SARDEGNA FONDO COMPETITIVITA PER LE IMPRESE LINEA PRESTITI 2020FONDO COMPETITIVITÀ PER LE IMPRESE: si tratta un prestito destinato a realizzare progetti di sviluppo, che non siano materialmente completati o realizzati alla data di presentazione della domanda.
SETTORI AMMESSI: Agricoltura, Industria, Servizi, Turismo.
BENEFICIARI: le imprese che intendono realizzare un Progetto di Sviluppo nell’ambito di una unità produttiva ubicata in Sardegna.
PROGETTI FINANZIABILI:  creazione di nuova azienda; creazione di nuova unità produttiva; ampliamento della capacità di un’unità produttivaesistente; diversificazione di un’unità produttiva esistente; ristrutturazione di un’unità produttiva esistente; realizzazione di nuovi investimenti materiali; acquisizione di un’unità produttiva esistente che sarebbe stata chiusa in assenza dell’acquisizione, al fine di garantire la salvaguardia, anche parziale, dell’occupazione esistenze e il rilancio dell’attività. Il Progetto di investimento può riguardare anche l’acquisizione delle quote dell’impresa, in tal caso l’ammontare dell’intervento del Fondo Competitività è determinato esclusivamente in base al valore degli attivi che devono essere trasferiti e la transazione deve avvenire tra investitori indipendenti.
MASSIMALE FINANZIABILE: progetti di importo fino a 800.000 euro.
SPESE AMMISSIBILI: interventi finalizzati principalmente all’acquisizione di immobili e suolo aziendale.
AGEVOLAZIONE: i prestiti sono riconducibili alle forme tecniche del leasing finanziario immobiliare o sale and lease-back finanziario immobiliare, del leasing finanziario d’azienda o del mutuo ipotecario. I prestiti sono assistiti da garanzie reali e/o personali in funzione dell’entità e del grado di rischio complessivo delle operazioni.
DOMANDE: fino al 31/12/2020.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO    PULSANTE VERDE CHIARO 210

SARDEGNA FONDO COMPETITIVITÀ PER LE IMPRESE

 

Chiedi un appuntamento a Milano

 

 

Chiedi un appuntamento a Roma

Chiedi un appuntamento in altre città

 

 

Chiedi un appuntamento su Skype o telefonico

SARDEGNA FONDO COMPETITIVITÀ PER LE IMPRESE

Programmazione Unitaria 2014-2020. Programma Regionale di Sviluppo 2014-2019.
  • - strategia 2 "creare opportunità di lavoro favorendo la competitività delle imprese"
  • - programma di intervento 3 "competitività delle imprese". Por fesr 2014-2020.
  • - asse iii. Linea prestiti fondo di competitività delle imprese 
  • - programma operativo regionale - por - fondo: fesr - fondo europeo di sviluppo regionale 2014-2020

FONDO COMPETITIVITÀ PER LE IMPRESE- LINEA PRESTITI

Si tratta un prestito destinato a realizzare progetti di sviluppo, che non siano materialmente completati o realizzati alla data di presentazione della domanda.

  • Il Fondo Competitività interviene attraverso l’erogazione di un prestito a condizioni di mercato per finanziare la realizzazione di Progetti di Sviluppo, che non siano materialmente completati o realizzati alla data di presentazione della domanda o della manifestazione di interesse, nel caso di operazioni cofinanziate con risorse europee (SIE), alla data di emissione del provvedimento di autorizzazione all’intervento del Fondo.

SETTORI AMMESSI

Agricoltura, Industria, Servizi, Turismo.

BENEFICIARI

Le imprese che intendono realizzare un Progetto di Sviluppo nell’ambito di una unità produttiva ubicata in Sardegna.

CONDIZIONI DI AMMISSIBILITA'

  • a) essere regolarmente costituiti e iscritti nel Registro delle imprese. Le imprese non residenti nel territorio italiano devono avere una personalità giuridica riconosciuta nello Stato di residenza come risultante dall'omologo registro delle imprese. Per tali soggetti, inoltre, fermo restando il possesso, alla data di presentazione della domanda, degli ulteriori requisiti previsti dal presente articolo, deve essere dimostrata alla data di stipula del contratto di finanziamento, pena la decadenza dal medesimo, la disponibilità della sede oggetto di intervento sul territorio regionale che dovrà essere mantenuta per almeno 5 anni, ovvero 10 anni nel caso di immobili, dall’ultimazione del Progetto di Sviluppo;
  • b) essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essere in liquidazione volontaria e non essere sottoposte a procedure concorsuali;
  • c) non essere imprese in difficoltà, ai sensi del Regolamento (UE) n. 651/2014, articolo 2, punto 18;
  • d) non essere incorsi nelle sanzioni interdittive di cui all’articolo 9, comma 2, lettera d) del D.lgs. 8 giugno 2001, n. 231 e ss.ii.mm.; ovvero l'esclusione da agevolazioni, finanziamenti, contributi o sussidi e l'eventuale revoca di quelli già concessi;
  • e) essere in condizione di soddisfare pienamente le previsioni in tema di normativa “antiriciclaggio”;
  • f) operare nel rispetto delle vigenti norme edilizie ed urbanistiche, del lavoro, sulla prevenzione degli infortuni e sulla salvaguardia dell’ambiente, anche con riferimento agli obblighi contributivi (INPS, INAIL, ecc.);
  • g) non aver concluso il Progetto prima della presentazione della domanda o della manifestazione di interesse presentata a valere sull’Avviso “Manifestazione di interesse finalizzata all'acquisizione di proposte per la realizzazione di progetti di sviluppo contratti di investimento (tipologia T4)” e, per i Progetti cofinanziati, prima della conclusione dell’attività istruttoria;
  • h) trovarsi in regime di contabilità ordinaria o, qualora in regime di contabilità semplificata, aver attivato un conto corrente dedicato, destinato esclusivamente a gestire le transazioni (pagamenti e apporti finanziari) oggetto del Progetto di Sviluppo;
  • i) con riferimento all’impresa, al suo titolare o ai suoi rappresentanti legali e amministratori, nonché agli eventuali soggetti presso i quali gli stessi operino in qualità di rappresentanti legali o amministratori, non sussistono, a qualsiasi titolo, nei confronti dell'Amministrazione regionale crediti dichiarati inesigibili negli ultimi cinque anni o, comunque, non totalmente recuperati per i quali l’Amministrazione possieda un titolo esecutivo, eccezion fatta per i crediti estinti a seguito di accordo transattivo o disposizione normativa, che preveda la rinuncia, totale o parziale, ai medesimi crediti2;
  • j) autorizzare l’Amministrazione regionale e i soggetti da questa incaricati, nonché le altre autorità nazionali ed europee per i progetti cofinanziati, a trattare i dati relativi al beneficiario dell’aiuto e rendere pubbliche le informazioni previste dal POR

PROGETTI FINANZIABILI

  • a) la creazione di una nuova azienda;
  • b) la creazione di una nuova unità produttiva;
  • c) l’ampliamento della capacità di un'unità produttiva esistente;
  • d) la diversificazione di un'unità produttiva esistente;
  • e) la ristrutturazione di un'unità produttiva esistente;
  • f) la realizzazione di nuovi investimenti materiali;
  • g) l’acquisizione di un'unità produttiva esistente che sarebbe stata chiusa in assenza dell’acquisizione, al fine di garantire la salvaguardia, anche parziale, dell'occupazione esistente e il rilancio dell’attività.
  • Il Progetto di investimento può riguardare anche l'acquisizione delle quote dell'impresa, in tal caso l’ammontare dell’intervento del Fondo Competitività è determinato esclusivamente in base al valore degli attivi che devono essere trasferiti e la transazione deve avvenire tra investitori indipendenti;
  • h) la realizzazione di interventi di reindustrializzazione aventi ad oggetto il riutilizzo di immobili: -
    • - in disuso, e/o dismessi, e/o in corso di dismissione da oltre due anni alla data di presentazione della domanda, per avvenuta cessazione dell’attività di impresa; 
      oppure
    • - di proprietà di società sottoposta a procedura concorsuale o che sia stata posta in liquidazione o che sia oggetto di procedura esecutiva immobiliare;
  • i) la realizzazione di interventi di riattivazione, per lo svolgimento di un’attività uguale o funzionalmente analoga/complementare a quella svolta precedentemente, di un’azienda e o di un ramo d’azienda:
    • - del quale sia stato accertato un permanente stato di inattività per almeno un anno precedente alla data di presentazione della domanda, oppure
    • - di proprietà di società sottoposta a procedura concorsuale o che sia stata posta in liquidazione o che sia oggetto di procedura esecutiva immobiliare.

IL FINANZIAMENTO DEL FONDO COMPETITIVITÀ PUÒ RICOMPRENDERE I SEGUENTI ONERI ACCESSORI:

  • costi di eliminazione di abusi edilizi, vizi ed irregolarità sanabili dell’immobile, costi di ristrutturazione e/o di messa in sicurezza e/o a norma;
  • costi di ampliamento entro il limite del 20% della dimensione dell’immobile;
  • esclusivamente nei casi di interventi di riattivazione, di un’azienda o di un ramo d’azienda, costi di messa in sicurezza e/o a norma degli impianti e dei macchinari specifici oggetto di acquisizione;

MASSIMALE

Progetti di importo fino a 800.000 euro.

FORME TECNICHE DI INTERVENTO

I prestiti sono riconducibili alle forme tecniche del leasing finanziario immobiliare o sale and lease-back finanziario immobiliare, del leasing finanziario d’azienda o del mutuo ipotecario.

Considerata la specificità dello strumento, che prevede l'applicazione di un tasso fisso, questo è determinato assumendo come parametro base di riferimento il tasso EURIRS, riferito alla durata dell'intervento, vigente alla data di sottoscrizione del contratto di finanziamento.

  • I prestiti sono assistiti da garanzie reali e/o personali in funzione dell’entità e del grado di rischio complessivo delle operazioni.

Leasing finanziario Immobiliare e sale and lease-back finanziario immobiliare

Il corrispettivo per il contratto di leasing finanziario immobiliare è pari al prezzo di acquisto dell’immobile sostenuto dal Soggetto gestore maggiorato dei costi di eliminazione di abusi edilizi, vizi ed irregolarità sanabili, di ristrutturazione e/o messa a norma e/o di ampliamento;

  • Le imposte indirette gravanti sull’atto di acquisto dell’immobile possono essere portate ad incremento del corrispettivo del contratto di leasing. In tale ipotesi il Soggetto gestore adegua il maxi canone iniziale in ragione del profilo di rischio dell’operazione.
  • In caso di costruzione di nuovi fabbricati industriali il corrispettivo del contratto di leasing è pari al prezzo di acquisto dell’area e del costo di costruzione asseverato da perizia.

Il contratto di leasing finanziario è concesso alle condizioni di seguito indicate.

  • Durata: Massimo 20 anni comprensivi di un periodo di pre-locazione
  • Periodicità dei canoni: Mensile, trimestrale o semestrale
  • Tasso: Fisso pari a EURIRS vigente alla data di sottoscrizione del contratto di leasing maggiorato di uno spread:
  • Riscatto finale: Facoltativo di entità massima pari al 25% dell’importo del contratto;
  • Maxi canone inziale: Opzionale per operazioni di importo non superiore a euro 800.000;
  • Non inferiore al 5% per le operazioni di importo superiore a euro 800.000;
  • Garanzie: Garanzie reali e/o personali opzionali sulla base delle risultanze dell’istruttoria di merito creditizio;

I prestiti sono erogati a condizioni di mercato ed il tasso di interesse applicabile alle operazioni è determinato sulla base della metodologia indicata nella Comunicazione della Commissione Europea relativa alla revisione del metodo di fissazione dei tassi di riferimento e di attualizzazione (2008/C 14/02).

LEASING FINANZIARIO D’AZIENDA

Il corrispettivo per il contratto di leasing finanziario d’azienda è pari al prezzo di acquisto dell’azienda o ramo d’azienda sostenuto dal Soggetto gestore maggiorato dei costi di eliminazione di abusi edilizi, vizi ed irregolarità sanabili, di ristrutturazione e/o messa a norma e/o di ampliamento.

L’acquisto da parte del Soggeziendale deve chiaramente identificare e quantificare il valore dei fabbricati e dei terreni di pertinenza e quello dei macchinari, impianti specifici. Il contratto di leasing finanziario del compendio aziendale potrà prevedere le condizioni di seguito indicate.

A) FABBRICATI
Durata: Massimo 20 anni comprensivi di una pre-locazione
Riscatto finale: Facoltativo di entità massima pari al 15% dell’importo del contratto
Maxi canone iniziale: Opzionale per operazioni di importo non superiore a euro 800.000
Non inferiore al 5% per le operazioni di importo superiore a euro 800.000

B) MACCHINARI - IMPIANTI
Durata: Massimo 10 anni comprensivi di una pre-locazione;
Riscatto finale: Facoltativo di entità massima pari al 5% dell’importo del contratto;
Maxi canone iniziale: Non inferiore al 10%;

C) CONDIZIONI GENERALI

Periodicità dei canoni: Mensile, trimestrale o semestrale
Tasso: Fisso pari a EURIRS vigente alla data di sottoscrizione del contratto di leasing maggiorato di uno spread ;
Garanzie: garanzie reali e/o personali opzionali sulla base delle risultanze dell’istruttoria di merito creditizio;
Il periodo di pre-locazione è determinato in funzione della complessità e dell’articolazione del piano e non può essere superiore a 36 mesi.

MUTUO IPOTECARIO

L’importo del mutuo ipotecario non potrà essere superiore al 75% del prezzo di acquisto dell’oggetto del finanziamento maggiorato, sempre nel limite del 75%, dei costi di eliminazione di abusi edilizi, vizi ed irregolarità sanabili, di ristrutturazione e/o messa a norma e/o di ampliamento .

  • Il mutuo dovrà essere assistito da ipoteca di grado adeguato sul compendio immobiliare oggetto di finanziamento e/o su altro immobile, nonché da ulteriori idonee garanzie reali e/o personali laddove ritenute necessarie.

Il contratto di mutuo ipotecario potrà essere concesso alle condizioni di seguito indicate.

  • Durata Massimo 15 anni comprensivi di un periodo di pre-ammortamento
  • Periodicità dei pagamenti Mensile, trimestrale o semestrale
  • Tasso Fisso pari a EURIRS vigente alla data di sottoscrizione del contratto di leasing maggiorato di uno spread;

SPESE AMMISSIBILI

interventi finalizzati principalmente all’acquisizione di immobili e suolo aziendale.

AGEVOLAZIONE

i prestiti sono riconducibili alle forme tecniche del leasing finanziario immobiliare o sale and lease-back finanziario immobiliare, del leasing finanziario d’azienda o del mutuo ipotecario.

I prestiti sono assistiti da garanzie reali e/o personali in funzione dell’entità e del grado di rischio complessivo delle operazioni.

DOMANDE

Scadenza 31/12/2020.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

 

FINANZIAMENTI SMART EURO 60.000 800

 

 

cassa depositi e prestiti finanziamenti alle imprese 800

 

 

  FINANZIAMENTI PRIVATI 800

 

 

SABATINI 2020 2024 800

 

 

ITALIA CONTRIBUTI SLIDER PRE FATTIBILITA GRATUITA 800

 

 

NITO 2020 800

 

 

LIQUIDITà 800

 

 

RESTO AL SUD 2000 INVITALIA MISE SLIDER 800

 

 

SLIDER FINANZIAMENTI AGEVOLATI 800

 

 

SMART START BANNER 800X115

 

 

SLIDER FINANZAIMENTO DI STRUTTURE PERMANENTI IN PAESI EXREA UE 800

 

 

CONTRATTI DI SVILUPPO IMPRESE AGROINDUSTRIALI BANNER 800 

 

FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE FNI SLIDER 800

 

 

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 800

 

 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

 

 

 

ITALIA CONTRIBUTI HEADER960.LOGO.500

VI INTERESSANO AGEVOLAZIONI FINANZIARIE DI UN'ALTRA REGIONE?

VISITA I NOSTRI SITI REGIONALI:

-LombardiaContributi.it

-PiemonteContributi.

-VenetoContributi.it

-ValledAostaContributi.it

-LiguriaContributi.it

-TrentinoAltoAdigeContributi.it

-FriuliVeneziaGiuliaContributi.it

-EmiliaRomagnaContributi.it

-ToscanaContributi.it

-UmbriaContributi.it

-MarcheContributi.it

-LazioContributi.it

-AbruzzoContributi.it

-MoliseContributi.it

-CampaniaContributi.it

-PugliaContributi.it

-BasilicataContributi.it

-CalabriaContributi.it

-SiciliaContributi.it

-SardegnaContributi.it


 
Logo Italia Contributi
®ITALIA CONTRIBUTI E' UN MARCHIO REGISTRATO E PROTETTO
Tutti i diritti sono riservati
Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

FINANZIAMENTI LIQUIDITA' URGENTI

PULSANTE FINANZIAMENTO LIQUIDITA URGENTE

 

Cassa Depositi e Prestiti: Finanziamenti

CDP FINANZIAMENTI IMPRESE

 

EMERGENZA CORONAVIRUS

CORONAVIRUS ITALIA CONTRIBUTI SERVIZI ASSICURATI

 

RESTO AL SUD

RESTO AL SUD INVITALIA

FINANZIAMENTI SMART

FINANZIAMENTI SMART FINO A EURO 60.000

 

NUOVI FINANZIAMENTI AGEVOLATI

nuovi finanziamenti agevolati 2019

 

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

iNVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO 2020

 

FINANZIAMENTI DA FONDI PRIVATI DI INVESTIMENTO

FINANZIAMENTI DA FONDI DI INVESTIMENTO

 

FINANZIAMENTI EUROPEI

FINANZIAMENTO GARANTITO CON PROVVISTA BEI

 

SMART & START ITALIA

SMART START ITALIA nuove imprese innovative 2019 2020

 

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

NUOVA SABATINI

NUOVA SABATINI 2019 2020

Pre-Fattibilità Gratuita

ITALIA CONTRIBUTI PRE FATTIBILTA GRATUITA 300

CREDITO D'IMPOSTA 50% PER RICERCA E SVILUPPO

CREDITO DI IMPOSTA 300

 

ANTICIPO FATTURE

anticipo fatture 90 in 48 ore

 

FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE FNI

FONDO NAZIONALE INNOVAZIONE FNI

START UP INNOVATIVE

SMART START 2019

CHIEDI APPUNTAMENTO

chiedi appuntamento 2 Giallo

STRUTTURE PERMANENTI IN PASI EXTRA UE

UFFICI NEGOZI SHOW ROOM permanenti in paesi extra ue

CERCA

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI

PARTECIPAZIONE A FIERE INTERNAZIONALI.300

 

IMPRESE SOCIALI

MISE IMPRESE SOCIALI 250

 

ESPANSIONE ALL'ESTERO

mise.internazionalizzazione 2

CONTRATTO DI SVILUPPO TURISTICO

CONTRATTI DI SVILUPPO TURISTICO

CULTURA CREA 2019 LINEA 1

CULTURA CREA nuove imprese dellindustria culturale 2019

CULTURA CREA 2019 LINEA 2

CULTURA CREA SOCIETA IMPRESE GIA COSTITUITE ALMENO DA 3 ANNI DELLINDUSTRIA CULTURALE E TURISTICA 2019 2

CULTURA CREA LINEA 3

CULTURA CREA ONLUS ONG. COOPERATIVE SOCIALI E VOLONTARIATO OPERATIVI NEL SETTORE DELLINDUSTRIA CULTURALE 2019

CONTRATTO DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO 4.0 2018

CONTRATTO DI SVILUPPO INDUSTRIALE

CONTRATTI DI SVILUPPO INDUSTRIALE

RICERCA E SVILUPPO

RICERCA E SVILUPPO SCIENZA DELLA VITA

IMPRESE AGROINDUSTRIALI

CONTRATTO DI SVILUPPO AGROINDUSTRIALE 250

INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE

INTERNAZIONALIZZAZIONE SPESE PROMOZIONALI INSERIMENTO MERCATI EXTRA UE 250

Patrimonializzazione delle Pmi Esportatrici

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PATRIMONIALIZZAZIONE.PMI 250

MARCHI+3

MARCHI3 2018 MISE

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

PULSANTE FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

CULTURA CREA 2019

CULTURA CREA 2019

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

AGEVOLAZIONI PER L'EXPORT

INTERNAZIONALIZZAZIONE FINANZIAMENTI E AGEVOLAZIONI 250

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO

INVITALIA NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO 2017

START UP INNOVATIVE

SMART START ITALIA GIOVANI E DONNE

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DELLE IMPRESE

PRESTITO SCORTE E CAPITALE CIRCOLANTE

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 250X250

Iscriviti alla Newsletter

IMPRESE E COOPERATIVE SOCIALI

MISE ECONOMIA SOCIALE

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

HORIZON 2020 SME INSTRUMENTS

Banca nazionale delle Terre Agricole

ismea banca nazionale delle terre agricole

ACCORDI PER L'INNOVAZIONE

RICERCA.SVILUPPO ACCORDI PER LINNOVAZIONE.250

CONTRATTI DI SVILUPPO

CONTRATTI DI SVILUPPO PULSANTE QUADRATO

PROGRAMMI EUROPEI A GESTIONE DIRETTA

programmi europei a gestione diretta

ISMEA NUOVO INSEDIAMENTO GIOVANI IN AGRICOLTURA

ISMEA.NUOVO.INSEDIAMENTO.GIOVANI.AGRICOLTURA LOTTO 3 PROROGA

LOMBARDIA ARTIGIANATO

Lombardia.Artigianato.Investimenti 200

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CONTRATTO DI SVILUPPO TUTELA AMBIENTALE

CREDITO DI IMPOSTA 50%

CREDITO DI IMPOSTA 50

SMART & START ITALIA 2017

SMART.E.START.250

IPER E SUPER AMMORTAMENTO

SUPER AMMORTAMENTO E IPER AMMORTAMENTO

BEI LIFE4ENERGY

LIFE4ENERGY.JPG FINANZIAMENTI EFFICIENZA ENERGETICA IMPRES

CONTRATTI DI SVILUPPO PER LA TUTELA AMBIENTALE

MISE TUTELA AMBIENTALE ENERGIA E GAS

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

PIEMONTE RISPARMIO ENERGETICO ENTI LOCALI PIEMONTESI

PIEMONTE RIDUZIONE CONSUMI ENEGETICI

FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

NUOVE IMPRESE A TASSO ZERO PER DONNE E GIOVANI

INVITALIA.NUOVE.IMPRESE.TASSO.ZERO

Beni Sequestrati alla Criminalità

MISE BENI SEQUESTRATI ALLA CRIMINALITA ORGANIZZATA

AGEVOLAZIONI INTERNAZIONALIZZAZIONE E EXPORT

mise.internazionalizzazione

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI


HORIZON 2020 - PON IMPRESE & COMPETITIVITA'

PON 2014 2020 RICERCA SVILUPPO

CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

MICROCREDITO E FINANZIAMENTI PER LIQUIDITA'

BENI CULTURALI: IMPRESE CREATIVE

PON.FESR.CULTURA

LIFE (2014-2020) Programma per l’ambiente e l’azione per il clima

AMBIENTE.PROGRAMMA.LIFE

No Profit, Sociale e Volontariato

NOPROFIT.SOCIALE.VOLONTARIATO

Selfiemployment - Microcredito ai Giovani

SELFIEMPLOIEMENT.GIOVANI.NEED.UNDER.29

FINALITA

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER PMI

SETTORI

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI

Agevolazioni inserimento sui mercati esteri

INTERNAZIONALIZZAZIONE.CREDITI.ESPORTAZIONE

CERCA

Partecipazione a Fiere

INTERNAZIONALIZZAZIONE.PRIMA PARTECIPAZIONE.FIERE.E.MOSTRE

FONDI BEI: FINAZIAMENTI AGEVOLATI PER LE PMI

CERCA

Iscriviti alla Newsletter

FINANZIAMENTI ALLE IMPRESE FEMMINILI

FINANZIAMENTI PER LE IMPRESE

CHIEDI UN APPUNTAMENTO

HAI UN PROGETTO DI IMPRESA? CHIEDI INFORMAZIONI

RICHIEDI INFORMAZIONI