REGIONE MARCHE ITI FABRIANO 2019MARCHE, ITI FABRIANO: al via la Seconda Fase del bando Investimenti Territoriali Integrati (ITI) a sostegno dell'area di crisi del Fabrianese.
RISORSE: la seconda fase dell' ITI - Fabriano ha una dotazione di € 4.135.414,36.
BENEFICIARI: micro, piccole e medie imprese (MPMI), anche in varie forme di aggregazione (ATI, accordi di partenariato, contratti di rete).
SETTORI AMMESSI: settori manifatturieri tradizionali, industrie culturali e creative (priorità per imprese operanti nei settori definiti nella strategia di specializzazione intelligente).
TERRITORI AMMESSI: gli interventi di cui al presente bando dovranno essere realizzati nei Comuni di: Fabriano, Sassoferrato, Genga, Cerreto d’Esi, che rappresentano un ambito territoriale definito, inserito nel Sistema Locale del Lavoro del Fabrianese, oltre al Comune di Matelica che, in seno al Gal Colli Esini, condivide da tempo con i comuni del SSL di Fabriano.
MASSIMO INVESTIMENTO: nel suo complesso, il progetto unitario presentato dall’impresa in forma singola dovrà avere un importo di spesa ammissibile compreso tra € 50.000,00 ed € 150.000,00; mentre il progetto unitario presentato da un’aggregazione di imprese dovrà avere un importo di spesa ammissibile compreso tra un minimo di € 100.000,00 ed un massimo di € 300.000,00.
CONTRIBUTO: l’agevolazione consiste in un contributo in conto capitale pari al 50% del totale delle spese ammissibili a finanziamento erogabile nel rispetto della regola de minimis.
L'importo complessivo degli aiuti «de minimis» concessi ad un’impresa unica non può superare i 200.000,00 Euro nell’arco di tre esercizi finanziari, ossia nei tre esercirci utilizzati per scopi fiscali dall’impresa.
DOMANDA: sarà possibile presentare domanda dal15 luglio 2018 fino al  16 settembre 2019.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  


MARCHE: BANDO ITI FABRIANO

 Chiedi un appuntamento a Milano
Chiedi un appuntamento a Torino
Chiedi un appuntamento a Verona
Chiedi un appuntamento a Venezia
Chiedi un appuntamento a Bologna
Chiedi un appuntamento a Trieste
Chiedi un appuntamento a Ancona
Chiedi un appuntamento a Firenze
Chiedi un appuntamento a Roma
Chiedi un appuntamento a Napoli
Chiedi un appuntamento a Salerno
Chiedi un appuntamento Bari

Chiedi un appuntamento in altre città

MARCHE: BANDO ITI FABRIANO

Progetto complesso di Investimento Territoriale Integrato (ITI) strategico a sostegno all’Area di crisi del Fabrianese cofinanziato con Fondi FESR e FSE

  • Bando di accesso multimisura II Fase
  • Investimenti produttivi in innovazione di prodotto e processo
  • (OS 7, azione 7.1)

FINALITA'

Il presente intervento rappresenta la seconda parte del progetto complesso di Investimento Territoriale Integrato (ITI) strategico a sostegno dell’Area di crisi del Fabrianese, che rappresenta uno strumento chiave, efficiente e flessibile per far fronte a specifiche esigenze di un’area circoscritta, ai fini del rilancio, del riposizionamento competitivo e della diversificazione del suo tessuto economico.

  • Con la prima fase è stata realizzata una Piattaforma tecnologica, che ha avuto il compito di individuare alcune mirate traiettorie di ricerca, sulle quali indirizzare i futuri investimenti delle micro, piccole e medie imprese (MPMI), ai fini dell’aumento del valore qualitativo e di innovazione del sistema locale.

SECONDA FASE DELL' ITI

Oggetto della seconda fase, sarà il sostegno a progetti che rappresentano la realizzazione pratica delle soluzioni tecnologiche ideate nell’ambito della suddetta Piattaforma Tecnologica (All. 1), ovvero investimenti finalizzati all’introduzione di innovazione di prodotto e innovazione nel processo produttivo, se del caso coniugati con interventi volti alla riduzione dei consumi energetici, necessari al rilancio e rivitalizzazione dell’area di riferimento e collegati ad interventi di formazione e di aiuti all’occupazione.

La seconda fase dell' ITI - Fabriano, con una dotazione di € 4.135.414,36, è destinato alle micro, piccole e medie imprese (MPMI) dei settori manifatturieri tradizionali, industrie culturali e creative (priorità per imprese operanti nei settori definiti nella strategia di specializzazione intelligente), anche in varie forme di aggregazione (ATI, accordi di partenariato, contratti di rete). 

SETTORI AMMESSI

Gli interventi di cui al presente bando dovranno essere realizzati nei Comuni di: 

  • Fabriano,
  • Sassoferrato,
  • Genga,
  • Cerreto d’Esi, 

che rappresentano un ambito territoriale definito, inserito nel Sistema Locale del Lavoro del Fabrianese, oltre al Comune di Matelica che, in seno al Gal Colli Esini, condivide da tempo con i comuni del SSL di Fabriano.

PROGRAMMI DI INVESTIMENTO AMMISSIBILI

Con il presente Bando, vengono finanziati progetti di investimento volti all’introduzione di innovazione di prodotto e/o di innovazione nel processo produttivo, ai fini della produzione/erogazione di nuovi prodotti e/o servizi:

come utilizzo di nuovi materiali per la produzione e/o impiego di nuove tecnologie, sulla base delle traiettorie individuate nella prima fase dell’ITI, e ritenute necessarie al rilancio dell’area di riferimento.

  • Peraltro, essendo oggetto di valutazione il progetto unitario, comprensivo dei servizi di consulenza specialistica e di supporto all’innovazione e degli eventuali servizi per il miglioramento dell’efficienza energetica, tali aspetti saranno oggetto di valutazione specifica.

Inoltre, si darà comunque priorità, a parità di punteggio, ai progetti che integrano gli investimenti e i servizi di supporto con azioni di formazione e/o aiuti all’assunzione.

SPESE AMMISSIBILI

Di seguito un elenco delle spese ammissibili alle agevolazioni per ciascuna sottofase cofinanziata con il FESR.

PRIMA SOTTOFASE (OBBLIGATORIA)

Investimenti produttivi per l’introduzione di innovazione di prodotto/processo/organizzazione

  • ATTIVI MATERIALI 
    (macchinari, impianti, hardware ed attrezzature varie),
    strettamente necessari alla realizzazione delle innovazioni di prodotto e innovazione di processo produttivo
  • ATTIVI IMMATERIALI[1]
    brevetti, licenze, know‐how e conoscenze tecniche non brevettate, programmi informatici concernenti nuove tecnologie di prodotti e processi produttivi, per la parte in cui sono utilizzati per l’attività svolta nell’unità produttiva interessata dal progetto
  • SERVIZI DI CONSULENZA STRETTAMENTE CONNESSI AL PROGETTO DI INVESTIMENTO – nella misura massima del 5% del totale delle spese di cui ai punti A) e B). Vi rientrano anche le spese per la redazione del business plan e spese per acquisizione servizi ICT

SECONDA SOTTOFASE (OBBLIGATORIA)

SERVIZI PER L’INNOVAZIONE

SERVIZI DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DI SOSTEGNO ALL’INNOVAZIONE DI PRODOTTO E PROCESSO, nella misura massima del 30% del totale delle spese di cui ai punti A) e B) della prima sottofase, quali:

  • Costi per l’ottenimento, la convalida e la difesa di brevetti e altri attivi immateriali
  • Spese per l’acquisizione di servizi di consulenza specialistica in materia di innovazione: assistenza tecnologica, servizi di trasferimento di tecnologie, consulenza in materia di acquisizione, protezione e commercializzazione dei diritti di proprietà intellettuale e di accordi di licenza;
  • servizi di supporto all’innovazione: ricerche di mercato, etichettatura e standard di qualità, test, marchi e certificazione, utilizzazione banche dati e laboratori;
  • per l’innovazione di processo e di organizzazione, costi per l’acquisizione dei risultati di ricerca, brevetti know how e diritti di licenza.

Ai fini della loro ammissibilità, dette spese debbono riferirsi a servizi prestati da soggetti dal cui curriculum si evinca il possesso di una consolidata, pluriennale e certificata esperienza e competenza nello svolgimento di tali servizi, che sarà oggetto di valutazione.

Ulteriori dettagli saranno esplicitati nel bando relativo alla sottofase 2.

GESTIONE DEL BANDO IN SOTTOFASI

La gestione della seconda fase del bando ITI Fabriano verrà attuata in sottofasi, ognuna delle quali correlata ad un obiettivo specifico del FESR e del FSE ovvero: 

  • 1.
    Progetti di investimento in innovazione di prodotto e innovazione di processo/organizzazione (FESR) -  obbligatoria - OS 7– Azione 7.1; 
  • 2.
    Servizi di consulenza specialistica in innovazione e servizi di sostegno all’innovazione (FESR) - obbligatoria OS 1 – Azione 1.3; 
  • 3.
    Diagnosi energetiche o sistemi di gestione energetica (FESR) - eventuale -  OS 12 – Azione 12.1; 
  • 4.
    Progetti di formazione o riqualificazione (FSE) eventuale OS 8 – Azione 8.5; 
  • 5.
    Incentivi all’assunzione (FSE) eventuale OS 8 – Azione 8.1 

PRIMA SOTTOFASE

Nel presente bando verrà attivata la prima sottofase volta a selezionare progetti di investimento in innovazione di prodotto e innovazione di processo/organizzazione a valere sulle risorse dell’Obiettivo specifico 7, Azione 7.1 pari, con un plafond pari ad € 2.104.977,36 di risorse del fondo europeo FESR. 

PROGETTO DI INVESTIMENTO

Nella prima sottofase dovrà essere presentato un progetto da parte dell’impresa proponente, finalizzato a realizzare investimenti produttivi per introdurre innovazione di prodotto e/o processo e/o organizzazione.

Il suddetto progetto dovrà tuttavia essere unitario, ovvero includere non soltanto gli investimenti materiali e immateriali finanziabili in questa prima sottofase, bensì anche le altre opzioni di interventi che l’impresa proporrà a seguito dell’attivazione delle successive sottofasi;

  • in particolare dovranno fin da subito essere indicate puntualmente le spese relative all’intero progetto, legato alle risorse FESR (sotto fasi 1, 2 e 3).
  • Con le risorse del presente Bando verrà pertanto finanziata solo la parte progettuale inerente gli investimenti produttivi (Azione 7.1) , mentre per finanziarie le parti progettuali relative alle successive sottofasi saranno attivati sucessivi bandi, riservati esclusivamente ai beneficiari del presente bando.

SECONDA SOTTOFASE

La partecipazione alla seconda sottofase sarà riservata alle imprese beneficiarie della prima sottofase obbligatoria, in quanto esse sono tenute, fin dalla presentazione del progetto a prevedere, ad integrazione degli investimenti produttivi, anche i servizi di consulenza specialistica e di supporto all'innovazione. 

  • La partecipazione alle successive sottofasi (3, 4 ,5) sarà invece facoltativa. 

SOGLIE DI INVESTIMENTO

L’impresa, all’atto della presentazione della domanda, dovrà presentare un progetto unitario comprendente sia l’investimento produttivo, finanziabile con questo Bando, sia le altre opzioni di intervento che intende attivare sui successivi Bandi riservati alle imprese beneficiarie, nel caso in cui il suo progetto venga selezionato e ammesso a finanziamento.

  • Nel suo complesso, il progetto unitario presentato dall’impresa in forma singola dovrà avere un importo di spesa ammissibile compreso tra € 50.000,00 ed € 150.000,00; mentre il progetto unitario presentato da un’aggregazione di imprese dovrà avere un importo di spesa ammissibile compreso tra un minimo di € 100.000,00 ed un massimo di € 300.000,00.

Fermo restando l’importo massimo, nella redazione del piano finanziario del progetto, l’impresa è tenuta a rispettare i limiti percentuali e assoluti di importo previsti per i progetti inerenti le singole sottofasi (vedi punto 3.1).

INCREMENTO OCCUPAZIONALE

Ciascun progetto d’impresa deve essere correlato ad un programma occupazionale teso all’incremento delle unità lavorative a tempo indeterminato o determinato e a tempo pieno, entro la conclusione del progetto e purché il relativo incremento, sia mantenuto per i 36 mesi successivi all’assunzione, per le unità lavorative a Tempo Indeterminato e, 24 mesi, per le unità lavorative a Tempo determinato.

Il programma occupazionale ha rilevanza sia in fase di ammissibilità, che in fase di valutazione.

All’atto della presentazione della domanda, ai fini dell’ammissibilità, i progetti presentati:

  • da imprese in forma singola, debbono prevedere necessariamente, quale programma occupazionale minimo da realizzare entro la fine del progetto, un incremento dell’occupazione din. 1 figura professionale a tempo indeterminato tempo pieno, mantenuto per i 36 mesi successivi alla data di assunzione o, tempo determinato tempo pieno, mantenuto per i 24 mesi successivi alla data di assunzione;
  • da imprese in forma aggregata, debbono prevedere necessariamente, quale programma occupazionale minimo da realizzare entro la fine del progetto, un incremento dell’occupazione di n. 2 figure professionali a tempo indeterminato tempo pieno, mantenuto per i 36 mesi successivi alla data di assunzione o, tempo determinato tempo pieno, mantenuto per i 24 mesi successivi alla data di assunzione.

CONTRIBUTO

L’agevolazione consiste in un contributo in conto capitale pari al 50% del totale delle spese ammissibili a finanziamento erogabile nel rispetto della regola de minimis Reg. (UE) 1407/2013.

L'importo complessivo degli aiuti «de minimis» concessi ad un’impresa unica non può superare i 200.000,00 Euro nell’arco di tre esercizi finanziari, ossia nei tre esercirci utilizzati per scopi fiscali dall’impresa.

DOMANDA

Sarà possibile presentare domanda dal15 luglio 2018 fino al  16 settembre 2019.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO

CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

 

 

SLIDER FINANZIAMENTI AGEVOLATI 800

 

 

ITALIA CONTRIBUTI SLIDER PRE FATTIBILITA GRATUITA 800

 

 

SABATINI PER ACQUISTO ATTREZZATURE 800

 

 

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO SLIDER 2019 800

 

 

SMART START BANNER 800X115

 

 

SLIDER CULTURA CREA 2019 800

 

 

RESTO AL SUD INVITALIA MISE SLIDER 800

 

 

SLIDER FINANZAIMENTO DI STRUTTURE PERMANENTI IN PAESI EXREA UE 800

 

 

CONTRATTI DI SVILUPPO IMPRESE AGROINDUSTRIALI BANNER 800 

 .

 .

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 800

 .

 . 

LIQUIDITà 800

 

 

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 800

 

 

 

 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

 

 

ITALIA CONTRIBUTI HEADER960.LOGO.500

 VI INTERESSANO AGEVOLAZIONI FINANZIARIE DI UN'ALTRA REGIONE?

VISITA I NOSTRI SITI REGIONALI:

LombardiaContributi.it

PiemonteContributi.it

VenetoContributi.it

ValledAostaContributi.it

LiguriaContributi.it

TrentinoAltoAdigeContributi.it

FriuliVeneziaGiuliaContributi.it

EmiliaRomagnaContributi.it

ToscanaContributi.it

UmbriaContributi.it

MarcheContributi.it

LazioContributi.it

AbruzzoContributi.it

MoliseContributi.it

CampaniaContributi.it

PugliaContributi.it

BasilicataContributi.it

CalabriaContributi.it

SiciliaContributi.it

SardegnaContributi.it


 
Logo Italia Contributi
® ITALIA CONTRIBUTI E' UN MARCHIO REGISTRATO E PROTETTO
Tutti i diritti sono riservati
Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

FINANZIAMENTI DA FONDI PRIVATI DI INVESTIMENTO

FINANZIAMENTI PRIVATI

 

NUOVI FINANZIAMENTI AGEVOLATI

nuovi finanziamenti agevolati 2019

 

FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE FNI

FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE FNI

Pre-Fattibilità Gratuita

ITALIA CONTRIBUTI PRE FATTIBILTA GRATUITA 300

NUOVA SABATINI

NUOVA SABATINI 2019 2020

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO 2019

RESTO AL SUD

RESTO AL SUD INVITALIA

START UP INNOVATIVE

SMART START 2019

CHIEDI APPUNTAMENTO

chiedi appuntamento 2 Giallo

STRUTTURE PERMANENTI IN PASI EXTRA UE

UFFICI NEGOZI SHOW ROOM permanenti in paesi extra ue

CERCA

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI.300

 

IMPRESE SOCIALI

MISE IMPRESE SOCIALI 250

 

ESPANSIONE ALL'ESTERO

mise.internazionalizzazione 2

CONTRATTO DI SVILUPPO TURISTICO

CONTRATTI DI SVILUPPO TURISTICO

CULTURA CREA 2019 LINEA 1

CULTURA CREA nuove imprese dellindustria culturale 2019

CULTURA CREA 2019 LINEA 2

CULTURA CREA SOCIETA IMPRESE GIA COSTITUITE ALMENO DA 3 ANNI DELLINDUSTRIA CULTURALE E TURISTICA 2019 2

CULTURA CREA LINEA 3

CULTURA CREA ONLUS ONG. COOPERATIVE SOCIALI E VOLONTARIATO OPERATIVI NEL SETTORE DELLINDUSTRIA CULTURALE 2019

CONTRATTO DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0 2018

CONTRATTO DI SVILUPPO INDUSTRIALE

CONTRATTI DI SVILUPPO INDUSTRIALE

RICERCA E SVILUPPO

RICERCA E SVILUPPO SCIENZA DELLA VITA

IMPRESE AGROINDUSTRIALI

CONTRATTO DI SVILUPPO AGROINDUSTRIALE 250

INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE

INTERNAZIONALIZZAZIONE SPESE PROMOZIONALI INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE 250

Patrimonializzazione delle Pmi Esportatrici

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PATRIMONIALIZZAZIONE.PMI 250

MARCHI+3

MARCHI3 2018 MISE

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

PULSANTE FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

CULTURA CREA 2019

CULTURA CREA 2019

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

AGEVOLAZIONI PER L'EXPORT

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 250

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

INVITALIA NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO 2017

START UP INNOVATIVE

SMART START ITALIA GIOVANI E DONNE

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

PRESTITO SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250

Iscriviti alla Newsletter

IMPRESE E COOPERATIVE SOCIALI

MISE ECONOMIA SOCIALE

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

Banca nazionale delle Terre Agricole

ismea banca nazionale delle terre agricole

ACCORDI PER L'INNOVAZIONE

RICERCA.SVILUPPO ACCORDI PER LINNOVAZIONE.250

CONTRATTI DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO PULSANTE QUADRATO

PROGRAMMI EUROPEI A GESTIONE DIRETTA

programmi europei a gestione diretta

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI IN AGRICOLTURA

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA LOTTO 3 PROROGA

LOMBARDIA ARTIGIANATO

Lombardia.Artigianato.Investimenti 200

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CREDITO DI IMPOSTA 50%

CREDITO DI IMPOSTA 50

SMART & START ITALIA 2017

SMART.E.START.250

IPER E SUPER AMMORTAMENTO

SUPER AMMORTAMENTO E IPER AMMORTAMENTO

BEI LIFE4ENERGY

LIFE4ENERGY.JPG FINANZIAMENTI EFFICIENZA ENERGETICA IMPRES

CONTRATTI DI SVILUPPO PER LA TUTELA AMBIENTALE

MISE TUTELA AMBIENTALE ENERGIA E GAS

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

PIEMONTE RISPARMIO ENERGETICO ENTI LOCALI PIEMONTESI

PIEMONTE RIDUZIONE CONSUMI ENEGETICI

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO PER DONNE E GIOVANI

INVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO

Beni Sequestrati alla Criminalità

MISE BENI SEQUESTRATI ALLA CRIMINALITA ORGANIZZATA

AGEVOLAZIONI INTERNAZIONALIZZAZIONE E EXPORT

mise.internazionalizzazione

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI


HORIZON 2020 - PON IMPRESE & COMPETITIVITA'

PON 2014 2020 RICERCA SVILUPPO

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

MICROCREDITO E FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

BENI CULTURALI: IMPRESE CREATIVE

PON.FESR.CULTURA

LIFE (2014-2020) Programma per l’ambiente e l’azione per il clima

AMBIENTE.PROGRAMMA.LIFE

No Profit, Sociale e Volontariato

NOPROFIT.SOCIALE.VOLONTARIATO

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

FINALITA

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER PMI

SETTORI

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Agevolazioni inserimento sui mercati esteri

INTERNAZIONALIZZAZIONE.CREDITI.ESPORTAZIONE

CERCA

Partecipazione a Fiere

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PRIMA PARTECIPAZIONE.FIERE.E.MOSTRE

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER LE PMI

CERCA

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI