AGEVOLAZIONI VIGENTI REGIONALI

friuli.por.progetti.di.innovazioneFriuli Venezia Giulia: POR FESR 2014-2020. La Giunta regionale ha approvato tre bandi in attuazione del POR FESR 2014-2020.

Il primo bando, a valere sull’azione 1.1 “Sostegno per l'acquisto di servizi per l'innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese”, è destinato a supportare le PMI per l’acquisto di servizi volti a promuovere attività di innovazione specificatamente nelle aree di specializzazione della Strategia per la specializzazione intelligente ed attinenti alle relative traiettorie di sviluppo. 

Il secondo bando, a valere sull’azione 1.2 “Sostegno alla valorizzazione economica dell'innovazione attraverso la sperimentazione e l’adozione di soluzioni innovative nei processi, nei prodotti e nelle formule organizzative”, disciplina la concessione di aiuti per attività di innovazione di processo e dell’organizzazione coerenti con la Strategia per la specializzazione intelligente e relative traiettorie di sviluppo (aree Agroalimentare, Filiere produttive strategiche -Metalmeccanica e Sistema casa-, Tecnologie marittime, Smart health). Le grandi imprese possono partecipare purché in collaborazione con PMI. La misura dell'aiuto è del 40% per le PMI (50% in caso di collaborazione tra imprese) e del 15% per le grandi imprese.

Il terzo bando, a valere sull’azione 1.3 “Sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti o servizi”, disciplina la concessione alle imprese di contributi per progetti rivolti alle aree di specializzazione Agroalimentare e Filiere produttive strategiche (Metalmeccanica e Sistema casa) ed attinenti alle relative traiettorie di sviluppo
I progetti devono essere realizzati in almeno una delle 3 forme collaborative previste: collaborazione tra imprese indipendenti, collaborazione con enti di ricerca, collaborazione con altri soggetti indipendenti dall’impresa in forma di consulenze contrattualizzate di R&S.

L’intensità di aiuto base per la ricerca industriale è del 65%, 55% e 45% rispettivamente per le micro e piccole imprese, le medie imprese e le grandi imprese. Per lo sviluppo sperimentale è del 40%, 30% e 20% rispettivamente per le micro e piccole imprese, le medie imprese e le grandi impresa. Il contributo è superiore in caso di collaborazione tra imprese.
Le domande per i bandi sulle azioni 1.2. e 1.3 possono essere presentate per via telematica (FEG) dal 7 giugno 2016 al 28 giugno 2016, con preapertura per la compilazione dal 16 maggio 2016. Richiedi informazioni

friuli.por.progetti.di.innovazioneFriuli Venezia Giulia, POR FESR 2014-2020 attività 1.2.a: approvato il bando per contributi all’innovazione.  E’ stato approvato dalla Giunta regionale il bando che disciplina le modalità di concessione di contributi a fondo perduto a favore delle imprese per progetti di innovazione dei processi e dell’organizzazione a valere sull’azione 1.2 “ Sostegno alla valorizzazione economica dell’innovazione attraverso la sperimentazione e l’adozione di soluzioni innovative nei processi, nei prodotti e nelle formule organizzative”, attività 1.2.a del POR FESR 2014-2020.

Sono finanziabili progetti coerenti con la Strategia per la specializzazione intelligente rivolti alle aree di specializzazione Agroalimentare, Filiere produttive strategiche (Metalmeccanica e Sistema casa), Tecnologie marittime, Smart health ed attinenti alle relative traiettorie di sviluppo.
I progetti devono essere realizzati in forma autonoma da parte di PMI o in forma collaborativa tra imprese indipendenti.
Le grandi imprese possono partecipare purché in collaborazione con PMI.
La dotazione finanziaria del bando è pari a € 9.000.000,00.
L’intensità di aiuto è del 40% per le PMI (50% in caso di collaborazione tra imprese) e del 15% per le grandi imprese.
Le domande possono essere presentate dal 7 giugno 2016 al 28 giugno 2016, con preapertura per la compilazione delle domande dal 16 maggio 2016. Scadenza 28 giugno 2016.
Le domande devono essere presentate per via telematica tramite il sistema FEG. Richiedi informazioni

LAZIO MORATORIA REGIONALE STRAORDINARIA 2020LAZIO, CORONAVIRUS: provvedimenti a favore delle imprese e dei liberi professionisti:
STOP AI RIMBORSI: la Regione ha deciso lo stop fino a 12 mesi ai rimborsi dei prestiti ottenuti dalle imprese grazie a bandi della Regione. 
Si tratta a titolo di esempio del Fondo Rotativo per il Piccolo Credito, Fondo Futuro, i prestiti partecipativi, a sostegno del circolante e lo Smart Energy Fund. Per tutti è ora prevista una “moratoria regionale straordinaria 2020” per gli strumenti di agevolazione creditizia attivati dalla Regione Lazio. I finanziamenti per i quali si può procedere alla Moratoria Regionale 2020 devono essere attualmente in corso e le rate possono essere già scadute (non pagate o pagate solo parzialmente) da non più di 90 giorni alla data di presentazione della domanda da parte dell’impresa.
SOSPENSIONE DEI TERMINI: la Regione ha deciso anche la sospensione per due mesi (60 giorni) dei termini fissati per i beneficiari dei bandi gestiti dalla Regione per espletare tutti gli adempimenti che sono loro richiesti.
PROROGA DEI TERMINI: decisa inoltre la proroga, sempre di 60 giorni, dei termini per la presentazione delle domande per partecipare a seguenti bandi:
1) Avviso Pubblico “APEA, Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate” (bando non ancora aperto);
2) Bando “DTC, Invito al Centro di Eccellenza a presentare progetti per la seconda fase” (bando aperto, scadenza attuale che viene prorogata di 60 giorni, 17 aprile 2020);
3) Avviso Pubblico “Voucher Internazionalizzazione, seconda finestra” (bando non ancora aperto);
4) Bando “Progetti di Internazionalizzazione 2020” (bando non ancora aperto);
5) Avviso Pubblico “Teatri, Librerie e Cinema verdi e digitale” (bando aperto, scadenza attuale che viene prorogata di 60 giorni, 23 aprile 2020).

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO  PULSANTE VERDE CHIARO 210

LAZIO progetti di INTERNAZIONALIZZAZIONELAZIO: contributi del 50% per progetti di internazionalizzazione.
FINALITA': rafforzare la competitività del sistema produttivo del territorio mediante la concessione di contributi a fondo perduto per Progetti di internazionalizzazione “Piani di Investimento per l’Export” (PIE) realizzati da MPMI, in forma singola e aggregata, rappresentative dei comparti e settori regionali, che siano fondati sul collegamento tra internazionalizzazione e innovazioni di prodotto e di processo e l’incrocio tra manifattura e terziario avanzato.
PROGETTI AMMISSIBILI: progetti di internazionalizzazione e di promozione dell’export delle MPMI finalizzati all’apertura e al consolidamento nei mercati esteri che prevedano la realizzazione di una o più Tipologie di Intervento fra quelle di seguito elencate:
A) cooperazione industriale, commerciale e di export in mercati esteri ritenuti prioritari per la ricerca di collaborazioni industriali, commerciali e di esportazione di prodotti e di servizi regionali;
B) acquisizione di servizi specialistici per l’internazionalizzazione;
C) attività volte a migliorare, anche ai fini dell’esportazione, la qualità della struttura e del sistema produttivo e acquisire certificazioni attinenti alla qualità e alla tipicità dei prodotti e ai sistemi ambientali;
COSTI AMMISSIBILI: I) Spese Ammissibili da rendicontare: per un importo non inferiore a 30.000 euro per ciascun Progetto sia nel caso in cui sia realizzato da una MPMI in forma singola che da più MPMI mediante un’Aggregazione Temporanea; II) Costi del personale, a forfait; III) Costi indiretti, a forfait: in misura pari al 5% delle Spese Ammissibili di cui al punto I.
BENEFICIARI:  le MPMI, inclusi i Liberi Professionisti, con Sede Operativa nel territorio della Regione Lazio, in forma singola o aggregata.
CONTRIBUTO: in regime De Minimis, sotto forma di contributo a fondo perduto nella misura del 50% dell’importo complessivo del Progetto ammesso.
DOMANDE: entro il 29 maggio 2020.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIO progetti di INTERNAZIONALIZZAZIONELAZIO: contributi del 50% per progetti di internazionalizzazione.
FINALITA': rafforzare la competitività del sistema produttivo del territorio mediante la concessione di contributi a fondo perduto per Progetti di internazionalizzazione “Piani di Investimento per l’Export” (PIE) realizzati da MPMI, in forma singola e aggregata, rappresentative dei comparti e settori regionali, che siano fondati sul collegamento tra internazionalizzazione e innovazioni di prodotto e di processo e l’incrocio tra manifattura e terziario avanzato.
PROGETTI AMMISSIBILI: progetti di internazionalizzazione e di promozione dell’export delle MPMI finalizzati all’apertura e al consolidamento nei mercati esteri che prevedano la realizzazione di una o più Tipologie di Intervento fra quelle di seguito elencate:
A) cooperazione industriale, commerciale e di export in mercati esteri ritenuti prioritari per la ricerca di collaborazioni industriali, commerciali e di esportazione di prodotti e di servizi regionali;
B) acquisizione di servizi specialistici per l’internazionalizzazione;
C) attività volte a migliorare, anche ai fini dell’esportazione, la qualità della struttura e del sistema produttivo e acquisire certificazioni attinenti alla qualità e alla tipicità dei prodotti e ai sistemi ambientali;
COSTI AMMISSIBILI: I) Spese Ammissibili da rendicontare: per un importo non inferiore a 30.000 euro per ciascun Progetto sia nel caso in cui sia realizzato da una MPMI in forma singola che da più MPMI mediante un’Aggregazione Temporanea; II) Costi del personale, a forfait; III) Costi indiretti, a forfait: in misura pari al 5% delle Spese Ammissibili di cui al punto I.
BENEFICIARI:  le MPMI, inclusi i Liberi Professionisti, con Sede Operativa nel territorio della Regione Lazio, in forma singola o aggregata.
CONTRIBUTO: in regime De Minimis, sotto forma di contributo a fondo perduto nella misura del 50% dell’importo complessivo del Progetto ammesso.
DOMANDE: entro il 29 maggio 2020

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIO Aree Produttive Ecologicamente AttrezzateLAZIO: contributi alle imprese aggregate in Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate.
FINALITÀ: promuovere e valorizzare le Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate (APEA), e quindi l’economia circolare, la simbiosi e lo sviluppo industriale e tecnologico sostenibile.
OBIETTIVO: sostenere investimenti finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti e alla riduzione degli altri impatti ambientali delle Imprese, coerenti con gli obiettivi generali delle APEA e quelli specifici della singola APEA alla quale aderiscono.
APEA: un’APEA è costituita da un insieme di aziende (minimo 2) industriali, artigianali, commerciali, agricole e ulteriori attività, anche in forma mista, ed è caratterizzata dalla gestione integrata di infrastrutture, servizi centralizzati e risorse. Non è necessaria la contiguità dei soggetti aderenti, che possono operare in qualsiasi punto del territorio regionale.
BENEFICIARI: le imprese aderenti all’APEA.
I Progetti possono essere realizzati:
- da singole Imprese, inclusi Consorzi e Contratti di Rete, già iscritti al Registro delle Imprese al momento della presentazione della Domanda o, nel caso dei Liberi Professionisti, già titolare di partita IVA attiva. 
- da più Imprese in modo unitario tramite una Aggregazione Temporanea, anche da costituire successivamente alla concessione del contributo.
CONTRIBUTO: in regime De Minimis, sotto forma di contributo a fondo perduto nella misura del 50% delle Spese Ammesse.
SOSTEGNO PER L'AVVIAMENTO: alle nuove iniziative imprenditoriali dedicate a perseguire le finalità dell’APEA è concedibile anche un sostegno ai fabbisogni finanziari per l’avviamento, che non prevede Spese Ammissibili individuabili. Tale Aiuto, nella forma di contributo a fondo perduto, è dimensionato sugli effettivi fabbisogni finanziari necessari a raggiungere il punto di pareggio, ma non può comunque superare 400.000 euro (600.000 se in Zona Assistita).
DOMANDE:  dal 28 aprile 2020 e fino al 9 luglio 2020.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIO trasformazione dei prodotti della pesca e dellacquacolturaLAZIO: contributi per trasformazione dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura. Scadenza 13 aprile 2020.
BENEFICIARI: Micro, Piccole e Medie Imprese (PMI) iscritte alla Camera di Commercio. Dal certificato di iscrizione dovrà essere possibile desumere quale attività primaria o secondaria delle imprese richiedenti: lavorazione e conservazione di pesce, crostacei e molluschi mediante surgelamento, salatura eccetera; pesca e acquacoltura.
INVESTIMENTO MASSIMO: l’investimento massimo ammissibile sarà pari a 400.000 euro, mentre l’investimento minimo ammissibile sarà pari a 15.000 euro.
CONTRIBUTO: i progetti avranno una quota di cofinanziamento pubblico pari al 50% della spesa ammissibile.
DOMANDE: entro il 13 aprile 2020

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIO progetti di INTERNAZIONALIZZAZIONELAZIO: contributi del 50% per progetti di internazionalizzazione.
FINALITA': rafforzare la competitività del sistema produttivo del territorio mediante la concessione di contributi a fondo perduto per Progetti di internazionalizzazione “Piani di Investimento per l’Export” (PIE) realizzati da MPMI, in forma singola e aggregata, rappresentative dei comparti e settori regionali, che siano fondati sul collegamento tra internazionalizzazione e innovazioni di prodotto e di processo e l’incrocio tra manifattura e terziario avanzato.
PROGETTI AMMISSIBILI: progetti di internazionalizzazione e di promozione dell’export delle MPMI finalizzati all’apertura e al consolidamento nei mercati esteri che prevedano la realizzazione di una o più Tipologie di Intervento fra quelle di seguito elencate:
A) cooperazione industriale, commerciale e di export in mercati esteri ritenuti prioritari per la ricerca di collaborazioni industriali, commerciali e di esportazione di prodotti e di servizi regionali;
B) acquisizione di servizi specialistici per l’internazionalizzazione;
C) attività volte a migliorare, anche ai fini dell’esportazione, la qualità della struttura e del sistema produttivo e acquisire certificazioni attinenti alla qualità e alla tipicità dei prodotti e ai sistemi ambientali;
COSTI AMMISSIBILI: I) Spese Ammissibili da rendicontare: per un importo non inferiore a 30.000 euro per ciascun Progetto sia nel caso in cui sia realizzato da una MPMI in forma singola che da più MPMI mediante un’Aggregazione Temporanea; II) Costi del personale, a forfait; III) Costi indiretti, a forfait: in misura pari al 5% delle Spese Ammissibili di cui al punto I.
BENEFICIARI:  le MPMI, inclusi i Liberi Professionisti, con Sede Operativa nel territorio della Regione Lazio, in forma singola o aggregata.
CONTRIBUTO: in regime De Minimis, sotto forma di contributo a fondo perduto nella misura del 50% dell’importo complessivo del Progetto ammesso.
DOMANDE: dal 9 marzo fino al 25 giugno 2020.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIO VOUCHER INTERNAZIONALIZZAZIONELAZIO, VOUCHER INTERNAZIONALIZZAZIONE
dal 4 marzo 2020 le domande per il contributo per l’acquisto di servizi di supporto all’internazionalizzazione in favore di Pmi. Scadenza 30 aprile 2020.
FINALITA': Sostenere gli interventi di internazionalizzazione per favorire l’accesso sui mercati esteri delle MPMI regionali.
BENEFICIARI: i destinatari degli Aiuti previsti dal presente Avviso sono le MPMI, in forma singola, inclusi i Liberi Professionisti, titolari di partita IVA.
PROGETTI AMMISSIBILI: sono ammissibili progetti di internazionalizzazione e di promozione dell’export delle PMI finalizzati all’apertura e al consolidamento nei mercati esteri, che prevedono la realizzazione di una o più Tipologie di Intervento:
A. PARTECIPAZIONE A FIERE: la partecipazione a manifestazioni fieristiche e/o a saloni internazionali e/o a rilevanti eventi commerciali in Paesi U.E e in Paesi extra UE.
B. SERVIZI TEM: l’acquisizione di servizi per l’internazionalizzazione.
PERIODO DI REALIZZAZIONE DEI PROGETTI:  i progetti devono essere realizzati nei seguenti periodi di riferimento: FINESTRA 2) dalla data della domanda fino al 30 aprile 2021.
CONTRIBUTO: l'aiuto è concesso in regime De Minimis, sotto forma di contributo a fondo perduto in misura compresa fra il 45% e il 70% dell’importo complessivo del Progetto.
DOMANDA: dal 4 marzo al 30 aprile 2020.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIO PROGETTI DI INNOVAZIONE DIGITALELAZIO: a partire dal 4 marzo 2020 sarà possibile presentare le domande sul nuovo bando "Progetti di Innovazione Digitale" per sostenere le medie e piccole imprese, compresi i professionisti, nella trasformazione aziendale di processo e di prodotto.
FINALITA': rafforzare la competitività del sistema produttivo del territorio promuovendo Progetti di innovazione Digitale riguardanti l’introduzione di tecnologie digitali e di soluzioni ICT che sostengano la trasformazione aziendale di processo e di prodotto.
PROGETTI AMMISSIBILI: progetti che prevedono l’adozione di una o più soluzioni tecnologiche o sistemi digitali, finalizzate a introdurre innovazioni nei processi produttivi, logistici, organizzativi e commerciali quali: digital marketing: soluzioni di digital marketing; e-commerce; punto vendita digitale; prenotazione e pagamento; sistemi Self scanning e Self checkout; stampa 3D; internet of things; logistica digitale; amministrazione digitale; sicurezza digitale; sistemi integrati ed altre soluzioni e sistemi basati su tecnologie coerenti con i paradigmi di Industria 4.0.
BENEFICIARI: MPMI, inclusi i Liberi Professionisti, in forma singola o tramite Aggregazioni Temporanee, composte al massimo da 6 MPMI;
TERRITORIALITÀ: i progetti devono essere realizzati a beneficio di una attività imprenditoriale svolta dalla MPMI in una o più Sedi Operative localizzate nel territorio del Lazio.
COSTI AMMISSIBILI: minimo 50.000 Euro.
CONTRIBUTO: a fondo perduto, in regime De Minimis, nella misura del 40%.
CONTRIBUTO MASSIMO: 200.000 Euro per ciascuna MPMI.
DOMANDE: dal 4 marzo 2020 fino al 21 aprile 2020.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIO PROGETTI DI INNOVAZIONE DIGITALELAZIO: pubblicato il nuovo bando "Progetti di Innovazione Digitale" per sostenere le medie e piccole imprese, compresi i professionisti, nella trasformazione aziendale di processo e di prodotto.
FINALITA': rafforzare la competitività del sistema produttivo del territorio promuovendo Progetti di innovazione Digitale riguardanti l’introduzione di tecnologie digitali e di soluzioni ICT che sostengano la trasformazione aziendale di processo e di prodotto.
PROGETTI AMMISSIBILI: progetti che prevedono l’adozione di una o più soluzioni tecnologiche o sistemi digitali, finalizzate a introdurre innovazioni nei processi produttivi, logistici, organizzativi e commerciali quali: digital marketing: soluzioni di digital marketing; e-commerce; punto vendita digitale; prenotazione e pagamento; sistemi Self scanning e Self checkout; stampa 3D; internet of things; logistica digitale; amministrazione digitale; sicurezza digitale; sistemi integrati ed altre soluzioni e sistemi basati su tecnologie coerenti con i paradigmi di Industria 4.0.
BENEFICIARI: MPMI, inclusi i Liberi Professionisti, in forma singola o tramite Aggregazioni Temporanee, composte al massimo da 6 MPMI;
TERRITORIALITÀ: i progetti devono essere realizzati a beneficio di una attività imprenditoriale svolta dalla MPMI in una o più Sedi Operative localizzate nel territorio del Lazio.
COSTI AMMISSIBILI: minimo 50.000 Euro.
CONTRIBUTO: a fondo perduto, in regime De Minimis, nella misura del 40%.
CONTRIBUTO MASSIMO: 200.000 Euro per ciascuna MPMI.
DOMANDE: scadenza 21 aprile 2020.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIO VOUCHER INTERNAZIONALIZZAZIONELAZIO, VOUCHER INTERNAZIONALIZZAZIONE: Seconda finestra per le domande per gli incentivi all’acquisto di servizi di supporto all’internazionalizzazione in favore di Pmi. 
FINALITA': Sostenere gli interventi di internazionalizzazione per favorire l’accesso sui mercati esteri delle MPMI regionali.
BENEFICIARI: i destinatari degli Aiuti previsti dal presente Avviso sono le MPMI, in forma singola, inclusi i Liberi Professionisti, titolari di partita IVA.
PROGETTI AMMISSIBILI: sono ammissibili progetti di internazionalizzazione e di promozione dell’export delle PMI finalizzati all’apertura e al consolidamento nei mercati esteri, che prevedono la realizzazione di una o più Tipologie di Intervento:
A. PARTECIPAZIONE A FIERE: la partecipazione a manifestazioni fieristiche e/o a saloni internazionali e/o a rilevanti eventi commerciali in Paesi U.E e in Paesi extra UE.
B. SERVIZI TEM: l’acquisizione di servizi per l’internazionalizzazione.
PERIODO DI REALIZZAZIONE DEI PROGETTI:  i progetti devono essere realizzati nei seguenti periodi di riferimento: FINESTRA 2) dalla data della domanda fino al 30 aprile 2021.
CONTRIBUTO: l'aiuto è concesso in regime De Minimis, sotto forma di contributo a fondo perduto in misura compresa fra il 45% e il 70% dell’importo complessivo del Progetto.
DOMANDA: scadenza seconda finestra 30 aprile 2020.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIO INNOVA VENTURE FONDO 2019

LAZIO FONDO INNOVA VENTURE 2019: è il fondo regionale che investe direttamente nelle capitale di rischio delle imprese del Lazio.  
Le operazioni saranno effettuate insieme a dei coinvestitori privati e indipendenti rispetto alle imprese target.
NOVITA' DI INNOVA VENTURE 2019 : rispetto al precedente Fondo POR I.3, Innova Venture ha introdotto le seguenti modifiche:
CAMPAGNE DI EQUITY CROWDFUNDING: possibilità di completare il round associando anche campagne di Equity Crowdfunding con le piattaforme autorizzate convenzionate, nell’ambito dei round di investimento a cui partecipa;
ACCORDI DI COINVESTIMENTO: la possibilità di operare attraverso Accordi Quadro di Coinvestimento con investitori di comprovata capacità interessati ad investire strutturalmente nel Lazio, soprattutto in start-up nelle fasi più seed.
FINALITA': incrementare l’offerta di capitale di rischio a favore di startup e PMI localizzate, o che intendono localizzarsi, nella regione Lazio con un effetto leva sui capitali di coinvestitori privati e un impatto sull’economia reale della regione.
DOTAZIONE DEL FONDO: 24 milioni di euro (POR FESR Lazio 2014 – 2020).
FASI DI INVESTIMENTO: seed, start-up. scale-up, espansione;
COINVESTIMENTO INIZIALE PER IMPRESA: (inteso come somma di Innova Venture e dei Coinvestitori privati indipendenti): minimo 250.000 euro e massimo 2 milioni di euro.
COINVESTIMENTO MASSIMO (solo quota Innova Venture): 2,5 milioni di euro (Investimento iniziale + Follow on)
DURATA DELL’INVESTIMENTO PREVISTA: 5+3 anni.
BENEFICIARI: possono proporre l’investimento le PMI: Piccole e Medie Imprese già costituite e i promotori (persone fisiche o giuridiche) di PMI da costituire dopo la delibera del Comitato di Investimento e prima dell’effettivo coinvestimento; che non hanno effettuato la loro prima vendita commerciale da oltre 7 anni o che richiedono investimenti in equity e/o quasi equity per importi superiori alla media del loro fatturato negli ultimi 5 esercizi.
SETTORI AMMISSIBILI: tutti (salvo limitate esclusioni specifiche).
DOMANDE: bando aperto fino ad esurimento fondi.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIO INNOVA VENTURE FONDO 2019

LAZIO: invito pubblico a presentare proposte di investimento nel capitale di rischio di startup e imprese
LAZIO FONDO INNOVA VENTURE 2019: è il fondo regionale che investe direttamente nelle capitale di rischio delle imprese del Lazio.  
Le operazioni saranno effettuate insieme a dei coinvestitori privati e indipendenti rispetto alle imprese target.
NOVITA' DI INNOVA VENTURE 2019 : rispetto al precedente Fondo POR I.3, Innova Venture ha introdotto le seguenti modifiche:
CAMPAGNE DI EQUITY CROWDFUNDING: possibilità di completare il round associando anche campagne di Equity Crowdfunding con le piattaforme autorizzate convenzionate, nell’ambito dei round di investimento a cui partecipa;
ACCORDI DI COINVESTIMENTO: la possibilità di operare attraverso Accordi Quadro di Coinvestimento con investitori di comprovata capacità interessati ad investire strutturalmente nel Lazio, soprattutto in start-up nelle fasi più seed.
FINALITA': incrementare l’offerta di capitale di rischio a favore di startup e PMI localizzate, o che intendono localizzarsi, nella regione Lazio con un effetto leva sui capitali di coinvestitori privati e un impatto sull’economia reale della regione.
DOTAZIONE DEL FONDO: 24 milioni di euro (POR FESR Lazio 2014 – 2020).
FASI DI INVESTIMENTO: seed, start-up. scale-up, espansione;
COINVESTIMENTO INIZIALE PER IMPRESA: (inteso come somma di Innova Venture e dei Coinvestitori privati indipendenti): minimo 250.000 euro e massimo 2 milioni di euro.
COINVESTIMENTO MASSIMO (solo quota Innova Venture): 2,5 milioni di euro (Investimento iniziale + Follow on)
DURATA DELL’INVESTIMENTO PREVISTA: 5+3 anni.
BENEFICIARI: possono proporre l’investimento le PMI: Piccole e Medie Imprese già costituite e i promotori (persone fisiche o giuridiche) di PMI da costituire dopo la delibera del Comitato di Investimento e prima dell’effettivo coinvestimento; che non hanno effettuato la loro prima vendita commerciale da oltre 7 anni o che richiedono investimenti in equity e/o quasi equity per importi superiori alla media del loro fatturato negli ultimi 5 esercizi.
SETTORI AMMISSIBILI: tutti (salvo limitate esclusioni specifiche).
DOMANDEa partire dal 27 settembre 2019 fino ad esaurimento fondi.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIO FONDO ROTATIVO PICCOLO CREDITO FRPC 2019LAZIO FONDO ROTATIVO PER IL PICCOLO CREDITO: finanzaimenti fino a € 50.000 a tasso zero a Pmi e professionisti.
OBIETTIVI: Il FRPC sostiene la concessione diretta di prestiti a imprese già costituite e con storia finanziaria, anche con difficoltà nell’accesso al credito legate ai fabbisogni di entità contenuta.
BENEFICIARI: Micro, Piccole e Medie Imprese (PMI); i Consorzi e le Reti di Imprese; i liberi professionisti.
REQUISITI PER LE IMPRESE: già costituite da almeno 36 mesi; che abbiano o intendano aprire, al massimo entro la data dell’erogazione del finanziamento agevolato, una sede operativa nel Lazio.
REQUISITI PER I LIBERI PROFESSIONISTI: abbiano o intendano stabilire, al massimo entro la data dell’erogazione del finanziamento agevolato, il luogo di esercizio dell’attività nel Lazio; 
REQUISITI PER TUTTI: che abbiano un’esposizione complessiva limitata ad euro 100.000,00 nei confronti del sistema bancario sui crediti per cassa a scadenza, rilevabile dalla Centrale dei Rischi Banca d’Italia.
RISORSE: 39 milioni €.
SETTORI AMMESSI: tutti i settori (ad eccezione di agricoltura, silvicoltura e pesca).
AGEVOLAZIONE: finanziamento a tasso zero di importo minimo 10.000 euro e massimo 50.000 euro.
DOMANDE: sportello aperto fino ad esaurimento fondi.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIO FONDO ROTATIVO PICCOLO CREDITO FRPC 2019LAZIO FINANZIAMENTI A TASSO ZERO
FONDO ROTATIVO PER IL PICCOLO CREDITO: finanzaimenti fino a € 50.000 a tasso zero a Pmi e professionisti, senza garanzie.
OBIETTIVI: Il FRPC sostiene la concessione diretta di prestiti a imprese già costituite e con storia finanziaria, con difficoltà nell’accesso al credito legate ai fabbisogni di entità contenuta.
BENEFICIARI: Micro, Piccole e Medie Imprese (PMI); i Consorzi e le Reti di Imprese; i liberi professionisti.
REQUISITI PER LE IMPRESE: che alla data di presentazione della domanda siano già costituite da almeno 36 mesi; che abbiano o intendano aprire, al massimo entro la data dell’erogazione del finanziamento agevolato, una sede operativa nel Lazio.
REQUISITI PER I LIBERI PROFESSIONISTI: che abbiano o intendano stabilire, al massimo entro la data dell’erogazione del finanziamento agevolato, il luogo di esercizio dell’attività nel Lazio; 
REQUISITI PER TUTTI: che abbiano un’esposizione complessiva limitata ad euro 100.000,00 nei confronti del sistema bancario sui crediti per cassa a scadenza, rilevabile dalla Centrale dei Rischi Banca d’Italia.
RISORSE: 39 milioni €.
SETTORI AMMESSI: tutti i settori (ad eccezione di agricoltura, silvicoltura e pesca).
AGEVOLAZIONE: finanziamento a tasso zero di importo minimo 10.000 euro e massimo 50.000 euro.
DOMANDE: a sportello fino ad esaurimento fondi.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIO INNOVAZIONE SOSTANTIVO FEMMINILE 2019LAZIO, "INNOVAZIONE SOSTANTIVO FEMMINILE":  € 1.500,,00 stanziati e disponibili per sostenere la nascita e lo sviluppo di idee e progetti imprenditoriali innovativi da parte delle donne, promuovendo la creatività e la valorizzazione del capitale umano femminile.
BANDO INNOVAZIONE SOSTANTIVO FEMMINILE: si tratta della quarta edizione del bando che verrà pubblicato ad aprile 2019.
BENEFICIARI: potranno partecipare al bando, oltre alle libere professioniste, le imprese “al femminile” già costituite (micro, piccole e medie imprese e società tra professionisti in cui il titolare sia una donna, società di capitali le cui quote siano, per almeno 2/3, in possesso di donne e rappresentino almeno i 2/3 del totale dei componenti dell’organo di amministrazione, cooperative o società di persone in cui il numero di donne socie sia almeno il 60% della compagine sociale), ma anche quelle che ancora non lo sono, purché in caso di esito positivo della partecipazione al bando, la costituzione dell’impresa avvenga entro 45 giorni dalla data di pubblicazione del provvedimento di concessione del finanziamento.
NOVITA': una quota delle risorse, 300.000 euro, e’ riservata alle imprese localizzate nei territori individuati come aree di crisi industriale complessa e 600.000 euro saranno destinati a progetti localizzati in una delle quattro Province di: Rieti, Latina, Viterbo, Frosinone (150.000 euro ciascuna).
PROGETTI FINANZIABILI: saranno finanziabili i progetti che includano la realizzazione di nuovi prodotti o servizi tramite l’utilizzo delle nuove tecnologie e che siano coerenti con le aree di specializzazione dellaSmart Specialization Strategy (S3) regionale (ossia Scienze della vita e benessere, Energia e ambiente, Agroalimentare, Mobilità sostenibile, Fabbricazione digitale, Domotica ed edilizia sostenibile, Beni culturali e tecnologie della cultura, Industrie creative digitali, Aerospazio, Sicurezza e protezione). Inoltre, potranno ottenere le agevolazioni del bando anche i progetti che abbiano come obiettivo la Social Innovation, ovvero che presentino soluzioni tecnologiche ai problemi dovuti al cambiamento della società per favorire una società inclusiva, innovativa e consapevole.
CONTRIBUTO: il contributo concesso (a fondo perduto, a valere sui fondi del POR FESR 2014-2020) sarà pari al 70% delle spese ammissibili, fino a un massimo di 30.000 euro per ogni progetto, che dovrà essere realizzato nella Regione Lazio. Contributo massimo per progetto: 30.000 euro.
DOMANDE: Il bando sara’ pubblicato nel mese di aprile 2019.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIO COOPERATIVELAZIO: promozione e sostegno della cooperazione.
FINALITÀ: Promuovere e diffondere sul territorio regionale il modello di impresa cooperativa incentivando i processi di aggregazione e le pratiche di partecipazione (Obiettivo Strategico 1), e dare sostegno e impulso alle imprese cooperative tramite l’indennizzo delle spese di tutoraggio delle neo-imprese cooperative in fase di startup (Obiettivo Strategico 2).
CONTRIBUTO PER GLI INTERVENTI DI CUI ALL’OBIETTIVO STRATEGICO 1: a fondo perduto, fino all’80%.
CONTRIBUTO PER GLI INTERVENTI DI CUI ALL’OBIETTIVO STRATEGICO 2:  a fondo perduto fino al 30% delle spese ammesse che vanno da un minimo di 3.000 euro a un massimo di 20.000 euro. 
BENEFICIARI OBIETTIVO STRATEGICO 1: organizzazioni regionali del movimento cooperativo.
BENEFICIARI OBIETTIVO STRATEGICO 2: imprese cooperative, costituite o costituende che necessitino di supporto per lo startup o per il consolidamento nella fase di avvio dell’attività con  sede operativa unica o principale nel territorio del Lazio.
ESCLUSIONI: sono escluse le cooperative sociali.
DOMANDE: scadenza 16 maggio 2019. 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIO FURC FONDO ROTATIVO PICCOLO CREDITONUOVE IMPRESE A TASSO ZERO 150 X 75LAZIO: nuovo avviso per le richieste di finanziamento a tasso zero per Pmi e dei professionisti.
FONDO ROTATIVO PER IL PICCOLO CREDITO (FRPC):  finanzaimenti fino a € 50.000 a tasso zero a Pmi e professionisti senza garanzie.
OBIETTIVI: Il FRPC sostiene la concessione diretta di prestiti a imprese già costituite e con storia finanziaria, con difficoltà nell’accesso al credito legate ai fabbisogni di entità contenuta.
RISORSE: 39 milioni €.
SEZIONI AMMESSE: Sezione I: settore manifatturiero;  Sezione II: tutti i settori, con riserva per il settore commercio; Sezione III tutti i settori, esclusivamente per interventi volti al risparmio energetico; Sezione IV: interventi a valere su fondi regionali rivolti ad artigiani, società cooperative, trasporto non di linea, turismo, botteghe storiche.
BENEFICIARI: Micro, Piccole e Medie Imprese (PMI); i Consorzi e le Reti di Imprese; i liberi professionisti.
AGEVOLAZIONE: finanziamento a tasso zero di importo minimo 10.000 euro e massimo 50.000 euro.
DOMANDE dal 21 settembre 2018.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

LAZIO MICROCREDITO 5 STELLELIQUIDITà 150LAZIO: Fondo Microcredito Gruppo 5 Stelle, prestiti a famiglie e microimprese
FONDO MICROCREDITO GRUPPO 5 STELLE: per aiutare le piccole realtà imprenditoriali e le famiglie che devono affrontare spese mediche per i propri figli affetti da gravi patologie, il Gruppo Movimento 5 Stelle Regione Lazio ha deciso di accantonare una parte dei compensi spettanti ai suoi componenti, creando, di concerto con la Regione Lazio, una Sezione Speciale del Fondo regionale per il Microcredito e la Microfinanza, finalizzata all’erogazione di finanziamenti a valere interamente sulle risorse del Fondo.
BENEFICIARI: questi finanziamenti possono essere fondamentali per le micro e piccole imprese che hanno difficoltà di accesso al credito bancario per essere operative e posizionarsi all’interno del mercato, e possono dare un po’ di sollievo alle famiglie che sono costrette ad affrontare spese mediche onerose per curare i propri figli e non hanno possibilità di accedere ai prestiti bancari.
LINEA DI INTERVENTO A: i progetti ritenuti idonei potranno beneficiare di finanziamenti, con la forma tecnica di mutui chirografari, di importo compreso tra 5.000 e 25.000 euro, da restituire al tasso di interesse dell’1%, con una durata variabile e rimborso in rate costanti posticipate, mensili. Sono ammissibili le spese relative al progetto presentato, che andrà realizzato entro 12 mesi dall’ottenimento del prestito.
LINEA DI INTERVENTO B: i finanziamenti hanno la forma tecnica di prestiti personali di importo compreso tra 1.000 e 10.000 euro, a tasso zero, con una durata variabile e rimborso in rate costanti posticipate, mensili.
FINANZIAMENTO: per entrambe le linee di intervento: il finanziamento copre il 100% delle spese ammissibili del progetto, nel rispetto dei massimali previsti dal bando; non sono previsti costi aggiuntivi per il beneficiario (spese di istruttoria, commissioni di erogazione, penale di estinzione anticipata); non possono essere richieste, a sostegno del finanziamento, garanzie reali, patrimoniali, finanziarie, né personali; in caso di ritardato pagamento, si applica al beneficiario un interesse di mora pari al 2% in ragione d’anno.
BENEFICIARI LINEA DI INTERVENTO A: microimprese già esistenti (ditte individuali, società di persone, società cooperative); microimprese ancora da costituire; titolari di partita IVA.
BENEFICIARI LINEA DI INTERVENTO B: famiglie che devono sostenere i costi relativi alle cure mediche, anche non convenzionali, di figli affetti da gravi patologie.
RISORSE: le risorse sono rese disponibili per finestre annuali. Relativamente all’annualità 2017 la finestra apre 10 giorni dopo la pubblicazione dell’Avviso (16 gennaio 2018) e chiude il 30 giugno 2018. Per le annualità successive, l’apertura delle finestre è fissata al 30 settembre e la chiusura al 30 giugno dell’anno successivo.
DOMANDA: la Regione Lazio, con la Determinazione n. G11557 del  19 settembre 2018, ha stabilito la riapertura dei termini di presentazione delle domande per la finestra annuale 2018 che potranno essere presentate ai Soggetti Erogatori a partire dal 1° ottobre 2018. Scadenza  30 giugno 2019.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

LAZIO MICROCREDITO 5 STELLELAZIO: Fondo Microcredito Gruppo 5 Stelle, prestiti a famiglie e microimprese
FONDO MICROCREDITO GRUPPO 5 STELLE: per aiutare le piccole realtà imprenditoriali e le famiglie che devono affrontare spese mediche per i propri figli affetti da gravi patologie, il Gruppo Movimento 5 Stelle Regione Lazio ha deciso di accantonare una parte dei compensi spettanti ai suoi componenti, creando, di concerto con la Regione Lazio, una Sezione Speciale del Fondo regionale per il Microcredito e la Microfinanza, finalizzata all’erogazione di finanziamenti a valere interamente sulle risorse del Fondo.
BENEFICIARI: questi finanziamenti possono essere fondamentali per le micro e piccole imprese che hanno difficoltà di accesso al credito bancario per essere operative e posizionarsi all’interno del mercato, e possono dare un po’ di sollievo alle famiglie che sono costrette ad affrontare spese mediche onerose per curare i propri figli e non hanno possibilità di accedere ai prestiti bancari.
LINEA DI INTERVENTO A: i progetti ritenuti idonei potranno beneficiare di finanziamenti, con la forma tecnica di mutui chirografari, di importo compreso tra 5.000 e 25.000 euro, da restituire al tasso di interesse dell’1%, con una durata variabile e rimborso in rate costanti posticipate, mensili. Sono ammissibili le spese relative al progetto presentato, che andrà realizzato entro 12 mesi dall’ottenimento del prestito.
LINEA DI INTERVENTO B: i finanziamenti hanno la forma tecnica di prestiti personali di importo compreso tra 1.000 e 10.000 euro, a tasso zero, con una durata variabile e rimborso in rate costanti posticipate, mensili.
FINANZIAMENTO: per entrambe le linee di intervento: il finanziamento copre il 100% delle spese ammissibili del progetto, nel rispetto dei massimali previsti dal bando; non sono previsti costi aggiuntivi per il beneficiario (spese di istruttoria, commissioni di erogazione, penale di estinzione anticipata); non possono essere richieste, a sostegno del finanziamento, garanzie reali, patrimoniali, finanziarie, né personali; in caso di ritardato pagamento, si applica al beneficiario un interesse di mora pari al 2% in ragione d’anno.
BENEFICIARI LINEA DI INTERVENTO A: microimprese già esistenti (ditte individuali, società di persone, società cooperative); microimprese ancora da costituire; titolari di partita IVA.
BENEFICIARI LINEA DI INTERVENTO B: famiglie che devono sostenere i costi relativi alle cure mediche, anche non convenzionali, di figli affetti da gravi patologie.
RISORSE: le risorse sono rese disponibili per finestre annuali. Relativamente all’annualità 2017 la finestra apre 10 giorni dopo la pubblicazione dell’Avviso (16 gennaio 2018) e chiude il 30 giugno 2018. Per le annualità successive, l’apertura delle finestre è fissata al 30 settembre e la chiusura al 30 giugno dell’anno successivo.
DOMANDA: per presentare domanda i beneficiari dovranno contattare uno dei soggetti erogatori a partire dal decimo giorno successivo alla data di pubblicazione del presente Avviso sul Bollettino ufficiale della Regione Lazio.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

LAZIO BONUS ASSUNZIONELAZIO: BONUS PER LE IMPRESE CHE ASSUMONO DISOCCUPATI: si tratta dell'avviso regionale finanziato con risorse del POR Lazio FSE 2014/2020 che prevede l’erogazione di un bonus per l’assunzione a tempo indeterminato o determinato di soggetti (destinatari), residenti nella Regione Lazio o iscritti in uno dei Centri per l’Impiego della Regione Lazio.
CATEGORIE DI DESTINATARI: 
- Persone di età compresa tra 24 e 50 anni prive di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi4;
- Persone disoccupate o prive d’impiego di età non superiore a 24 anni;
- Persone disoccupate o prive d’impiego con più di 50 anni di età;
- l bonus può interessare anche i cittadini stranieri, in possesso di regolare permesso di soggiorno e con i requisiti sopra descritti.
BENEFICIARI: sono beneficiarie degli aiuti le imprese che assumono, a decorrere dal 1° gennaio 2018, con contratto di lavoro a tempo indeterminato o determinato lavoratori in possesso dei requisiti su indicati.
COSTI AMMISSIBILI: i costi ammissibili sono dati dal costo salariale annuo del dipendente previo controllo della documentazione richiesta e quella attestante l’avvenuta assunzione e la regolare posizione contributiva (INPS/INAIL).
COSTI SALARIALI: i costi salariali sono costituiti dall’importo totale annuo effettivamente pagabile dall’impresa beneficiaria dell'aiuto in relazione ai lavoratori interessati, comprendente la retribuzione lorda prima delle imposte e i contributi obbligatori, quali gli oneri previdenziali e i contributi assistenziali per figli e familiari.
BONUS: gli importi massimi corrisposti sulla base della tipologia contrattuale prevista per l’assunzione sono i seguenti:
- Contratto a tempo indeterminato (anche in regime di somministrazione). È compreso anche il contratto di apprendistato € 8.000;
- Contratto a tempo determinato maggiore o uguale a 12 mesi (anche in regime di somministrazione) € 5.000;
- Contratto a tempo determinato maggiore o uguale a 6 mesi (anche in regime di somministrazione) € 2.500;
MASSIMALE: ciascuna impresa richiedente non può richiedere aiuti per un importo superiore a 500.000 euro.
TERRITORIALITAì: i lavoratori assunti e per i quali viene chiesto l’aiuto devono essere impiegati presso sedi operative dell’impresa richiedente il contributo ubicate nel territorio della regione Lazio.
DOMANDE: le domande dovranno essere presentate a partire dal 1° marzo 2018 ed entro il 31 gennaio 2019, per le assunzioni effettuate dal 1° gennaio 2018 al 31 dicembre 2018.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

LAZIO TURISMO E BENI CULTURALILAZIO: BENI CULTURALI E TURISMO. NUOVO BANDO PER CONTRIBUTI ALLE IMPRESE.
RISORSE: Il nuovo bando mette a disposizione 15 milioni di euro.
Si tratta del settimo degli otto bandi del programma regionale per la Reindustrializzazione del Lazio, per il quale sono stati stanziati oltre 150 milioni di euro complessivi (più di 100 nel 2017).
CONTRIBUTI :I contributi sono a fondo perduto.
BENEFICIARI: micro, piccole, medie Imprese (Mpmi), grandi imprese, organismi di ricerca e diffusione della conoscenza e loro eventuali aggregazioni temporanee.
PROGETTI AMMESS PER IL TURISMO: progetti che puntino al miglioramento dell’efficienza energetica delle strutture alberghiere; alla realizzazione di servizi digitali per il turismo; al miglioramento dell’offerta di ricettività alberghiera.
PROGETTI AMMESSPER I BENI CULTURALI: i progetti potranno riguardare il miglioramento delle tecnologie relative alla conservazione, al restauro o alla valorizzazione; alla fruizione e gestione.
PROGETTI SEMPLICI: Possono essere presentati da PMI in forma singola e devono essere realizzati entro 12 mesi dalla data di concessione della sovvenzione. L’importo complessivo delle Spese Ammissibili deve essere non inferiore a 50 mila euro. Ogni singolo Progetto Semplice non potrà complessivamente beneficiare di una Sovvenzione superiore a 500.000 euro.
PROGETTI INTEGRATI: L’importo complessivo delle spese ammissibili deve essere non inferiore a 500 mila euro, oppure, se il Progetto è composto da sole Attività RSI, non inferiore a 200 mila euro.
Ogni singolo Progetto Integrato non potrà complessivamente beneficiare di una sovvenzione superiore a 3 milioni di euro
DOMANDE: Progetti Semplici: dal 18 gennaio 2018. Progetti Integrati:dal 23 gennaio 2018.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

LAZIO GREENLazio Green: 41 milioni per finanziamenti a tasso zero e fondo perduto per investimenti delle imprese.
NUOVE MISURE: presentate le misure per oltre 41,5 milioni di euro tra finanziamenti a tasso zero e fondo perduto per investimenti delle imprese.
IL PROGRAMMA “LAZIO GREEN”, con bandi e investimenti regionali per 55 milioni a sostegno degli investimenti di imprese ed enti locali in materia di efficienza energetica, economia circolare e sostenibilità, è stato presentato oggi a Roma dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.
Durante l’evento, dal sottotitolo “Il futuro sostenibile. L’ambiente come motore di sviluppo e lavoro”, sono state presentate sette misure: quattro avvisi pubblici destinati alle imprese del territorio laziale e tre ai comuni e agli enti locali.
OBIETTIVO COMUNE: proiettare il territorio regionale in un futuro fatto di sviluppo sostenibile, consumi ridotti, gestione ottimizzata delle risorse e minor impatto ambientale, coniugando tutto questo con lo sviluppo e la buona amministrazione.
BANDI DESTINATI ALLE IMPRESE:
- SOSTEGNO ALLE AREE PRODUTTIVE ECOLOGICAMENTE ATTREZZATE: risorse disponibili 20 milioni.
- CIRCULAR ECONOMY ED ENERGIA: risorse disponibili 10 milioni.
- PRESTITI ALLE PMI PER PROGETTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO: risorse disponibili 9,6 milioni.
- PRESTITI AI TASSISTI PER L’ACQUISTO DI VETTURE ELETTRICHE O IBRIDE: 2 milioni
DOMANDE: leggi sotto l'articolo completo.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

FINANZIAMENTI LIQUIDITA' URGENTI

PULSANTE FINANZIAMENTO LIQUIDITA URGENTE

 

Cassa Depositi e Prestiti: Finanziamenti

CDP FINANZIAMENTI IMPRESE

 

EMERGENZA CORONAVIRUS

CORONAVIRUS ITALIA CONTRIBUTI SERVIZI ASSICURATI

 

RESTO AL SUD

RESTO AL SUD INVITALIA

FINANZIAMENTI SMART

FINANZIAMENTI SMART FINO A EURO 60.000

 

NUOVI FINANZIAMENTI AGEVOLATI

nuovi finanziamenti agevolati 2019

 

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO 2020

 

FINANZIAMENTI DA FONDI PRIVATI DI INVESTIMENTO

FINANZIAMENTI DA FONDI DI INVESTIMENTO

 

FINANZIAMENTI EUROPEI

FINANZIAMENTO GARANTITO CON PROVVISTA BEI

 

SMART & START ITALIA

SMART START ITALIA nuove imprese innovative 2019 2020

 

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

NUOVA SABATINI

NUOVA SABATINI 2019 2020

Pre-Fattibilità Gratuita

ITALIA CONTRIBUTI PRE FATTIBILTA GRATUITA 300

CREDITO D'IMPOSTA 50% PER RICERCA E SVILUPPO

CREDITO DI IMPOSTA 300

 

ANTICIPO FATTURE

anticipo fatture 90 in 48 ore

 

FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE FNI

FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE FNI

START UP INNOVATIVE

SMART START 2019

CHIEDI APPUNTAMENTO

chiedi appuntamento 2 Giallo

STRUTTURE PERMANENTI IN PASI EXTRA UE

UFFICI NEGOZI SHOW ROOM permanenti in paesi extra ue

CERCA

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI.300

 

IMPRESE SOCIALI

MISE IMPRESE SOCIALI 250

 

ESPANSIONE ALL'ESTERO

mise.internazionalizzazione 2

CONTRATTO DI SVILUPPO TURISTICO

CONTRATTI DI SVILUPPO TURISTICO

CULTURA CREA 2019 LINEA 1

CULTURA CREA nuove imprese dellindustria culturale 2019

CULTURA CREA 2019 LINEA 2

CULTURA CREA SOCIETA IMPRESE GIA COSTITUITE ALMENO DA 3 ANNI DELLINDUSTRIA CULTURALE E TURISTICA 2019 2

CULTURA CREA LINEA 3

CULTURA CREA ONLUS ONG. COOPERATIVE SOCIALI E VOLONTARIATO OPERATIVI NEL SETTORE DELLINDUSTRIA CULTURALE 2019

CONTRATTO DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0 2018

CONTRATTO DI SVILUPPO INDUSTRIALE

CONTRATTI DI SVILUPPO INDUSTRIALE

RICERCA E SVILUPPO

RICERCA E SVILUPPO SCIENZA DELLA VITA

IMPRESE AGROINDUSTRIALI

CONTRATTO DI SVILUPPO AGROINDUSTRIALE 250

INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE

INTERNAZIONALIZZAZIONE SPESE PROMOZIONALI INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE 250

Patrimonializzazione delle Pmi Esportatrici

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PATRIMONIALIZZAZIONE.PMI 250

MARCHI+3

MARCHI3 2018 MISE

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

PULSANTE FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

CULTURA CREA 2019

CULTURA CREA 2019

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

AGEVOLAZIONI PER L'EXPORT

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 250

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

INVITALIA NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO 2017

START UP INNOVATIVE

SMART START ITALIA GIOVANI E DONNE

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

PRESTITO SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250

Iscriviti alla Newsletter

IMPRESE E COOPERATIVE SOCIALI

MISE ECONOMIA SOCIALE

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

Banca nazionale delle Terre Agricole

ismea banca nazionale delle terre agricole

ACCORDI PER L'INNOVAZIONE

RICERCA.SVILUPPO ACCORDI PER LINNOVAZIONE.250

CONTRATTI DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO PULSANTE QUADRATO

PROGRAMMI EUROPEI A GESTIONE DIRETTA

programmi europei a gestione diretta

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI IN AGRICOLTURA

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA LOTTO 3 PROROGA

LOMBARDIA ARTIGIANATO

Lombardia.Artigianato.Investimenti 200

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CREDITO DI IMPOSTA 50%

CREDITO DI IMPOSTA 50

SMART & START ITALIA 2017

SMART.E.START.250

IPER E SUPER AMMORTAMENTO

SUPER AMMORTAMENTO E IPER AMMORTAMENTO

BEI LIFE4ENERGY

LIFE4ENERGY.JPG FINANZIAMENTI EFFICIENZA ENERGETICA IMPRES

CONTRATTI DI SVILUPPO PER LA TUTELA AMBIENTALE

MISE TUTELA AMBIENTALE ENERGIA E GAS

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

PIEMONTE RISPARMIO ENERGETICO ENTI LOCALI PIEMONTESI

PIEMONTE RIDUZIONE CONSUMI ENEGETICI

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO PER DONNE E GIOVANI

INVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO

Beni Sequestrati alla Criminalità

MISE BENI SEQUESTRATI ALLA CRIMINALITA ORGANIZZATA

AGEVOLAZIONI INTERNAZIONALIZZAZIONE E EXPORT

mise.internazionalizzazione

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI


HORIZON 2020 - PON IMPRESE & COMPETITIVITA'

PON 2014 2020 RICERCA SVILUPPO

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

MICROCREDITO E FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

BENI CULTURALI: IMPRESE CREATIVE

PON.FESR.CULTURA

LIFE (2014-2020) Programma per l’ambiente e l’azione per il clima

AMBIENTE.PROGRAMMA.LIFE

No Profit, Sociale e Volontariato

NOPROFIT.SOCIALE.VOLONTARIATO

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

FINALITA

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER PMI

SETTORI

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Agevolazioni inserimento sui mercati esteri

INTERNAZIONALIZZAZIONE.CREDITI.ESPORTAZIONE

CERCA

Partecipazione a Fiere

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PRIMA PARTECIPAZIONE.FIERE.E.MOSTRE

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER LE PMI

CERCA

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

CHIEDI UN APPUNTAMENTO

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI