SICILIA EFFICIENZA ENERGETICA

SICILIA : nuovo bando in pre-informazione per efficientamento imprese e aree produttive.
CESSIONE PRO SOLUTO 150La Regione ha pubblicato la Scheda di preinformazione sulla prossima pubblicazione di un Avviso relativo alla “Procedura a sportello per incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive compresa l’installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l’autoconsumo, dando priorità alle tecnologie ad alta efficienza”
FINALITÀ: incentivare interventi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive compresa l'installazione degli impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l'autoconsumo mediante concessione di agevolazioni sotto forma di contributo in conto capitale sulla base di una procedura valutativa a sportello.
RISORSE DISPONIBILI: € 37.000.000,00, a valere sul PO FESR 2014-2020 Azione 4.2. l
BENEFICIARI: possono partecipare al presente avviso le micro, piccole, medie imprese (PMI) e le Grandi Imprese (GI).PROGETTI AMMISSIBILI:  interventi da realizzare al fine di ridurre i consumi energetici nei cicli produttivi.
CONTRIBUTO: ciascun proponente non potrà ricevere incentivi in misura superiore a € 200.000,00 nel caso di PMI e di € l .000.000,00 nel caso GI. 
L'entità del finanziamento in conto capitale, sarà stabilita a norma degli artt. 38, 41, 49 del Regolamento UE 651/2014 e varierà in relazione alla classe dimensionale dell'impresa proponente. 
MASSIMALE: il costo totale ammissibile del progetto presentato non deve essere superiore a € 3.000.000 per le PMI non energivore e di € 5.000.000 per le PMI energivore e le Grandi Imprese.
DOMANDA: le domande devono essere inviate a partire dalle ore 14:00 del quarantacinquesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dell'Avviso sulla GURS alle ore 24 del cinquantacinquesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dell'Avviso sulla GURS.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCO CHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO  

PO FESR SICILIA 2014/2020

Chiedi un appuntamento a Milano
Chiedi un appuntamento a Torino
Chiedi un appuntamento a Verona
Chiedi un appuntamento a Bologna
Chiedi un appuntamento a Firenze
Chiedi un appuntamento a Roma
Chiedi un appuntamento a Napoli
Chiedi un appuntamento a Bari
Chiedi un appuntamento a Palermo
Chiedi un appuntamento in altre città

Chiedi Informazioni

 

SICILIA Azione 4.2.1

RIDUZIONE DEI CONSUMI ENERGETICI E DELLE EMISSIONI DI GAS CLIMALTERANTI

Incentivi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle micro, piccole, medie e grandi imprese e delle aree produttive compresa l'installazione di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l'autoconsumo, dando priorità alle tecnologie ad alta efficienza.

FINALITÀ

L'Avviso intende incentivare interventi finalizzati alla riduzione dei consumi energetici e delle emissioni di gas climalteranti delle imprese e delle aree produttive compresa l'installazione degli impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile per l'autoconsumo mediante concessione di agevolazioni sotto forma di contributo in conto capitale sulla base di una procedura valutativa a sportello.

DOTAZIONE FINANZIARIA

La dotazione finanziaria disponibile per le operazioni selezionate con 1' Avviso, è pari a 37.000.000,00 euro, a valere sul PO FESR 2014-2020 Azione 4.2. l

  • Tale dotazione finanziaria è destinata per euro 27.750.000,00 alle micro, piccole e medie imprese (75% del totale) e per euro 9.250.000,00 alle Grandi imprese (25% del totale).
  • Le risorse finanziarie potranno essere integrate mediante eventuali dotazioni aggiuntive al fine di aumentare l'efficacia dell'operazione finanziaria, tramite apposito provvedimento.

BENEFICIARI

Possono partecipare al presente avviso le micro, piccole, medie imprese (PMI) e le Grandi Imprese (GI).

PROGETTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili al contributo finanziario le operazioni di seguito riportate, costituendo tale elenco esemplificazione puramente indicativa degli interventi da realizzare al fine di ridurre i consumi energetici nei cicli produttivi:

  • installazione di trasformatori elettrici al fine di azzerare l'energia reattiva;
  • installazione di motori elettrici a più elevata efficienza,
  • installazione di inverter su motori elettrici,
  • sostituzione di caldaie a tecnologia obsoleta,
  • installazione di inverter su compressori,
  • forme di refrigerazione a minor dispendio energetico,
  • il recupero di cascami termici,
  • impianti di generazione combinata di energia elettrica/calore/freddo (cogenerazione/rigenerazione ad alto rendimento di potenza elettrica massima pari a l MW),
  • unità di micro-cogenerazione ad alto rendimento,
  • impianti di produzione energetica da fonti rinnovabili per autoconsumo.

Possono rientrare in questa tipologia di azioni anche interventi non strettamente connessi con la riduzione dell'intensità energetica dei cicli produttivi propriamente detti, ma anche dei consumi complessivi delle imprese beneficiarie.

  • Saranno agevolati anche gli audit energetici - preordinati agli interventi veri e propri di efficientamento energetico ad esclusione degli audit energetici delle grandi imprese, obbligatori ai sensi della normati va vigente.

ESCLUSIONI

Sono esclusi gli interventi che eccedono l'autoconsumo e quelli obbligatori per le imprese (ad es. prescrizioni derivati da leggi in materia ambientale, da provvedimenti di autorizzazione etc.), o necessari a conformarsi a norme dell'Unione già adottate anche se non ancora in vigore.

  • Non sono ammissibili progetti che prevedono interventi di natura strutturale sugli immobili.

CONTRIBUTO

  • Ciascun proponente può presentare distinte domande di partecipazione ali' Avviso.
  • Ciascuna domanda deve essere riferita ad una sola unità operativa.

In ogni caso ed indipendentemente dal numero di domande presentate, ciascun proponente non potrà ricevere incentivi in misura superiore a € 200.000,00 nel caso di PMI e di € l .000.000,00 nel caso GI.

  • L'entità del finanziamento in conto capitale, sarà stabilita a norma degli artt. 38, 41, 49 del Regolamento UE 651/2014 e varierà in relazione alla classe dimensionale dell'impresa proponente.

MASSIMALE

Il costo totale ammissibile del progetto presentato a valere sul presente Avviso in ogni caso non deve essere superiore a euro 3.000.000 per le PMI non energivore e di € 5.000.000 per le PMI energivore e le Grandi Imprese.

DOMANDA

Le domande devono essere inviate a partire dalle ore 14:00 del quarantacinquesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dell'Avviso sulla GURS alle ore 24 del cinquantacinquesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dell'Avviso sulla GURS.

APPROFONDIMENTO

SCARICA I DOCUMENTI

  • Azione 4.2.1 Scheda preinformazione.

CHIEDI INFORMAZIONI 200PX 5 BIANCOCHIEDI APPUNTAMENTO 200 PX BIANCO

 

 

 

 

ANTICIPO FATTURE BANNER 800

 

 

LIQUIDITà 800

 

 

 

PRESTITO SCORTE E CIRCOLANTE 800

 

 

 

ITALIA CONTRIBUTI HEADER960.LOGO.500

  VI INTERESSANO AGEVOLAZIONI FINANZIARIE DI UN'ALTRA REGIONE?

CHIEDI INFORMAZIONICHIEDI APPUNTAMENTO

VISITA I NOSTRI SITI REGIONALI:

- LombardiaContributi.it

- PiemonteContributi.it

- VenetoContributi.it

- ValledAostaContributi.it

- LiguriaContributi.it

- TrentinoAltoAdigeContributi.it

- FriuliVeneziaGiuliaContributi.it

- EmiliaRomagnaContributi.it

- ToscanaContributi.it

- UmbriaContributi.it

- MarcheContributi.it

- LazioContributi.it

- AbruzzoContributi.it

- MoliseContributi.it

- CampaniaContributi.it

- PugliaContributi.it

- BasilicataContributi.it

- CalabriaContributi.it

- SiciliaContributi.it

- SardegnaContributi.it

PULSANTE.CHIEDI.INFORMAZIONI


 
Logo Italia Contributi
® ITALIA CONTRIBUTI E' UN MARCHIO REGISTRATO E PROTETTO
Tutti i diritti sono riservati
Vietato riprodurre, copiare o ripubblicare articoli e contenuti senza autorizzazione