LIGURIA

liguria capitale di rischio fondo strategico regionaleLIGURIA: la Giunta regionale ha approvato le modalità attuative per lo strumento finanziario, Fondo strategico regionale, per sostenere la crescita e lo sviluppo delle imprese e contribuire al miglioramento dell'efficienza del mercato dei capitali.
BENEFICIARI: piccole e medie imprese in forma di società di capitale, operanti sul territorio della Regione Liguria, che a) non hanno operato in alcun mercato; b) operano in un mercato da meno di sette anni dalla loro prima vendita commerciale; c) necessitano di un investimento iniziale per il finanziamento del rischio che è superiore al 50% del loro fatturato medio annuo negli ultimi cinque anni.
STRUMENTO FINANZIARIO: lo strumento può effettuare investimenti ulteriori anche dopo il periodo di sette anni di cui alla lettera b), se non è superato l'importo totale del finanziamento del rischio di 15 milioni di euro, se la possibilità di investimenti ulteriori era prevista nel piano aziendale iniziale e se l'impresa non è diventata collegata di un'altra impresa diversa dall'intermediario finanziario o dall'investitore privato indipendente a titolo della misura, a meno che la nuova impresa risultante soddisfi le condizioni della definizione di PMI.
INVESTIMENTO MINIMO: La soglia minima di investimento delle risorse pubbliche dello strumento è di 50.000 euro per ciascuna impresa beneficiaria. A ciascun investimento del fondo deve corrispondere l'investimento congiunto di uno o più investitori privati indipendenti, per un importo pari almeno alle seguenti soglie: il 50% del finanziamento del rischio concesso alle imprese di cui alle lettere a) e b); il 60% del finanziamento del rischio concesso alle imprese di cui alla lettera c) e per investimenti ulteriori in imprese ammissibili dopo il periodo di sette anni.
DOMANDE: dal 30 aprile 2019 e fino alla chiusura dello sportello. 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LIGURIA.PSR.GIOVANI.AGRICOLTORI Bando 6.1 ANNO 2018SABATINI 150LIGURIA:rifinanziato il bando per il primo insediamento di giovani agricoltori e estesa a 24 mesi dall'insediamento la possibilità di presentare la domanda per le agevolazioni in diverse fasce peorali fino al 2020.
SOTTOMISURA 6.1: si tratta del bando per accedere al premio di primo insediamento destinato ai giovani agricoltori di età compresa tra i 18 anni e i 40 anni (41 non compiuti), al momento della presentazione domanda e che abbiano adeguate competenze e conoscenze professionali.
CAMPO DI APPLICAZIONE; tutto il territorio regionale della Liguria.
BENEFICIARI GIOVANI AGRICOLTORI: il "giovane agricoltore" è una persona di età non superiore a quaranta anni al momento della presentazione della domanda, che possiede adeguate qualifiche e competenze professionali e che si insedia per la prima volta in un'azienda agricola in qualità di capo dell'azienda.
PRIMO INSEDIAMENTO: il “primo insediamento” inizia con l’acquisizione per la prima volta del possesso di una azienda agricola in qualità di titolare o contitolare con l’attribuzione per la prima volta della Partita IVA come produttore agricolo e termina con l’attuazione del piano aziendale di sviluppo.
PIANO AZIENDALE DI SVILUPPO: la domanda di sostegno contiene al suo interno il Piano Aziendale di Sviluppo che ne costituisce parte integrante e sostanziale.
IMPORTO DEL SOSTEGNO: Il sostegno è determinato nel modo seguente: - premio base = 18.000,00 euro; + maggiorazione per disagio socio-economico pari a: 4.000,00 euro se il giovane si insedia in una azienda con sede in un comune di seconda fascia; 6.000,00 euro se il giovane si insedia in una azienda con sede in un comune di terza fascia;  8.000,00 euro se il giovane si insedia in una azienda con sede in un comune di quarta fascia.
ULTERIORE MAGGIORAZIONE: i premi di cui sopra sono maggiorati di ulteriori 8.000,00 Euro per gli insediamenti in aziende costituite per almeno il 50% da terreni non coltivati da almeno 5 anni o precedentemente condotte da soggetti privi di vincoli di parentela con il giovane sino al terzo grado.
§TIPOLOGIA DI BANDO: bando a graduatoria con apertura a fasce programmate fino al 2020.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

LIGURIA.PSR.GIOVANI.AGRICOLTORI Bando 6.1 ANNO 2018LIGURIA: pubblicato il bando per il primo insediamento di giovani agricoltori.
SOTTOMISURA 6.1: si tratta del bando per accedere al premio di primo
insediamento destinato ai giovani agricoltori di età compresa tra i 18 anni e i 40 anni (41 non compiuti), al momento della presentazione domanda e che abbiano adeguate competenze e conoscenze professionali.
CAMPO DI APPLICAZIONE; tutto il territorio regionale della Liguria.
BENEFICIARI GIOVANI AGRICOLTORI: il "giovane agricoltore" è una persona di età non superiore a quaranta anni al momento della presentazione della domanda, che possiede adeguate qualifiche e competenze professionali e che si insedia per la prima volta in un'azienda agricola in qualità di capo dell'azienda.
PRIMO INSEDIAMENTO: il “primo insediamento” inizia con l’acquisizione per la prima volta del possesso di una azienda agricola in qualità di titolare o contitolare con l’attribuzione per la prima volta della Partita IVA come produttore agricolo e termina con l’attuazione del piano aziendale di sviluppo.
PIANO AZIENDALE DI SVILUPPO: la domanda di sostegno contiene al suo interno il Piano Aziendale di Sviluppo che ne costituisce parte integrante e sostanziale.
IMPORTO DEL SOSTEGNO: Il sostegno è determinato nel modo seguente: - premio base = 18.000,00 euro; + maggiorazione per disagio socio-economico pari a: 4.000,00 euro se il giovane si insedia in una azienda con sede in un comune di seconda fascia; 6.000,00 euro se il giovane si insedia in una azienda con sede in un comune di terza fascia;  8.000,00 euro se il giovane si insedia in una azienda con sede in un comune di quarta fascia.
ULTERIORE MAGGIORAZIONE: i premi di cui sopra sono maggiorati di ulteriori 8.000,00 Euro per gli insediamenti in aziende costituite per almeno il 50% da terreni non coltivati da almeno 5 anni o precedentemente condotte da soggetti privi di vincoli di parentela con il giovane sino al terzo grado.
TIPOLOGIA DI BANDO: bando a graduatoria con apertura a fasce programmate.
DOMANDE: le domande possono essere presentate a partire dalle ore 12 del giorno di apertura fino alle ore 23.59 della data di chiusura di ciascuna fasca (leggi sotto per le date di ciascuna fascia).

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

LIGURIA COOPERATIVE SOCIALILIGURIA: approvato il nuovo avviso perper l’accesso al Fondo strategico regionale per interventi volti al sostegno e allo sviluppo delle attività delle cooperative sociali e dei loro consorzi.
FINANZIAMENTI AGEVOLATI: si tratta, in sintesi, di finanziamenti agevolati (concedibili per un ammontare non inferiore a 10mila euro e non superiore a 50mila euro, fino all’80% del piano di sviluppo), rimborsabili in sei anni, attraverso il fondo rotativo, a sportello.
SPESE AMMESSE: le cooperative potranno utilizzare il finanziamento per l’acquisto di macchinari, attrezzature, arredi, software; opere murarie, spese di progettazione; costi per rilascio di garanzie a supporto del finanziamento.
BENEFICIARI: possono accedere alle agevolazioni due tipologie di cooperative sociali:
LA PRIMA TIPOLOGIA: , che rappresenta circa il 60% della cooperazione sociale in Liguria, è costituita dalle cooperative che gestiscono servizi sociali (centri di aggregazione per ragazzi, centri sociali per anziani, centri rieducativi per malati psichici, case alloggio, case famiglia, ecc.), sanitari (strutture sanitarie, assistenza domiciliare ad anziani), sanitari (strutture sanitarie, assistenza domiciliare ad anziani ecc.) o educativi (centri educativi per ragazzi, ludoteche, animazione di strada, formazione per operatori sociali);
LA SECONDA TIPOLOGIA: riguarda invece le cooperative che svolgono attività produttive finalizzate all'inserimento nel mondo del lavoro dei cosiddetti soggetti svantaggiati fisici e psichici (ragazze madri, ex detenuti, ex tossicodipendenti).  Queste ultime possono svolgere qualsiasi attività di impresa - agricola, industriale, artigianale, commerciale e di servizi - con la specificità di destinare una parte dei posti di lavoro (almeno il 30%) a persone svantaggiate, altrimenti escluse dal mercato del lavoro.
DOMANDE dal 15 gennaio 2018.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

LIGURIA TURISMO INCENTIVI ALLE IMPRESE ALLARIA APERTALIGURIA: Incentivi alle piccole e medie imprese turistiche: strutture ricettive all'aria aperta. Avviso 2017.
Approvato dalla Giunta Regionale l'avviso di finanziamento destinato alle strutture ricettive all'aria aperta: campeggi, villaggi turistici e parchi per vacanze.
OBIETTIVO: promuovere il processo di riqualificazione dell'offerta turistica ligure sia attraverso lo sviluppo di nuove strutture ricettive all'aria aperta (classificate almeno tre stelle) che attraverso il miglioramento delle strutture ricettive esistenti.
AGEVOLAZIONE: Il bando prevede la concessione di un finanziamento compreso tra 20.000 e 90.000 Euro per una durata massima pari a 5 anni ad un tasso nominale annuo pari all’ 1,75%.
L'avviso è il secondo destinato alle imprese di tipo turistico-ricettivo, dopo il primo rivolto alle strutture ricettive alberghiere; e entro il mese di dicembre si prevede l'approvazione in Giunta del terzo avviso di finanziamento destinato, questo, alle Mpmi del settore turistico per la realizzazione di servizi turistici anche innovativi e collegati al prodotto.
DOMANDE: scadenza 20 Aprile 2018

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

LIGURIA FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE TURISTICO ALBERGHIERE 2017 2018LIGURIA PRESTITI AGEVOLATI PER STRUTTURE RICETTIVE - ALBERGHIERE.
La Regione Liguria ha approvato l'avviso di finanziamento destinato alle imprese turistiche di tipologia alberghiera.
OBIETTIVO:promuovere il processo di riqualificazione dell'offerta turistica ligure anche attraverso lo sviluppo e la maggiore "qualità" delle strutture ricettive esistenti.
interventi ammessi: gli interventi previsti dal Piano di riqualificazione devono interessare un'unica struttura ricettiva, e le sue eventuali pertinenze, ubicata sul territorio regionale ligure.
BENEFICIARI: I beneficiari del bando sono -  alberghi; - residenze turistico-alberghiere; -  locande;-  alberghi diffusi
REQUISITI: iscritti e attivi al Registro delle imprese al momento della presentazione della domanda.
FINANZIAMENTO: il finanziamento, a sostegno del Piano di riqualificazione ritenuto ammissibile, ha natura ipotecaria ed è concedibile per un ammontare non inferiore ad Euro 150.000,00 e non superiore ad Euro 800.000,00, fino al 100% del Piano di riqualificazione stesso.
AGEVOLAZIONE: una quota del 50% di tale finanziamento è concessa a valere su fondi privati messi a disposizione da una Banca Convenzionata e una quota del 50% dello stesso è concessa da FI.L.S.E. a valere su fondi regionali, entro i limiti delle risorse finanziarie disponibili e nei limiti del regime di aiuto “de minimis”.
SPESE AMMISSIBILI AD AGEVOLAZIONE: - progettazione e direzione lavori, oneri per le concessioni edilizie e collaudi di legge; opere murarie e/o assimilate; acquisto di macchinari, impianti, attrezzature varie ed arredi, nuovi di fabbrica; acquisto di dotazioni e programmi informatici e realizzazione di siti internet; spese finalizzate all'introduzione di sistemi di qualità ed all'adesione di sistemi di certificazione ambientale secondo standard e metodologie riconosciute a livello nazionale e/o internazionale (ad esempio ISO, EMAS, marchio Ecolabel, e altro).
CAPITALE CIRCOLANTE: possono essere comprese anche spese facenti parte del capitale circolante nella misura massima del 15% dell'importo complessivo del Piano stesso (ad esempio: costi per l’alta formazione, costi per perizie, costi per garanzie e altro). In tale logica sono considerati premiali l'utilizzo prevalente di personale interno con regolare contratto di lavoro e l'aver investito nella formazione professionalizzante e/o nell'alta formazione.
DOMANDE: dal 30 novembre 2017 al giorno 20 marzo 2018.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

SAVONA AREA DI CRISILIGURIA, Savona: call per manifestazione di interesse ad investire nell'area di crisi industriale di Savona.
AREA DI CRISI INDUSTRIALE COMPLESSA DI SAVONA: invitalia, nell’ambito del Progetto di Riconversione e Riqualificazione Industriale dell’area di crisi industriale complessa di Savona, promuove una call per rilevare i fabbisogni di investimento delle imprese.
LA CALL: ha finalità meramente conoscitive e non dà luogo a titoli di preferenza o diritti.
LE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE: devono riguardare iniziative imprenditoriali, da localizzare nei Comuni dell’area di crisi, per realizzare progetti di sviluppo imprenditoriale con relativi programmi occupazionali nell’ambito della produzione di beni e servizi, della tutela ambientale, dell’innovazione, della ricerca industriale e sviluppo sperimentale.
PROGRAMMI AMMESSI: programmi di investimento per la produzione di beni e servizi (creazione di impresa, creazione di nuova unità da parte di impresa esistente, ampliamento/diversificazione di unità esistente); programmi di investimento per la tutela ambientale; progetti di innovazione dei processi e della organizzazione; progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale.
PRESENTAZIONE MANIFESTAZIONE DI INTERESSE: Gli interessati hanno un mese di tempo per presentare le manifestazioni di interesse: dalle 10.00 del 26 settembre 2017 alle 12.00 del 26 ottobre 2017.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

LIGURIA PSR BANDO 4.1 INVESTIMENTI AZIENDE AGRICOLELA REGIONE LIGURIA ha approvato le procedure per le domande sulla sottomisura 4.1 "Supporto agli investimenti nelle aziende agricole".
Si tratta di contributi destinati alle imprese agricole singole e associate che realizzano investimenti strutturali.
FINALITÀ: migliorare l'efficienza economica aziendale; accrescere il valore aggiunto aziendale tramite la trasformazione in azienda e la vendita diretta in azienda dei prodotti aziendali; migliorare le prestazioni ambientali aziendali con particolare riferimento a risparmio idrico, energetico, riduzione delle emissioni inquinanti, difesa del suolo dall'erosione; migliorare le condizioni di sicurezza del lavoro.
BENEFICIARI: imprese agricole dotate di partita IVA attiva con codice attività riferito all'attività agricola.
INVESTIMENTI AMMESSI: produzione di prodotti agricoli di cui all'allegato I del Trattato sul Funzionamento dell'Unione Europea; le attività complementari svolte dall'azienda agricola per la trasformazione e/o la vendita di prodotti agricoli di provenienza aziendale, a condizione che i prodotti della trasformazione siano ancora prodotti agricoli.
CONTRIBUTO: 40% della spesa ammissibile, a cui si aggiunge un ulteriore 10% in alcuni casi.
DOMANDE 2017 : 10 luglio 2017 - 30 agosto 2017 (€ 7.000.000,00); 4 dicembre 2017 - 31 gennaio 2018 (€ 5.000.000,00).  Il bando stabilisce i termini di apertura e chiusura per l'intera programmazione 2014-2020.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LIGURIA.ARTIGIANATOLIGURIA, artigianato, credito agevolato e garantito per le imprese artigiane. Bando aperto.

Un milione di euro per le imprese artigiane: la Giunta regionale ha approvato il Regolamento delle operazioni di credito agevolato e garantito. Le domande di agevolazione possono pervenire a partire dall'1 febbraio 2016.

La Regione Liguria ha approvato il Regolamento delle operazioni di credito agevolato e garantito, che prevede una serie di strumenti finanziari a sostegno delle imprese del settore artigiano.

Possono presentare domanda di agevolazione le imprese artigiane, anche in forma cooperativa o consortile, e le imprese iscritte al "Registro imprese", a condizione che ottengano l'iscrizione all'Albo entro 12 mesi dalla presentazione della domanda.

E' prevista la concessione congiunta di contributo per la riduzione del costo della garanzia Confidi e in conto interessi a favore delle imprese artigiane della Liguria. Il finanziamento massimo ammissibile al contributo interessi, in regime "de minimis", è stabilito in 500.000 euro (60.000 euro per ogni socio, in caso di impresa costituita in forma cooperativa).

Inoltre sono previste operazioni di locazione finanziaria agevolata per la concessione congiunta di contributo per la riduzione del costo della garanzia Confidi e in conto canoni a favore delle imprese artigiane della Liguria.Domande a sportello.  Chiedi informazioni

LIGURIA.ARTIGIANATOLiguria, un milione di euro per le imprese artigiane. La Giunta regionale ha approvato il Regolamento delle operazioni di credito agevolato e garantito.

Le operazioni di credito agevolato e garantito prevedono una serie di strumenti finanziari a sostegno delle imprese del settore artigiano.

Il finanziamento massimo ammissibile al contributo interessi, in regime "de minimis", è stabilito in 500.000 euro (60.000 euro per ogni socio, in caso di impresa costituita in forma cooperativa).

Le agevolazioni assicurano: contributo interessi per le operazioni di credito a favore delle imprese artigiane. Sono ammesse anche le operazione di leasing, operazioni di locazione finanziaria agevolata.

Possono presentare domanda di agevolazione le imprese artigiane, anche in forma cooperativa o consortile, e le imprese iscritte al "Registro imprese", a condizione che ottengano l'iscrizione all'Albo entro 12 mesi dalla presentazione della domanda.

Le domande di agevolazione possono pervenire a partire dall'1 febbraio 2016. Chiedi informazioni

LIGURIA ARTIGIANATOLa regione Liguria ha approvato il regolamento per la concessione di credito più facile alle imprese artigiane liguri.
Attraverso l'attuazione della misura prevista dal primo stralcio del Piano annuale degli interventi per l'artigianato 2013,  prevede la concessione di contributi in conto interessi su finanziamenti bancari e su operazioni di locazione finanziaria, erogati, a fronte di investimenti, a favore di imprese artigiane iscritte nell'Albo artigiani.

Possono poi accedere al credito agevolato le imprese iscritte nel Registro imprese e gli aspiranti imprenditori artigiani: in entrambi i casi le imprese devono ottenere l'iscrizione all'Albo artigiano entro 12 mesi dalla data di presentazione della domanda di finanziamento agevolato alla banca. Bando aperto: misura a sportello. Chiedi informazioni

LIGURIA ARTIGIANATOAmmontano a 1 milioni e 850mila i nuovi finanziamenti messi a disposizione dalla Giunta regionale Ligure su proposta dell'assessore allo sviluppo economico per il credito agevolato delle imprese artigiane della Liguria.

Le risorse previste che saranno gestite da Artigiancassa per agevolare le imprese artigiane che fanno richiesta di un mutuo, ottenendo un contributo in conto interessi su finanziamenti e leasing per l'acquisto delle attrezzature o la ristrutturazione e l'acquisto dei locali.

"Si tratta di agevolazioni al credito che le imprese artigiane potranno ottenere rivolgendosi alle banche, attraverso misure di abbattimento del tasso di interesse fino al 90%".

Chiedi informazioni

Liguria.tranched.coverLiguria: “Fondo Tranched Cover Liguria”.

POR Liguria (2007-2013) - FI.L.S.E. ha pubblicato in data 30 Dicembre 2015 un Avviso per l’Accesso – da parte delle Piccole e Medie Imprese Liguri - a Finanziamenti garantiti dal “Fondo Tranched Cover Liguria”.

Sono ammissibili alla garanzie del Fondo i finanziamenti chirografari richiesti per Piano di Sviluppo Aziendale;  Fabbisogni di circolante, scorte, liquidità e capitalizzazione aziendale; Riequilibrio finanziario

L’importo del finanziamento garantito dal Fondo deve essere compreso tra 25mila ed 1milione di Euro e la durata del finanziamento compresa tra 18 e 60 mesi.

La Domanda può essere presentata dal 7 Gennaio sino al 31 Ottobre 2016. 

Chiedi informazioni

LIGURIA.PSR.GIOVANI.AGRICOLTORI Bando 6.12bLIGURIA: stabilite le nuove procedure e aumentate le risorse finanziarie del Bando per i contributi al primo insediamento di giovani agricoltori.
Si tratta del Bando a valere sulla 
sottomisura 6.1 "Aiuto all'avvio di imprese agricole per i giovani agricoltori" del Programma di sviluppo rurale 2014-2020.
BENEFICIARI: giovani agricoltori, di età non superiore a quaranta anni al momento della presentazione della domanda, in possesso di adeguate qualifiche e competenze professionali e che si insediano per la prima volta in un'azienda agricola in qualità di capo dell'azienda.
CONTRIBUTO: Il sostegno è determinato nel modo seguente: - premio base = 18.000,00 euro ; - maggiorazione per disagio socio-economico pari a: 4.000,00 euro se il giovane si insedia in una azienda con sede in un comune di seconda fascia; 6.000,00 euro se il giovane si insedia in una azienda con sede in un comune di terza fascia; 8.000,00 euro se il giovane si insedia in una azienda con sede in un comune di quarta fascia.
MAGGIORAZIONE: I premi di cui sopra sono maggiorati di ulteriori 8.000,00 Euro per gli insediamenti in aziende costituite per almeno il 50 % da terreni non coltivati da almeno 5 anni o precedentemente condotte da soggetti privi di vincoli di parentela con il giovane sino al terzo grado.
DOMANDE: sino alle ore 24 del 30 settembre 2016. 

CHIEDI INFORMAZIONI CHIEDI APPUNTAMENTO

LIGURIA.PSR.2PSR LIGURIA: La Commissione Europea approva il Programma di Sviluppo Rurale della Liguria:
314 milioni per il settore agricolo.

Bandi già a novembre. Spesa pubblica indicativa per il Programma di sviluppo rurale della Regione Liguria Euro 313.708.702.

Si rendono ora disponibili ai progetti delle imprese agricole liguri 314 milioni, di cui 179 di cofinanziamento nazionale, che serviranno principalmente ad aumentare la competitivtà del settore e alla salvaguardia degli ecosistemi.

Il PSR Liguria finanzierà azioni nell’ambito di tutte le sei priorità dello sviluppo rurale, con particolare attenzione al potenziamento della competitività del settore agricolo e forestale, alla conservazione, ripristino e valorizzazione degli ecosistemi connessi all’agricoltura e alla silvicoltura, nonché a promuovere l'inclusione sociale e lo sviluppo economico nelle zone rurali.

La priorità per la Liguria è lo sviluppo e queste risorse finanziarie già nei prossimi mesi potranno finanziare nuove imprese, aiutare i giovani agricoltori e tenere in sicurezza il territorio, portando ricchezza e creando occupazione.

Il piano PSR per la Liguria, da tempo bloccato da lungaggini burocratiche di vario tipo è stato atteso a lungo e finalmente già nel prossimo mese di novembre i primi bandi verranno pubblicati e quindi imprese e amministrazioni potranno agevolarsi di questi contributi. Chiedi informazioni

lIGURIA.TURISMOL.R.15/2008 - Incentivi alle PMI per la riqualificazione e lo sviluppo dell'offerta turistica.

Bando per l'internazionalizzazione dell’offerta turistica ligure: a seguito di alcune variazioni al bando da parte di Regione Liguria, la data di presentazione è modificata a partire dal 15 luglio 2014.

Contributo a fondo perduto nella misura del 70% delle spese ammissibili (che non devono essere inferiori a 20.000 euro) e nel limite massimo di contributo di 50.000 euro.

AGEVOLAZIONI/LIGURIA/prestito-partecipativo-2.150.gifPrestito partecipativo per un importo pari all’80% del programma di investimento, compreso tra i 50 ed i 250 mila euro, finalizzato alla realizzazione di programmi di investimento, compreso l’acquisto di partecipazioni in piccole e medie imprese e l’acquisto di aziende, volti all’ampliamento dell’attività produttiva, allo sviluppo di nuove attività o all’introduzione di innovazioni e di nuove tecnologie nel sistema produttivo, comprese quelle rivolte a ridurre l’inquinamento e ad assicurare la tutela dell’ambiente, nei suoi diversi aspetti.


Beneficiari sono le Piccole e medie imprese di produzione e di servizio alla produzione costituite nella forma di società di capitale che abbiano sede operativa in Liguria.

AGEVOLAZIONI/LIGURIA/prestitopartecipativo.150.gifLe assunzioni di partecipazioni saranno effettuate nei confronti di PMI aventi i requisiti dimensionali e settoriali richiesti e con sede operativa nella Regione Liguria.

Le partecipazioni saranno finalizzate al sostegno di piani di sviluppo o progetti di investimento delle imprese partecipate volti all’estensione, consolidamento o diversificazione dell’attività esistente, allo sviluppo di nuove attività o all’introduzione di  innovazioni e di nuove tecnologie nel sistema produttivo aziendale.

Gli interventi del fondo non potranno riguardare operazioni di mero rifinanziamento o riscadenzamento del passivo delle imprese.

Chiedi informazioni

lIGURIA.CAPITALE.DI.RISCHIOLa Giunta regionale, con deliberazione n.1019 del 5 agosto 2013, pubblicata sul BURL n. 35 del 28/8/2013, ha approvato le modalità attuative per la concessione delle agevolazioni alle imprese a valere sul Fondo capitale di rischio. Il Fondo ha una dotazione iniziale di 20.000.000 di euro.

Scopo del Fondo è contribuire al miglioramento dell'efficienza del mercato dei capitali e segnatamente favorire lo sviluppo del mercato del capitale di rischio per le operazioni di start up capital e di expansion capital nelle piccole e medie imprese operanti sul territorio della Regione Liguria, mediante il co-investimento diretto, insieme a terzi investitori privati che siano indipendenti rispetto alle imprese ("co-investitori"), in strumenti finanziari prevalentemente di equity e quasi-equity. Chiedi informazioni

/AGEVOLAZIONI/LIGURIA/LIGURIA.PRESTITO.PARTECIPATIVO.gifPOR Liguria (2007-2013) - Asse 1 Innovazione e competitività - Azione 1.2.4. "ingegneria Finanziaria" Prestiti Partecipativi.

La Giunta della Regione Liguria ha pubblicato sul “Bollettino Ufficiale della Regione Liguria” n. 5 del 01/02/2012, le modalità attuative per la concessione delle agevolazioni alle imprese concesse nell’ambito dell'Asse 1 del P.o.r. Fesr 2007-2013 “Competitività regionale e occupazione”, a valere sul Fondo Prestiti Partecipativi di cui alla linea di attività 1.2.4 "Ingegneria Finanziaria".

Fondo, a cui possono accedere le piccole e medie imprese in forma di società di capitali con sede legale ed operativa nella Regione Liguria, con una dotazione di risorse pubbliche pari a 10.000.000 di euro a fronte di un cofinanziamento bancariopari ad ulteriori 10.000.000 di euro. Nell'ambito di tali complessive risorse, 6.000.000 di euro sono riservati, per il primo anno di gestione, all’esclusiva categoria di piccole e medie imprese in forma di cooperative sociali. Importo massimo finanziabile 2.000.000,00 Euro. Importo minimo finanziabile 100,000,00 Euro 50.000,00 Euro per le Cooperative sociali

LIGURIA.POR FESR.2014 2020.Azione 1.1.3Liguria: Valorizzazione economica dell'innovazione. La Giunta regionale della Liguria ha approvato il bando "Sostegno alla valorizzazione economica dell'innovazione" attraverso la sperimentazione e l’adozione di soluzioni innovative nei processi, nei prodotti e nelle formule organizzative, nonché attraverso il finanziamento dell’industrializzazione dei risultati della ricerca nell'ambito dell'Asse 1 – Ricerca e innovazione - azione 1.1.3 del Por Fesr Liguria 2014-2020.

Il bando si propone di sostenere progetti d'investimento in innovazione di prodotto e servizio, di processo e organizzativa, riguardanti le aree individuate dalla strategia regionale di Smart Specialisation Strategy, al fine di rafforzare la competitività del sistema produttivo.
I destinatari del bando sono le micro, piccole, medie e grandi imprese in forma singola o associata (forma cooperativa o consortile). Gli investimenti devono riguardare unità locali ubicate sul territorio della Regione Liguria.

L'agevolazione è concessa, alternativamente su richiesta del proponente in regime "de minimis" o ai sensi del Reg (UE) n. 651/2014, sotto forma di contributo a fondo perduto nella misura del 50% della spesa ammissibile e comunque con il limite massimo di contributo concedibile di 200.000 euro. L'investimento ammissibile agevolabile non può essere inferiore 50.000 euro.

Le domande devono essere inviate dal 12 al 29 aprile 2016 e dal 15 al 30 settembre 2016.  Richiedi informazioni

LIGURIA.STARTGROWTOccupazione e nascita di nuove imprese, dal Fondo sociale europeo 3 milioni di euro per far crescere la Liguria sostenendo le start up e le attività imprenditoriali avviate da non più di due anni.

Arrivano dal Fondo Sociale Europeo 3 milioni di euro per gli aspiranti imprenditori residenti in Liguria,  allo scopo di favorire l'occupazione, sostenendo la nascita e la crescita delle start up sul territorio regionale, per la produzione di beni nei settori industria, artigianato, trasformazione di prodotti agricoli, fornitura di servizi alle imprese e alle persone, commercio di beni e servizi, turismo.

Il bando è aperto anche alle imprese già avviate che abbiano al massimo due anni di vita e che, appena create, potrebbero avere difficoltà a sopravvivere.

I nuovi imprenditori, singoli o in team, maggiorenni, disoccupati, inoccupati, inattivi o occupati e residenti in Liguria, possono usufruire per le loro start up dei servizi di accompagnamento imprenditoriale sotto la guida di un tutor per definire l'idea imprenditoriale e predisporre un business plan.

Gli incentivi economici per sostenere le spese di avvio della start up sono pari a 4.777,23 euro di contributo a fondo perduto per ciascuna iniziativa imprenditoriale e saranno corrisposti solo a seguito della validazione del business plan e dell'avvio dell'impresa.

Successivamente, entro il primo anno di attività, è previsto un servizio di accompagnamento e tutoraggio, con la possibilità di insediare la propria unità produttiva all'interno degli incubatori di Filse per 12 mesi utilizzando i "voucher di incubazione" previsti dal bando.

Il bando, approvato con delibera di Giunta n.386 del 29 aprile 2016, ha durata pluriennale fino a esaurimento delle risorse e comunque fino al 30 aprile 2018. Richiedi informazioni

lIGURIA.PREVENZIONE.RISCHI.ALLUVIONALIAgevolazione a favore delle attività economiche per prevenzione da rischi alluvionali attraverso soluzioni tecnologiche (dispositivi e/o impianti).
Il bando si propone di promuovere la dotazione da parte delle micro, piccole e medie imprese liguri di sistemi di auto protezione, dispositivi di prevenzione e mitigazione dei danni in caso di calamità alluvionali.
Possono presentare domanda di agevolazione micro, piccole e medie imprese.
Gli investimenti oggetto del presente bando devono riguardare unità locali, ubicate sul territorio della Regione Liguria.
Sono considerati ammissibili investimenti finalizzati alla dotazione di sistemi tecnologici (dispositivi e/o impianti) di auto protezione in caso di alluvione. Sono ammissibili le spese riferite a iniziative avviate a far data dal 01/12/2014 purché non concluse. 
L’investimento ammissibile agevolabile non può essere inferiore ad euro 2.500,00 e superiore a 40.000,00 euro.

E' concesso, in regime “de minimis”: A. un contributo a fondo perduto nella misura del 50% dell’investimento ammissibile per i soggetti che non hanno subìto danni segnalati alla Camera di Commercio; B. un contributo a fondo perduto nella misura del 60% dell’investimento ammissibile per i soggetti che hanno subìto danni segnalati alla Camera di Commercio; C. un contributo a fondo perduto nella misura dell’ 80% dell’investimento ammissibile per i soggetti che hanno subìto danni segnalati alla Camera di Commercio competente secondo la procedura per il rilevamento del danno occorso, a seguito di più eventi atmosferici eccezionali occorsi. Domande fino al 30 dicembre 2016. Richiedi informazioni

TECNOLOGIA DIGITALE

CONVENZIONE SVILUPPO WEB

NUOVA SABATINI

NUOVA SABATINI 2019 2020

CHIEDI APPUNTAMENTO

chiedi appuntamento 2 Giallo

STRUTTURE PERMANENTI IN PASI EXTRA UE

UFFICI NEGOZI SHOW ROOM permanenti in paesi extra ue

TROVA IL MIO CONTRIBUTO

TROVA IL MIO CONTRIBUTO

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO 2019

CERCA

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI.300

 

IMPRESE SOCIALI

MISE IMPRESE SOCIALI 250

 

ESPANSIONE ALL'ESTERO

mise.internazionalizzazione 2

CONTRATTO DI SVILUPPO TURISTICO

CONTRATTI DI SVILUPPO TURISTICO

START UP INNOVATIVE

SMART START 2019

CULTURA CREA 2019 LINEA 1

CULTURA CREA nuove imprese dellindustria culturale 2019

RESTO AL SUD

RESTO AL SUD INVITALIA

CULTURA CREA 2019 LINEA 2

CULTURA CREA SOCIETA IMPRESE GIA COSTITUITE ALMENO DA 3 ANNI DELLINDUSTRIA CULTURALE E TURISTICA 2019 2

CULTURA CREA LINEA 3

CULTURA CREA ONLUS ONG. COOPERATIVE SOCIALI E VOLONTARIATO OPERATIVI NEL SETTORE DELLINDUSTRIA CULTURALE 2019

CONTRATTO DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0 2018

CONTRATTO DI SVILUPPO INDUSTRIALE

CONTRATTI DI SVILUPPO INDUSTRIALE

RICERCA E SVILUPPO

RICERCA E SVILUPPO SCIENZA DELLA VITA

TROVA IL MIO CONTRIBUTO

TROVA IL MIO CONTRIBUTO 300

IMPRESE AGROINDUSTRIALI

CONTRATTO DI SVILUPPO AGROINDUSTRIALE 250

INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE

INTERNAZIONALIZZAZIONE SPESE PROMOZIONALI INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE 250

Patrimonializzazione delle Pmi Esportatrici

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PATRIMONIALIZZAZIONE.PMI 250

MARCHI+3

MARCHI3 2018 MISE

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

PULSANTE FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

CULTURA CREA 2019

CULTURA CREA 2019

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

AGEVOLAZIONI PER L'EXPORT

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 250

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

INVITALIA NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO 2017

START UP INNOVATIVE

SMART START ITALIA GIOVANI E DONNE

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

PRESTITO SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250

Iscriviti alla Newsletter

IMPRESE E COOPERATIVE SOCIALI

MISE ECONOMIA SOCIALE

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

Banca nazionale delle Terre Agricole

ismea banca nazionale delle terre agricole

ACCORDI PER L'INNOVAZIONE

RICERCA.SVILUPPO ACCORDI PER LINNOVAZIONE.250

CONTRATTI DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO PULSANTE QUADRATO

PROGRAMMI EUROPEI A GESTIONE DIRETTA

programmi europei a gestione diretta

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI IN AGRICOLTURA

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA LOTTO 3 PROROGA

LOMBARDIA ARTIGIANATO

Lombardia.Artigianato.Investimenti 200

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CREDITO DI IMPOSTA 50%

CREDITO DI IMPOSTA 50

SMART & START ITALIA 2017

SMART.E.START.250

IPER E SUPER AMMORTAMENTO

SUPER AMMORTAMENTO E IPER AMMORTAMENTO

BEI LIFE4ENERGY

LIFE4ENERGY.JPG FINANZIAMENTI EFFICIENZA ENERGETICA IMPRES

CONTRATTI DI SVILUPPO PER LA TUTELA AMBIENTALE

MISE TUTELA AMBIENTALE ENERGIA E GAS

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

PIEMONTE RISPARMIO ENERGETICO ENTI LOCALI PIEMONTESI

PIEMONTE RIDUZIONE CONSUMI ENEGETICI

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO PER DONNE E GIOVANI

INVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO

Beni Sequestrati alla Criminalità

MISE BENI SEQUESTRATI ALLA CRIMINALITA ORGANIZZATA

AGEVOLAZIONI INTERNAZIONALIZZAZIONE E EXPORT

mise.internazionalizzazione

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI


HORIZON 2020 - PON IMPRESE & COMPETITIVITA'

PON 2014 2020 RICERCA SVILUPPO

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

MICROCREDITO E FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

BENI CULTURALI: IMPRESE CREATIVE

PON.FESR.CULTURA

LIFE (2014-2020) Programma per l’ambiente e l’azione per il clima

AMBIENTE.PROGRAMMA.LIFE

No Profit, Sociale e Volontariato

NOPROFIT.SOCIALE.VOLONTARIATO

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

FINALITA

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER PMI

SETTORI

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Agevolazioni inserimento sui mercati esteri

INTERNAZIONALIZZAZIONE.CREDITI.ESPORTAZIONE

CERCA

Partecipazione a Fiere

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PRIMA PARTECIPAZIONE.FIERE.E.MOSTRE

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER LE PMI

CERCA

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI