LAZIO Aree Produttive Ecologicamente AttrezzateLAZIO: contributi alle imprese aggregate in Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate.
FINALITÀ: promuovere e valorizzare le Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate (APEA), e quindi l’economia circolare, la simbiosi e lo sviluppo industriale e tecnologico sostenibile.
OBIETTIVO: sostenere investimenti finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti e alla riduzione degli altri impatti ambientali delle Imprese, coerenti con gli obiettivi generali delle APEA e quelli specifici della singola APEA alla quale aderiscono.
APEA: un’APEA è costituita da un insieme di aziende (minimo 2) industriali, artigianali, commerciali, agricole e ulteriori attività, anche in forma mista, ed è caratterizzata dalla gestione integrata di infrastrutture, servizi centralizzati e risorse. Non è necessaria la contiguità dei soggetti aderenti, che possono operare in qualsiasi punto del territorio regionale.
BENEFICIARI: le imprese aderenti all’APEA.
I Progetti possono essere realizzati:
- da singole Imprese, inclusi Consorzi e Contratti di Rete, già iscritti al Registro delle Imprese al momento della presentazione della Domanda o, nel caso dei Liberi Professionisti, già titolare di partita IVA attiva. 
- da più Imprese in modo unitario tramite una Aggregazione Temporanea, anche da costituire successivamente alla concessione del contributo.
CONTRIBUTO: in regime De Minimis, sotto forma di contributo a fondo perduto nella misura del 50% delle Spese Ammesse.
SOSTEGNO PER L'AVVIAMENTO: alle nuove iniziative imprenditoriali dedicate a perseguire le finalità dell’APEA è concedibile anche un sostegno ai fabbisogni finanziari per l’avviamento, che non prevede Spese Ammissibili individuabili. Tale Aiuto, nella forma di contributo a fondo perduto, è dimensionato sugli effettivi fabbisogni finanziari necessari a raggiungere il punto di pareggio, ma non può comunque superare 400.000 euro (600.000 se in Zona Assistita).
DOMANDE:  dal 28 aprile 2020 e fino al 9 luglio 2020.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIOO: Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate

Chiedi un appuntamento a Milano

 

 

Chiedi un appuntamento a Roma

 

 

 

Chiedi un appuntamento in altre città

LAZIOO: Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate

POR FESR Lazio 2014-2020

ASSE 3 – COMPETITIVITÀ - OBIETTIVO TEMATICO 3
- Promuovere la competitività delle PMI, il settore agricolo e il settore della pesca e dell’acquacoltura

Priorità di investimento c) - Sostenere la creazione e l'ampliamento di capacità avanzate per lo sviluppo di prodotti e servizi 
Obiettivo Specifico 3.1 - Rilancio della propensione agli investimenti del sistema produttivo

  • AZIONE 3.1.2
    - Riconversione delle aree produttive in Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate (APEA) e sostegno ai programmi di investimento delle PMI per l’uso efficiente delle risorse

Priorità di investimento b) - sviluppare e realizzare nuovi modelli di attività per le PMI, in particolare per l’internazionalizzazione
Obiettivo Specifico 3.3 - Consolidamento, modernizzazione e diversificazione dei sistemi produttivi territoriali

  • AZIONE 3.3.1
    - Sostegno al riposizionamento competitivo, alla capacità di adattamento
    al mercato, all’attrattività per potenziali investitori, dei sistemi imprenditoriali vitali delimitati territorialmente

ASSE 4 – ENERGIA SOSTENIBILE E MOBILITÀ - OBIETTIVO TEMATICO 4
- Sostenere la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio in tutti i settori

Priorità di investimento b) - Promuovere l'efficienza energetica e l'uso dell'energia rinnovabile nelle imprese
Obiettivo Specifico 4.2 - Riduzione dei consumi energetici e delle emissioni nelle imprese e integrazione di fonti rinnovabili

  • AZIONE 4.2.1
    – Incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle
    emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive compresa l'installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l'autoconsumo, dando priorità alle tecnologie ad alta efficienza sub azione Riconversione delle aree produttive in Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate (APEA) e riduzione dei costi di energia per le Imprese

FINALITÀ

La Regione Lazio  intende promuovere e valorizzare le Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate (APEA) sostenendo investimenti finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti e alla riduzione degli altri impatti ambientali dei processi produttivi delle Imprese
Aderenti all’APEA.

PROGETTI AMMESSI

Sono agevolabili Progetti realizzati da Imprese Aderenti all’APEA e che rientrano in una o più delle seguenti Tipologie di Intervento.

  • A. Investimenti per l’Efficienza Energetica ovvero quelli che riducono i consumi di energia, a
    parità di capacità produttiva, previsti e qualificati come tali da una Diagnosi Energetica.
    Sono inclusi anche impianti di Cogenerazione (inclusa la trigenerazione) destinati
    all’Autoconsumo e, qualora la fonte di energia termica derivi dal processo produttivo di uno
    o più Soggetti Aderenti all’APEA, può essere distribuita attraverso sistemi di
    Teleriscaldamento e Teleraffreddamento Efficienti sotto il Profilo Energetico anche se
    una parte degli utenti del sistema non sono Soggetti Aderenti all’APEA.
  • B. Investimenti per la Produzione di Energia da Fonti Rinnovabili destinata
    all’Autoconsumo.
    Tale Tipologia di Intervento è ammissibile solo se abbinata ad almeno un intervento rientrante nella Tipologia A.
  • C. Investimenti per la riduzione di emissioni inquinanti: ovvero quelli che riducono le emissioni in atmosfera di PM10 (particolato atmosferico) o di NO2 (biossido di azoto) a parità di capacità produttiva.
  • D. Investimenti per il risparmio, il riciclo dell’acqua all’interno del ciclo produttivo o per il
    riutilizzo delle Acque Reflue Industriali precedentemente trattate o scaricate secondo un
    approccio meno rispettoso dell'ambiente.
  • E. Investimenti per rendere i propri residui di lavorazione Prodotti o Sottoprodotti.
  • F. Investimenti per utilizzare Sottoprodotti di altre Imprese o materiale Riutilizzato o
    Riciclato nel proprio ciclo produttivo in luogo di materie prime convenzionali.
  • G. Investimenti per la Preparazione al Riutilizzo o il Riciclaggio di determinati Rifiuti Speciali
    (c.d. “End of Waste”).
    Tali Investimenti devono essere realizzati da Imprese già autorizzate al trattamento di tali tipologie di Rifiuti Speciali ed essere finalizzati a:
    - utilizzare Rifiuti Speciali prodotti prevalentemente da Imprese Aderenti all’APEA che non svolgono attività di trattamento dei Rifiuti, oppure
    - recuperare materiali o rigenerare risorse destinati ad essere utilizzati prevalentemente nei cicli produttivi delle Imprese Aderenti all’APEA che non svolgono attività di trattamento dei Rifiuti.
  • H. Investimenti per la riduzione di altri impatti ambientali dei sistemi produttivi, diversi da quelli di cui ai precedenti punti (da A a G) quali:
    - quelli che introducono prodotti a minor impatto ambientale, cambiamenti nella gestione aziendale o altre soluzioni, che riducono l’uso di una risorsa naturale, incluse le materie prime, l’acqua e il terreno;
    - quelli che razionalizzano in chiave ecocompatibile processi, prodotti o servizi attraverso l’ecoinnovazione, per contribuire a ridurre l’impatto ambientale e a ottimizzare l’uso delle risorse, inclusi quelli rivolti alla Prevenzione della Produzione di Rifiuti del ciclo di consumo dei beni o servizi venduti.
  • I. Altri Investimenti non compresi nelle Tipologie di Intervento precedenti, ma strettamente
    strumentali a uno o più di essi.
  • J. Spese preparatorie per la o le relazioni da allegare obbligatoriamente alla Domanda, che
    qualificano gli impatti ambientali di tutti gli interventi previsti nel Progetto e dimostrano la loro cantierabilità entro giugno 2021.
  • K. Altri studi ambientali di natura non ordinaria e routinaria compresi i servizi relativi
    all’ottenimento di certificazioni energetiche o ambientali e quelli riguardanti
    l’implementazione dei sistemi di gestione finalizzati a tale ottenimento.
    Le Spese Ammissibili relative a tale Tipologie di Intervento non possono superare il 20% di quelle totali del Progetto.
  • L. Fabbisogno finanziario per l’avviamento di iniziative imprenditoriali dedicate a perseguire gli obiettivi dell’APEA e strategici per la realizzazione del suo “programma per il miglioramento dell’efficienza dell’uso delle risorse”.

Tutti i Progetti devono presentare almeno una delle Tipologie di Interventi di cui alle lettere da
A a G, le cui Spese Ammissibili devono superare il 50% di quelle totali del Progetto

BENEFICIARI

I destinatari degli Aiuti sono le Imprese Aderenti all’APEA, vale a dire quelle che abbiano sottoscritto il Documento APEA e il Regolamento di Adesione e Gestione di una APEA formalmente riconosciuta tale dalla Regione Lazio, prima della Data di Concessione dei contributi previsti dal presente Avviso.

  • Possono tuttavia presentare richiesta anche soggetti che hanno aderito ad un progetto di APEA per la quale sia stato richiesto tale formale riconoscimento, mediante l’apposito Portale Green Lazio, entro il termine ultimo per la presentazione delle Domande.
  • Nel caso di Imprese ancora da costituire, incluse le Aggregazioni Stabili, la loro successiva adesione deve essere attestata dal Presidente o dal Presidente designato dell’APEA.

Nella definizione di Impresa, e quindi di MPMI, ove siano rispettati i limiti dimensionali, rientrano
le Aggregazioni Stabili che svolgono e devono svolgere attività di mercato assumendosi in
proprio i rischi di impresa del Progetto, e i Liberi Professionisti.

  • Le Grandi Imprese sono ammissibili limitatamente alle Tipologie di Intervento A, B e C,
    finanziate a valere sull’Azione 4.2.1 del POR, in quanto le Azioni 3.1.2 e 3.3.1 sostengono
    esclusivamente le MPMI.

I PROGETTI POSSONO ESSERE REALIZZATI:

  • A. da una Impresa in forma singola già iscritta al Registro delle Imprese al momento della
    presentazione della Domanda o, nel caso dei Liberi Professionisti, già titolare di partita
    IVA attiva nel medesimo momento.
    Nel caso di Progetti da realizzarsi da parte di una Aggregazione Stabile, tuttavia, questa
    può essere costituita successivamente alla concessione dell’Aiuto.
    Anche nel caso di Progetti che comprendono la Tipologia di Intervento L, questi possono
    essere realizzati anche da Imprese da costituire successivamente alla concessione
    dell’Aiuto.
    I Progetti che comprendono la Tipologia di Intervento L, inoltre, possono essere
    realizzati esclusivamente da Piccole Imprese:
    • da costituire o costituite da non oltre 5 anni al momento della presentazione della
      Domanda, e che non abbiano rilevato attività di un'altra Impresa o essere frutto di una
      fusione a cui partecipa anche una sola Impresa costituita da più di 5 anni;
    • che non siano o non saranno controllate da una singola Impresa o congiuntamente da
      più Imprese che rientrano in una Impresa Unica;
    • che non abbiano mai distribuito utili.
  • B. da più Imprese in modo unitario, tramite una Aggregazione Temporanea anche da
    costituire successivamente alla concessione dell’Aiuto.

Tutte le Imprese partecipanti all’Aggregazione Temporanea e beneficiarie degli Aiuti devono possedere i requisiti previsti per l’accesso all’Aiuto in forma singola.

  • Anche nel caso di Progetti da realizzarsi da parte di una Aggregazione Stabile che non svolge e non deve svolgere attività di mercato assumendosi in proprio i rischi di impresa del Progetto (come nel caso in cui i costi del Progetto non rimangano a suo carico perché a carico dei suoi
    partecipanti o altri soggetti), l’Aiuto è imputato alle Imprese partecipanti all’Aggregazione Stabile, che quindi devono possedere i requisiti previsti per l’accesso all’Aiuto in forma singola.

Possono presentare richiesta anche le Imprese, inclusi i Liberi Professionisti e le Aggregazioni Stabili (che svolgono e devono svolgere attività di mercato assumendosi in proprio i rischi di impresa) che non hanno Sede Operativa nel Lazio al momento della presentazione della Domanda, purché tale Sede Operativa sia prevista dal Progetto ed effettivamente attivata entro la data della prima erogazione, pena la decadenza dell’Aiuto concesso.

  • In ogni caso il Progetto deve essere realizzato nella Sede Operativa localizzata nella
    regione Lazio e a beneficio dell’attività imprenditoriale ivi svolta, e gli Investimenti Materiali
    agevolati devono essere ivi localizzati.

I destinatari, al momento della presentazione della Domanda, devono avere la capacità
amministrativa, finanziaria e operativa necessaria a completare il Progetto

CONTRIBUTO

L’Aiuto è concesso in regime De Minimis, sotto forma di contributo a fondo perduto nella misura
del 50% delle Spese Ammesse.

In alternativa il contributo a fondo perduto può essere richiesto come Aiuto, o più Aiuti in
esenzione ai sensi del RGE:

  • nella misura del 10% delle Spese Ammesse per gli Investimenti Materiali e
    Immateriali delle MPMI, incrementabile al 20% per le Micro e Piccole Imprese, ai sensi
    dell’art. 17 del RGE;
  • nella misura del 50% delle Spese Ammesse per servizi di consulenza, inclusi studi e
    certificazioni, previsti dai Progetti presentati dalle MPMI, ai sensi dell’art. 18 del RGE;
  • nella misura e alle condizioni indicate ai sensi degli artt. 36, 37, 38, 40, 41, 46, 47 e 49
    del RGE (Aiuti per la tutela dell’ambiente). Si fa presente che qualora l’importo dell’Investimento non risultasse interamente una Spesa Ammissibile ai sensi di tali articoli, sull’importo residuo è concedibile un Aiuto in regime De Minimis o, nel caso delle MPMI, un Aiuto agli Investimenti Materiali e Immateriali di cui all’art. 17 del RGE.

SOSTEGNO AI FABBISOGNI FINANZIARI PER L’AVVIAMENTO

Alle nuove iniziative imprenditoriali dedicate a perseguire le finalità dell’APEA e strategiche per
realizzare il relativo “programma per lo sviluppo sostenibile dell’APEA”, oltre alle agevolazioni di
cui sopra, è concedibile anche un sostegno ai fabbisogni finanziari per l’avviamento che non prevede Spese Ammissibili individuabili.

  • Tale Aiuto, nella forma di contributo a fondo perduto, è dimensionato sugli effettivi fabbisogni
    finanziari necessari a raggiungere il punto di pareggio evidenziato nel business plan, ma non
    potrà comunque superare il minore importo tra:
    • il massimale previsto dall’art. 22 del RGE pari a 400.000,00 Euro o, per i Progetti interamente realizzati in una Zona Assistita, a 600.000,00 Euro;
    • il 100% degli apporti cash dei soci o consorziati, effettivamente versati a titolo di capitale sociale, incluso eventuale sovraprezzo, o finanziamenti soci in conto capitale per la realizzazione del Progetto successivamente alla data di finalizzazione del Formulario;
    • il 25% delle Spese Ammesse per gli Investimenti previsti dal Progetto.

SPESE AMMISSIBILI

Le Spese Ammissibili e quindi Ammesse, da rendicontare come Spese Effettivamente Sostenute, non possono essere inferiori a 50.000 Euro, devono essere riconducibili alle Tipologie di Intervento previste all’articolo 1 e rientrare nelle seguenti Voci di Spesa:

  • a. opere murarie e assimilate, acquisto e installazione di reti, impianti, apparecchiature,
    strumenti e materiali necessari alla realizzazione del Progetto (tutte le Azioni POR);
  • b. altri Investimenti in attivi materiali e immateriali relativi alla creazione di una nuova
    attività produttiva, all’ampliamento di una unità produttiva esistente, alla diversificazione
    della produzione di una unità produttiva per ottenere prodotti mai fabbricati
    precedentemente o un cambiamento fondamentale del processo produttivo complessivo
    di un’unità produttiva esistente. Tali Investimenti possono riguardare anche il costo per
    l’acquisto di terreni, ammissibile entro il limite del 10% del totale delle Spese
    Ammissibili del Progetto (componente dell’Investimento che può essere sostenuta
    solo dall’Azione 3.3.1 POR);
  • c. acquisizione di brevetti, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale, inclusi
    i costi per la convalida e la difesa degli attivi immateriali purché finalizzati direttamente
    alla riduzione dei consumi dei diversi fattori della produzione ovvero alla tutela
    ambientale (tutte le Azioni POR);
  • d. servizi di consulenza e assistenza tecnico-specialistica (solo Azione 3.1.2 POR e
    Tipologia di Intervento K);
  • e. servizi per l’adozione di sistemi di gestione e ambientale (UNI EN ISO 14001 o EMAS)
    e certificazioni ambientali di prodotto conformi ad uno standard nazionale o
    internazionale (Ecolabel, ecc.) per l’Azione 3.1.2 POR, e servizi per la certificazione
    energetica per l’Azione 4.2.1 POR. Si precisa che non sono ammessi servizi se non è
    previsto l’ottenimento della relativa certificazione (solo Tipologia di Intervento K);
  • f. spese preparatorie per la o le relazioni da allegare obbligatoriamente alla Domanda,
    che qualificano gli impatti ambientali di tutti gli interventi previsti nel Progetto e
    dimostrano la loro cantierabilità entro giugno 2021 (Tipologia di Intervento J, tutte le
    Azioni POR). Non sono ammissibili le spese sostenute per la Diagnosi Energetica dalle
    Grandi Imprese e dagli altri soggetti obbligati ai sensi dell’art. 8 del D. Lgs. 4 luglio 2014,
    n. 102;
  • g. altre spese preparatorie per studi preliminari e di fattibilità quali ad esempio: business
    plan, analisi ambientali iniziali, valutazioni di impatto ambientale, rilievi e accertamenti;
    progettazione tecnica ed economico-finanziaria, redazione dei piani della sicurezza in
    fase di progetto (tutte le Azioni POR);
  • h. spese per la direzione lavori, il collaudo la redazione dei piani della sicurezza in fase di
    cantiere, la sicurezza e altre spese tecnico-amministrative accessorie alla realizzazione
    degli Investimenti di cui alle Tipologie di Intervento lettere da A) a I) (tutte le Azioni
    POR);
  • i. costi per l’ottenimento della Fidejussione a garanzia dell’anticipo (tutte le Azioni POR).

DOMANDE

Dal 28 aprile 2020 e fino al 9 luglio 2020.

 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

 

cassa depositi e prestiti finanziamenti alle imprese 800

 

 

  FINANZIAMENTI PRIVATI 800

 

 

SABATINI 2020 2024 800

 

 

ITALIA CONTRIBUTI SLIDER PRE FATTIBILITA GRATUITA 800

 

 

NITO 2020 800

 

 

LIQUIDITà 800

 

 

RESTO AL SUD 2000 INVITALIA MISE SLIDER 800

 

 

SLIDER FINANZIAMENTI AGEVOLATI 800

 

 

SMART START BANNER 800X115

 

 

SLIDER FINANZAIMENTO DI STRUTTURE PERMANENTI IN PAESI EXREA UE 800

 

 

CONTRATTI DI SVILUPPO IMPRESE AGROINDUSTRIALI BANNER 800 

 

FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE FNI SLIDER 800

 

 

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 800

 

 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

 

 

 

ITALIA CONTRIBUTI HEADER960.LOGO.500

VI INTERESSANO AGEVOLAZIONI FINANZIARIE DI UN'ALTRA REGIONE?

VISITA I NOSTRI SITI REGIONALI:

-LombardiaContributi.it

-PiemonteContributi.

-VenetoContributi.it

-ValledAostaContributi.it

-LiguriaContributi.it

-TrentinoAltoAdigeContributi.it

-FriuliVeneziaGiuliaContributi.it

-EmiliaRomagnaContributi.it

-ToscanaContributi.it

-UmbriaContributi.it

-MarcheContributi.it

-LazioContributi.it

-AbruzzoContributi.it

-MoliseContributi.it

-CampaniaContributi.it

-PugliaContributi.it

-BasilicataContributi.it

-CalabriaContributi.it

-SiciliaContributi.it

-SardegnaContributi.it


 
Logo Italia Contributi
®ITALIA CONTRIBUTI E' UN MARCHIO REGISTRATO E PROTETTO
Tutti i diritti sono riservati
Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

FINANZIAMENTI LIQUIDITA' URGENTI

PULSANTE FINANZIAMENTO LIQUIDITA URGENTE

 

Cassa Depositi e Prestiti: Finanziamenti

CDP FINANZIAMENTI IMPRESE

 

EMERGENZA CORONAVIRUS

CORONAVIRUS ITALIA CONTRIBUTI SERVIZI ASSICURATI

 

RESTO AL SUD

RESTO AL SUD INVITALIA

FINANZIAMENTI SMART

FINANZIAMENTI SMART FINO A EURO 60.000

 

NUOVI FINANZIAMENTI AGEVOLATI

nuovi finanziamenti agevolati 2019

 

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO 2020

 

FINANZIAMENTI DA FONDI PRIVATI DI INVESTIMENTO

FINANZIAMENTI DA FONDI DI INVESTIMENTO

 

FINANZIAMENTI EUROPEI

FINANZIAMENTO GARANTITO CON PROVVISTA BEI

 

SMART & START ITALIA

SMART START ITALIA nuove imprese innovative 2019 2020

 

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

NUOVA SABATINI

NUOVA SABATINI 2019 2020

Pre-Fattibilità Gratuita

ITALIA CONTRIBUTI PRE FATTIBILTA GRATUITA 300

CREDITO D'IMPOSTA 50% PER RICERCA E SVILUPPO

CREDITO DI IMPOSTA 300

 

ANTICIPO FATTURE

anticipo fatture 90 in 48 ore

 

FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE FNI

FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE FNI

START UP INNOVATIVE

SMART START 2019

CHIEDI APPUNTAMENTO

chiedi appuntamento 2 Giallo

STRUTTURE PERMANENTI IN PASI EXTRA UE

UFFICI NEGOZI SHOW ROOM permanenti in paesi extra ue

CERCA

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI.300

 

IMPRESE SOCIALI

MISE IMPRESE SOCIALI 250

 

ESPANSIONE ALL'ESTERO

mise.internazionalizzazione 2

CONTRATTO DI SVILUPPO TURISTICO

CONTRATTI DI SVILUPPO TURISTICO

CULTURA CREA 2019 LINEA 1

CULTURA CREA nuove imprese dellindustria culturale 2019

CULTURA CREA 2019 LINEA 2

CULTURA CREA SOCIETA IMPRESE GIA COSTITUITE ALMENO DA 3 ANNI DELLINDUSTRIA CULTURALE E TURISTICA 2019 2

CULTURA CREA LINEA 3

CULTURA CREA ONLUS ONG. COOPERATIVE SOCIALI E VOLONTARIATO OPERATIVI NEL SETTORE DELLINDUSTRIA CULTURALE 2019

CONTRATTO DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0 2018

CONTRATTO DI SVILUPPO INDUSTRIALE

CONTRATTI DI SVILUPPO INDUSTRIALE

RICERCA E SVILUPPO

RICERCA E SVILUPPO SCIENZA DELLA VITA

IMPRESE AGROINDUSTRIALI

CONTRATTO DI SVILUPPO AGROINDUSTRIALE 250

INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE

INTERNAZIONALIZZAZIONE SPESE PROMOZIONALI INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE 250

Patrimonializzazione delle Pmi Esportatrici

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PATRIMONIALIZZAZIONE.PMI 250

MARCHI+3

MARCHI3 2018 MISE

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

PULSANTE FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

CULTURA CREA 2019

CULTURA CREA 2019

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

AGEVOLAZIONI PER L'EXPORT

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 250

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

INVITALIA NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO 2017

START UP INNOVATIVE

SMART START ITALIA GIOVANI E DONNE

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

PRESTITO SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250

Iscriviti alla Newsletter

IMPRESE E COOPERATIVE SOCIALI

MISE ECONOMIA SOCIALE

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

Banca nazionale delle Terre Agricole

ismea banca nazionale delle terre agricole

ACCORDI PER L'INNOVAZIONE

RICERCA.SVILUPPO ACCORDI PER LINNOVAZIONE.250

CONTRATTI DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO PULSANTE QUADRATO

PROGRAMMI EUROPEI A GESTIONE DIRETTA

programmi europei a gestione diretta

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI IN AGRICOLTURA

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA LOTTO 3 PROROGA

LOMBARDIA ARTIGIANATO

Lombardia.Artigianato.Investimenti 200

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CREDITO DI IMPOSTA 50%

CREDITO DI IMPOSTA 50

SMART & START ITALIA 2017

SMART.E.START.250

IPER E SUPER AMMORTAMENTO

SUPER AMMORTAMENTO E IPER AMMORTAMENTO

BEI LIFE4ENERGY

LIFE4ENERGY.JPG FINANZIAMENTI EFFICIENZA ENERGETICA IMPRES

CONTRATTI DI SVILUPPO PER LA TUTELA AMBIENTALE

MISE TUTELA AMBIENTALE ENERGIA E GAS

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

PIEMONTE RISPARMIO ENERGETICO ENTI LOCALI PIEMONTESI

PIEMONTE RIDUZIONE CONSUMI ENEGETICI

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO PER DONNE E GIOVANI

INVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO

Beni Sequestrati alla Criminalità

MISE BENI SEQUESTRATI ALLA CRIMINALITA ORGANIZZATA

AGEVOLAZIONI INTERNAZIONALIZZAZIONE E EXPORT

mise.internazionalizzazione

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI


HORIZON 2020 - PON IMPRESE & COMPETITIVITA'

PON 2014 2020 RICERCA SVILUPPO

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

MICROCREDITO E FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

BENI CULTURALI: IMPRESE CREATIVE

PON.FESR.CULTURA

LIFE (2014-2020) Programma per l’ambiente e l’azione per il clima

AMBIENTE.PROGRAMMA.LIFE

No Profit, Sociale e Volontariato

NOPROFIT.SOCIALE.VOLONTARIATO

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

FINALITA

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER PMI

SETTORI

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Agevolazioni inserimento sui mercati esteri

INTERNAZIONALIZZAZIONE.CREDITI.ESPORTAZIONE

CERCA

Partecipazione a Fiere

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PRIMA PARTECIPAZIONE.FIERE.E.MOSTRE

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER LE PMI

CERCA

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

CHIEDI UN APPUNTAMENTO

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI