Puglia.MicroprestitoPUGLIA: Pubblicato il Nuovo Microcredito d'Impresa. Importanti novità per il Microcredito d'Impresa della Puglia. Sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 30 del 26 febbraio 2015 è stato pubblicato il nuovo Bando. Si tratta dello strumento che concede un prestito fino a 25 mila euro alle microimprese pugliesi non bancabili. Tra le novità l’apertura alle imprese del commercio e l’innalzamento del parametro di fatturato annuo massimo previsto per l’accesso al fondo. Queste le principali novità.

  • La Misura cambia la sua denominazione, non essendo più attutata nell'ambito del quadro normativo previsto dall'Art. 111 del Testo Unico Bancario, si chiamerà MicroPrestito.
  • Possono accedere ai finanziamenti anche le imprese del commercio a condizione che siano operative da almeno 24 mesi e che abbiano avuto, negli ultimi 12 mesi, un fatturato minimo di 60.000 euro.
  • Possono accedere ai finanziamenti anche le s.r.l. ordinare.
  • Sono considerate non bancabili le imprese con un fatturato massimo, negli ultimi 12 mesi, di 240.000 euro.
  • In alternativa alla Garanzia morale è possibile produrre una "Presentazione tecnica" elaborata da un'organizzazione imprenditoriale o da un'organizzazione sindacale. Chiedi informazioni

logobisbordino

Chiedi un Appuntamento a Milano

Chiedi un appuntamento in altre citta'

Chiedi informazioni

Chiedi una Pre-Fattibilità

 

 

COS'È IL MICROCREDITO D'IMPRESA

Un finanziamento a tasso zero, concesso in tempi rapidi e senza bisogno di presentare garanzie.

Il Microcredito d’impresa è lo strumento con cui la Regione Puglia mette a disposizione delle microimprese pugliesi già operative e non bancabili un finanziamento per realizzare nuovi investimenti.

La misura è già attiva e NON ci sono termini di scadenza per la presentazione delle domande: i finanziamenti vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse complessivamente disponibili: 42.000.000 di euro.

A CHI SI RIVOLGE

Per piccole imprese con grandi progetti.

Il Microcredito d’impresa è rivolto alle microimprese già costituite che hanno sede operativa in Puglia.

Per accedere al finanziamento, l’impresa deve:

  • aver emesso la prima fattura almeno 6 mesi prima della domanda preliminare
  • avere meno di 10 addetti e non essere partecipata per la maggioranza da altre imprese
  • avere una delle seguenti forme giuridiche: ditta individuale, società cooperativa con meno di 10 soci, società in nome collettivo, società in accomandita semplice, professionisti in forma singola o associata, società a responsabilità limitata semplificata
  • essere .

Il Microcredito d’impresa non finanzia le microimprese appartenenti ai seguenti settori:

  • pesca, agricoltura e zootecnia
  • attività finanziarie, assicurative ed immobiliari
  • noleggio e leasing operativo
  • lotterie, scommesse e case da gioco
  • organizzazioni associative
  • commercio e intermediazione.

COME FUNZIONA

Non c’è bisogno di garanzie, ma solo di un garante morale.

L’importo del finanziamento va da 5.000 a 25.000 euro, con tasso di interesse fisso: 70% del tasso di riferimento UE (nel 2014 il tasso è stato 0,37%).

La durata massima è di 60 mesi (più preammortamento di 6 mesi).

Il rimborso del mutuo è in rate mensili costanti posticipate (tramite RID con addebito sul conto corrente), con la possibilità di estinguere il finanziamento in qualsiasi momento.

Alle imprese che avranno rispettato tutte le scadenze del finanziamento saranno rimborsati tutti gli interessi pagati.

Il garante morale

Per accedere al finanziamento, non è necessario presentare garanzie patrimoniali e finanziarie.

L’impresa dovrà essere soltanto presentata da un garante morale. Si tratta di una persona che opera con un ruolo di riferimento in organizzazioni, associazioni, comunità o gruppi sociali, purché radicati sul territorio.

 

COSA FINANZIA

Quello che serve per crescere e innovare.

Il finanziamento viene concesso per le seguenti spese:

  • Opere murarie e assimilate
  • Macchinari, impianti e attrezzature varie, nonché automezzi di tipo commerciale
  • Programmi informatici
  • Trasferimenti di tecnologia, brevetti e licenze
  • Polizze assicurative
  • Materie prime, semilavorati, materiali di consumo
  • Locazione di immobili, affitto apparecchiature di produzione e utenze.

Non sono ammissibili spese già realizzate.

RICHIEDI IL FINANZIAMENTO


Potrai riceverlo in circa 60 giorni

Una procedura semplice, rapida e assistita.

 

Compila il QUESTIONARIO PRELIMINARE ON-LINE per valutare se hai i requisiti di partecipazione.

 

Se sei in possesso dei requisiti, compila la domanda preliminare sintetica e inviala con un click.

(Non è previsto l’invio di alcun documento cartaceo né l’uso della PEC).


Sul territorio sono disponibili sportelli gratuiti informativi che possono fornirti assistenza.

Scopri sulla mappa il punto informativo più vicino a te.

Se la tua domanda verrà considerata idonea, verrai contattato telefonicamente per fissare il colloquio di tutoraggio, durante il quale sarai aiutato a formalizzare l’istanza di finanziamento.

 

E una volta ricevuto il finanziamento?

Se la domanda viene valutata positivamente, sarai convocato per l'incontro durante il quale firmerai il contratto, presenterai la richiesta di erogazione e riceverai la Guida per la gestione del finanziamento (rivolta solo a chi ha già ottenuto il finanziamento).


Se sei in regola con i contributi INPS ed INAIL, riceverai il finanziamento in circa 60 giorni.


Entro 6 mesi dovrai spendere il finanziamento ricevuto per realizzare le spese inizialmente previste.

 

Inizierai a restituire il finanziamento, in rate mensili, con addebito diretto sul tuo conto corrente.

 

MAGGIORI INFORMAZIONI

.

RICHIEDI