressa in Equivalente Sovvenzione Lorda (ESL) rispettano
i limiti della tabella riportata all’art. 18 del presente bando.

Esse sono definite in relazione alle caratteristiche dimensionali del proponente e a seconda che l’intervento preveda la formazione o meno di soggetti svantaggiati o disabili.

  • L'aiuto concesso ad un'impresa ai sensi della Deliberazione della Giunta Regionale n. 970/2015 per la formazione non può eccedere la somma di 2.000.000,00 EURO.
  • Per interventi che prevedono l’assunzione e l’occupazione di lavoratori svantaggiati e/o con
    disabilità, l’importo massimo di aiuto ad una impresa per intervento finanziato non può comunque superare 1.000.000,00 di euro.

D. INVESTIMENTI PER LA TUTELA DELL’AMBIENTE PER INTERVENTI FINALIZZATI ALL’EFFICIENZA ENERGETICA, ALLA COGENERAZIONE, ALLA PRODUZIONE DI ENERGIA DA FONTI RINNOVABILI, AL RICICLAGGIO E RIUTILIZZO DEI RIFIUTI E ALL’ADEGUAMENTO A NORME AMBIENTALI

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili i seguenti interventi:

  • a. investimenti a favore di misure di efficienza energetica;
  • b. investimenti a favore della cogenerazione ad alto rendimento;
  • c. investimenti volti a promuovere la produzione di energia da fonti rinnovabili;
  • d. investimenti per il riciclaggio e il riutilizzo dei rifiuti.

SPESE AMMISSIBILI

Per le diverse tipologie di investimento sono ammissibili le spese indicate dal GBER secondo i
seguenti criteri:

  • a. investimenti sub a), le spese indicate all’articolo 38, comma 3, del GBER;
  • b. investimenti sub b), le spese indicate all’articolo 40, comma 4, del GBER con le limitazioni
    di cui ai commi da 2 a 3 del medesimo articolo;
  • c. investimenti sub c), le spese indicate all’articolo 41, comma 6 del GBER con le limitazioni di
    cui ai commi da 2 a 5 del medesimo articolo;
  • d. investimenti sub e), le spese indicate all’articolo 47, comma 7 del GBER con le limitazioni di
    cui ai commi da 2a 7del medesimo articolo; non sono ammissibili gli investimenti relativi al
    riciclaggio e al riutilizzo dei rifiuti propri del beneficiario.

LE SPESE SONO INDIVIDUATE ALL’ART. 19 DEL BANDO.

  • Si precisa che la documentazione tecnica relativa agli impianti e alle opere delle tipologie di
    interventi ammissibili di cui ai precedenti punti a., b., c., d., e., deve essere timbrata, firmata e
    asseverata da un tecnico abilitato all’esercizio della professione, pena la non ammissibilità
    dell’intervento.
  • L’asseverazione deve essere redatta ai sensi degli artt. 359 e 481 del Codice
    Penale.

INTENSITÀ DELL’AIUTO

L’intensità e l’entità massima di aiuto espressa in Equivalente Sovvenzione Lorda (ESL) rispettano
i limiti del presente bando. 

E. INVESTIMENTI PRODUTTIVI (NELLE AREE ASSISTITE E/O PER LE PMI)

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili a finanziamento i seguenti interventi:

  • a. costi per investimenti in attivi materiali e/o immateriali per nuovo intervento produttivo;
  • b. acquisizione di attivi di un’unità produttiva per dar luogo ad una nuova attività non in
    continuità con l’impresa precedente, capace di ampliare e/o diversificare la produzione
    mediante prodotti e/o processi nuovi.

Sono ammissibili a finanziamento interventi del valore singolo ammissibile non inferiore a
€1.500.000,00.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili connesse al programma di investimenti:

  • di sviluppo industriale o di servizi di interesse regionale localizzato nelle zone ammissibili
    agli Aiuti a finalità regionale agli investimenti (di cui all’articolo 19 del bando), sono quelle
    indicate all’articolo 14, comma 4 lettera a), del GBER con le limitazioni di cui ai commi da 5
    a 9 del medesimo articolo 14;
  • di sviluppo industriale o di servizi di interesse localizzato nelle zone regionali non
    ammissibili agli Aiuti a finalità regionale agli investimenti candidate da PMI, sono quelle
    indicate all’articolo 17 (Aiuti agli investimenti a favore delle PMI), comma 2 lettera a), del
    GBER con le limitazioni di cui ai commi da 3 a 5 del medesimo articolo 17.

INTENSITÀ DELL’AIUTO

L’entità e l’intensità massima di aiuto espressa in Equivalente Sovvenzione Lorda (ESL), per gli
investimenti di cui al precedente comma “spese ammissibili” lettera a. e b. delle “tipologie di
interventi ammissibili” della presente sezione, in relazione alle caratteristiche dimensionali del
proponente e a seconda che l’intervento sia localizzato o meno in zone assistite, rispettano i limiti
riportati nella tabella all’art. 18 del presente bando e sono determinati dalla Giunta su proposta del
nucleo di valutazione.

F. ACQUISTO DI SERVIZI DI CONSULENZA PER LE PMI

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili a finanziamento altri costi di consulenza che non rientrano fra le altre spese ammissibili dalle categorie di aiuto del Bando, che rispettano quanto previsto dall’articolo 18, comma 4, del GBER, e che sono necessari all’avvio e/o alla realizzazione del programma di
investimento.

SPESE AMMISSIBILI

Le spese ammissibili, individuate all’Art. 19 del bando, connesse al programma di investimenti
sono spese per la progettazione degli interventi candidati da PMI, sono quelle indicate all’articolo
18 (Aiuti alle PMI per servizi di consulenza) del GBER con le limitazioni di cui al comma 4 del
medesimo articolo 18.

  • Sono ammissibili a finanziamento interventi del valore singolo ammissibile non superiore a €
    100.000,00.

INTENSITÀ DELL’AIUTO

Per queste spese, l’intensità non supera il 50% dei costi ammissibili.

DOMANDE

le domande possono essere presentate in due finestre:
dal 25 marzo 2019 fino al 30 aprile 2019; dal 1 ottobre 2019 fino al 6 novembre 2019

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO

CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

 

 

 

ITALIA CONTRIBUTI SLIDER PRE FATTIBILITA GRATUITA 800

 

 

 

SABATINI PER ACQUISTO ATTREZZATURE 800

 

 

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO SLIDER 2019 800

 

 

SLIDER CULTURA CREA 2019 800

 

 

SLIDER FINANZAIMENTO DI STRUTTURE PERMANENTI IN PAESI EXREA UE 800

 

 

CONTRATTI DI SVILUPPO IMPRESE AGROINDUSTRIALI BANNER 800 

 .

 .

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 800

 .

 . 

LIQUIDITà 800

 

 

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 800

 

 

SEI UN CONSULENTE FINANZIARIO COLLABORA CON NOI SLIDER 800

 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

 

 

ITALIA CONTRIBUTI HEADER960.LOGO.500

 VI INTERESSANO AGEVOLAZIONI FINANZIARIE DI UN'ALTRA REGIONE?

VISITA I NOSTRI SITI REGIONALI:

LombardiaContributi.it

PiemonteContributi.it

VenetoContributi.it

ValledAostaContributi.it

LiguriaContributi.it

TrentinoAltoAdigeContributi.it

FriuliVeneziaGiuliaContributi.it

EmiliaRomagnaContributi.it

ToscanaContributi.it

UmbriaContributi.it

MarcheContributi.it

LazioContributi.it

AbruzzoContributi.it

MoliseContributi.it

CampaniaContributi.it

PugliaContributi.it

BasilicataContributi.it

CalabriaContributi.it

SiciliaContributi.it

SardegnaContributi.it


 
Logo Italia Contributi
® ITALIA CONTRIBUTI E' UN MARCHIO REGISTRATO E PROTETTO
Tutti i diritti sono riservati
Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

FINANZIAMENTI AGEVOLATI

nuovi finanziamenti agevolati 2019

 

Pre-Fattibilità Gratuita

ITALIA CONTRIBUTI PRE FATTIBILTA GRATUITA 300

NUOVA SABATINI

NUOVA SABATINI 2019 2020

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO 2019

RESTO AL SUD

RESTO AL SUD INVITALIA

START UP INNOVATIVE

SMART START 2019

CHIEDI APPUNTAMENTO

chiedi appuntamento 2 Giallo

COLLABORA CON NOI

SEI UN PROFESSIONISTA FINANZIAMENTI 250

STRUTTURE PERMANENTI IN PASI EXTRA UE

UFFICI NEGOZI SHOW ROOM permanenti in paesi extra ue

CERCA

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI.300

 

IMPRESE SOCIALI

MISE IMPRESE SOCIALI 250

 

ESPANSIONE ALL'ESTERO

mise.internazionalizzazione 2

CONTRATTO DI SVILUPPO TURISTICO

CONTRATTI DI SVILUPPO TURISTICO

CULTURA CREA 2019 LINEA 1

CULTURA CREA nuove imprese dellindustria culturale 2019

CULTURA CREA 2019 LINEA 2

CULTURA CREA SOCIETA IMPRESE GIA COSTITUITE ALMENO DA 3 ANNI DELLINDUSTRIA CULTURALE E TURISTICA 2019 2

CULTURA CREA LINEA 3

CULTURA CREA ONLUS ONG. COOPERATIVE SOCIALI E VOLONTARIATO OPERATIVI NEL SETTORE DELLINDUSTRIA CULTURALE 2019

CONTRATTO DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0 2018

CONTRATTO DI SVILUPPO INDUSTRIALE

CONTRATTI DI SVILUPPO INDUSTRIALE

RICERCA E SVILUPPO

RICERCA E SVILUPPO SCIENZA DELLA VITA

IMPRESE AGROINDUSTRIALI

CONTRATTO DI SVILUPPO AGROINDUSTRIALE 250

INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE

INTERNAZIONALIZZAZIONE SPESE PROMOZIONALI INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE 250

Patrimonializzazione delle Pmi Esportatrici

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PATRIMONIALIZZAZIONE.PMI 250

MARCHI+3

MARCHI3 2018 MISE

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

PULSANTE FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

CULTURA CREA 2019

CULTURA CREA 2019

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

AGEVOLAZIONI PER L'EXPORT

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 250

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

INVITALIA NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO 2017

START UP INNOVATIVE

SMART START ITALIA GIOVANI E DONNE

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

PRESTITO SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250

Iscriviti alla Newsletter

IMPRESE E COOPERATIVE SOCIALI

MISE ECONOMIA SOCIALE

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

Banca nazionale delle Terre Agricole

ismea banca nazionale delle terre agricole

ACCORDI PER L'INNOVAZIONE

RICERCA.SVILUPPO ACCORDI PER LINNOVAZIONE.250

CONTRATTI DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO PULSANTE QUADRATO

PROGRAMMI EUROPEI A GESTIONE DIRETTA

programmi europei a gestione diretta

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI IN AGRICOLTURA

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA LOTTO 3 PROROGA

LOMBARDIA ARTIGIANATO

Lombardia.Artigianato.Investimenti 200

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CREDITO DI IMPOSTA 50%

CREDITO DI IMPOSTA 50

SMART & START ITALIA 2017

SMART.E.START.250

IPER E SUPER AMMORTAMENTO

SUPER AMMORTAMENTO E IPER AMMORTAMENTO

BEI LIFE4ENERGY

LIFE4ENERGY.JPG FINANZIAMENTI EFFICIENZA ENERGETICA IMPRES

CONTRATTI DI SVILUPPO PER LA TUTELA AMBIENTALE

MISE TUTELA AMBIENTALE ENERGIA E GAS

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

PIEMONTE RISPARMIO ENERGETICO ENTI LOCALI PIEMONTESI

PIEMONTE RIDUZIONE CONSUMI ENEGETICI

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO PER DONNE E GIOVANI

INVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO

Beni Sequestrati alla Criminalità

MISE BENI SEQUESTRATI ALLA CRIMINALITA ORGANIZZATA

AGEVOLAZIONI INTERNAZIONALIZZAZIONE E EXPORT

mise.internazionalizzazione

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI


HORIZON 2020 - PON IMPRESE & COMPETITIVITA'

PON 2014 2020 RICERCA SVILUPPO

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

MICROCREDITO E FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

BENI CULTURALI: IMPRESE CREATIVE

PON.FESR.CULTURA

LIFE (2014-2020) Programma per l’ambiente e l’azione per il clima

AMBIENTE.PROGRAMMA.LIFE

No Profit, Sociale e Volontariato

NOPROFIT.SOCIALE.VOLONTARIATO

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

FINALITA

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER PMI

SETTORI

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Agevolazioni inserimento sui mercati esteri

INTERNAZIONALIZZAZIONE.CREDITI.ESPORTAZIONE

CERCA

Partecipazione a Fiere

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PRIMA PARTECIPAZIONE.FIERE.E.MOSTRE

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER LE PMI

CERCA

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI